fbpx
Author

Antonio

gatto allergie
Alimentazione Gatto

Allergia alimentare nel gatto: sintomi e rimedi

posted by Antonio 0 comments

Le allergie alimentari possono purtroppo interessare anche i nostri amici felini e sono più diffuse di quello che immaginiamo. I gatti che non tollerano bene determinati tipi di alimenti sono infatti parecchi e sembra che la causa principale del diffondersi delle allergie sia da imputare alla scarsa qualità del cibo che viene dato loro. I mici che vivono prevalentemente in casa infatti si trovano sempre più spesso a mangiare alimenti industriali, poco adatti al loro metabolismo, ed è proprio da qui che nascono intolleranze ed allergie.

Riconoscere questo genere di problematica è importante, perché ne va della salute del gatto che a lungo andare potrebbe manifestare disturbi sempre più seri. Vediamo allora insieme quali sono i sintomi tipici dell’allergia alimentare e come porvi rimedio.

Allergia alimentare nel gatto: come riconoscerla

Riconoscere un’allergia alimentare nel gatto non è sempre facile, in quanto tale problematica può manifestarsi con una grande varietà di sintomi ed interessare non solo il sistema gastro-intestinale dell’animale ma anche la respirazione e la pelle ad esempio.

Tra le manifestazioni più comuni, che possono dipendere da un’allergia alimentare e non devono mai essere sottovalutate, troviamo le seguenti:

  • Diarrea e vomito frequenti;
  • Dermatite ed irritazioni della pelle;
  • Prurito;
  • Perdita di molto pelo;
  • Difficoltà respiratorie;
  • Infiammazione delle orecchie, che si presentano spesso rosse.

Non è detto che un gatto allergico manifesti tutti questi sintomi: talvolta ne presenta solamente uno, dunque è bene prestare sempre attenzione.

Come comportarsi se il gatto ha un’allergia alimentare

Se il gatto ha un’allergia, la primissima cosa da fare è quella di impostare una dieta per esclusione, in modo da capire quale siano gli alimenti nei confronti dei quali è intollerante. Fortunatamente, al giorno d’oggi esiste del cibo per gatti ipoallergenico, pensato appositamente per quei felini che soffrono di tale disturbo e che necessitano di un’alimentazione specifica. È questa la strada da seguire per evitare che il proprio micio vada incontro a problematiche di salute: somministrargli alimenti che siano privi di quegli allergeni che gli fanno male.

Allergia alimentare nel gatto: perché non sottovalutarla

Le allergie alimentari non devono mai essere sottovalutate, perché esattamente come avviene per noi esseri umani anche nei gatti si manifestano con una serie di problematiche spesso serie. Il micio in sostanza si trova a soffrire ogni volta che ingerisce il cibo incriminato, ma non ha la capacità di comprendere in autonomia che quel determinato alimento lo fa stare male. Dobbiamo essere dunque noi a modificare la sua dieta, per consentirgli di vivere in piena salute ed evitare che soffra per un motivo assolutamente risolvibile.

Se il micio è abituato ad uscire di casa spesso, potrebbe capitargli di mangiare inconsapevolmente degli alimenti ai quali è allergico. In questo caso può essere utile fargli sempre trovare sul balcone un vaso di erba gatta: mangiarla infatti aiuta il micio a vomitare e liberare dunque lo stomaco qualora si sentisse poco bene a livello gastrico. Si tratta di una pratica comune tra i felini, che proprio in questo modo risolvono il problema del mal di stomaco.

access gatto
Razze di Gatti

Gli accessori indispensabili per il tuo gatto

posted by Antonio 0 comments

Il gatto è un animale molto autonomo, forte e indipendente. Quando vive in casa ed è abituato alla compagnia delle persone, può sorprendere il suo essere tenero e bisognoso di coccole. È sicuramente un ottimo compagno di vita, con la differenza che necessita di meno attenzioni rispetto a quelle che riserveresti ad un cane. In ogni caso, è necessario possedere in casa alcuni oggetti e accessori indispensabili che possano permettere al tuo felino di muoversi agevolmente, dentro e fuori le mura domestiche, di mangiare, di restare pulito e di divertirsi. 

Cosa comprare per il tuo gatto

Il catalogo online di Trade Shop Italia offre innumerevoli soluzioni per i tuoi amici a quattro zampe: scopriamo subito quali sono i must-have!

Lettiera
Chi ha un gatto in casa sa bene quanto sia indispensabile avere una lettiera, ovvero una toilette appositamente progettata per loro. In commercio ne esistono di diversi tipi, dalla semplice lettiera in plastica aperta a quella chiusa e autopulente, in grado di contenere anche i cattivi odori e le eventuali fuoriuscite di sabbia. L’ideale sarebbe posizionarla in un luogo tranquillo della casa, lontano dal passaggio abituale e dai rumori provenienti dall’esterno. Inoltre, è importante che sia adeguata alle dimensioni dell’animale. Per evitare che il gatto, uscendo dalla lettiera, possa sporcare il pavimento, si dovrebbe collocare un tappetino apposito davanti all’entrata. Oltre al tappetino, munitevi anche di paletta, un oggetto indispensabile in grado di garantire una corretta pulizia della lettiera: infatti, si utilizza per raccogliere i grumi di urina e feci presenti nella sabbia.

Cibo e acqua: ciotole o dispenser automatico per gatti
Per permettere al tuo gatto di nutrirsi in maniera confortevole, in casa non può mancare il dispenser automatico di cibo e acqua, per far sì che l’animale abbia la giusta dose quotidiana di sostentamento. Un’alternativa potrebbe essere quella di acquistare delle ciotole apposite.
Le ciotole ideali sono in ceramica oppure in acciaio. Quelle in plastica sono da sconsigliare perché assorbono gli odori, i quali persistono anche dopo svariate pulizie infastidendo l’olfatto sensibile del tuo gatto. Inoltre, lo sfregamento del musetto contro la plastica potrebbe causare l’acne felina: una malattia poco conosciuta dai proprietari ma che può essere molto fastidiosa per il gatto.

Tiragraffi per gatti

Il tiragraffi è l’accessorio più amato dai gatti e permette loro di conservare l’istinto felino, affilando e limando le unghie. Le unghie dei gatti non vanno mai tagliate perché si rischia di far loro del male.
Quindi, per evitare che i vostri pelosi rovinino i mobili o il resto dell’arredamento, sarebbe opportuno procurarsi quanto prima un buon tiragraffi. I più comuni sono di forma cilindrica, ma in commercio ne esistono di diverse forme e dimensioni. Alcuni di questi sono addirittura dei veri e propri accessori di lusso per il tuo gatto, basti pensare alle casette costruite su più piani.

Guanto spazzola per gatti

Il guanto spazzola permette di pulire e coccolare al contempo il tuo gatto, senza spaventarlo. Il pelo viene spazzolato via accarezzando il gatto e rimanendo intrappolato all’interno del guanto, formando uno strato compatto che si rimuove facilmente. 

Trasportino per gatti
Il trasportino è un altro accessorio indispensabile: permette al tuo gatto di viaggiare o di portarlo dal veterinario per effettuare qualche controllo di routine. Il consiglio è quello di scegliere un modello che non sia né troppo grande né troppo piccolo, ma proporzionato al corpo dell’animale. L’ideale sarebbe quello di posizionare anche un cuscino all’interno, in modo da rendere il trasporto comodo e rassicurante.

Cuccetta per gatti

Un’altra cosa da non sottovalutare è la presenza di una cuccetta morbida, per permettere al tuo gatto di riposare nel migliore dei modi. Ricorda che i felini amano la morbidezza e il calore, due caratteristiche essenziali che ti guideranno nella scelta giusta da fare.

 

Curiosità Sui Gatti

Come lavorare con gli animali esotici

posted by Antonio 0 comments

Sei sempre stato appassionato di animali esotici e ti piacerebbe trovare un lavoro che ti permetta di conoscere ed entrare in contatto con le specie più particolari? Allora hai diverse opportunità, perché sono diverse le figure professionali che hanno a che fare con gli animali esotici. In alcuni casi è necessario un titolo di studio specifico, mentre in altri è sufficiente seguire un corso di formazione. Vediamo nel dettaglio quali sono i lavori più interessanti per gli appassionati di animali e di specie esotiche in particolare.

# Veterinario e assistente veterinario

Una delle professioni sicuramente più gettonate dagli amanti degli animali è quella del veterinario, il cui scopo è quello di assistere e curare gli amici a 4 zampe ma non solo. Può capitare anche di doversi occupare di animali differenti, come appunto le specie selvatiche che necessitano di accorgimenti particolari. Per diventare veterinario è necessario conseguire la laurea magistrale e superare l’esame di ammissione per essere iscritti all’Albo. Il percorso di studio è dunque piuttosto lungo e complesso, ma le soddisfazioni non mancano di certo. In alternativa, si può seguire lo specifico corso assistente veterinario, che permette di lavorare nel medesimo ambito affiancando il medico durante le sue mansioni. Anche in questo modo è possibile entrare in contatto con gli animali esotici e scoprire moltissime cose interessanti sul loro conto.

# Zoologo

Un’altra figura professionale che consente di lavorare a contatto con gli animali esotici è quella del zoologo, chiamato anche biologo faunistico. Il suo compito è quello di studiare le varie specie ed il loro habitat, dunque chi svolge tale professione è spesso in viaggio in Paesi lontani. Il zoologo può tuttavia lavorare anche presso una struttura fissa, come dipendente, e percepire uno stipendio alquanto dignitoso. Per diventare biologo faunistico è però necessario conseguire la laurea specialistica e non solo. Chi desidera fare carriera in questo settore deve spesso frequentare master e dottorati dunque il percorso formativo può diventare piuttosto lungo.

# Biologo marino

Un altro lavoro decisamente interessante per chi è appassionato di animali esotici e in particolare di quelli che popolano i mari e gli oceani è quello del biologo marino. Se ti piace l’idea di viaggiare e di trascorrere diversi mesi in acqua alla ricerca di nuove specie, questo potrebbe proprio essere il lavoro perfetto per te. Anche in tal caso, però, devi conseguire una laurea magistrale in biologia marina ed è bene che tu sia consapevole del fatto che le materie di studio non sono semplicissime. Per diventare un biologo marino dunque devi avere una grande passione, ma anche voglia di studiare e disponibilità a viaggiare di frequente.

Quelle che abbiamo visto sono le professioni che ti consentono di lavorare a stretto contatto con gli animali esotici, che come ben saprai non sono diffusissimi in Italia. Bisogna ricordare che molte specie sono vietate nel nostro Paese e che spesso coloro che hanno il privilegio di lavorare a contatto con la fauna esotica si occupano di ricerche e studi. Si tratta insomma di un ambito particolare, al quale tuttavia non è impossibile accedere.

Cura dei Gatti

Malattie e parassiti: come proteggere il proprio gatto

posted by Antonio 0 comments

Il nostro gatto è una parte importante della nostra famiglia. Sono animali in grado di dimostrare affetto, legandosi a noi in modi che neanche potremmo immaginare. Per questo è importante riuscire a curare al meglio il proprio animale domestico, proteggendolo dall’insorgere di malattie di vario genere.

 

Molte patologie vengono trasmesse dai parassiti, ed è il motivo per cui consigliamo di utilizzare antiparassitari per gatti. Si tratta di prodotti efficienti e sicuri, in grado di tenere le minacce lontane dal nostro amato felino.

 

Scopriamo insieme di più sia sugli antiparassitari che sulla prevenzione.

 

Parassiti e malattie

 

I parassiti del gatto possono essere più pericolosi di ciò che sembra. Un esempio è la pulce, che all’apparenza tende a provocare solo un forte prurito, ma che in realtà può creare le condizioni per altre infezioni.

 

La pulce stessa, mordendo il nostro gatto, può trasmettergli virus e batteri. In più il gatto quando si gratta troppo rischia di generare delle ferite, lasciando la pelle aperta e indifesa contro patologie infettive.

 

Se il vostro gatto ha avuto un’infestazione da zecche, pulci o altri parassiti, vi consigliamo di contattare subito il veterinario. Fate attenzione a particolari comportamenti anomali, perché potrebbero nascondere l’avanzamento di eventuali malattie.

 

Uno degli esempi più comuni è la leishmaniosi, patologia che può dare origine anche a zoonosi, ovvero alla trasmissione verso l’essere umano, successivamente al contagio del nostro animale domestico.

 

Attenti anche in casa

 

I gatti domestici fanno spesso vite molto differenti tra loro. In campagna, ad esempio, si usa lasciarli liberi di passeggiare nei dintorni, senza un particolare controllo. In città, invece, è piuttosto comune che il gatto viva esclusivamente tra le mura domestiche.

 

Bisogna fare attenzione, perché anche un gatto che passa le giornate in casa può rischiare di contrarre dei parassiti. Possiamo infatti portarli noi stessi dall’esterno, magari dopo una giornata in campagna. Oppure possono raggiungere in vari modi il nostro balcone, magari portati da altri animali, come gli uccelli.

 

Per questo la prevenzione non va sottovalutata e anche un gatto che non esce di casa deve essere protetto con degli antiparassitari dedicati.

 

Scegliere l’antiparassitario giusto

 

Gli antiparassitari sono estremamente sicuri, e non sono tossici per il nostro gatto. Nonostante ciò si dividono per età: per i gattini è molto importante utilizzare degli antiparassitari indicati per il loro livello di crescita.

 

Potete chiedere consiglio al vostro veterinario, che saprà indicarvi la scelta migliore per il vostro animale domestico.

 

Sul mercato sono presenti molti antiparassitari, come ad esempio i classici collari, gli spray e anche le soluzioni Spot On. Ricordate che qualsiasi tipo di antiparassitario ha una sua durata ben specifica, indicata sulla confezione.

 

Segnate sul calendario o su una agenda quando avete applicato il prodotto e anche la data in cui finirà il suo effetto. In questo modo non lascerete il vostro animale senza protezione contro i pericolosi parassiti.

 

La scelta oggi è ampia e possiamo trovare diversi prodotti che ci permettono di offrire al nostro gatto una protezione effettiva, cercando di arrecargli il minor disturbo possibile. Nel caso  di indecisione, possiamo affidarci al nostro veterinario per una panoramica sui migliori prodotti presenti in commercio.

 

Tenere puliti casa e giardino

 

I parassiti si annidano facilmente nelle zone meno curate. Per questo è fondamentale che il proprio giardino sia ben pulito, senza erbacce, erba alta o sterpaglie. In questo modo renderemo il principale habitat del nostro gatto a prova di parassiti.

 

Purtroppo non possiamo controllare anche i luoghi che frequenta il nostro animale domestico quando esce dal giardino. Ecco perché la prevenzione non va sottovalutata.

Nel caso in cui il vostro gatto sia infestato di parassiti, pulite casa da cima a fondo.

 

I parassiti possono annidarsi negli oggetti e nelle stanze frequentate dal gatto. Curatevi bene di lavare cucce, cuscini, tappeti e ogni genere di superficie legata al vostro animale domestico.

 

Parassiti come le pulci hanno un tempo di riproduzione bassissimo, e bastano poche settimane per generare migliaia di esemplari. La lotta potrebbe apparire come impari, dato che le pulci hanno straordinarie capacità riproduttive e possono proliferare in cicli brevi. Tuttavia con la giusta attenzione agli ambienti di casa e immediatamente esterni, nonché alla pulizia del nostro gatto, le occasioni di contatto e proliferazione possono esse ridotte sensibilmente.

ANCORA UN’AVVENTURA DI GATTOBLU SENZA PAURA
Libri, Film e Canzoni sui gatti

ALFAGATTO – ANCORA UN’AVVENTURA DI GATTOBLU SENZA PAURA Recensione

posted by Antonio 0 comments

Inseguendo si impara…lo sa bene Gatto Blu, il gatto, protagonista di questa storia, che, svegliato da una vivace farfallina gialla, inizierà un rocambolesco inseguimento lungo tutto l’alfabeto per acciuffare l’impavido insettino.

L’avventura dei nostri eroi è raccontata in strofe in cui il suono vivace ed elegante della rima si accompagna al colore delle belle e vivide illustrazioni.

“Lascia il micio la poltrona, vuoi seguirlo tutt’a un tratto per cercar quella birbona e imparare l’alfagatto”.. è questo l’invito che l’autrice del testo Flaminia Giovanelli e l’illustratrice Paola Bevicini rivolgono ai piccoli lettori. Questi, insieme ai due personaggi del racconto, Gatto blu e la farfallina gialla, impareranno le lettere dell’alfabeto. E’ su di esse, infatti, che salta Gatto blu e svolazza la piccola farfalla.

Partendo dalla A, vedremo Gatto blu arrotolarsi nella B, saltare sulla H, disperarsi nella Q, arrabbiarsi sulla U, abbandonare la sua frustrazione e scoprire l’amicizia sulla Z.

Alfa Gatto è così, non solo un viaggio nelle lettere dell’alfabeto, ma è anche un’avventura nelle emozioni dei nostri eroi che, conservando le loro diversità, lui gatto, lei farfalla, lui blu, lei gialla, impareranno a conoscersi, a gestire le loro emozioni e a volersi bene.

Il libro è edito da Cantagalli Editore, come pure La Stella racconta. Una storia d’amore in rima e colore, (2009); L’isola del gatto blu. Avventure e paure all’ombra delle palme (2011); Apriti sipario sulla storia appassionata del torero e dell’amata (2013); Tommaso d’Aquino. Santo capricci e angelici pensieri (2019) sempre ad opera di Flaminia Giovanelli e Paola Bevicini.

Alessandra Piccirilli

’ISOLA DEL GATTO BLU
Libri, Film e Canzoni sui gatti

L’ISOLA DEL GATTO BLU – AVVENTURE E PAURE ALL’OMBRA DELLE PALME Recensione

posted by Antonio 0 comments

C’era una volta un’isola dove, tranne l’uomo, vivevano tanti animali in uno stravagante assortimento della natura. C’erano infatti scimmie ed elefanti accanto a stambecchi, castori e foche. Su quest’isola viveva pure un gatto, depresso, per via del suo pelo blu, motivo per il quale era sempre canzonato dagli altri animali.

Un bel giorno, l’arrivo del temutissimo serpente, ben noto per sola fama agli abitanti dell’isola, getta tutti in una tremenda agitazione. L’unico a non scappare è proprio il Gatto Blu che rimane ad aspettare la sua probabile, imminente morte come una liberazione da una vita diventata insostenibilmente triste.

Ma il serpente non mangerà Gatto Blu, anzi, l’incontro tra i due sarà l’inizio di un’alleanza, un’amicizia fraterna che porterà Gatto Blu a cambiare totalmente la sua vita e anche quella di tutti gli abitanti dell’isola.

Grazie a questo libro, i piccoli lettori potranno fare un viaggio in un territorio magico, dove gli stambecchi diventeranno infermieri, gli orsi, dottori, dove la solidarietà e l’aiuto gli uni per gli altri, saranno le chiavi per costruire una società migliore.

Il racconto, scritto da Flaminia Giovanelli e illustrato da Paola Bevicini, edito da Cantagalli Editori, è adatto ai più piccoli, ma anche agli adulti. Sia per gli uni che per gli altri garantiamo infatti una lettura piacevole e divertente grazie all’uso di una raffinata rima in versi e delle vivaci illustrazioni che colorano il libro.

Ad opera di Flaminia Giovanelli e Paola Bevicini sono pure: La stella racconta. Una storia d’amore in rima e colore (2009); L’Alfagatto (2012); Apriti sipario sulla storia appassionata del torero e dell’amata (2013); Tommaso d’Aquino, Santi capricci e angelici pensieri(2019).

Alessandra Piccirilli

frontline
Cura dei Gatti

Antiparassitari per gatti: la nostra guida

posted by Antonio 0 comments

Il nostro gatto è sempre esposto – sia che viva prevalentemente in casa, sia nel caso in cui passi molto tempo all’aperto – all’attacco di diversi tipi di parassiti. Le pulci sono sicuramente i nemici più comuni, anche se ne esistono altri che possono trovare ospitalità sul manto di fuffi.

Prepararsi scegliendo dei buoni antiparassitari per gatti è d’obbligo – per chi vuole prendersi cura in modo efficace del proprio felino domestico e permettergli di vivere tranquillo, lontano da possibili infestazioni parassitarie. 

Vedremo in questa breve guida quali sono i prodotti più utili, come applicarli e da che tipo di parassiti possono proteggere i nostri amici animali. Con qualche suggerimento per rendere il nostro ambiente domestico (anche in esterno) il più sicuro possibile. 

 

Casa e giardino vanno sempre tenuti puliti

Casa e giardino possono rappresentare l’habitat favorevole per diversi tipi di parassiti che possono colpire il gatto. Per questo motivo, igiene e ordine sono aspetti fondamentali per il benessere, anche nel lungo periodo, del nostro amico felino. 

Per quanto riguarda gli interni dell’abitazione, dovremo preoccuparci di lavare con frequenza cuscini, sedie con coperture in tessuto, divani e tappeti, tende e drappeggi con una certa frequenza. Non servono trattamenti specifici: un comune lavaggio in lavatrice sarà più che sufficiente per eliminare i parassiti, le larve e le eventuali uova deposte. 

Per quanto riguarda il giardino, il lavoro da fare sarà più importante. È sempre consigliato tenere il prato corto, i cespugli ben potati e più in generale mantenere un buono stato di ordine. Così facendo, ridurremo gli spazi all’interno dei quali i parassiti del gatto possono trovare albergo. Uno sforzo importante, è vero, ma altrettanto indispensabile per chi vuole permettere al proprio gatto di godere di ottima salute. 

 

Se abbiamo qualche sospetto, meglio contattare il veterinario 

Se abbiamo il sospetto che il nostro gatto sia stato attaccato da parassiti, è necessario contattare il veterinario per chiedere qualche prezioso consiglio. A meno che non si tratti di infestazioni di pulci al primissimo stadio, è sempre meglio fare affidamento all’esperienza di un professionista per decidere come intervenire e quali prodotti utilizzare. 

Prendere decisioni per conto proprio, soprattutto se non si ha la certezza del tipo di parassiti che abbiamo davanti, può essere deleterio per la salute del nostro gatto. I veterinari hanno l’esperienza per valutare il grado di attacco dei parassiti e intervenire con le giuste tempistiche e con I prodotti più indicati. 

In commercio abbiamo diverse alternative per tutelare il nostro gatto

Oggi in commercio troviamo decine di prodotti che possono essere utili per la protezione del nostro gatto. Dai prodotti spot on, applicabili in modo rapido e direttamente sul manto del nostro felino, fino a i collari, passando per i prodotti spray, che se di qualità offrono un grado di protezione altissimo. 

L’unico consiglio che possiamo dare in questo ambito è di affidarsi a prodotti di marchi conosciuti e che abbiano una reputazione avvalorata dalla scienza. Il rischio che si corre, soltanto per risparmiare qualche euro, è molto alto. Una disinfestazione mediocre può peggiorare il problema sul medio e lungo periodo.

Affidarsi invece alla scienza, che può effettivamente fornirci dei buoni risultati in termini di prevenzione e disinfestazione, ci permette di dormire sonni tranquilli, certi di aver offerto al nostro gatto tutta la protezione di cui necessita.

gatto-covid
Curiosità Sui Gatti

Covid: scoperta variante inglese in un gatto

posted by Antonio 0 comments

È il primo caso in Italia che viene scoperto di contagio da covid di un gatto, è stato contagiato dalla variante inglese.

A scoprirlo è stato l’istituto zooprofilattico sperimentale di Piemonte Liguria e Valle d’Aosta, su un gatto di 8 anni maschio che vive a Novara in casa.

Ma non bisogna preoccuparsi perché la causa della malattia del gatto sono stati loro proprietari gli animali vivevano in casa con i proprietari che erano infetti.

L’Oipa, l’Iss ha chiarito che gli animali non lo trasmettono – Il caso del gatto contagiato dai suoi familiari “dimostra una volta di più che non sono gli animali a trasmettere il coronavirus, ma il contrario”

Ora l’istituto sta lavorando all’approfondimento del caso in stretta connessione con la Regione Piemonte e il ministero della Salute. ”La positività del gatto non deve generare allarmi – osserva Bartolomeo Griglio, responsabile della Prevenzione della Regione Piemonte – a causa della malattia dei loro proprietari, gli animali d’affezione si ritrovano a vivere in ambienti a forte circolazione virale. Non è dunque inatteso che anch’essi possano contrarre l’infezione, ma non esiste evidenza scientifica sul fatto che giochino un ruolo nella diffusione del Covid-19. 

Quindi non esiste nessuna prova che loro giocano un ruolo nella diffusione del covid-19, gli umani sono sempre i primi a diffondere la malattia.

Il gatto è i loro padroni sono in via di guarigione e l’istituto zooprofilattico sta effettuando diagnosi e accertamenti

 

I Veterinari consigliano massima prevenzione per i gatti in questo periodo e l’assunzione di vitamine per rafforzare le difese immunitarie

[amazon bestseller=”vitamine gatto” items=”4″]

gatto chiesa
Curiosità Sui Gatti

Pontedera, caos in chiesa il gatto aggredisce il sacerdote

posted by Antonio 0 comments

Una disavventura davvero particolare per il parroco del Duomo di Pontedera, un gatto entra in chiesa e genera il caos.

Il sacerdote ha provato a mandarlo via ma inutilmente Il gatto ha iniziato ad aggredirlo.

Il sacerdote non sapendo che fare ha chiamato i vigili del fuoco e la Polizia municipale.

I pompieri non sono riusciti a farlo uscire da dietro all’altare.

Hanno dovuto chiamare l’associazione animalista per catturarlo che con un trasportino lo ha portato fuori dalla chiesa.

Il parroco, don Dino si è fatto medicare in ambulatorio per i graffi riportati dopo l’incontro con il gatto.

Fonte dell’articolo : www.clicknotizie.it

cuscinetti della zampa del gatto
Cura dei Gatti

Cuscinetti gatto: cosa fare se si staccano

posted by Antonio 0 comments

La pelle sulla superficie del cuscinetto della zampa del gatto è più spessa della pelle di altre parti pelose, ma poiché ci sono molti nervi all’interno della pelle, è molto sensibile. A causa della sensibilità, posso camminare senza problemi in luoghi instabili.

Cosa sono i cuscinetti?

I cuscinetti sono fibre grasse ed elastiche, in modo che le piante dei piedi possano essere strettamente integrate con i dossi.

Inoltre, i cuscinetti sulla pianta dei piedi del gatto svolgono un ruolo antiscivolo.

Per il gatto il metodo per non scivolare è sudare. Non avendo ghiandole sudoripare ad eccezione del cuscinetto di carne. I gatti sudano non per regolare la temperatura corporea, ma per prevenire lo slittamento. Lo stesso vale per noi umani, i palmi delle nostre mani sudano quando siamo nervosi. Quando gli umani erano scimmie, sudavano per evitare lo slittamento quando si arrampicavano sugli alberi. Lo stesso principio si applica alla sudorazione delle stuoie del gatto.

Inoltre, i cuscinetti carnosi e sensibili assicurano che non ci sia rumore durante la caccia. Può essere chiamato un cuscinetto di silenziamento. Tuttavia, sebbene sia molto sensibile, farà sentire il gatto “molto a suo agio” se viene toccato leggermente. Se il proprietario può toccare delicatamente con affetto, il gatto aprirà le zampe e mostrerà uno sguardo molto felice. Ovviamente le carezze violente sono insopportabili.

Alcune persone dicono che il peeling della pelle del gatto può essere causato dalla tigna del gatto. Se davvero non conosci la causa, dovresti portare il gatto in ospedale per un esame. Certo, a volte il peeling della stuoia del gatto può anche essere dovuto al clima secco. Il tappetino del gatto manca di umidità e la pelle diventerà secca e tesa, provocando screpolature, desquamazione o persino stuoie secche e screpolate o persino sanguinamento. Astuccio.

Cosa fare se si stacca la pelle sui cuscinetti della zampa del gatto?

In questo caso, la ferita deve essere pulita e disinfettata in tempo e deve essere eseguito un semplice bendaggio. Allo stesso tempo, preparare più acqua potabile per il gatto per garantire l’umidità dell’ambiente, fornire un ambiente di vita adatto per il gatto domestico e impedire che la pelle si stacchi nuovamente dal tappetino.

Inoltre, anche il peeling delle stuoie del gatto può essere influenzato da malattie della pelle. Sebbene le zampe del gatto siano protette dai peli, potrebbero comunque essere infettate da batteri o funghi. Possono presentare arrossamento, gonfiore, infiammazione, gonfiore, desquamazione e iperemia.

Se si verificano questi sintomi, dovresti portare il gatto in ospedale per la diagnosi e il trattamento in tempo. Se necessario, possono essere richieste procedure e il movimento del gatto deve essere limitato e il cuscinetto deve essere adeguatamente protetto.

 

gatto più costosi
Razze di Gatti

Le 10 razze di gatti più costose al mondo

posted by Antonio 0 comments

Sai quali sono le 10 razze di gatti più costose al mondo?

Le razze di gatti d’élite meritano un’attenzione speciale e hanno una certa particolarità. Diamo un’occhiata alle razze di gatti più costose. Guardando le loro foto, non puoi rimanere indifferente, perché sono così straordinarie, carine, aggraziate, soffici. I tuoi vicini certamente non li hanno.

Le 10 razze di gatti più costose al mondo

Considera le 10 razze di gatti più d’elite al mondo e scopri qual è il loro prezzo approssimativo.

10. Blu di Russia

blu di russia

Blu di Russia

Questo gatto non è solo uno dei gatti a pelo corto più popolari, ma si colloca anche al 10 ° posto nella TOP delle razze più costose.

Il suo costo varia da € 400 a € 2.000.

Il mantello bluastro è ciò che distingue questa razza di gatti da tutte le altre. Hanno un carattere gentile e flessibile, ma possono mostrare ostinazione e amore per la libertà.

9. Sarengeti

gatto Serengeti

Gatto Serengeti

Questa razza di gatti è stata allevata in California incrociando un gatto orientale e un gatto del Bengala . Questi gatti sono robusti, hanno orecchie grandi, zampe lunghe e un colore insolito (macchie). Questi sono gatti molto graziosi che hanno tratti caratteriali come: socievolezza, giocosità e mobilità.

Il loro costo va dai 600 ai 2000 euro.

 

8.Elfo

Gatto Elfo

Gatto Elfo

Questa razza di gatti d’élite è stata allevata abbastanza di recente (nel 2006) in seguito all’incrocio dello Sphynx canadese con l’ American Curl . Quindi abbiamo ottenuto un tale “miracolo”: un gatto senza pelo con le orecchie arricciate. Gli elfi sono creature amichevoli, intelligenti e dispettose.

Il costo di un gatto di questa razza va da 800 a 2000 euro.

 

7.Toyger

 

gatto Tyger

Gatto Tyger

Toyger, una delle razze di gatti più grandi, assomiglia a una copia più piccola di una tigre. Questa razza di gatti è chiamata “tigre giocattolo”.

Questo gatto intelligente, leale e socievole costerà tra € 500 e € 3.000.

 

6. American Curl

American Curl

American Curl

Questi simpatici gatti con le orecchie arricciate sono straordinariamente belli. I gatti di questa razza sono molto curiosi e giocherelloni, si adattano facilmente a nuovi ambienti e fedeli al loro proprietario.

Il loro costo può variare da 1000 a 3000 euro.

5.Gatto Bengala

gatto_bengala

gatto_bengala

Un gatto con un colore leopardato si distingue per il suo corpo maestoso e la sua grazia. Sono animali molto socievoli, molto gentili e sensibili. Stranamente, questi gatti amano fare il bagno e sedersi sulle spalle del proprietario.

 Il costo di un gattino del Bengala può variare da € 1.000 a € 4.000.

 

 4.Safari

gatto safari

gatto safari

Questa razza ibrida rara e costosa è stata allevata nel 1970. Safari assomiglia a un gatto domestico con un colore particolare. Un individuo benevolo è energico, ma equilibrato, gentile e amorevole.

Il suo costo va dai 4000 agli 8000 Euro.

 

3.gatto Kao-mani

gatto Kao-mani

gatto Kao-mani

Il gatto è di origine thailandese. Questa è una razza abbastanza antica, le cui radici hanno origine nel 1350. I capelli bianchi come la neve e gli occhi espressivi di colore blu e giallo sono ciò che li distingue dagli altri gatti.

Il colore degli occhi può essere diverso: un occhio è blu, l’altro è giallo, il che è molto insolito.

Il costo di questi gatti varia da € 7.000 a €10.000.

 

2. Gatto Chausie

gatto Chausie

gatto Chausie

I gatti di questa rara razza si distinguono per la loro somiglianza con una lince.

Il fatto è che questa razza è stata allevata incrociando una lince di palude con un gatto abissino .

Questi gatti snelli con bellissime nappe sulle orecchie, un insolito “muso” e gambe lunghe, sono intelligenti, socievoli ed eccessivamente attenti a tutto ciò che accade.

Il costo di un gattino di questa razza va da 8000 a 10000 euro.

 

1. Gatto Savannah

gatto savannah

gatto savannah

Il primo posto d’onore del gatto più costoso è Savannah .

Il costo di un gattino della savana può variare da €4.000 a € 22.000.

Ora sai qual è la razza di gatti più elitaria , considereremo le sue caratteristiche in modo più dettagliato.

La razza di gatti più costosa è Savannah

Savannah è un gatto, il cui costo è “fuori scala”, un magnifico animale della famiglia felina.

Questo grosso gatto attira l’attenzione perché è bellissima.

Grandi orecchie, colore maculato, zampe lunghe, altezza e peso sono le differenze che distinguono nettamente questa razza da tutte le altre. Le savane hanno un alto livello di intelligenza. Sono calmi, ma curiosi e attivi.

Non amano i piccoli spazi perché amano correre. Questi gatti amano nuotare e giocare.

Qual’è il tuo preferito?

cibo preferito dai gatti
Razze di Gatti

Cibo preferito dei gatti: come si ciba il gatto in natura

posted by Antonio 0 comments

Per vivere una vita lunga e sana, il tuo gatto ha bisogno di una corretta alimentazione. Ecco alcune cose da

considerare quando si seleziona una dieta appropriata per il proprio gatto.

Nutrienti necessari 

I gatti sono carnivori, il che significa che fanno affidamento sui nutrienti presenti solo nei prodotti animali. I gatti si sono evoluti come cacciatori che consumano prede che contengono elevate quantità di proteine, quantità moderate di grassi e una quantità minima di carboidrati, e la loro dieta richiede ancora oggi queste proporzioni generali. I gatti richiedono anche più di una dozzina di altri nutrienti, tra cui vitamine, minerali, acidi grassi e aminoacidi.

Sebbene il tuo gatto abbia bisogno di determinate quantità di ciascun nutriente specifico per essere sano, di più non è sempre meglio. Ciò è particolarmente vero per le vitamine e i minerali, quindi l’uso di integratori di solito non è necessario se si alimenta una dieta equilibrata e completa. Gli integratori possono essere dannosi per il tuo gatto e non dovrebbero mai essere somministrati senza l’approvazione di un veterinario. I gatti dovrebbero avere sempre accesso ad acqua fresca e pulita.

Tipi di cibo

Gli alimenti per gatti commerciali sono formulati come secchi, semi umidi e in scatola. Questi prodotti differiscono per contenuto d’acqua, livello di proteine, densità calorica, appetibilità e digeribilità.

Il cibo secco

Il cibo secco contiene tra il sei e il 10 percento di acqua. A seconda della specifica formulazione, una miscela di ingredienti viene combinata, estrusa ed essiccata in bocconcini. Gli ingredienti possono includere:

  • carne e / o sottoprodotti della carne
  • pollame e / o sottoprodotti di pollame
  • cereali e / o sottoprodotti del grano
  • pasto a base di pesce
  • fonti di fibre
  • Latticini
  • integratori vitaminici e minerali

I pezzi di cibo secco vengono spesso poi ricoperti di esaltatori di sapidità, come il grasso animale, per rendere il cibo più appetitoso.

Il cibo secco per gatti è relativamente poco costoso e, poiché non si secca, offre ai proprietari la comodità di un’alimentazione “libera”. Tuttavia, il cibo secco può essere meno appetibile per un gatto rispetto al cibo umido o semi-umido e, a seconda dei tipi e della qualità degli ingredienti, può anche essere meno digeribile. Se si utilizzano alimenti secchi, è importante conservare le porzioni non utilizzate in un luogo fresco e asciutto e non utilizzare il cibo dopo la data di scadenza. I proprietari spesso acquistano grandi quantità di cibo secco che a volte possono essere conservati per mesi, quindi è molto importante controllare la data di scadenza prima di dargli da mangiare. Conservare il cibo per un lungo periodo di tempo riduce l’attività e la potenza di molte vitamine e aumenta la probabilità che i grassi diventino rancidi.

Cibo semi umido 

La carne e i sottoprodotti della carne sono gli ingredienti principali del cibo semi-umido, che contiene circa il 35% di umidità. Altri materiali, tra cui farina di soia, cereali, sottoprodotti del grano e conservanti vengono aggiunti per realizzare il prodotto finale. Il costo del cibo semi-umido è generalmente medio. Gli alimenti semi-umidi possono essere più attraenti del cibo secco per gatti per alcuni gatti e possono anche essere alimentati liberamente. Dopo l’apertura della confezione, tuttavia, il cibo può seccarsi, diventare meno appetibile e / o irrancidire.

Cibo in scatola 

Il cibo in scatola per gatti ha un contenuto di umidità di almeno il 75%, rendendolo una buona fonte di acqua alimentare. È generalmente il tipo di cibo per gatti più costoso, ma è anche molto appetibile per la maggior parte dei gatti. Sono disponibili molte varietà diverse, che possono essere utili se il tuo gatto è un tipo schizzinoso. Il cibo in scatola ha la durata di conservazione più lunga quando non è aperto, ma qualsiasi porzione inutilizzata di cibo in scatola aperto per gatti deve essere refrigerata per mantenere la qualità e prevenire il deterioramento. Gli alimenti per gatti in scatola gourmet generalmente contengono carni, come reni o fegato, e sottoprodotti di carne intera come ingredienti primari. Alcuni marchi, tuttavia, potrebbero essere nutrizionalmente incompleti ed è importante leggere attentamente le etichette nutrizionali su tali alimenti speciali per gatti per garantire che abbiano una garanzia nutrizionale.

Scegliere un alimento

Gli alimenti per gatti preparati commercialmente sono stati sviluppati per fornire al tuo gatto il corretto equilibrio di nutrienti e calorie. I requisiti nutrizionali minimi di base per i gatti sono stati stabiliti dal Sottocomitato Feline Nutrition Expert (FNE)e i produttori utilizzano questi standard nella produzione di alimenti per gatti.

Leggere l’etichetta nutrizionale sulla confezione degli alimenti è il modo migliore per confrontare gli alimenti per gatti. I produttori di alimenti per animali domestici sono tenuti a fornire alcune informazioni nutrizionali sulla confezione. Le normative sull’etichettatura sono stabilite dalla AAFCO e dalla Food and Drug Administration degli Stati Uniti. Tutti gli alimenti per animali domestici che recano una garanzia nutrizionale approvata dalla AAFCO, spesso denominata “dichiarazione AAFCO”, sono considerati nutrizionalmente completi ed equilibrati.

Le esigenze nutrizionali di un gatto cambiano durante le diverse fasi della vita. Queste fasi includono la gattina, l’età adulta, la gravidanza e l’allattamento. L’indicazione nutrizionale sull’etichetta del cibo per gatti dovrebbe indicare la fase del ciclo di vita di un gatto per il quale il cibo è completo ed equilibrato e che soddisfa i requisiti dell’AAFCO. Alcuni alimenti per gatti sono formulati per tutte le fasi della vita, il che può semplificare il processo di selezione per i proprietari con più gatti di età diverse.

Nella scelta di un alimento per gatti, è anche importante leggere l’elenco degli ingredienti. Come per i cibi umani, gli articoli sono elencati in ordine decrescente di peso proporzionale. Cerca cibi in cui carne, sottoprodotti della carne o frutti di mare sono elencati tra i primi pochi ingredienti, poiché ciò indica che il cibo contiene probabilmente abbastanza ingredienti di origine animale per fornire aminoacidi essenziali e acidi grassi.

Una volta stabilito che un alimento è completo ed equilibrato, la scelta tra i tipi di cibo può essere una questione di ciò che il tuo gatto preferisce. Ad alcuni gatti piace il cibo in scatola, ad altri il cibo secco e ad altri una combinazione dei due. Scegli quelli che funzionano meglio per il tuo gatto.

Diete fatte in casa

Preparare il cibo per gatti è un processo difficile e dispendioso in termini di tempo, poiché la ricetta potrebbe non contenere le giuste quantità e proporzioni di nutrienti per il tuo gatto. Si raccomanda generalmente ai proprietari di gatti di acquistare alimenti commerciali nutrizionalmente bilanciati, a meno che un veterinario non consigli una ricetta formulata in casa per scopi medici. In tal caso, il veterinario consiglierà probabilmente una ricetta sviluppata da veterinari certificati in nutrizione animale.

Trattamenti

Anche se dare al tuo gatto un trattamento occasionale non è generalmente dannoso, di solito non sono una fonte nutrizionale completa ed equilibrata dal punto di vista nutrizionale e dovrebbero essere nutriti solo occasionalmente. Una buona regola pratica è non lasciare che i dolcetti superino il 10-15% dell’apporto calorico giornaliero di un gatto. Inoltre, alcuni cibi dovrebbero essere completamente evitati. Sebbene la carne cruda sia un’ottima fonte di molti nutrienti, non è raccomandata come alimento o come premio per i gatti, perché è un potenziale veicolo per la toxoplasmosi e altre malattie infettive. Alcuni gatti che hanno consumato prodotti ittici in scatola destinati agli esseri umani hanno sviluppato disturbi neurologici potenzialmente gravi. Il latte non è generalmente raccomandato come trattamento per i gatti, poiché molti gatti sono intolleranti al lattosio e possono sviluppare problemi gastrointestinali se nutriti con latticini.

Altre considerazioni

I gatti possono essere esigenti riguardo a dove mangiano. Tieni presente che le aree a traffico intenso, il rumore, la presenza di altri animali, contenitori di cibo sporchi o lettiere nelle vicinanze possono dissuadere un gatto dal mangiare. Cerca di essere sensibile al comportamento alimentare del tuo gatto e apporta le modifiche necessarie.

Il mantenimento di un peso sano è un’altra considerazione importante. I gatti variano notevolmente nella quantità di cibo che devono consumare per assicurarsi che non diventino sovrappeso o sottopeso. L’obesità è il problema più comune legato all’alimentazione nei gatti e rende i gatti suscettibili a una serie di problemi di salute, tra cui l’artrite e il diabete. Chiedi al tuo veterinario di aiutarti a determinare il peso corporeo ideale per il tuo gatto e segui i suoi suggerimenti per regolare la dieta del tuo gatto per raggiungere e mantenere quel peso.

Sebbene molti gatti si accontentino di mangiare un solo cibo, alcuni gatti possono sviluppare abitudini alimentari pignoli e diventare molto selettivi riguardo a quali cibi accetteranno. Nutrire il tuo gatto con due o tre diversi alimenti per gatti offre una varietà di sapori e può impedire al tuo gatto di sviluppare una preferenza esclusiva per un singolo alimento. Un gatto che rifiuta di mangiare può sviluppare seri problemi di salute. Questo è vero per i gatti malati che non hanno appetito, per i gatti a dieta e per il gatto schizzinoso che si rifiuta di mangiare. Un veterinario dovrebbe esaminare qualsiasi gatto che si rifiuta di mangiare e sta perdendo peso.

 

[amazon bestseller=”cibo gatti” items=”6″]

 

 

gatta venus
Razze di Gatti

Gatta Venus, la Gatta a due Facce

posted by Antonio 0 comments

Abbiamo scritto di lei , Venus the Chimera Cat, una famosa celebrità di gatti di Internet, ha lavorato duramente per essere carina e fantastica. In un Internet dominato dai gatti, si colloca tra i gatti più grandi e famosi per le sue caratteristiche bifronte mistificanti, probabilmente dovute a un tratto genetico chiamato chimerismo.

È facile capire perché è famosa, ma non è tutta bella. Il suo proprietario dice che è una dolcezza e non graffia nemmeno i suoi mobili. Il proprietario invita chiunque dubiti della veridicità delle sue foto a visualizzare i video anche sulla pagina Facebook di Venus!

I gatti Chimera hanno due serie di DNA perché un paio di embrioni si sono fusi insieme all’inizio dell’utero materno. Quindi, i gattini chimera nascono con il proprio DNA individuale, più il DNA di un secondo embrione. (Ad alcuni piace dire che una chimera è la sua stessa gemella identica.)

I cuccioli appena nati possono nascere con differenze di colorazione così lievi da non essere realmente evidenti o con differenze che non possono essere viste. Di tanto in tanto, però, si mostrerà una differenza così drammatica da essere sorprendente.

Le chimere avranno spesso occhi che non corrispondono. Questa può essere la caratteristica più evidente di alcune chimere. È un fenomeno chiamato eterocromia .La maggior parte dei gatti con “occhi strani”, come viene spesso chiamata, non sono chimere, ma è più probabile che accada con le chimere a causa delle due serie di DNA che questi gatti hanno. Ottengono un colore dal proprio DNA e un altro dal secondo set.

 

gatto spinx
Razze di Gatti

Gatto Spinx, descrizione e curiosità

posted by Antonio 0 comments

Lo sfinge è un gatto di taglia media con un aspetto sorprendente, identificato dalla sua pelle senza peli e rugosa e dalle grandi orecchie. Ha un corpo snello e muscoloso, denso e pesante per la sua taglia.

 

La razza è di taglia media ma ben muscolosa.

 

La sua testa è triangolare con occhi spalancati e zigomi prominenti che richiamano i gatti dell’antico Egitto, una somiglianza che ha ispirato il nome di questa razza. Oltre ad essere glabro, la caratteristica più notevole della sfinge sono le sue grandi orecchie a forma di triangolo che assomigliano a quelle di un pipistrello.

 

Sebbene la sfinge a prima vista sembri completamente calva, un’ispezione più attenta spesso rivelerà un pelo corto e molto sottile che dona alla pelle la sensazione di una pelle scamosciata. È l’assenza di peli che segna principalmente una sfinge, con il colore e il motivo che si trovano nei modelli di pigmentazione della pelle. Il colore e le marcature possono variare ampiamente e possono avere quasi tutti i colori o motivi, inclusi tinta unita, tigrato o tartaruga.

 

Personalità:

Il gatto sphynx è un artista energico e acrobatico che ama mettersi in mostra per attirare l’attenzione. Ha un senso dell’umorismo inaspettato che è spesso in contrasto con la sua espressione austera.

 

Amichevole e amorevole, questa è una razza leale che ti seguirà per casa e cercherà di coinvolgersi in qualunque cosa tu stia facendo, cogliendo ogni opportunità di appollaiarsi sulla tua spalla o rannicchiarsi in grembo. Per quanto curiosa e intelligente quanto energica, questi tratti possono renderla un po ‘manciata. Per la sua sicurezza, lo sphynx si comporta meglio come un gatto esclusivamente da interni e generalmente va d’accordo con i bambini e altri animali domestici.

 

Vivere con:

Il gatto Sphynx è una razza forte e resistente con pochi problemi di salute. Sebbene la razza non abbia predisposizioni per malattie genetiche, è noto che alcune condizioni di salute colpiscono i gatti sfinge, inclusa la cardiomiopatia ipertrofica (HCM), che è una malattia che causa l’ispessimento del muscolo cardiaco e può essere rilevata con un ecocardiogramma, e miopatia ereditaria, una condizione che colpisce la funzione muscolare, secondo Vetstreet . I gatti Sphynx a volte sono anche inclini a malattie della pelle come l’orticaria pigmentosa, che causa la formazione di piaghe croccanti sul corpo. Questa razza è anche soggetta a malattie parodontali e dovrebbe essere provvista di regolare spazzolatura dei denti e controlli dentali.

 

Quando adotti un gatto sphynx, evita gli allevatori che rifiutano di offrire una garanzia di salute ai gattini o che affermano che la loro linea è garantita senza HCM. Sebbene questa condizione non sia ereditaria, è una forma abbastanza comune di malattie cardiache nei gatti e nessun allevatore può garantire con assoluta certezza che un gatto non svilupperà la CMI.

 

Questa è una razza attiva che ama saltare, giocare e arrampicarsi, così come il normale graffio del gatto. Dovrebbero essere fornite superfici da graffiare , insieme a punti per arrampicarsi e posarsi.

 

Nonostante la sua assenza di peli, la sfinge non è considerata ipoallergenica perché la sua pelle produce ancora quantità normali di peli che causano allergie. I gatti Sphynx tendono ad avere la pelle grassa e devono essere lavati regolarmente per evitare di diventare grassi. È inoltre necessario prestare particolare attenzione per proteggere questi gatti dalle scottature solari e dai danni alla pelle, nonché dalle temperature fredde, sebbene lo sfinge tenda ad essere un esperto nel trovare posti comodi per rannicchiarsi e riscaldarsi. Tuttavia, sono disponibili in commercio maglioni e cappotti su misura per il gatto Sphynx. Le orecchie dovrebbero anche essere controllate settimanalmente per l’accumulo di cera e asciugate delicatamente con un batuffolo di cotone imbevuto di una soluzione detergente delicata, se necessario.

 

Storia:

Originariamente chiamato il canadese senza pelo, lo sfinge ha avuto il suo inizio a Toronto, in Canada nel 1966, quando una cucciolata di gattini domestici a pelo corto includeva un gattino senza pelo come risultato di una mutazione genetica naturale. Sebbene altri gattini senza pelo fossero nati prima di questo, la sfinge come la conosciamo oggi è il risultato dell’allevamento selettivo di questi gatti senza pelo in gatti con pelo normale e quindi della riproduzione della loro prole di nuovo su altri gatti senza pelo, un processo che non ha solo ha prodotto le caratteristiche di razza desiderate ma è servito anche ad ampliare il pool genetico per produrre una razza di gatto geneticamente resistente, secondo Cattime . Ma non è stato fino al 2002 che la Cat Fanciers ‘Association ha accettato lo sfinge per la competizione nella classe del campionato, e altre associazioni di gatti hanno seguito rapidamente l’esempio.

 

Se la sfinge ti sembra familiare, potresti pensare a Mr. Bigglesworth, il gatto appartenente al Dr.Evil nei film di Austin Powers , interpretato da una sfinge di nome Ted NudeGent. E nello show televisivo Friends, il personaggio Rachel, interpretato da Jennifer Aniston, una volta ha adottato uno sphynx.

 

Mentre l’aspetto insolito della sfinge attira l’attenzione e potrebbe persino essere scoraggiante per alcune persone, ciò che a questi gatti manca nella pelliccia è più che compensato dalla personalità. Sebbene i proprietari di sphynx siano spesso inizialmente attratti dal valore shock di avere un gatto senza pelo, per non parlare della mancanza di spargimento da affrontare, la maggior parte ti dirà che si sono innamorati della loro sfinge, che si è dimostrata un animale domestico delizioso. Se stai cercando un compagno divertente e affettuoso, non devi guardare oltre lo sphynx.

gatto e uova
Alimentazione Gatto

I gatti possono mangiare le uova?

posted by Antonio 0 comments

I gatti possono mangiare uova?

Nel tempo, le uova hanno sofferto di gravi problemi di PR. Quando ero un bambino negli anni ’70 e ’80, le uova – o almeno i loro tuorli – erano considerate decisamente pericolose.

I tuorli d’uovo contenevano il colesterolo, che era collegato ad attacchi di cuore. Sono cresciuto con Egg Beaters (essenzialmente albumi con colorante alimentare giallo). E quando venivano servite uova vere, di solito mangiavamo intorno ai tuorli. Mio padre, essendo consapevole dei rifiuti, non voleva buttare via i tuorli in tali circostanze.

Invece, sono stati nutriti con il gatto per le mie vociferanti obiezioni. Se i tuorli d’uovo potessero causare attacchi di cuore nell’uomo, la mia giovane mente supponeva, quindi sicuramente dovevano essere pericolosi anche per i gatti.

Grazie al cielo per i tempi moderni! Il mito del colesterolo-cause-cuore-attacchi-nell’uomo vive ancora in molti ambienti. Tuttavia, la ricerca più moderna e obiettiva suggerisce che non è il colesterolo alimentare a causare la cardiopatia umana.

Piuttosto, i livelli ematici di colesterolo “cattivo” nelle persone tendono a salire quando mangiamo troppo (di qualsiasi cosa e tutto) ed esercitiamo troppo poco. Quindi, le uova, in generale, sono sicure per le persone da mangiare.
Lo stesso vale per i gatti.

Per i nostri compagni felini, il colesterolo alimentare non è mai stato un problema. Quei tuorli non hanno danneggiato il gatto – l’unico danno è stato per la nostra famiglia, che ha perso la loro prelibatezza.

I gatti soffrono di malattie cardiache , ma generalmente non soffrono di aterosclerosi (che nell’uomo era la fonte della mania anti-colesterolo). Ci sono due tipi principali di malattie cardiache nei gatti. Una cardiomiopatia ipertrofica è in gran parte ereditaria e non legata allo stile di vita (anche se l’ obesità felina lo esaspera).

L’altra cardiomiopatia dilatativa è legata all’insufficienza taurina nella dieta. Questa condizione è stata quasi completamente eliminata dall’assunzione di taurina negli alimenti per gatti. Oh, a proposito: le uova sono una meravigliosa fonte di taurina.
Infatti, l’intero uovo è considerato dai nutrizionisti come la fonte di proteine più perfetta per gli animali.

Quindi, per la cronaca: a meno che il tuo gatto sia specificamente allergico alle uova (e le allergie all’uovo non siano comuni nei gatti), allora è sicuro che il tuo gatto mangi uova cotte con moderazione.

Perché i gatti dovrebbero mangiare le uova con moderazione?

Sebbene le uova siano meravigliosamente nutrienti, non contengono una nutrizione completa ed equilibrata per un gatto. Un gatto nutrito con nient’altro che uova dovrebbe sviluppare significative carenze dietetiche.

Le uova cotte alimentate come dolcetti, come supplemento al cibo per gatti, o come parte di una dieta fatta in casa che è stata professionalmente adattata da un nutrizionista veterinario, stanno bene.

E perché i gatti dovrebbero mangiare le uova cotte in modo specifico?

Solo menzionare la parola ” raw” farà sussultare ogni scrittore esperto di Internet. Il cibo crudo è il terzo binario della scrittura veterinaria e del blogging.
Uno dei miei cibi preferiti nel mondo è la bistecca alla tartara.

Questo piatto delizioso è composto da carne di manzo cruda stagionata, condita con un uovo di quaglia crudo. Semplicemente pensando al piatto, con alcune patatine fritte e innaffiato con un Kronenbourg 1664, mi viene voglia di lasciare il mio ufficio e dirigermi direttamente al più vicino bistrot francese. Non ho paura di mangiare cibo crudo da solo.

Inoltre, non sono bravo a seguire la linea veterinaria quando si tratta di diete crude. Ufficialmente, dovrei essere contrario all’allattamento crudo a causa del potenziale di infezioni batteriche zoonotiche.

La cottura uccide i batteri. Pertanto, i cibi crudi hanno maggiori probabilità di contenere batteri. Quei batteri, come Salmonella , E. coli e Campylobacter , possono infettare i gatti e possono quindi diffondersi alle persone. Non prendere in giro la nozione. Ho incontrato diversi clienti che hanno confessato di aver contratto tali infezioni in questo modo.

Tuttavia, se conosci e accetti i rischi e desideri nutrire alimenti crudi per il tuo animale domestico, allora è affar tuo. Ci sono un sacco di gatti che stanno facendo molto bene con diete crude.

Le uova crude, tuttavia, sono speciali – una specie di. Sì, possono contenere batteri. Ma i bianchi d’uovo contengono anche una proteina chiamata avidina, che lega la biotina (nota anche come vitamina B7). L’eccesso di avidina potrebbe causare carenza di biotina. Cucinando denatures l’avidin. Pertanto, si raccomanda che i gatti consumino solo uova cotte.

Ma siamo onesti e realistici: un gatto dovrebbe mangiare MOLTE uova crude, probabilmente per un periodo di mesi o anni, in modo da sviluppare tale carenza. Le uova crude sono davvero così cattive? Probabilmente no.
Quindi, i gatti possono mangiare le uova? E le uova sono buone per i gatti? La linea di fondo.
Quindi, secondo me, le risposte a “I gatti possono mangiare le uova?” E “Le uova sono buone per i gatti?” È che le uova sono buone per i gatti con moderazione. Periodo. Hanno un buon sapore, sono nutrienti, sono sani per le persone e sono sicuri per i gatti.

Ma lasciatemi concludere con una nota sulla moderazione. Se pensi che nutrire il tuo gatto con un uovo al giorno sia moderato, ripensaci. Un uovo al giorno in un gatto di 10 libbre si traduce approssimativamente in 15 uova al giorno in un adulto di taglia media.

Quando si fanno calcoli più precisi, considerando i nostri diversi tassi metabolici, un uovo per un gatto si traduce in circa otto uova per una persona. Questo, secondo me, non è moderazione.

artigli gatto
Cura dei Gatti

Come tagliare le unghie del gatto?

posted by Antonio 1 Comment

Se stai pensando di tagliare le unghie del tuo gatto per la prima volta, può sembrare un compito scoraggiante. Ecco alcuni consigli di esperti da parte di un veterinario.

Tagliare le unghie di un gatto? Può essere un affare fai-da-te – ma non sempre.

Le personalità dei gatti variano ampiamente e alcuni gatti non si sottometteranno mai facilmente agli artigli che vengono toccati, manipolati e tagliati dagli umani.

Per favore, tienilo a mente mentre leggi.

Tutti i gatti hanno bisogno di rifiniture per unghie?

  • I gatti in casa devono sottoporsi a controlli periodici per assicurarsi che siano sani e tagliati secondo necessità.
  • I gatti all’aperto di solito si prendono cura del proprio taglio delle unghie e dovrebbero avere artigli naturali per l’arrampicata e la difesa.

I tiragraffi e le superfici antigraffio “non approvate” aiutano a mantenere in forma le unghie di un gatto indoor, ma la maggior parte dei gatti indoor ha unghie piuttosto affilate.

Quindi, quanto spesso dovresti tagliare le unghie del tuo gatto?

  • Mentre molte persone non tagliano mai le unghie del loro gatto, chi vuole un’unghia più opaca senza quell’incredibile gancio alla fine deve tagliare le unghie ogni 6-8 settimane.
  • I gatti artritici o più anziani devono essere ispezionati ogni 2 mesi e, se necessario, tagliati.

Per iniziare, avrai bisogno di:

  1. Un gatto ragionevolmente disponibile.
  2. Tagliaunghie a scelta.
  3. Un piano di contenzione.
  4. Un aiuto umano calmo potrebbe essere un grande vantaggio.

Pianifica di tagliare le unghie del tuo gatto indoor ogni 6-8 settimane. Foto: RJ22

Come abituare il tuo gatto a rifinire le unghie

Non è mai troppo presto per iniziare a tagliare le unghie dei gatti o abituare il gatto a toccarsi le zampe.

In realtà potrebbe essere un po ‘tardi se hai un gatto più grande che non ha mai avuto le unghie tagliate e non capirà mai perché vuoi iniziare ora.

  1. Inizia toccando i piedi del gatto. Fallo bene prima di raggiungere le tagliaunghie.
  2. Massaggia i piedi del tuo gatto, ma non entrare in alcun tipo di gioco duro. Non vogliamo promuovere l’idea che il tuo gatto ti graffi o cerchi di afferrarti la mano con i suoi artigli. Se pensano che questo sia il tempo di gioco, aspetta di essere stanco o di riposare per vedere se ti lasceranno prendere casualmente una zampa e strofinarla.
  3. Vedi se riesci a premere delicatamente su un dito del piede per far sporgere l’unghia. I gatti hanno artigli retrattili . C’è un’abilità coinvolta nel premere delicatamente sulla cifra per esporre la punta. Maggiori informazioni su questa tecnica in seguito.

Che tipo di tagliaunghie dovresti usare sul tuo gatto?

Puoi scegliere tra diversi tipi di tagliaunghie per animali domestici e tagliaunghie umani. Di seguito vengono visualizzate cinque opzioni.

Personalmente, preferisco i tagliaunghie umani per le unghie dei gatti. Sono meno ingombranti e ti danno una buona visione di dove stai tagliando.

 

  1. Cesoie a forbice

Questi tagliaunghie sembrano un paio di forbici realizzate appositamente per tagliare le unghie su piccoli animali. Potresti trovarli facili da usare.

La qualità conta, tuttavia, e quelle economiche possono essere noiose e non darti un bel taglio.

 

  1. Tagliaunghie per cani e gatti

Tagliaunghie professionali come il tuo veterinario usa sul tuo cane e forse sul tuo gatto sono un buon investimento.

Dai un’occhiata a Millers Forge , per esempio. Questi robusti tronchesini durano di solito una vita e hanno impugnature intuitive, lame in acciaio chirurgico e un blocco di sicurezza.

Alcune persone le trovano troppo grandi per le unghie dei gatti, ma mi piacciono.

Vengono in varie dimensioni. Ancora una volta, la qualità conta.

 

  1. Clipper a ghigliottina

Anche questo tipo di tosatrice è considerato di livello professionale, ma non credo che il design a ghigliottina sia facile da usare come altri dispositivi. Penso che sia più facile ferire il tuo gatto con questi.

 

Ottenere l’unghia perfettamente posizionata nella finestrella della ghigliottina richiede tempo e abilità. La ghigliottina deve essere perpendicolare all’unghia. I pochi secondi in più necessari per ottenere il corretto posizionamento dell’unghia possono farti perdere la finestra d’oro dell’opportunità.

  1. Tagliaunghie umani

Molte persone trovano tagliaunghie umane, un punto fermo in ogni casa, lo strumento più semplice per tagliare le unghie del tuo gatto – e sono d’accordo. Sono piccoli, quindi sei vicino all’unghia del tuo gatto e puoi tagliare rapidamente un’unghia.

Questi funzionano meglio girati lateralmente per tagliare l’unghia del gatto, il contrario di come si tagliano le unghie.

 

  1. Dremel

Fai attenzione alla pubblicità su tutti gli strumenti Dremel venduti online e nei negozi. Lo fanno sembrare così facile, ma non è così.

Questi Dremel emettono un rumore, creano una sensazione di vibrazione e possono richiedere del tempo per carteggiare l’unghia. La maggior parte dei gatti non è affezionata a uno strumento rumoroso e vibrante che li colpisce.

Come trattenere il tuo gatto per le unghie

Alcuni gatti richiedono pochissima moderazione, ma ecco alcuni consigli per il felino spaventoso, agitato o feroce.

Limitazione scarsa o assente

Se hai un gatto abbastanza disponibile, possono trovare conforto in grembo.

Poggia delicatamente o avvolgi l’avambraccio sul collo e sui quarti posteriori del gatto e prova a sollevare un piede, di solito con la mano sinistra e le forbici con la mano destra.

Potresti avere un asciugamano o un cuscino spesso in grembo tra te e il gatto nel caso in cui il gatto decida di usare le cosce come trampolino per saltare dal grembo.

Diciamo che non va così bene: il mio suggerimento è di aspettare e riprovare un’altra volta quando il tuo gatto è calmo e non è consapevole di ciò che stai facendo.

Il metodo Towel

Alcuni gatti non sono necessariamente cattivi, ma sono solo nervosi e nervosi.

  • Per prima cosa, avvolgili in un asciugamano da bagno.
  • Quindi prova a estrarre una zampa per tagliare le unghie.

Con un po ‘di pratica, l’asciugamano può aiutare a avvolgere 3 arti mentre si estrae 1 arto alla volta.

Il metodo per 2 persone

Se hai mai visto il tuo veterinario e una tecnologia veterinaria tagliare le unghie del tuo gatto, 2 persone possono spesso svolgere questo compito senza intoppi.

Un tavolo o un piano di lavoro funziona bene. Una persona tiene o addirittura trattiene con una presa dietro al collo mentre l’altra persona taglia le unghie.

Questo non è per ogni coppia o squadra di coinquilini, né per ogni gatto. Puoi farti male se non ti senti a tuo agio con il tuo partner o con la moderazione.

Se a questo punto non riesci a tagliare comodamente le unghie del tuo gatto, urlando a tuo marito o sanguinando, devi chiedere un tutorial dall’ufficio del veterinario o rinunciare e lasciarlo ai professionisti.

L’attuale rifinitura del chiodo

I gatti hanno 4 chiodi più 1 sperone sui piedi anteriori e 4 chiodi sui piedi posteriori.

(Alcuni gatti hanno “dita extra”, e alcuni di questi hanno bisogno di essere tagliati o cresceranno nel piede del gatto. Per ulteriori informazioni, vedi il mio articolo ” Gatti polidattilo: le dita extra possono causare problemi extra .”)

Gli artigli di gatto sono retrattili o retrattili. È necessario esercitare una leggera pressione sulla punta tra il pollice e l’indice per esporre l’artiglio e quindi tagliarlo.

La maggior parte dei gatti, a differenza di molti cani, ha artigli di colore chiaro, facilitando il taglio.

Il tuo scopo è tagliare solo l’estremità appuntita e affilata dell’artiglio. Più ti avvicini alla parte rosa dell’unghia – chiamata la rapida – più è probabile che tu abbia una risposta estremamente negativa dal tuo gatto. Se tagli in fretta, sanguini, il che fa davvero male al gatto.

Taglia prima le unghie più offensive, di solito i piedi anteriori. Non dimenticare il dewclaw sull’aspetto interno del piede.

Molti gatti non fanno molto danno con i loro piedi posteriori e potrebbero non aver bisogno di questi rifilati frequentemente o affatto.

Come smettere di sanguinare

Le unghie tagliate troppo corte di solito smettono di sanguinare da sole in pochi minuti.

Se il tuo gatto è scappato da te e si nasconde sotto il letto, il mio consiglio è di lasciarli soli. Non perderanno sangue significativo. Puoi ispezionare l’unghia quando il tuo gatto smette di essere furioso con te ed esce da solo.

Ci sono prodotti venduti per fermare l’emorragia come Kwik Stop , una polvere styptic o matite styptic contenenti nitrato d’argento. L’applicazione di un agente coagulante, tuttavia, richiede ancora più moderazione.

Il gatto potrebbe essere arrabbiato a questo punto e l’unghia potrebbe ferire un po ‘. Non è sempre consigliabile interrompere l’emorragia.

Per farla breve, assicurati di non tagliare vicino al rapido.

Ecco un video dettagliato che mostra come tagliare le unghie dei gatti:

Chiedi aiuto al tuo veterinario

Molte persone possono imparare molto da un breve tutorial presso l’ufficio del veterinario.

Chiama in anticipo e vedi se riesci a incontrare una tecnologia veterinaria per una sessione di clip per unghie o ricordati di includerlo nell’esame annuale.

L’ambiente veterinario, tuttavia, è diverso da quello domestico, quindi il modo in cui il tuo gatto si comporta dal veterinario potrebbe non essere quello che succede nel tuo salotto.

Alcuni gatti sono più docili perché hanno paura nell’ufficio del veterinario, mentre altri sono più arrabbiati. I veterinari non vogliono intensificare la paura nel tuo gatto durante la visita veterinaria , quindi il taglio delle unghie potrebbe non essere sempre consigliato se questo è l’unico evento che manderà il tuo gatto oltre il limite.

Il taglio delle unghie dei gatti a casa richiede un paziente ben regolato e un genitore paziente.

 

alimentatore-di-cibo-per-gatti-foto
accessori per gatti

Distributore automatico cibo per gatti: i migliori alimentatori automatici per gatti

posted by Antonio 0 comments

Tutti desideriamo poter trascorrere tutto il tempo con i nostri gattini, no? Curare e soddisfare tutte le loro esigenze, in ogni momento.

Fortunatamente, possiamo fornire ai nostri gatti almeno una cura eccellente 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Con gli alimentatori automatici di cibo per gatti puoi sempre nutrire il tuo gatto in tempo.

i distributori automatici di cibo stanno guadagnando sempre più popolarità. Che si tratti di semplici alimentatori per crocchette gravitazionali o di gadget digitali hi-tech che trasportano porzioni raffreddate di cibo per gatti umido, trovare un buon alimentatore automatico può ridurre il carico di lavoro e garantire al gatto il giusto tipo di nutrizione, in tempo.

Abbiamo deciso di esplorare il mondo degli alimentatori automatici per gatti. Discuteremo i tipi di alimentatori automatici là fuori con i loro vari pro e contro. Esamineremo i più diffusi alimentatori automatici per gatti per vedere quale meglio soddisfa le tue esigenze.

Potresti chiederti:

Cos’è un alimentatore automatico per gatti?

Un alimentatore automatico per gatti è un distributore di alimenti avanzato che fornisce cibo per i tuoi gatti anche quando non sei lì per riempire i piatti. Esistono diversi tipi di alimentatori automatici progettati per soddisfare esigenze diverse. Alcune persone usano gli alimentatori automatici su base giornaliera per semplificare la vita di tutti i giorni, mentre altri li impostano solo mentre sono in vacanza.

Tipi di alimentatori automatici per animali domestici

Sebbene ci siano molti modelli specifici tra cui scegliere, ci sono tre categorie di base per alimentatori automatici di animali domestici –

Alimentatori a gravità
Alimentatori elettronici automatizzati per alimenti secchi
Alimentatori elettronici automatici per alimenti umidi o in scatola
Esaminiamo ciascuno di questi tipi per vedere cosa fanno e come possono aiutarti con le esigenze di alimentazione dei gatti.

Alimentatori di gravità

Conosciuto anche come autoalimentatore, questo tipo di dispositivo utilizza la gravità per offrire continuamente cibo ai tuoi gatti. Funzionano riempiendo un grande compartimento con il cibo che si trova sopra la ciotola. Poi, mentre i tuoi gatti mangiano il cibo, più cade per prendere il suo posto.

Questo tipo di alimentatore automatico può essere ottimo per le case con più gatti se non ti devi preoccupare di quanto ogni gatto sta ricevendo. Tuttavia, non funziona bene per i gatti sovrappeso in quanto consentirà loro di mangiare liberamente quanto vogliono, il che può farli continuare ad aumentare di peso.

Alimentatori elettronici automatizzati

Con alimentatori elettronici automatici per gatti, puoi pianificare tutti i pasti del tuo gatto per il giorno o anche per diversi giorni, a seconda del prodotto. Sono programmabili, indipendentemente dal fatto che abbiano un touchscreen integrato, un timer che si accende manualmente o un’applicazione per smartphone.

Gli alimentatori elettronici automatici sono ottimi se il tuo gatto segue una dieta speciale o stai cercando di aiutarli a perdere peso. Questi congegni dispenseranno solo una certa quantità di cibo in determinati momenti durante il giorno. Alcuni hanno persino dei sensori che impediscono loro di aggiungere cibo se nella ciotola c’è già del cibo.

Il più grande svantaggio di questo tipo di alimentatore è che devi riempirlo frequentemente. Alcuni tengono solo abbastanza cibo per un giorno, il che significa che devi ricordarti di riempirlo la mattina prima di andare al lavoro.

Come un alimentatore automatico per cibo per gatti bagnato può aiutarti

Sia che alimenti cibo in scatola o crudo, alcuni cibi devono essere mantenuti freddi una volta offerti. Ciò rende difficile prepararsi al mattino poiché gli alimenti umidi non possono essere lasciati fuori per più di qualche ora .

Fortunatamente per questi gattini e proprietari, ci sono opzioni. Alcuni alimentatori automatici sono refrigerati in modo da poter conservare al sicuro alimenti umidi in essi per diversi giorni, se necessario. Alcuni tipi di cibo possono asciugarsi un po ‘prima di servire, ma non è probabile che si rovinino, cioè i batteri avranno difficoltà a moltiplicarsi in esso. Altre unità hanno uno scomparto in cui è possibile posizionare un congelatore per mantenerlo fresco.

Mentre alcune fonti sostengono che è possibile mantenere il cibo umido per un periodo di tempo più lungo senza refrigerazione, si consideri questo racconto cautelativo da parte dell’utente del forum FakeGourmet:

“… il gatto del mio defunto fratello è morto a causa del cibo nell’alimentazione dei batteri che sviluppava l’auto-alimentazione nei mesi estivi. Era anziana, ma il veterinario ha testato il cibo e ha detto che è esattamente il motivo per cui è morta. Il cibo era fuori meno di 8 ore … ”

Ma ecco il kicker:

hai bisogno di un alimentatore automatico per i tuoi gatti?

Hai anche bisogno di un alimentatore automatico per i tuoi gatti?

Non tutti avranno bisogno di un alimentatore automatico per i loro gatti, quindi non c’è motivo di uscire e comprare una di queste costose unità se non si è sicuri che ne trarrai beneficio. Ecco due scenari in cui un alimentatore automatico può aiutarti:

Se hai gatti che hanno bisogno di pasti porzionati monitorati durante il giorno

Alcuni proprietari sono a casa tutto il giorno, quindi è facile per loro distribuire i pasti e servirli a determinati intervalli di tempo, da 4 a 5 volte al giorno. Tuttavia, molte persone semplicemente non hanno la possibilità di essere a casa ogni volta che il loro gatto ha bisogno di mangiare.

Quindi, se hai un gatto che ha bisogno di mangiare spesso durante il giorno ma non sei in giro per dar loro da mangiare, un alimentatore automatico per gatti ti sarà di grande aiuto. Sia che tu ottenga un’unità più piccola da riempire una volta al mattino per il giorno o una più grande che devi riempire ogni pochi giorni, consentendo all’alimentatore di dividere i pasti per il tuo gatto sarà una cosa in meno per te di cui preoccuparti .

I gatti che potrebbero aver bisogno di pasti frequenti durante il giorno sono:

Gattini, specialmente quelli che hanno la brutta abitudine di mangiare troppo in una volta
Gatti che sono in sovrappeso e mangeranno anche quando non hanno fame
Gatti sottopeso, poiché mangiare più spesso può incoraggiarli ad aumentare di peso
Gatti diabetici, poiché i pasti frequentili aiuteranno a mantenere un buon livello di glucosio nel sangue

Alcuni gatti sovrappeso possono beneficiare del controllo delle porzioni utilizzando un alimentatore automatico

Se stai viaggiando senza il tuo gatto

Anche se vorrai trovare un buon pet sitter mentre sei via, puoi renderlo più facile a tutti impostando il tuo gatto con un alimentatore automatico.

Alcuni gatti potrebbero addirittura sopravvivere in un weekend da soli con un alimentatore a gravità, purché non si preoccupino della vecchia acqua e abbiano una lettiera sufficientemente grande. Tuttavia, la maggior parte dei gatti vorrebbe ancora che qualcuno venisse a trovarci e passare un po ‘di tempo con loro, ed è sempre una buona idea avere qualcuno che controlli i tuoi amici felini almeno una volta durante il giorno.

A meno che tu non abbia un pet sitter che si trova a casa tua o che vive nelle immediate vicinanze, non puoi aspettarti che vengano più volte al giorno per nutrire i tuoi gatti. Se lo fai, potresti non essere in grado di permettersi una vacanza molto lunga dal momento che dovrai pagare così tanto per il pet-sitter.

Impostando un alimentatore automatico, un pet-sitter dovrebbe venire solo una volta al giorno quando possono controllare e riempire l’alimentatore, se necessario, pulire la lettiera e passare un po ‘di tempo ad amare il tuo gatto. Quindi possono essere sulla loro strada, e il tuo gatto sarà ancora nutrito tutte le volte che è necessario.

Utilizzando un alimentatore automatico per più gatti

Per le case con un solo gatto, utilizzare un alimentatore automatico è semplice come configurarlo e riempirlo. Tuttavia, può diventare un po ‘più complicato quando ci sono diversi gatti coinvolti. Questo è particolarmente vero se uno o più di questi gatti sono in diete speciali.

Se non è necessario suddividere i pasti, un alimentatore a gravità può essere il migliore amico del proprietario di più gatti. È facile come riempire fino all’orlo, capovolgersi e partire in modo che i tuoi gatti possano mangiare a proprio piacimento. Questa disposizione diventa un problema solo se i gatti hanno bisogno di pasti più piccoli durante il giorno.

Ecco l’accordo:

Nutrire più felini usando un alimentatore automatico può essere estremamente efficace se sai come utilizzare i vantaggi del tuo alimentatore. Con questo in mente, ecco alcune idee che possono aiutarti a sfruttare un alimentatore automatico per più gatti:

Utilizzare alimentatori che rilevano microchip

Come vedrai nella nostra lista dei migliori alimentatori automatici per gatti, ci sono alcuni alimentatori che percepiscono quale gatto si sta avvicinando al piatto in base al loro transponder o un microchip nel loro collare. L’alimentatore rilascerà solo la quantità di cibo necessaria per quel particolare gatto. Se lo stesso gatto ritorna più volte al giorno, non otterrà crocchette extra.

L’alimentatore sulla nostra lista funziona fino a 8 animali domestici e può fornire diversi alimenti in modo da poter tenere il vostro gatto diabetico sul loro cibo speciale mentre gli altri gatti ricevono cibo regolare. Sebbene sia un po ‘più costoso di alcuni degli altri della nostra lista, vale la pena assicurarsi che ognuno dei tuoi gatti ottenga esattamente ciò di cui ha bisogno.

Separa i tuoi gatti
Anche se questo generalmente funziona meglio se puoi essere lì per nutrirli e rilasciarli non appena hanno finito, puoi anche separare i tuoi gatti mentre sei via per assicurarti che ognuno mangi quello che dovrebbero.

Un modo per tenere separati i tuoi gatti è semplicemente confinarne uno in una camera da letto durante il giorno. Mentre questo certamente non funzionerà per tutti i gatti, potrebbe essere preferibile per un gatto più grande che non ama essere infastidito dal gatto più giovane. Assicurati di avere anche una lettiera per loro!

Un’altra opzione è quella di dividere la casa. Ad esempio, un gatto ottiene la corsa del piano di sopra mentre l’altro ha il piano principale. Questo può essere fatto usando i cancelli del bambino. Potresti riuscire a farla franca usando solo una se hai gatti obesi o artritici che non possono saltare sopra un singolo cancello. In alternativa, puoi impilare diverse porte per coprire un’intera porta.

Utilizzare le porte del kitty Microchip Sensing

Queste porte gattino sono state progettate per tenere i visitatori indesiderati fuori dalla tua casa mentre consentono al tuo gatto domestico di entrare e uscire liberamente da casa tua. Tuttavia, questi possono anche essere collocati all’interno della propria abitazione in modo che un gatto possa raggiungere un alimentatore automatico all’interno di una certa stanza mentre gli altri non possono farlo.

Ciò funzionerebbe bene se tu avessi un gatto che si nutre bene in modo da poter arrivare al cibo tutte le volte che lo desidera, tenendo fuori gli altri gattini che devono usare l’alimentatore automatico per il controllo delle porzioni.

(Puoi cliccare qui per guardare il prodotto su Amazon)

Metti un alimentatore fuori portata
Se tutta questa tecnologia sembra troppo per te, un’altra opzione è semplicemente quella di mettere uno degli alimentatori fuori dalla portata di alcuni dei gatti. Come con i cancelli del bambino che i gatti più grandi o cicciottelli non riescono a superare, puoi considerare di posizionare un alimentatore su un tavolo alto o una sporgenza che solo i tuoi gatti più giovani e più agili possono raggiungere.

Qualunque sia il metodo che usi, tenere separati i tuoi gatti ti aiuterà a mantenere sano il tuo gatto, dato che ognuno di loro soddisferà i propri bisogni nutrizionali individuali .

Ecco i migliori alimentatori automatici per gatti nel 2018

Abbiamo compilato un elenco dei migliori alimentatori automatici per gatti, completamente aggiornato per il 2018. Sei sicuro di trovarne uno che soddisfi le tue esigenze e quelle dei tuoi gatti:

[amazon box=”B07H34HRS3,B0777GL419,B00O0UIPTY,B076JJLRSL,B01M2ZNYID,B01HZVO0Y8,B01GFVF7WI,B06Y29J315,B01CF1IPJY,B07GB7S3FW,B07LGYZCHY”]

corda per tiragraffi foto
accessori per gatti

Come sostiture la corda al tuo tiragraffi: la guida

posted by Antonio 0 comments

I tiragraffi per gatti sono costosi! Non sarebbe bello se si potesse semplicemente sostituire la vecchia corda consumata invece di dover acquistare un tiragraffi nuovo di zecca? Bene, ora puoi! E ti mostrerò come!

Ecco di cosa avrai bisogno per cambiare la corda al tuo tiragraffi:

1 confezione di corda

1 pistola per colla a caldo

1 confezione di stick di colla

1 paio di forbici

1 vecchio tiragraffi

Articoli opzionali (a seconda della situazione):

Coltello

Levapunti

Taglierino

Passaggio 1: rimuovere la vecchia corda

Poiché il mio gatto aveva usato questo tiragraffi così spesso, che la corda stava già cadendo dal palo da sola, (in realtà era molto facile da rimuovere). Una volta arrivato sul fondo del tiragraffi, ho scoperto che la corda era incastrata nella base. Non importa! Ho appena usato le mie forbici per tagliare la corda proprio vicino al fondo del tiragraffi.

Se la vecchia corda di sisal non cade e non c’è un posto facile per tagliare la corda con le forbici, taglierei la corda in cima al tiragraffi con un taglierino. Attenzione alle graffette: alcune aziende potrebbero utilizzare graffette per rinforzare periodicamente la colla. Se vi imbattete in una graffetta, tirate la fune fino a quando la graffetta non fuoriesce o tiratela fuori con un coltello o un dispositivo di rimozione delle graffette.

Passaggio2: Riscalda la colla

Partendo dalla parte inferiore del tiragraffi, trova dove la vecchia corda si stacca, metti una piccola quantità di colla a caldo sulla vecchia corda e posiziona la nuova corda in cima in modo che le due estremità diventino il più possibile senza cuciture. Metti una piccola linea di colla sul perno nudo a circa 1 centimetri di distanza da dove hai incollato. Tira la corda e posizionala sopra la colla.

Avvolgi la fune attorno al palo, incollando ogni 2-3 centimetri circa, assicurandoti che la corda venga tirata e incollata in modo tale che si trovi proprio sopra lo strato di corda sottostante, più e più volte, fino ad arrivare alla fine del tiragraffi.

Passaggio 3: Taglia la corda

 

Quando arrivi alla fine, scopri dove deve essere tagliata la corda. Dovrebbe sedere comodamente nello spazio tra l’ultimo strato di corda e la parte superiore del tiragraffi. Quando hai determinato dove deve essere tagliata la corda, tagliala.

Passaggio 4: Incollare la fine della corda

Metti colla nel buco e spingici dentro l’estremità della corda. Stai attento, la colla è calda! Potrebbe essere necessario premere la corda nello spazio con le forbici e tenerla ferma per un attimo fino a quando la colla si raffredda.

 

Passo 5: Tutto fatto! Congratulazioni!

Congratulazioni! Ce l’hai fatta! Ora tutto ciò che devi fare è lasciare che il tiragraffi si asciughi per circa 20 minuti per permettere alla colla di indurirsi e quindi può essere restituito al gatto (o ai gatti) per farli giocare. Ottimo lavoro!

Che tipo di corda per il tiragraffi di gatto dovresti usare?

È importante sapere quale tipo di corda deve essere utilizzata per il tiragraffi di gatto.

Il tipo di corda più comune e più utilizzato è Sisal. Quando ai proprietari di gatti viene chiesto quale tipo di corda è meglio per un tiragraffi per gatti, allora sentirai sempre sisal come risposta preferita. Il Sisal è fatto dalla pianta di agave. È molto robusto e resistente.

I gatti e il loro affetto per sisal

Sorprendentemente, molti gatti trovano attraente la corda sisal . Potrebbe essere a causa del suo aspetto. La corda di sisal ha una trama simile alla corteccia degli alberi. Come sai, questa caratteristica fisica è accattivante per i gatti di tutto il mondo. Sono attratti da esso e potrebbero essere la risposta ai tuoi problemi con il divano graffiato.

Dove acquistare una corda per tiragraffi al miglior prezzo?

Fortunatamente per te ci sono molti negozi specializzati di animali domestici che trasportano la corda di sisal. Puoi facilmente acquistarne uno nel tuo negozio di animali. Se non vuoi o non hai tempo di andare in un vero negozio, puoi sempre acquistare online. (clicca qui per guardare la sezione corde per tiragraffi su amazon)Al momento dell’acquisto online è importante controllare a fondo quale tipo di corda è stata utilizzata per il tiragraffi del gatto. Si raccomanda inoltre sempre di leggere le recensioni prima di effettuare qualsiasi acquisto. Puoi anche avere un’idea di altri proprietari di gatti perché di solito includono la loro esperienza con il prodotto nei loro feedback o recensioni.

Le migliori corde per tiragraffi su Amazon

Noi di Gattoblog, abbiamo fatto una attenta ricerca per selezionare le migliori corde per il tuo tiragraffi su Amazon, sia in base alle recensioni dei clienti che in base al confronto qualità-prezzo, ecco i risultati:

[amazon box=”B00C6XDZ9W,B00A3UOVSE,B075HV8PQP,B00JFSNA6Y”]

Qui puoi trovare alla necessità la pistola della colla a caldo con il miglior rapporto qualità – prezzo che puoi trovare online

[amazon box=”B06Y33MZDN”]

 

 

gatto-di-pallas-foto
Razze di Gatti

Gatto di pallas

posted by Antonio 0 comments

In tutto il mondo, un gatto selvatico elusivo e adorabile chiamato gatto di Pallas (noto anche come il manul) vaga per le praterie e le steppe dell’Asia centrale e dell’Eurasia. Scopri il gattino dalla faccia piatta e pelosa, che è stato descritto in meme e video virali e recentemente ha ricevuto la sua riserva naturale nei monti Altai in Asia.

Gatto pallas: origini del nome

Il naturalista tedesco Peter Pallas descrisse per la prima volta il gatto selvatico peloso nel 1776. Chiamò il gattino Felis manul e teorizzò che si trattava di un antenato del gatto persiano , grazie alla sua faccia rotonda, al suo mantello lussuoso e al corpo tozzo. (Si era sbagliato.)

Il suo nome scientifico significa “ugly-eared” …

Più tardi, il nome scientifico del gatto fu cambiato da Felis manul a Otocolobus manul, non proprio il moniker più lusinghiero, dal momento che l’ otocolobo è greco per “orribili”.

Ma i suoi ​​orecchi insoliti vengono in handy.

Alcuni potrebbero considerare brutte le orecchie del gatto di Pallas, mentre altri potrebbero pensare di essere adorabili. Argomenti a parte, le orecchie arrotondate del gatto – che si trovano piatte sui lati della testa – sono una delle sue caratteristiche più distintive. Come Crystal DiMiceli, un custode di animali selvatici al Prospect Park Zoo di Brooklyn, a New York, spiega nel video sopra, avere le orecchie posizionate in basso aiuta il gatto a nascondersi – non si alzano per rivelare la posizione dell’animale mentre si nasconde o la caccia.

Ha un denso, cappotto di peluche

Il mantello del gatto di Pallas è la sua vera gloria. È più lungo e più denso di qualsiasi altro mantello appartenente ad un membro della specie Felid (che diventa ancora più pesante in inverno) e il sottopelo sul ventre è due volte più lungo della pelliccia che ricopre il resto del corpo. L’ombra varia dal grigio argenteo durante l’inverno a una tonalità più scura, dai toni rossi durante i mesi più caldi. (Alcuni gatti sono anche rossi, in particolare in Asia centrale). La sua ampia testa è striata e punteggiata di segni scuri, e la sua coda cespugliosa è fasciata con strisce e una punta scura. Questi segni tendono ad apparire più scuri durante l’estate.

La sua pelliccia si conferisce al suo habitat, che la nasconde dai predatori.

I gatti di Pallas vivono in aree che vanno dal Pakistan e dall’India settentrionale alla Cina centrale, la Mongolia e la Russia meridionale. Secondo Wild Cats of the World , di Luke Hunter, il suo corpo non è adattato alla neve, quindi si attacca a habitat freddi e aridi, in particolare aree erbose o rocciose, che lo aiutano a nasconderlo dai predatori: ad altitudini di circa 1500 a quasi 17.000 piedi. Il gatto tarchiato non è un corridore veloce, quindi quando sente il pericolo, si congela e si accovaccia piatto e immobile sul terreno, e la sua pelliccia aiuta a fondersi con il suo ambiente asciutto.

 I gatti di pallas non sono grassi – sono solo voluminosi.

Questi felini in genere pesano meno di 12 libbre , e di solito sono solo 2 piedi o meno nella lunghezza del corpo, il che significa che non sono molto più grandi di un normale gatto domestico. I gatti di Pallas condividono una caratteristica in comune con i gatti selvatici più grandi, come leoni e tigri: i loro occhi. Le loro pupille sono rotonde , mentre le pupille di una casa sono verticali e a forma di fessura. Ti chiedi perché alcuni gatti hanno alunni rotondi mentre altri hanno quelli verticali? Un recente studio condotto da ricercatori dell’Università della California, a Berkeley, ha scoperto che le forme pupille degli animali potrebbero indicare il loro ruolo nella catena alimentare dei predatori / prede. Hanno analizzato 214 specie di animali terrestri (compresi i gatti), e hanno notato che le specie con alunni verticali tendevano ad essere i predatori di imboscate che erano attivi durante il giorno e la notte. Al contrario, le specie con alunni verticali erano spesso “forager attivi”, nel senso che inseguivano la loro preda. Inoltre, i predatori che sono più vicini al terreno, come i gatti domestici,erano inclini agli alunni verticali , mentre i gatti selvatici più grandi avevano quelli rotondi. I gatti di Pallas sono piccoli, e sono principalmente cacciatori di imboscate, quindi la giuria è ancora fuori se i risultati dello studio valgono per tutte le creature.

Sono cacciatori di pika

I gatti di Pallas sono cacciatori di imboscate e trascorrono gran parte del loro tempo a caccia di pika , un piccolo mammifero e altre creature come gerbilli, arvicole, lepri, scoiattoli di terra, uccelli e giovani marmotte. I pika rappresentano in genere più del 50% della dieta del gatto.

Discendono dal gatto leopardo

Peter Pallas pensava che l’animale fosse imparentato con il gatto persiano. (Pensiamo che assomigli ad un Maine Coon e ad un Scottish Fold che ha avuto un bambino e lo svezzò con latte steroide.) Tuttavia, gli esperti hanno scoperto che il parente più vicino – eppure ancora piuttosto distante – potrebbe essere il gatto leopardo .

NON SONO ANIMALI SOCIALI …

Il gatto di Pallas è notoriamente inafferrabile e passa gran parte del suo tempo nascosto in grotte, anfratti o tane abbandonate.

E NON vogliono esserlo

I gatti di Pallas possono essere adorabilmente lanuginosi, ma non sono le creature più dolci e coccolose del mondo. In realtà, sono molto aggressivi. Caso in questione: In The Wild Cat Book, gli autori Fiona e Mel Sunquist raccontano un aneddoto fornito da Bill Swanson , direttore della ricerca sugli animali del Cincinnati Zoo. Zookeepers pensava che una figliata di gatti di Pallas appena nata avesse difficoltà a respirare, ma “quando ascoltarono attentamente, si resero conto che il rumore che sentivano erano i gattini che ringhiavano e si sibilavano l’un l’altro, prima ancora che aprissero gli occhi!”

Accoppiamento del gatto pallas

I gatti di Pallas si accoppiano tra dicembre e marzo ; le femmine tipicamente partoriscono tra la fine di marzo e maggio, dopo un periodo di gestazione da 66 a 75 giorni. I gatti di Pallas di solito danno alla luce tre o quattro gattini, ma a volte le figliate possono avere fino a otto gattini. I cuccioli diventano indipendenti da quattro a cinque mesi e quando raggiungono i nove ei dieci mesi, sono abbastanza maturi da riprodursi.

Vita media

Si stima che i gatti di Pallas possano vivere fino a sei anni in natura, ma grazie ai predatori e ad altri pericoli, la durata della loro vita è probabilmente la metà di questa lunghezza. In cattività, sono stati conosciuti per sopravvivere per quasi 12 anni.

Nel 2002, l’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura ha classificato il gatto di Pallas come ” quasi in pericolo “. Molti fattori contribuiscono al loro basso numero, tra cui agricoltura, attività agricole, miniere e campagne di avvelenamento mirate a ridurre la popolazione di pika e marmotta. Vengono anche uccisi in trappole destinate ai lupi e alle volpi o ai cani domestici. E nonostante i divieti commerciali internazionali e le protezioni legali in alcuni paesi, sono spesso cacciati per la loro pelliccia. (Il grasso e gli organi del gatto sono anche usati per preparare le medicine tradizionali).

Gli scienziati non hanno dati sufficienti per stimare la dimensione della popolazione del gatto di Pallas, ma a causa della loro scarsità e delle miriadi di minacce che affrontano, gli esperti ritengono che il loro numero sia diminuito del 10-15% negli ultimi dieci anni. Per comprendere meglio e proteggere l’animale, un gruppo internazionale di ambientalisti ha recentemente assicurato una striscia di terra di 12 miglia nel Parco Naturale Sailyugemsky, che si trova tra i monti Altai tra il Kazakistan e la Mongolia, come santuario per il gatto raro. Lì, sperano di monitorare la sua popolazione, studiarne l’habitat e creare un database di informazioni che dettagliano gli incontri con esso.

7 cose incredibili che accadono quando si possiede un gatto
Curiosità Sui Gatti

7 cose incredibili che accadono quando si possiede un gatto

posted by Antonio 0 comments

Quando hai un gatto, noterai alcuni cambiamenti nella tua vita. I gatti teneri e teneri non sono solo adorabili e divertenti, ma fanno anche bene a te in molti modi. Ecco alcune delle cose che noterai.

1. Sarai meno stressato con un gatto in casa

Avere un gatto riduce la quantità di stress nella tua vita. Indubbiamente ti fanno sentire meglio per una serie di motivi, come la compagnia, la cura di loro, avere qualcosa di morbido da coccolare e persino il movimento rilassante di accarezzarli.

Solo guardare e interagire con il tuo gatto ogni giorno ti renderà una persona più felice e molto meno stressata.
Inoltre, poiché i gatti sono più indipendenti, hanno una manutenzione minore e sono più facili da curare rispetto ai cani e agli altri animali domestici, offrono comunque tutti i vantaggi di essere proprietari di animali domestici senza aggiungere lo stress e l’ansia associati alla loro cura.

2. Avrai migliorato la salute cardiovascolare

Uno studio condotto nel 2008 presso lo Stroke Institute dell’Università del Minnesota ha affermato che i proprietari di gatti hanno il 30% in meno di probabilità di morire per infarto rispetto ai partecipanti senza gatti.

Quindi, nel 2009, uno studio simile ha dimostrato che avere un gatto è collegato a un ridotto rischio di morte per tutte le malattie cardiovascolari.

Parte di questo è perché i gatti riducono i livelli di stress e ansia. Petting un gatto è un’attività molto rilassante e ha un effetto calmante sull’uomo.

3. Sarai meno solo con un gatto

Qualsiasi proprietario di animali domestici dirà che avere un animale domestico li aiuta a sentirsi meno soli. Il loro amore e compagnia a volte è tutto ciò che serve alla fine di una dura giornata per sentirsi meglio.

Avere un gatto può soddisfare le tue esigenze sociali, così come uscire con i tuoi amici umani, secondo uno studio condotto presso la Miami University e la Saint Louis University.

Nonostante lo stereotipo che i cani siano più affettuosi, i gatti mostrano spesso ai loro proprietari molto amore e affetto. Più amichevole sarai con il tuo gatto, più amichevole sarà il tuo gatto con te.

4. Sarai meno depresso con un gatto

La Mental Health Foundation ha collaborato con Cats Protection nel 2011 e ha completato uno studio che ha esaminato 600 persone, la metà delle quali si è descritta come un problema di salute mentale.

I risultati del loro studio hanno mostrato che l’87% dei proprietari di gatti ritiene che i loro animali abbiano un impatto positivo sul loro benessere e il 76% ha scoperto che è più facile affrontare la vita di tutti i giorni a causa dei loro animali domestici.

Molte persone che soffrono di depressione spesso dicono di trovare più facile far fronte quando hanno un gatto. Questo perché avere un gatto offre un amore e un’amicizia senza complicazioni, prendersi cura di loro offre un senso di responsabilità e aiuta a costruire la routine e aumenta l’attività fisica attraverso il gioco.

5. Guarirai più velocemente con un gatto

Le vibrazioni delle fusa aiutano a curare le infezioni e il gonfiore, nonché i muscoli, i tendini e le lesioni ai legamenti e promuovono persino il rafforzamento osseo.

Questo perché le vibrazioni delle fusa dei gatti vanno da 20 a 140 Hertz, il che è apparentemente utile dal punto di vista medico per una varietà di malattie e lesioni, secondo Scientific American .

Questa utile fusa è solo un altro motivo per coccolare il tuo gattino, come se ne avessi bisogno.

6. Riderai di più con un gatto

A volte, i gatti sono semplicemente divertenti! Le loro sciocche buffonate ti faranno ridere istericamente ogni giorno. In effetti, uno studio condotto presso la Loma Linda University in California ha scoperto che guardare 20 minuti di video divertenti, inclusi video di gatti divertenti, fa bene anche alla salute.

Un altro studio condotto dall’Università dell’Indiana Bloomington ha scoperto che guardare video di gatti online rende lo spettatore più positivo e meno stressato. Si può solo presumere che vedere quei momenti divertenti di persona sia altrettanto buono per te!

7. Ti sentirai completo con un gatto

Quasi tutti i proprietari di gatti possono concordare sul fatto che ritengono che la loro famiglia non fosse del tutto completa fino a quando non hanno ottenuto un gatto. Una volta che il tuo amico peloso entra nella tua casa e nel tuo cuore, la tua famiglia si sentirà molto più completa.

Hai bisogno di motivazione per ottenere quello che vuoi?

Indipendentemente dal tipo di sfide che dovrai affrontare, probabilmente avrai bisogno di molte motivazioni.

Quindi non perdere questa preziosa guida per darti una spinta alla motivazione!

Seguici su facebook!

Cornish Rex foto
Razze di Gatti

Cornish Rex: caratteristiche e origini

posted by Antonio 0 comments

Personalità del Cornish Rex

Il Cornish Rex appare soave e raffinato, ma poi il senso dell’umorismo e l’amore per l’attenzione di questo affascinante e molto intelligente gatto prendono il sopravvento e passeggia sul palco centrale, pronto a suonare il piano, a fare scherzi o a stupire gli spettatori con la sua abilità il punto più alto nella stanza. Le sue dita lunghe gli permettono di manipolare abilmente gli oggetti e di aprire porte e armadi con facilità. Assicurati di riporre in modo sicuro tutto ciò che non vuoi che abbia (e non farlo vedere da te).

Questo è un gatto fiducioso che ama le persone e le seguirà in giro, in attesa di qualsiasi opportunità di sedersi in grembo o di dare un bacio. Gli piace essere gestito, rendendo facile portarlo dal veterinario o addestrarlo per il lavoro di terapia.

Se non fosse offensivo, potrebbe essere corretto descrivere il Cornish Rex come “doglike”. Ciò include la sua volontà di recuperare i giocattoli lanciati. Ha la velocità di un levriero ma non condivide il temperamento rilassato del levriero. Il Cornish Rex è molto attivo , sempre in movimento. La sua velocità e l’elegante aspetto ricordano una macchina da corsa finemente sintonizzata, completa di avvii veloci e abilità in curva. Sebbene sia affettuoso e gentile, non è la scelta per qualcuno che vuole un gatto tranquillo e ornamentale. La sua voce varia da dolce a stridente, e anche se non è loquace quanto il suo antenato Siamese , farà una conversazione se sentirà il bisogno di esprimere la sua opinione.

Il Cornish Rex mantiene il suo atteggiamento da gattino ben oltre la vecchiaia. Non perde mai il desiderio di interagire con le persone ed è più adatto a una casa dove riceverà l’amore e la compagnia costante che desidera ardentemente.

Taglia del Cornish Rex

Il Cornish Rex in genere pesa dai 6 ai 10 chili.

Salute del Cornish Rex

Sia i gatti con pedigree sia i gatti di razza mista hanno incidenze variabili di problemi di salute che potrebbero essere di natura genetica. Il Rex della Cornovaglia è generalmente sano, ma le seguenti malattie sono state osservate nella razza:

  • Ipotricosi congenita, altrimenti nota come calvizie ereditaria, una condizione che è probabilmente il risultato di un gene recessivo ereditario. Il Cornish Rex ha naturalmente un pelo molto fine, ma quelli con meno peli del normale per la razza sono considerati ipotricotici.
  • Ernia ombelicale, che si verifica quando un difetto nella parete addominale, vicino all’ombelico, da cui il nome, consente a parte dell’intestino o altri organi addominali di sporgere attraverso la parete addominale. L’ultimo rapporto noto di ernie ombelicali nella razza era del 1997. Le ernie ombelicali possono anche avere cause non genetiche.
  • Cardiomiopatia ipertrofica, una forma di malattia cardiaca che è ereditata in alcune razze di gatti come il Maine Coon . L’ereditabilità non è stata dimostrata nel Cornish Rex.
  • Cura

Governare il Cornish Rex è in genere facile come lavarsi la mano sul cappotto. Alcuni gatti del Cornish Rex hanno un pelo più lungo o lanoso, tuttavia, e possono aver bisogno di aiuto da una spazzola a setole morbide o un pettine a denti fini per mantenere il loro mantello pulito. Sposo delicatamente in modo da non rompere i capelli delicati. La cosa migliore di un cappotto Cornish Rex è che i capelli sono così sottili che non sono molto evidenti su vestiti e mobili.

I bagni sono raramente necessari a meno che il gatto non sia bianco o abbia molto bianco sul mantello. Quei gatti possono cominciare a sembrare squallidi se non vengono regolarmente lavati.

Spazzolare i denti per prevenire la malattia parodontale . L’ igiene dentale quotidiana è la cosa migliore, ma il brushing settimanale è meglio di niente. Pulire quotidianamente gli angoli degli occhi con un panno morbido e umido per rimuovere eventuali perdite. Utilizzare un’area separata del tessuto per ciascun occhio in modo da non correre il rischio di diffondere un’infezione. Controlla le orecchie settimanalmente Se sembrano sporchi, pulirli con un batuffolo di cotone o un panno umido morbido inumidito con una miscela 50-50 di aceto di sidro e acqua tiepida. Evitare l’uso di cotton fioc che possono danneggiare l’interno dell’orecchio.

Mantenere la lettiera perfettamente pulita. Come tutti i gatti, i Cornish Rex sono molto attenti all’igiene del bagno.

Il Cornish Rex è caldo al tatto, ma è sempre alla ricerca di calore. Se hai freddo, probabilmente lo è anche lui. Compragli un bel maglione o due per aiutarlo a trattenere il calore.

È una buona idea tenere un Cornish Rex come un gatto solo per proteggerlo dalle malattie diffuse da altri gatti, dagli attacchi di cani o coyote e dagli altri pericoli che affliggono i gatti che escono all’aperto , come essere investiti da un’auto. Il Cornish Rex che esce all’aperto rischia anche di essere rubato da qualcuno che vorrebbe avere un gatto così insolito senza pagarlo. Se possibile, costruisci il tuo Cornish Rex un grande recinto esterno dove può saltare e arrampicarsi in sicurezza. Se il tuo Cornish REx ha un involucro esterno che consente di prendere il sole, assicurati di applicare una crema solare cat-safe sul suo corpo per evitare scottature.

Colori del gatto Cornish Rex

Con il cappotto di velluto stropicciato, il corpo snello, esile e i baffi ricci, il Cornish Rex è un dandy di un gatto. Oltre alla sua pelliccia morbida e ondulata e al corpo sinuoso, si distingue per una piccola testa a forma di uovo, circa un terzo più lunga di quanto sia larga. Le sue caratteristiche facciali includono una fronte arrotondata, gli zigomi alti di una top model, un naso romano con un ponte alto e prominente e occhi ovali che si inclinano leggermente verso l’alto. Seduti in alto sulla testa ci sono orecchie grandi che sembrano come se potessero inserire segnali satellitari.

I riccioli della Cornish Rex sono presenti alla nascita. Alcuni gattini attraversano un palcoscenico durante il quale il pelo è piatto e suedito, ma man mano che maturano il pelo diventa di nuovo ondulato. All’età adulta, di solito tra 18 mesi e tre anni, il pelo è corto, morbido e setoso, senza peli di guardia. La pelliccia si trova vicino al corpo in onde strette, come la pettinatura marinata di una star del cinema degli anni ’40. Non dovrebbe essere scarso o spoglio in alcuni punti.

Il cappotto arriva in una profusione di colori e modelli. I colori solidi sono bianco, nero, blu, rosso, crema, cioccolato e lavanda. Sono anche disponibili in vari colori e modelli tabby, tartarugato, calicò, bicolore e motivi a punta, per citarne solo alcuni. A seconda del colore del mantello, gli occhi possono essere oro, verde o nocciola.

Storia del Cornish Rex

La Cornovaglia è una sorta di angolo magico della Gran Bretagna. E ‘stato il luogo di nascita di King Arthur, ed è stato il luogo di nascita di una delle razze di gatti più insolite e interessanti in esistenza: il Cornish Rex rivestito di ricci. Un gattino ricoperto di riccioli è nato nel 1950 per un gatto tartaruga pelo corto e un gatto domestico bianco di nome Serena, che apparteneva a Nina Ennismore e Winifred Macalister. Gli altri quattro gattini nella cucciolata avevano i capelli corti, quindi Kallibunker, come veniva chiamato, si distinse per la sua strana giacca, il risultato di una naturale mutazione spontanea. Come spesso accade, il padre della figliata non è stato identificato, sebbene sia stato sospettato di essere Ginger, un soriano rosso dai capelli corti che era il fratello di figlia di Serena.

Dopo aver ottenuto consigli su come stabilire il nuovo tratto, Ennismore ha cercato di produrre più gattini, allevandoli l’un l’altro e incrociandoli con i gatti a pelo corto. Ha avuto un certo successo, allevando tra gli altri un gatto di nome Poldhu e sua figlia LaMorna Cove, i quali hanno contribuito allo sviluppo successivo della razza, che è stata chiamata la Cornish Rex, dopo il suo luogo di nascita e il suo tipo di mantello, simile nella trama a quello dei conigli rex.

La Morna Cove era stata esportata negli Stati Uniti e i suoi cuccioli – da un allevamento con Poldhu prima di fare il suo viaggio attraverso lo stagno – contribuirono a stabilire la razza negli Stati Uniti. A causa della mancanza di riproduttori, i gatti negli Stati Uniti sono stati incrociati con il Siamese . Un figlio di Poldhu, Sham Pain Chas, generò una cucciolata in Gran Bretagna nel 1960, mantenendo viva la razza in patria. Alla sua sopravvivenza contribuì anche la nascita di due gattini riccioluti nella Germania dell’Est, che erano determinati ad avere una mutazione simile compatibile con quella del Cornish Rex.

L’American Cat Fanciers Association e la Canadian Cat Association hanno riconosciuto il Cornish Rex nel 1963, seguito dalla Cat Fanciers Association nel 1964. La razza è ora riconosciuta da tutti i registri cat.

gatto-siberiano-neve
Razze di Gatti

Gatto Siberiano: Carattere e Prezzo

posted by Antonio 0 comments

In questo articolo parleremo del gatto siberiano. Imparerai come prenderti cura di loro, capirai quali considerazioni devono affrontare i proprietari di gatti siberiani e cosa c’è di speciale in questi bellissimi gatti!

Se hai già un gatto siberiano o se stai pensando di prenderne uno, questo articolo contiene informazioni importanti per te.

Ogni volta che ottieni un nuovo animale domestico, dovresti sapere il più possibile sulle sue esigenze.

Ogni razza è diversa.

Questo li rende meravigliosi in modi unici, ma dovresti anche sapere se puoi gestire problemi di salute o altri problemi specifici.

Il gatto siberiano, la sua storia

Il gatto siberiano è una razza specifica che ha origine nel clima freddo della Russia.

Lì, sono chiamati gatti delle foreste, perché vagavano selvaggi nelle foreste di conifere subartiche, o taiga, della Siberia.

Possono anche essere chiamati gatti russi, gatti delle foreste, gatti di montagna, gatti domestici siberiani e gatti delle nevi.

A causa del loro ambiente freddo e umido, i gatti siberiani hanno una pelliccia lunga e impermeabile, soprattutto in inverno.

Anche se il gatto siberiano esiste da secoli, solo di recente sono stati riconosciuti come razza e allevati per le loro qualità estetiche.

Nel 1871 fecero parte della prima sfilata di gatti, con solo cinque razze.

Le registrazioni e le registrazioni della razza furono mantenute a partire dagli anni ’80. La riproduzione negli Stati Uniti iniziò nel 1990.

Le caratteristiche di questo Gatto

gatto-siberiano-sdraiato

Pelo:

I gatti siberiani sono gatti medio grandi con un triplo strato denso in inverno e un pelo più corto in estate. La pelliccia è robusta e impermeabile. Sono considerati una razza a pelo semi-lungo.

Testa:

I gatti siberiani hanno spesso un “collare” intorno al collo, soffici brufoli e code cespugliose. Il loro corpo è a forma di botte. Le loro teste hanno la forma di un cuneo arrotondato.

Orecchie:

Molte volte, hanno una punta simile a una lince sulle orecchie. Potrebbero avere dei peli superflui sulle loro orecchie che le fanno sembrare le  più appuntite.

Zampe:

I gatti siberiani hanno le zampe posteriori leggermente più lunghe di quelle anteriori. Nel complesso, hanno un aspetto equilibrato e arrotondato. Sono agili e acrobatici.

La sua Personalità

gatto-siberiano-neve

I gatti siberiani sono considerati molto intelligenti.

Sono leali e piace stare vicino ai loro proprietari. Godono della compagnia di bambini e altri animali.

Questi gatti tendono ad essere relativamente silenziosi e si esprimono in modo melodioso – attraverso miagolii, trilli e fusa profonde.

Sono cacciatori di topi naturali e saltatori eccellenti. Sembra che amino anche l’acqua. Quindi prepara la vasca!

Com’è il suo carattere?

gatto-siberiano-relax

I siberiani sono senza paura e naturalmente calmi.

Sono gentili e affettuosi, e lo mostrano nelle loro dolci espressioni facciali.

Anche questi adorabili gattini amano giocare. I siberiani adorano tutti i tipi di giocattoli e rimangono attivissimi per tutta la vita.

I proprietari di gatti siberiani dicono che sembrano sapere quando i loro proprietari hanno bisogno di sostegno morale.

A volte, i siberiani sono chiamati i cani del mondo felino perché sono amichevoli, altamente adattabili alle persone con cui hanno a che fare. Possono persino venire quando vengono chiamati.

Peso di questo gatto

I gatti siberiani maschi pesano tra i 7-8 Kg. Le femmine possono pesare 5-6 Kg.

In alcuni casi possono arrivare anche a 10Kg. (fonte wikipedia)

Il gatto siberiano colori

I gatti siberiani li puoi trovare in tutte le combinazioni di colori.

I loro colori possono essere sia chiari che scuri. A volte hanno segni bianchi e possono essere colorati, come i gatti siamesi.

In generale, tuttavia, sfoggiano pellicce medio-lunghe con motivo a quadri.

Puoi trovare gatti siberiani neri, gatti siberiani bianchi, gatti siberiani grigi, gatti siberiani arancioni, gatti siberiani blu e molti altri colori.

I loro occhi possono essere verdi, dorati o di qualsiasi ombra in mezzo. Alcuni hanno persino gli occhi di due colori diversi! Gli occhi sono grandi e arrotondati.

Come averne Cura

siberiano-gatto

Fortunatamente, sebbene i siberiani abbiano una pelliccia così lunga e lucente, non ha la tendenza ad arricciarsi o annodarsi.

Basta una sessione di toelettatura casalinga di 10 minuti una volta alla settimana è sufficiente per mantenerli sani e ridurre l’incidenza dei boli di pelo.

Diverse volte all’anno, i gatti siberiani rilasciano i peli a ciocche a causa del clima caldo.

Gatto siberiano – ipoallergenico?

Alcuni allevatori e altri sostengono che i gatti siberiani sono ipoallergenici. Questo non è stato scientificamente provato.

Infatti, la ricerca scientifica non ha dimostrato che esistano razze di gatti ipoallergeniche.

È vero che i gatti siberiani hanno meno Fel d1, un allergene specifico per gatto a cui le persone reagiscono, rispetto ad altri gatti.

Fel d1 è creato nella saliva, nelle lacrime, nella pelle e nelle ghiandole perianali. Durante la toelettatura, viene distribuito attraverso la pelliccia. Le ghiandole perianali la secernono anche sulle feci.

Tuttavia, Fel d1 rappresenta solo circa il 60 percento delle allergie del gatto. Oltre 12 altre sostanze presenti nei mammiferi possono causare reazioni allergiche. Quindi, ci sono altri fattori da considerare.

I gatti siberiani con bassi livelli di allergeni spesso – ma non sempre – hanno gattini con bassi livelli di allergeni.

Se stai cercando un gatto che non inneschi una reazione allergica in te o in qualcuno che ami, il modo migliore è passare del tempo con il tuo potenziale gatto.

Non ci sono garanzie per chi soffre di allergie ai gatti. Tuttavia, un gatto siberiano può avere una minore probabilità di scatenare allergie rispetto ad altre razze.

La sua Salute

gatto-siberiano-pelo

Tutti i gatti possono soffrire di certe malattie. Malattie renali, cancro, cristalli urinari e malattie gengivali sono comuni a molte razze.

I gatti siberiani sono gatti sani e resistenti in generale. La ricerca mostra che sono una delle razze di gatti con la maggior diversità genetica all’interno delle loro popolazioni.

Questo li rende meno inclini a problemi di consanguineità. Ma i gatti siberiani sono ancora un tipo di gatto allevato per certi tratti. In quanto tale, i gatti sono inclini a determinate condizioni di salute.

La principale preoccupazione per i gatti siberiani è la cardiopatia.

Se pensi che i tuoi gatti mostrino sintomi di malattia, ti preghiamo di farli esaminare da un veterinario!

Malattie cardiache (cardiomiopatia ipertrofica)

Questa malattia ereditaria è una delle principali cause di morte nei gatti di casa. Fa addensare la parete del cuore, portando a insufficienza cardiaca, liquido nei polmoni o coaguli di sangue letali.

Nel gatto siberiano, può presentarsi a qualsiasi età. Le malattie cardiache possono portare alla morte ovunque da un anno a otto anni.

Solo un gene difettoso di un genitore può provocare questa malattia. Alcune linee con consanguineità pesanti subiscono il maggior numero di morti.

Poiché i siberiani sono una razza giovane, sono in corso studi sulla genetica che causa questa malattia.

Quando acquisti un gattino siberiano, assicurati che non vi sia alcuna storia familiare di malattie cardiache.

La sua alimentazione

Come tutti i gatti, i gatti siberiani sono carnivori. Sono quindi adattati anche una dieta che consiste nella carne cruda di altre creature ( Dieta barf ).

Hanno bisogno di una dieta ricca di proteine ​​animali. Le proteine ​​aiutano i gatti a produrre anticorpi, enzimi, ormoni e tessuti.

Le proteine ​​aiutano anche i gatti a mantenere un corretto equilibrio del pH e aiutano la crescita e lo sviluppo.

Alcuni tipi di grassi forniscono ai gatti una fonte di energia concentrata. Gli acidi linoleico e arachidonico sono essenziali per i gatti. Anche il DHA, per la vista, la salute riproduttiva e il sistema immunitario, è importante.

Inoltre, i gatti siberiani hanno bisogno di una varietà di vitamine e minerali per tutti i loro processi biologici dal trasporto dell’ossigeno alla regolazione del metabolismo. Hanno bisogno anche di antiossidanti.

I gatti hanno anche bisogno di alcuni amminoacidi che altri animali non hanno bisogno, come la taurina. La taurina proviene da fonti di proteine ​​animali.

Non hanno bisogno di carboidrati, come quello che troveresti nei cereali.

Aspettativa di vita

L’aspettativa di vita di un gatto si basa su una serie di fattori, tra cui la dieta, lo stile di vita, l’ambiente e la genetica.

Anche la razza è importante. Puoi aspettarti che il tuo gatto siberiano viva da 11-15 anni.

Ma i gatti siberiani sono robusti e hanno problemi di salute minimi. Sono una razza generalmente longeva.

Il gatto siberiano prezzo

Sebbene i gatti siberiani siano stati esportati dalla Russia dalla fine degli anni ’80, sono relativamente rari negli Stati Uniti e in Europa. Molti sono di qualità da esposizione.

Ciò significa che l’acquisto di uno può essere una proposta costosa. Il costo dipende da fattori quali l’età e il valore degli allevatori messi su linee genetiche individuali.

Dovresti aspettarti di pagare dai 900 ai 1600 Euro per un gattino siberiano. Alcuni allevatori caricheranno meno; alcuni addebiteranno di più.

Allevatori di gatti siberiani

Sappi se vuoi un pedigree, un gatto delle foreste siberiane di qualità da campionato, o solo un animale sano. Questo può fare la differenza in termini di trovare un allevatore appropriato.

Potresti voler sapere se l’allevatore è registrato; questo può aiutare a rendere più probabile che il tuo gatto sia in salute, con le linee di sangue del campionato.

Assicurati di individuare un allevatore etico e responsabile. Fai qualche ricerca per assicurarti che l’allevatore abbia una buona reputazione.

Una visita all’allevatore è anche utile se permesso, in modo da poter vedere le condizioni in cui vive il gatto. Questo può aiutare a determinare quanto è sano il tuo gatto.

Fai domande e presta attenzione alle risposte. Un allevatore che vuole assicurarsi che i propri gatti vadano in buone case è un segnale positivo.

Chiedi informazioni sulla salute e sui risultati dei test genetici. Assicurati di visualizzare qualsiasi precedente documentazione sanitaria prima di impegnarti a comprare da un allevatore.

Gattini siberiani

gattino-siberiano

I gattini siberiani sono assolutamente adorabili, ma non lasciare che la loro dolcezza ti accechi.

Dovresti comunque fare le tue ricerche sull’allevatore e sulla linea genetica dei gatti che desideri acquistare.

I gattini dovrebbero essere ancora testati per la predisposizione genetica alla malattia.

I gatti siberiani sono solitamente disponibili a 12-16 settimane, dopo le inoculazioni. Questi gattini maturano a un ritmo lento e possono richiedere fino a cinque anni per raggiungere la piena maturità.

 

Dovrei adottare un Gatto Siberiano?

Dipende. Ora che hai imparato tutte le basi sui gatti siberiani, puoi sperare di prendere una decisione informata.

I gatti siberiani hanno grandi personalità. Amano giocare, e vanno d’accordo con gli animali e le persone allo stesso modo. Amano le passeggiate.

Questi meravigliosi gattini sono bellissimi, con una pelliccia lunga e facce dolci.

Sono resistenti e non hanno troppi problemi di salute ereditaria. Ma sono inclini a malattie cardiache.

Se stai cercando un gatto come quello, un gatto siberiano potrebbe essere quello giusto per te.

Sperando di averti dato tutte le informazioni possibili sul gatto siberiano, ti aspettiamo per altre curiosità sulle razze di gatti.

 

accessori per gatti

5 suggerimenti per rendere il trasportino per gatti un luogo felice per il tuo gatto

posted by Antonio 0 comments

Pensi che il tuo gattino non possa amare il suo porta-gatti? Ci siamo rivolti a un esperto per cinque semplici istruzioni su come addestrare il tuo gatto ad andare con piacere nel suo trasportino.

Potresti vivere con un gatto che farà tutto il possibile per evitare di trovarsi in un trasportino. Potrebbe essere che il gatto, non appena l’oggetto mostruoso appare alla sua vista, scompare nascondendosi per giorni. O potrebbe essere uno di quei piccoli che sembra usare il velcro per piantare saldamente le zampe ovunque, rendendo impossibile inserirlo in esso.

Prendi il trasportino per gatti giusto.

La maggior parte ha la parte superiore rimovibile, rendendo più facile per i veterinari esaminare i gatti. Il pezzo superiore e inferiore si attaccano tra loro con grossi fermi o viti. Trovo che i gattini si acclimatino più velocemente ai quelli corazzati perché i gatti si sentono più sicuri in un portante rigido. Quando si utilizza questo tipo di supporto, assicurarsi che gli elementi di fissaggio siano saldamente in posizione dopo averlo assemblato.

I trasportini dovrebbero essere abbastanza grandi da permettere ai gatti di alzarsi e girarsi e non dovrebbero avere l’odore di altri gatti. L’olfatto felino è molto acuto. Il profumo di altri gatti può farli diventare stressati e ansiosi. Idealmente, i trasportini dovrebbero essere nuovi, ma poiché ciò non è sempre possibile, quelli usati dovrebbero essere accuratamente lavati.

Trasforma la trasportini in una parte dei tuoi mobili.

Molte persone nascondono abitualmente i porta gatto in armadi o in garage fino al giorno temuto in cui hanno bisogno di trasportare i loro gatti da qualche parte. Invece di trattare i trasportini come ornamenti per le feste che vengono portati fuori una volta all’anno, dovrebbero diventare “mobili”(parte del tuo arredo) e collocati nelle aree in cui i gatti si divertono. È più facile cambiare i sentimenti negativi dei gatti sui trasportini se i trasportini diventano parte integrante del loro mondo .

Assicurati che i trasportini per il tuo gatto siano un posto fresco dove stare in estate e caldo d’inverno.

Puoi cambiare la relazione paurosa del tuo gatto facendola diventare un luogo confortevole e divertente da frequentare. Il primo passo è togliere la porta. Metti un capo di abbigliamento profumato con l’odore della persona preferita dai tuoi gatti. Puoi anche accarezzare il tuo gattino con un asciugamano e allineare il fondo del trasportino con esso. Profumi familiari e confortanti contribuiranno a ridurre il suo stress e rendere il trasportino un po’ meno spaventoso.

Il gioco e il cibo fanno miracoli! Metti una cosa da mangiare che il tuo gatto adora vicino al trasportino. Dopo averla mangiata, dagliene un altro, stavolta posizionandola più vicina all’ingresso. Ridurre gradualmente la distanza fino a quando non deve raggiungere la zampa o dirigersi nel trasportino per recuperare il cibo desiderato. Incoraggiatelo ad avventurarsi ulteriormente lanciando le leccornie nel retro del trasportino. Alcuni gatti possono anche essere persuasi a consumare i loro pasti. Non insistere è importante che il tuo gatto si senta abbastanza sicuro per avventurarsi dentro e fuori da solo.

Il gioco può anche aiutare a trasformare le opinioni di un gatto. Incoraggia il tuo gatto a giocare attorno al trasportino trascinando l’oggetto all’estremità di un giocattolo a palo intorno e sopra il trasportino. I gatti nel fervore del gioco spesso inseguono i loro giocattoli preferiti e le palline da ping-pong nel trasportino.

Come comportarsi con un gatto che odia veramente il suo trasportino?

Il tuo gatto potrebbe non essere facilmente persuaso a cambiare la sua percezione dei trasportini. Aiuta a cambiare la sua opinione smontandola. Sblocca e rimuovi la parte superiore e converti il fondo in un posto in cui può giocare, dormire e mangiare. Dopo che sta andando liberamente nel fondo del suo trasportino, rimontala e continua le attività.

Aumenta la quantità di tempo che il tuo gatto trascorre nel suo trasportino.

Reinstallare la porta dopo che il gatto accetta il trasportino. Può prendere i suoi sonnellini pomeridiani o mangiare spuntini al suo interno. Lascia la porta aperta e continua a incoraggiarla a godersi le sue visite. Mentre è nel trasportino, chiudi la porta e riaprila. Aumentare il tempo in cui la porta viene chiusa di un secondo ogni volta. Dopo aver aperto la porta, darle un regalo, rafforzando i suoi buoni sentimenti per il trasportino.

Continua a lavorare con il tuo gatto, aumentando gradualmente i criteri fino a quando non puoi prenderlo e trasportarlo nel trasportino senza lamentarti.

Non affrettare il processo: i gatti sono individui. Alcuni cambiano le loro percezioni circa i trasportini in circa una settimana. Altri hanno bisogno di un paio di settimane o un paio di mesi fino a quando non li amano e non hanno problemi con l’andare in loro.

Non si ferma qui. Con l’ addestramento e la pratica, puoi insegnare al tuo gatto ad aprire il trasportino, entrare e chiudere la porta dietro di lui.

Ecco i migliori 10 trasportini per gatti con rapporto qualità prezzo migliore che puoi trovare online:

[amazon box=”B00OP6SVJW,B00QHC01C2,B01C2R8WZI,B00OP6SMCI,B01FT17E6W,B01NBED36Q,B0754FTBZX,B077MH9XJ8,B012D0HIIG”]

 

gatto-bianco-foto
Razze di Gatti

Gatto bianco

posted by Antonio 0 comments

I gatti possono essere una varietà di razze diverse . Alcune di queste razze sono conosciute per avere un tipo specifico di pelliccia, come il Devon Rex, altre sono note per avere modelli specifici sulla loro pelliccia, come il Bengala, e altri ancora sono noti per venire in un colore classico, come il Blu russo. Le diverse apparenze dei gatti fanno parte di ciò che li rende così attraenti e unici. Ogni amante dei gatti sembra avere la sua razza preferita o il colore di gatto e gatti bianchi sono una scelta di colori popolare per molti.

Razze di gatti bianchi

Molte razze di gatti producono gatti bianchi, ma gatti misti o di razza mista possono anche avere la pelliccia bianca. Capelli lunghi o capelli corti, se un gatto bianco è quello che stai cercando, allora c’è una razza per te.

American Shorthair – Questa razza di gatto è nota per il suo adorabile viso rotondo. Originariamente era conosciuto come lo shorthair domestico, ma il nome è stato cambiato negli anni ’60 per evitare confusione con i gatti che non hanno pedigree. I gatti American Shorthair possono venire in oltre 80 colori diversi, uno dei quali è bianco.
European Shorthair – Simile anche ai gatti domestici, questa versione europea dell’americano Shorthair può venire in molti colori, incluso il bianco puro. Sono il gatto nazionale della Finlandia e sono molto popolari in tutta la Scandinavia.
Maine Coon – Riconosciuto come grandi gatti a pelo lungo che si sono adattati per sopravvivere a temperature più fredde, i Maine Coon sono spesso visti con le loro strisce marroni tabby. Sono inoltre consentite circa altre 75 combinazioni di colori nello standard di razza, una delle quali è bianca pura.
Orientale – Questo gatto snello può assumere quasi tutti i colori immaginabili, compreso il bianco. Sono molto affabili e amano l’attenzione dei loro proprietari. I loro atteggiamenti sono distinti e ti faranno sapere se non apprezzano che stai mettendo via le loro prelibatezze o nascondendo il loro giocattolo.
Persiano – I persiani soffici, accigliati, con la faccia smussata sono gatti meravigliosi che vengono in molti colori, compreso il bianco. Questi gatti richiedono molta cura per mantenere le loro gloriose criniere correttamente appropiate alla perfezione persiana.
Siberian Foresta – forte e agile, gatti siberiani Foresta possiede tre strati di pelo e sono disponibili in tutti i colori geneticamente possibile. Nonostante la loro folta pelliccia, i gatti della foresta bianca siberiana sono potenzialmente potenzialmente ipoallergenici . Sono anche i gatti nazionali della Russia e sono conosciuti alternativamente come gatti semi-longhair di Mosca.
Angora turca – Questi bellissimi gatti classicamente bianchi hanno una pelliccia lunga ed elegante. Sono noti per essere eleganti e affettuosi e provengono dalla Turchia.
Devon Rex – Non è il tuo gatto normale, il Devon Rex è un gatto snello con pochissima pelliccia. Ha orecchie grandi e spesso si dice che assomigli ad un elfo. La pelliccia di un Devon Rex può venire in bianco, insieme a una varietà di altri colori, ed è molto corta e arricciata.
Siamese – Definiti anche “bianchi estranei”, i gatti siamesi bianchi puri mancano dei classici “punti” colorati che altri della stessa razza hanno. Anche i gattini siamesi nascono tutti bianchi e sviluppano i loro colori più scuri man mano che crescono.

Diverse altre razze di gatti sono inoltre permesse da vari registri di gatti per essere completamente bianche. Altre razze possono avere macchie bianche o colorazioni su varie parti del loro corpo insieme ad altri colori o motivi.

I gatti bianchi sono anche gatti albini?

I gatti bianchi sono gatti che hanno semplicemente la pelliccia bianca, mentre i gatti albini sono gatti che hanno una condizione genetica in cui mancano melanina chiamata albinismo. Pertanto, i gatti albini sono gatti bianchi, ma non tutti i gatti bianchi sono gatti albini. I gatti Albino avranno gli occhi blu chiaro, rosa o rosa-blu, mentre i gatti bianchi possono avere una varietà di colori degli occhi. Il vero albinismo è piuttosto raro, mentre i gatti bianchi sono visti molto più comunemente.

Gatti bianchi famosi

I gatti sembrano facilmente farsi un nome o come celebrità o personaggi animati della vita reale. Alcuni gatti famosi, famosi e completamente bianchi includono:

Duchessa e Marie : rese famose dalla Walt Disney Productions, la duchessa e uno dei suoi cuccioli, di nome Marie, sono dei bellissimi gatti bianchi nel film d’animazione The Aristocats. Marie è piuttosto la cantante e la Duchessa, nonostante sia di alta società come suggerisce il nome del film, si innamora di un gatto vicolo.
Artemis – La compagna parlante di Sailor Venus della popolare serie animata Sailor Moon, Artemis è un gatto bianco con una falce di luna sulla fronte.
Meowth e Persiano – Pokemon ha reso popolari questi gatti bianchi attraverso giochi di carte, videogiochi, film e altro ancora. Meowth si evolve e si trasforma nel personaggio persiano.
Hello Kitty – Estremamente popolare, soprattutto in Giappone, Hello Kitty è un gatto bianco felice che è noto per farsi degli amici. Ha negozi, spettacoli e persino un parco di divertimenti chiamato Sanrio Puroland.
Sawyer – Un personaggio del film d’animazione, Cat’s Do not Dance, Sawyer è una segretaria che si innamora del personaggio principale.
Persiano di Blofeld – Mai menzionato per nome, il gatto persiano che è spesso tenuto da uno dei nemici di James Bond, Blofeld, è un gatto bianco.

Folklore e miti del gatto bianco

I gatti vengono spesso nel folklore e talvolta questi racconti menzionano specificamente felini bianchi.

In tutto il folklore degli Stati Uniti, i gatti bianchi sono considerati fortunati, mentre i gatti neri sono presumibilmente sfortunati. Questa è una credenza particolarmente forte per i gatti bianchi nei paesi asiatici, dove sono molto popolari come giocattoli, figurine e personaggi animati. I gatti bianchi che si vedono spesso in finestre in Giappone che sollevano una delle loro zampe sono indicati come “maneki neko”, che significa “gatti che fanno cenno” e rappresentano “le cose buone che verranno”.
Sognare un gatto bianco può essere un’indicazione che i tempi difficili sono davanti a te.

Aspetti negativi per avere un gatto bianco

Proprio come tutto ciò che è di colore chiaro, i gatti bianchi tendono a sembrare più sporchi rispetto ad altri gatti colorati. Per fortuna però, i gatti sono animali fastidiosamente puliti, quindi a meno che il tuo gatto bianco non abbia trascorso del tempo a rotolare nella terra, non sarai in grado di distinguere tra questo e il tuo tabby marrone .

I gatti bianchi sono anche spesso sordi se hanno uno o due occhi blu. Mentre la sordità è un handicap, non impedisce a un gatto domestico di condurre una vita lunga e felice, nonostante il fatto che non possa sentirti urlare per uscire dal bancone . Essere un gatto sordo significa semplicemente che non è adatto a passare il tempo al di fuori senza sorveglianza, dal momento che è meno probabile che sia consapevole dei potenziali pericoli che altrimenti sarebbero udibili ai gatti udenti.

tiragraffi-beltom
accessori per gatti

Tiragraffi Economico

posted by Antonio 0 comments

Beltom TIRAGRAFFI economico a soli 22,90€

[amazon box =”B074NBKS6Y”]

Tiragraffi per gatti alto 120 cm. con corda in Sisal e peluche. E’ il gioco preferito da tutti i gatti che si divertono a saltarci su, giocarci e farsi lunghi sonnellini lasciando indenni i mobili e gli oggetti di casa.

Disponibile nei colori Beige, Marrone, Grigio, Rosso Vino e Blu !!!
Il tiragraffi per gatti è la soluzione ideale per dare al vostro micio un posto tutto suo dove dormire, giocare e farsi le unghie lasciando così integro larredamento della vostra casa.

Il Tiragraffi che vi proponiamo in questa inserzione è alto 120 cm ed è la migliore scelta per chi desidera un gioco di medie dimensioni e può essere posizionato in qualsiasi stanza.

E costruito con materiali di elevata qualità e con un design moderno in modo da inserirsi perfettamente in qualsiasi tipo di ambiente. Inoltre è facilissimo da montare e donerà a voi e al vostro Micio la gioia di avere tutto ciò che avete sempre desiderato!

Dimensioni e specifiche del tiragraffi:

La robusta struttura è in Sisal e pelliccia sintetica

Rivestimento resistente all’usura e ai graffi Base 40×50 cm,

piattaforma bassa 30×25 cm, piattaforma media 34×30 cm, diametro piattaforma alta 30 cm, diametro nicchia 34×30 h 27 cm, diametro cuccia 30cm. Altezza totale 120 cm.

Ecco alcuni Tiragraffi Economici Su Amazon

[amazon bestseller=”tiragraffi gatto” items=”5″]

 

catto-cure naturali
Cura dei Gatti

Trattamenti naturali e rimedi alle erbe per animali domestici

posted by Antonio 1 Comment

Molti di noi stanno percorrendo un percorso sano, più organico, concentrandosi su rimedi a base di erbe e trattamenti naturali che non sono pieni di sostanze chimiche dannose. Lo stesso può valere per i nostri amici a quattro zampe che possono beneficiare di alternative più sane piuttosto che di farmaci più tradizionali del XX secolo.

FAI QUESTO!

Rimedi alle erbe per animali domestici…

I rimedi alle erbe non sono più solo per gli umani; molti di questi metodi possono essere utilizzati anche sui nostri animali domestici. La salute del nostro animale domestico può beneficiare di molti prodotti naturali e facili da ottenere! Esistono molti modi in cui i trattamenti naturali e le erbe possono aiutare i nostri animali con problemi come:

  • Abrasioni (olio di cocco)
  • Artrite (radice di liquirizia)
  • Alitosi (foglie di marigosa e menta piperita)
  • Problemi digestivi (zucca e zenzero)
  • Problemi agli occhi (olio di mandorle o di ricino)
  • Pulci, zecche e pidocchi (terra di diatomee)
  • Odori di pelo o capelli (lavanda)
  • Problemi ai reni (soluzioni elettrolitiche come suonatori di lattato o cloruro di sodio – 0,9%)
  • Nervosismo (camomilla, insieme a vitamine e sostanze nutritive disponibili in forma di masticazione)
  • Problemi di urinaria, incontinenza e vescica (mirtilli)
  • Vermi (assenzio o carote)

Anche se la maggior parte delle cure domestiche, delle erbe e dei trattamenti naturali sono sicuri per gli animali domestici, non tutti gli animali reagiscono allo stesso modo con ingredienti diversi. Alcuni animali potrebbero avere reazioni allergiche a determinati ingredienti. Oppure una soluzione topica potrebbe irritare la pelle invece di alleviare i sintomi. Per questi motivi, dovresti sempre iniziare con un basso dosaggio o quantità per vedere come il tuo animale domestico tollera questa nuova aggiunta alla sua dieta o ai trattamenti topici.

NON FARLO!

Questi sono ingredienti da evitare o fare attenzione in giro …

In tutte le situazioni, evitare questi ingredienti che possono essere dannosi per gli animali soprattutto ad alte dosi:

  • Alcuni olii essenziali tipo estratto di limone da buccia
  • aglio
  • Ginko
  • Lobelia
  • menta romana
  • Erba di San Giovanni
  • Olio dell’albero del tè – esposto ad alte dosi, con una concentrazione superiore a 0,1% o 1%.

Queste erbe e questi ingredienti hanno la possibilità di essere tossici se ingeriti da animali. Si consiglia di utilizzarli solo sotto la diretta raccomandazione e supervisione di un veterinario o di un erborista autorizzato.

Ecco alcuni semplici modi per amministrare questi trattamenti:

I trattamenti topici come l’olio di cocco sono abbastanza semplici da applicare su un’area interessata, ma i rimedi a base di erbe possono essere un po’ complicati. Esistono due metodi popolari per abbattere queste sostanze per somministrarle in sicurezza al tuo animale domestico; infuso e decotto.

Con l’infusione, puoi usare erbe, foglie, fiori o polveri fresche o secche e preparare un tè.

  1. Versare una tazza d’acqua su un cucchiaio della sostanza in un bicchiere o una tazza.
  2. Coprire la miscela e mescolare di tanto in tanto per dieci o quindici minuti fino a quando non si dissolve.
  3. Versa il composto attraverso un filtro da caffè e aggiungilo al cibo del tuo animale domestico.

Il decotto è molto simile e viene utilizzato su erbe dure come radici o corteccia. Metti un cucchiaino di ingrediente in una pentola con una tazza di acqua fredda. Portare a ebollizione e continuare a cuocere per cinque o dieci minuti. Togli dal fuoco e lascia raffreddare il composto prima di farlo passare attraverso un filtro da caffè e aggiungerlo al cibo del tuo animale domestico.

Se somministrati correttamente, questi trattamenti naturali offrono enormi vantaggi ai nostri amati animali domestici, ma assicurati di contattare un veterinario autorizzato o un erborista professionista prima di cambiare la dieta del tuo animale o somministrare qualsiasi tipo di soluzioni topiche.

È fondamentale assicurarsi che il problema che si desidera trattare con le erbe non sia qualcosa di più serio e pericoloso per la vita. Una volta che al tuo animale domestico viene dato il via libera per andare avanti con il tuo trattamento a casa, ci sono buone probabilità che la medicina naturale ed a base di erbe abbia successo laddove altri metodi non sono riusciti ad aiutare il tuo animale domestico a vivere una vita più felice e più sana!

Gli articoli più usati a base naturale offerti da Amazon

[amazon bestseller=”trattamento naturale gatto” items=”5″]

Selkirk rex foto
Razze di Gatti

Selkirk rex: carattere e storia

posted by Antonio 0 comments

Con uno spesso strato di riccioli dall’aspetto lanoso, il Selkirk viene a volte soprannominato il gatto con gli abiti delle pecore. Come i suoi cugini dalla pelle riccia, i Cornish e Devon Rexes, il Selkirk è il risultato di una mutazione genetica naturale, ma ha un aspetto molto diverso, grazie al suo cappotto denso e al corpo pesante.

Personalità dello Selkirk rex

Il Selkirk è il rilassato Rex. I suoi antenati persiano e british shorthair gli danno una natura placida e tenera, ma è più attivo di quelle razze e ama giocare. Le persone che vivono con lui lo descrivono come dolce e accattivante, con una punta un po ‘sciocca.

Tollerante e affettuoso, il Selkirk non è sempre un grembo, ma gli piacciono le persone e altri animali. Con la sua natura socievole, non gli piace essere lasciato solo per lunghi periodi. Tieni questo simpatico gatto divertito con un giocattolo da pesca o un raggio di torcia, e sarà entusiasta. Ignoralo a tuo rischio e pericolo. Non esiterà a chiedere l’attenzione con voce bassa e pacata se sente che non gli viene dato il dovuto.

Storia dello Selkirk rex

Il Selkirk ebbe origine nel Montana, dove il primo gatto conosciuto di questo tipo nacque nel 1987, uno di una cucciolata di sei gattini trovati in un ricovero per animali. Gli altri avevano il tipico cappotto dritto di un gatto domestico dai capelli corti, ma la femmina riccia era così insolita che fu portata all’attenzione di un allevatore persiano locale, Jeri Newman, che l’adottò. Newman la chiamò Miss DePesto e, per curiosità, la allevò quando divenne un persiano nero. Dei sei cuccioli che Miss DePesto produceva, tre avevano cappotti ricci, indicando che il gene per la caratteristica era dominante. Questo non era il caso dei Cornish o Devon Rexes, che devono i loro cappotti ondulati a un gene recessivo. Portava anche i geni per i capelli lunghi e un cappotto a punta, ed entrambi i tratti apparivano nei suoi discendenti.

Newman chiamò la nuova razza Selkirk, dopo il suo patrigno, rendendola unica tra le razze di gatti per essere stata nominata per una persona. Aggiunse Rex per indicare che il cappotto era riccio.

Per mantenere la diversità genetica e dare ai gatti un aspetto più gradevole, lei e altri allevatori li hanno incrociati non solo con i persiani, ma anche con Exotics, American Shorthairs e British Shorthairs. I gatti sono stati riconosciuti dalla International Cat Association e dall’American Cat Fanciers Association negli anni ’90 e dalla Cat Fanciers Association nel 2000, sebbene la CFA abbia iniziato a registrare i gatti nel 1992.

 

Selkirk rex: Salute

Sia i gatti con pedigree sia i gatti di razza mista hanno incidenze variabili di problemi di salute che potrebbero essere di natura genetica. Selkirk Rex è generalmente sano, ma assicurati di chiedere a un allevatore l’incidenza di eventuali problemi di salute nelle sue linee e quali test sono stati effettuati per quelli di natura genetica.

Selkirk rex: Cura

Il Selkirk Rex ha un cappotto denso che dovrebbe essere pettinato un paio di volte alla settimana per prevenire o rimuovere i grovigli. Selkirks fa capannone, quindi la pettinatura regolare rimuove anche i capelli morti che altrimenti finirebbero sui tuoi vestiti o mobili o fatti a pezzi come palle di pelo. Passando con delicatezza le dita attraverso il suo cappotto, potrai aiutare a fluffare i riccioli, quasi lo stile più semplice che puoi fare.

Raramente è necessario un bagno, ma se il tuo Selkirk si sporca, usa uno shampoo idratante e lascialo asciugare all’aria per alcune ore in un luogo caldo e privo di correnti d’aria. Usando un phon gli darai un aspetto più simile a quello di un barboncino.

Spazzolare i denti per prevenire la malattia parodontale. L’igiene dentale quotidiana è la cosa migliore, ma il brushing settimanale è meglio di niente. Pulire quotidianamente gli angoli degli occhi con un panno morbido e umido per rimuovere eventuali perdite. Utilizzare un’area separata del tessuto per ciascun occhio in modo da non correre il rischio di diffondere un’infezione. Controlla le orecchie settimanalmente Se sembrano sporchi, pulirli con un batuffolo di cotone o un panno umido morbido inumidito con una miscela 50-50 di aceto di sidro e acqua tiepida. Evitare l’uso di cotton fioc che possono danneggiare l’interno dell’orecchio.

Mantenere la lettiera perfettamente pulita. Come tutti i gatti, Selkirk Rex sono molto attenti all’igiene del bagno.

È una buona idea tenere un Selkirk Rex come un gatto solo per proteggerlo dalle malattie diffuse da altri gatti, dagli attacchi di cani o coyote e dagli altri pericoli che affliggono i gatti che escono all’aperto, come essere investiti da un’auto. Selkirk Rex che va all’aperto rischia anche di essere rubato da qualcuno che vorrebbe avere un gatto così insolito senza pagarlo.

Immagina un gatto di taglia media o grande con un corpo muscoloso ma muscoloso, una testa arrotondata e un morbido mantello lanoso di riccioli sciolti che possono essere corti o lunghi in una moltitudine di colori. Questo è il Selkirk Rex. I gattini escono ricci, attraversano un palcoscenico dritto durante l’adolescenza, poi maturano in ciuffi di ciuffi morbidi e folti quando hanno circa due anni.

Le caratteristiche del viso di Selkirk includono le guance piene: i maschi sono orecchi di taglia media a bocca larga, a volte con decorazioni ricci e grandi occhi arrotondati che danno una dolce espressione.

La differenza nella lunghezza del mantello potrebbe non essere immediatamente evidente senza prima osservare la coda e la coda. Gli shorthair hanno una gorgiera della stessa lunghezza della pelliccia sul resto del corpo e dei riccioli sulla coda che giacciono compatti. Un Selkirk dai capelli lunghi ha un collare più lungo che incornicia il viso e riccioli piumati sulla coda che risaltano piuttosto che mentire in modo demitico sul posto. Con entrambe le lunghezze, il mantello può apparire più riccio sul collo e sulla pancia e sulla coda.

Il cappotto è disponibile in qualsiasi colore o combinazione di colori geneticamente possibile. Se è possibile che un gatto sia viola a pois, in quel modello troverai un Selkirk. Anche gli occhi possono essere di qualsiasi colore.

Il delicato ma sociale Selkirk Rex è una scelta perfetta per famiglie con bambini e cani per gatti. Ama l’attenzione che riceve dai bambini che lo trattano educatamente e con rispetto. Introduci gli animali domestici lentamente e in circostanze controllate per assicurarti che imparino ad andare d’accordo insieme.

gatto-che-scappa-foto
accessori per gatti

Perché i gatti a volte scappano per giorni? Gps per Gatti

posted by Antonio 0 comments

I gatti sono noti per essere animali molto indipendenti, quindi molti proprietari di gatti sono abbastanza felici di permettere loro di vagare liberamente nel loro vicinato. Per la maggior parte dei proprietari troveranno che il loro gatto ritorna ogni notte e fa abbastanza felicemente tutta la sua vita senza mai mancare o scomparire per più di qualche ora.

Perché non pensi a come sarebbe avere un mini gps in modo che la prossima volta che ciò accada non dovrai preoccuparti perché sarai in grado di vedere esattamente dove si trova il gatto in un dato momento:

GPS per Gatti

Il Weenect cats 2 è uno dei migliori GPS disponibili che si collega facilmente ai tuoi smartphone tramite la loro app disponibile per Android e iPhone.

Presenta il rilevamento della posizione in tempo reale e nessun limite di distanza … oltre al carico di altre incredibili funzionalità!

Tuttavia, sfortunatamente non è vero che i gatti torneranno sempre a casa. Se il tuo gatto non torna a casa per qualche giorno, questo può essere particolarmente preoccupante per qualsiasi proprietario di gatti, in particolare perché la maggior parte dei gatti domestici ha perso la capacità di cavarsela da soli per un considerevole periodo di tempo come avrebbero fatto i loro antenati selvatici.

Decine di migliaia di gatti scompaiono ogni anno, infatti ci sono 6,5 milioni di gatti persi in Europa in qualsiasi momento e si calcola che il 25% di essi non sarà mai ricongiunto ai loro proprietari. Sono oltre 1,6 milioni di gatti persi che non saranno più visti dalle loro famiglie umane!

Ci sono molte ragioni per cui il tuo gatto potrebbe scomparire, ovviamente i gatti sono creature incredibilmente curiose e a volte la loro curiosità può causare tutti i tipi di problemi che possono far sì che scompaiano per giorni alla volta!

[amazon box=”B01F3T6YAM”]

I gatti non castrati e non sterilizzati spesso si perdono

Per i maschi che non sono stati castrati, uno dei motivi più comuni per cui potrebbero scomparire per diversi giorni (o anche qualche volta qualche settimana) è che hanno sentito il profumo di una femmina in calore. Quando questo accade, i gatti maschi percorreranno miglia e miglia per agire sui loro istinti animali e se scoprono che quando trovano la gatta che desiderano ma è bloccata all’interno, allora semplicemente aspetteranno fino a quando avranno la possibilità, quindi potrebbe spesso essere il tempo come una settimana prima che il tuo gatto torni a casa da te.

Si presume spesso che le gatte non andranno alla ricerca di gatti maschi anche se non sono stati sterilizzati, tuttavia questo non è vero. Anche se non è così comune per loro viaggiare così lontano e in largo alla ricerca di un compagno, i gatti non sterilizzati potrebbero sentirsi frustrati e andranno alla ricerca di un gatto maschio se ne avessero la possibilità.

Un modo semplice per evitare che ciò accada è quello di assicurarsi che i tuoi gatti siano sterilizzati o sterilizzati il ​​prima possibile, questo aiuta anche a prevenire la crescita della popolazione di gatti selvatici.

Far sterilizzare o sterilizzare il tuo gatto non significa che non vagheranno per rincorrere un uccello o un topo o qualche altra cosa di interesse che potrebbero aver individuato, ma è improbabile che viaggino in prossimità del tipo di distanze che il desiderio di accoppiare li motiverà al viaggio!

I gatti distratti potrebbero scomparire

I gatti hanno più probabilità di scomparire durante i mesi estivi, quando il tempo è bello e si sentono inclini a trascorrere più tempo all’aperto a caccia di insetti e piccoli animali. I gatti sono famosi per i loro riflessi fulminei e sono sicuro che avremo visto quanti gatti, quando sono stati improvvisamente sorpresi da qualcosa, salteranno in aria e correranno il più velocemente possibile da qualunque cosa li abbia spaventati così tanto.

Se il tuo gatto viene preso alla sprovvista e corre freneticamente verso un luogo che non ha familiarità con esso, questo potrebbe farli perdere per qualche tempo, in particolare se si trovano bloccati dietro una strada trafficata o attraversata. La maggior parte dei gatti alla fine troverà la via del ritorno dopo un incidente come questo, ma potrebbe impiegarli fino al calar della notte (quando il traffico e il rumore si sono spenti) per raccogliere il coraggio di tornare sui propri passi.

Anche se non puoi davvero impedire questo tipo di comportamento senza tenere il tuo gatto permanentemente bloccato in casa, può valere la pena di prendere in considerazione l’uso di un gps in modo da poter tenere d’occhio il punto in cui il tuo gatto ha affrontato le sue avventure.

[amazon box=”B01F3T6YAM”]

Il tuo gatto potrebbe andare perso se trova un ambiente più favorevole

I gatti sono particolarmente sensibili ai cambiamenti nel loro ambiente domestico, quindi possono decidere di andare avanti se trovano un posto più favorevole per soddisfare i loro bisogni. Per esempio, se un nuovo cane o un bambino arriva nella tua famiglia, il tuo gatto potrebbe iniziare a pensare che sarebbe meglio trasferirsi nella tranquilla casa della vecchia signora che li ha nutriti in passato.

Per evitare che ciò accada, assicurati che il tuo gatto sia ben curato a casa, ha acqua pulita, ottimo cibo per gatti , una lettiera pulita e, soprattutto, un luogo sicuro, confortevole, tranquillo dove può nascondersi nella tua casa per avere un po’ di pace e tranquillità quando il tuo gatto ne ha bisogno.

[amazon box=”B01F3T6YAM”]

Problemi del tratto urinario nei gatti
Cura dei Gatti

Problemi del tratto urinario nei gatti

posted by Antonio 1 Comment

I problemi che colpiscono il sistema urinario inferiore di un gatto spesso impediscono lo svuotamento corretto della vescica o possono persino causare un blocco fatale dell’uretra, il tubo che collega la vescica all’esterno del corpo.

Molto spesso il colpevole è la malattia del tratto urinario inferiore felino (FLUTD). Una volta chiamata sindrome urologica felina (FUS), FLUTD non è semplicemente un problema, ma una raccolta di sintomi clinici che possono avere più di una possibile causa.

I sintomi di FLUTD includono minzione frequente o dolorosa, urina sanguinante e frequente leccatura dell’apertura urinaria.

Una chiave per il trattamento di FLUTD è determinare la causa alla radice, che può includere calcoli alla vescica, blocco del tratto urinario, infezione o cancro . Se la causa di questi sintomi non può essere determinata, si ritiene che il gatto abbia un’infiammazione della vescica (cistite).

 

Per problemi del tratto urinario superiore nei gatti , consultare il nostro articolo sui problemi renali .

 

Quali sono le cause dei problemi del tratto urinario inferiore nei gatti?

 

  • Accumulo di pietre, cristalli o detriti nella vescica o nell’uretra
  • Tappo uretrale (accumulo di detriti dall’urina)
  • Infiammazione o infezione della vescica
  • Incontinenza da eccessivo consumo di acqua o vescica debole
  • Lesioni o tumori al tratto urinario
  • Stress
  • Problemi al midollo spinale
  • Anomalia congenita

 

Quali condizioni di salute potrebbero portare a problemi del tratto urinario inferiore?

Malattie endocrine come ipertiroidismo e diabete mellito possono causare problemi del tratto urinario inferiore nei gatti.

 

Quali gatti sono inclini a problemi del tratto urinario inferiore?

FLUTD viene diagnosticato raramente in animali di età inferiore a un anno; l’età media è in genere di quattro anni. I gatti maschi sono generalmente più inclini a blocchi uretrali a causa delle loro uretra più strette.

Come posso sapere se il mio gatto ha problemi al tratto urinario inferiore?

I seguenti segni possono indicare che il tuo gatto ha problemi al tratto urinario:

  • Incapacità di urinare o passare solo una piccola quantità di urina
  • Urina sanguinante o torbida
  • Perdita del controllo della vescica, urina gocciolante
  • Aumento della frequenza di minzione o visite alla lettiera
  • Sforzo e / o grido di dolore quando si tenta di passare l’urina
  • Accovacciata prolungata nella lettiera
  • Paura / elusione della lettiera e sporco in luoghi inappropriati
  • Leccatura costante di apertura urinaria
  • Forte odore di ammoniaca nelle urine
  • letargo
  • vomito
  • Aumento del consumo d’acqua
  • Addome duro e disteso

Cosa devo fare se penso che il mio gatto abbia problemi al tratto urinario inferiore?

Consulta immediatamente il tuo veterinario, in particolare se il tuo gatto si sta sforzando di urinare o piangere per il dolore. Questa potrebbe essere un’emergenza medica!

 

Come vengono diagnosticati i problemi del tratto urinario inferiore?

Per diagnosticare un problema del tratto urinario inferiore, il veterinario deve condurre un esame fisico completo, un’analisi delle urine e possibilmente una coltura delle urine, analisi del sangue, radiografie o ultrasuoni.

 

Come vengono trattati i problemi del tratto urinario inferiore?

Poiché i problemi urinari felini sono così vari e potenzialmente di natura grave, il primo passo è ottenere cure veterinarie immediate. A seconda della prognosi del tuo gatto, può essere raccomandato uno dei seguenti:

 

  • Antibiotici o altri farmaci
  • Cambiamenti dietetici
  • Aumento dell’assunzione di acqua
  • Acidificanti urinari
  • Espulsione di piccole pietre attraverso l’uretra
  • Intervento chirurgico per rimuovere i calcoli vescicali o il tumore o per correggere l’anomalia congenita
  • Catetere urinario o intervento chirurgico per rimuovere il blocco uretrale nei gatti maschi
  • Terapia fluida

Cosa può accadere se i problemi del tratto urinario inferiore di un gatto non vengono trattati?

Problemi urinari non trattati possono causare l’ostruzione parziale o completa dell’uretra, impedendo a un gatto di urinare. Questa è un’emergenza medica che può portare molto rapidamente a insufficienza renale e / o rottura della vescica e può rivelarsi fatale se l’ostruzione non viene alleviata immediatamente.

 

giochi per gatti foto
accessori per gatti

Giochi per gatti

posted by Antonio 0 comments

I gattini sono creature attive e dispettose che amano l’opportunità di giocare. Ecco alcuni semplici modi per ottenere il massimo dal tempo di gioco con il tuo gattino 

1. Perché giocare è essenziale

Giocare è un modo importante per gatti e gattini di rimanere fisicamente in forma e mentalmente vigili. Quando i gattini giocano, stanno anche praticando il comportamento di caccia che userebbero naturalmente in natura. Gattini molto giovani trascorrono le prime settimane della loro vita a lottare con gli altri gattini nella loro cucciolata e imparano la coordinazione di base “occhio a zampa”.
Mai usare le dita delle mani o dei piedi come giocattoli, può trasformarsi in un’abitudine dolorosa quando il tuo gatto cresce
Questo gioco “sociale” culmina tra le 12 e le 14 settimane quando cambia in “gioco preda-orientato”, quindi probabilmente porterai il tuo gattino a casa non appena inizierà a identificare gli oggetti da inseguire e lanciare.

2. Quando giocare

I momenti migliori per giocare con il tuo gattino sono la mattina presto e la sera, quando il tuo animale domestico si sente sveglio. Mantieni sessioni di gioco interattive brevi – circa 10-15 minuti alla volta – un paio di volte al giorno, e il tuo gattino si manterrà occupato per il resto della giornata, esplorando, giocando da solo o dormendo.

3. Prova attività popolari

I gattini amano nascondersi, inseguire, balzare e arrampicarsi, quindi nessuna di queste attività manterrà il tuo gatto giovane intrattenuto. Scatole di cartoncino, tunnel e sacchetti di carta vuoti sono divertenti da nascondere, mentre i piumini e le “canne da pesca” sono perfetti per la caccia e lo swiping. Prova a nascondere un giocattolo o una piccola sorpresa all’interno di un rotolo di carta igienica vuota e usa una torcia o un raggio laser per creare un fascio di luce in movimento da inseguire. Non dimenticare di incoraggiare la mobilità e l’equilibrio con una struttura da arrampicata, e utilizzare un tiragraffi per dirigere i graffi indesiderati lontano dai mobili.

4. Scegli i giocattoli giusti

È probabile che qualsiasi giocattolo a forma di topo o di piccolo uccello ecciti il tuo gattino, specialmente se lo fai dimenare e schizzare come se fosse la cosa reale. Le palline da ping-pong sono leggere e facili da inseguire.

Tempo insieme: giocattoli specifici per i giochi che giochi con il tuo animale domestico contribuiranno a mantenere l’interesse.
Evita i giocattoli con spago o nastro, che potrebbero ferire il tuo gattino e non lasciare mai il tuo giovane animale domestico senza sorveglianza con qualsiasi giocattolo che potrebbe essere distrutto o mangiato accidentalmente. E se tenete alcuni giocattoli da parte appositamente per le vostre sessioni di gioco insieme, il vostro gattino ha meno probabilità di annoiarsi da loro.

5. Proteggi dita dei piedi e dita

Non usare mai le dita delle mani o dei piedi come un giocattolo durante la ricreazione, perché può trasformarsi in un’abitudine dolorosa quando il tuo gatto cresce. La ricreazione è anche un’occasione per aiutare il tuo gattino a riconoscere il suo nome, semplicemente usandolo mentre giochi insieme.

6. Reindirizzare l’aggressività

A volte il tempo di gioco può anche diventare scomodo se il tuo gattino o il tuo gatto inizia a mostrare aggressività nei tuoi confronti, magari nascondendo e saltando sui tuoi piedi o gambe mentre passi. Stare fermi, quindi c’è meno per eccitarli e, invece, distrarre la loro attenzione con un giocattolo.

Ecco alcuni tra i migliori giochi per gatti su amazon

[amazon bestseller = “giochi per gatti” items = “10”]
Libri, Film e Canzoni sui gatti

Gatto Puzzolone: Canzone Zecchino D’Oro

posted by Antonio 0 comments

Il Gatto Puzzolone: Canzone dello Zecchino D’Oro

Il Gatto Puzzolone ha influenzato tantissimi bambini sulla cura e l’ igiene, fa parte delle tantissime canzoni sui gatti offerte dallo zecchino d’oro in questi ultimi cinquant’anni, il canto e la musica svolgono un ruolo importante nella nostra cultura.

Tra le canzoni che più influenzano la cultura italiana della musica per bambini c’è di certo lo zecchino d’oro, con le sue canzoni fantastiche cantate da bambini dolcissimi, una di queste è il gatto puzzolone.

Gatto puzzolone: video originale

Ecco il video del brano de “I Cartoni dello Zecchino d’Oro – Volume 4
“Attenzione a quel cortile! Se decidete di attraversarlo, tappatevi il nasino: potreste incontrare il gatto Puzzolone…”
47° Zecchino d’Oro 16 dicembre 2004 | Testo: Padovano | Musica: Nidi – Minellon”

Il gatto puzzolone: testo

Coro:
Miao, miao, miao, miao, miao,
Miao, miao, miao, miao, miao.

Solista:
In fondo al mio cortile, c’è un tipo peperino
Lo chiaman Puzzolone ma era un bel gattino
Ha i baffi da tigrotto, lo sguardo malandrino
Ha i denti così gialli che sembra un canarino!

Coro:
Sembra un canarino!

Solista:
È un gatto prepotente e per quell’odorino,
I gatti del cortile si tappano il nasino.
È un gatto così nero che sembra Calimero,
Neanche San Tommaso ci metterebbe il naso.

Coro:
Il gatto Puzzolone è allergico al sapone,
Non ha più un pelo bianco
Perché non fa mai lo shampoo.

Solista:
Mi sembra appena uscito da un tornado

Coro:
Uhh!!!
Se gli fai la doccia, ti fa il brodo senza dado… Bleah!!!
Il gatto Puzzolone è allergico al sapone,
Non ha più un pelo bianco
Perché non fa mai lo shampoo,
Si ostina a non lavarsi

Coro:
No!!!

E ne conosco tanti Si!!!
Che vogliono imitarlo, bambini ma anche grandi!

Coro:
Il gatto Puzzolone è allergico al sapone,
Non ha più un pelo bianco
Perché non fa mai lo shampoo.
Si ostina a non lavarsi e ne conosco tanti
Che vogliono imitarlo, bambini ma anche grandi!

Coro destra:
Il gatto gatto…CORO SX: Miao!
Il gatto gatto…Miao!

Solista:
Il gatto Puzzolone è proprio fetentone!

Coro destra:
Il gatto gatto…CORO SX: Miao!
Il gatto gatto… Miao!

Solista:
Gatto sei simpatico ma fatti un po’ più in là!

Coro:
Miao, miao, miao, miao, miao,
Miao, miao, miao, miao, miao.

Solista:
Ha i piedi così neri, che sembrano stivali
E quando lui arriva se ne vanno anche i maiali!
È un gatto così nero che sembra Calimero
Ed anche un marziano starebbe un po’ lontano!

Coro:
Il gatto Puzzolone è allergico al sapone
Non ha più un pelo bianco
Perché non fa mai lo shampoo.

Solista:
Mi sembra appena uscito da un tornado

Coro:
Uhhh!!!

Se gli fai la doccia ti fa il brodo senza dado…Bleah!!!
Il gatto Puzzolone è allergico al sapone,
Non ha più un pelo bianco
Perché non fa mai lo shampoo,
Si ostina a non lavarsi

Coro:
No!!!

E ne conosco tantiSi!!!
Che vogliono imitarlo, bambini ma anche grandi!

Coro:
Il gatto Puzzolone è allergico al sapone
Non ha più un pelo bianco
Perché non fa mai lo shampoo
Si ostina a non lavarsi e ne conosco tanti
Che vogliono imitarlo, bambini ma anche grandi!

Coro:
Miao, miao! Miao, miao!

Solista:
Il gatto Puzzolone è proprio fetentone!

Coro:
Miao, miao! Miao, miao!

Solista:
Gatto sei simpatico ma fatti un po’ più in là!

Coro:
Gatto sei simpatico ma fatti un po’ più in là!!!

Il gatto puzzolone: scarica qui il testo della canzone

Clicca qui e scarica il testo da stampare o salvare sul tuo PC   IL GATTO PUZZOLONE:TESTO

 

Gatto puzzolone: youtube

Questo bellissimo video animato della canzone “gatto puzzolone” ha conquistato il pubblico di youtube, vanta più di 29 milioni di visualizzazioni, che dire… i bimbi amano proprio tanto questa bellissima canzone.

 

Curiosità

Troverai la musica presente in molti aspetti della nostra vita: teatro, televisione, cinema, culto, feste, celebrazioni e cerimonie governative e militari. A casa, la musica può diventare parte della nostra cultura familiare – una parte naturale delle nostre esperienze quotidiane.

Fin dalla nascita, i genitori usano istintivamente la musica per calmare e lenire i bambini, per esprimere il loro amore e la loro gioia, e per impegnarsi e interagire. I genitori possono basarsi su questi istinti naturali imparando come la musica può avere un impatto sullo sviluppo del bambino, migliorare le abilità sociali e aiutare i bambini di tutte le età.

I bambini di tutte le età si esprimono attraverso la musica.

musica e bambini

La riproduzione della musica ai bambini dimostra che, anche in tenera età, i bambini oscillano, rimbalzano o muovono le loro mani in risposta alla musica che ascoltano. Molti bambini in età prescolare inventano canzoni e, senza autocoscienza, cantano a se stessi mentre giocano.

I bambini nella scuola elementare imparano a cantare insieme come gruppo e possibilmente imparano a suonare uno strumento musicale. I bambini più grandi ballano la musica delle loro band preferite e usano la musica per formare amicizie e condividere sentimenti. Prova queste attività e giochi con i tuoi bambini per provare il piacere e l’apprendimento che la musica porta.

Neonati e musica. I bambini riconoscono la melodia di una canzone molto prima che capiscano le parole. Spesso cercano di imitare i suoni e iniziano a muoversi verso la musica non appena sono fisicamente in grado.

Tranquillo, la musica di sottofondo può essere rilassante per i bambini, specialmente durante il sonno. La musica di sottofondo ad alto volume può stimolare eccessivamente un bambino aumentando il livello di rumore della stanza. Canta canzoni semplici e brevi per bambini con una voce alta e morbida.

Prova a fare una o due righe su come lavarsi, vestirsi o mangiare per cantare mentre pratichi queste attività. Trova le attività di apprendimento musicale per i bambini.

Ciao a tutti e alla prossima canzone!

gatto Munchkin foto
Razze di Gatti

Gatto Munchkin

posted by Antonio 0 comments

Gatto Munchkin descrizione:

  • Origini: Louisiana, USA
  • Durata della vita: 12-14 anni
  • Energia: media
  • Temperamento: giocoso, estroverso, facilmente allenabile
  • Peso: Maschi 5-6 kg, femmine 4-5 kg
  • Occhi: blu, verde, oro, giallo
  • Colori: tutti i colori
  • Toelettatura: richiede un grooming settimanale
  • Chiamato anche: gatto Weiner, American Munchkin, Sausage cat

Il Munchkin è una razza di gatti a gambe corte che nasce da una mutazione spontanea in Louisiana nei primi anni ’80.

Il Munchkin è un gatto giocoso e estroverso che rimane gattino fino all’età adulta.

Storia del gatto Munchkin:

Il gatto Munchkin è una razza relativamente nuova di gatto scoperta nel 1983 che si caratterizza per l’aspetto a zampe corte. La razza è il risultato di una mutazione genetica spontanea.

Originario dello stato della Louisiana, un insegnante con il nome di Sandra Hochenedel ha salvato due gatti che erano stati inseguiti da un cane sotto un camion. Entrambi i gatti avevano le gambe corte. Sandra regalò un gatto grigio, chiamato Blueberry e tenne quello nero, chiamato Blackberry. Blackberry era incinta al momento del suo salvataggio e continuò a dare alla luce quattro gattini, due dei quali avevano anche le gambe accorciate. Uno dei gattini a gambe corte, Tolosa è stato dato a Kay LeFrance. Sono Blackberry e Toulouse che sono diventati i fondatori della razza Munchkin.

I munchkin hanno una condizione genetica nota come nanismo acondroplastico . Fu osservato per la prima volta in una popolazione di gatti negli anni ’30, ma questi gatti scomparvero durante la guerra. La condizione colpisce le ossa lunghe delle gambe, con tutte le altre ossa del corpo inalterate. Il gene responsabile è dominante, richiede solo una copia da un genitore da trasmettere. Il gene è letale nella forma omozigote (cioè la prole riceve due del gene, uno da ciascun genitore). Di conseguenza, non puoi allevare Munchkin in Munchkin e i domestici sono usati per outcross. Quando si accoppia un Munchkin con un gatto a gambe lunghe, circa il 50% della cucciolata sarà a gambe corte.

Origini del gatto Munchkin:

Nel 1991, il Munchkin è stato presentato al grande pubblico attraverso un cat show dal vivo al Madison Square Garden. La razza ha raggiunto lo stato di campionato con TICA nel 2003

La razza è controversa nel mondo dei gatti, a causa delle preoccupazioni per le gambe corte e lungo la colonna vertebrale causerà la lordosi, un tuffo verso il basso nella colonna vertebrale. Questa è una condizione che colpisce le razze di cani a gambe corte come i bassotti. Tuttavia, i sostenitori affermano che la colonna vertebrale del gatto è molto diversa e non si verificano tali problemi nel Munchkin. La giuria sembra esserne ancora fuori. Non tutti i gatti riconoscono il Munchkin per i motivi sopra esposti. In particolare CFA, GCCF e FiFE.

Lo sapevate?

Il nome della razza veniva dai munchkin del film Il mago di Oz del 1939.

Altri gatti a zampe corte sono apparsi in passato. Diverse generazioni si sono verificate in Inghilterra negli anni ’30 ma si estinsero durante la seconda guerra mondiale. Uno viveva anche a Stalingrado (San Pietroburgo), in Russia nel 1953, ma anche quello svanì.

Aspetto del gatto Munchkin:

Corpo:

Medio, con gambe corte. Le zampe anteriori sono lunghe 6 centimetri e le zampe posteriori più corte. Tutto il resto del Munchkin è in proporzione al gatto medio.

È ancora un po ‘difficile definire un tipo a causa dell’outcrossing con gatti domestici, che vengono in una varietà di forme e dimensioni.

Colori:

La razza è disponibile in quasi tutti i colori e motivi del mantello e nei capelli corti e lunghi.

Temperamento:

I Munchkin sono giocosi, estroversi e mantengono la loro personalità da gattino ben oltre l’età adulta. È facile addestrare i Munchkin a giocare a prendere o camminare su un’imbracatura.

Sono socievoli, affettuosi e vanno d’accordo con le persone, compresi i bambini e altri animali e fanno un fantastico animale domestico di famiglia.

Nonostante la loro bassa statura, il Munchkin può correre e saltare come qualsiasi altro gatto. Hanno un movimento simile ai furetti.

I gatti munchkin sono noti per le loro tendenze all’accaparramento.

Cura:

I munchkin richiedono poca cura.

Come tutti i gatti, la pulizia quotidiana con uno spazzolino da denti e un dentifricio e / o l’alimentazione regolare dei colli di pollo crudo o di manzo a cubetti del gatto Munchkin.

Solo i gatti interni dovrebbero avere gli artigli tagliati secondo le necessità, di solito ogni 4-6 settimane.

 

ascesso dentale gatto
Cura dei Gatti

Ascesso dentale nei gatti: cause, sintomi e trattamento

posted by Antonio 0 comments

Un ascesso dentale è una raccolta localizzata di pus, (un liquido bianco / giallo denso maleodorante che è composto principalmente da globuli bianchi morti e batteri) situato all’interno del dente o dei tessuti circostanti.

Gli ascessi dentali possono verificarsi per una serie di motivi.

I batteri da una cavità dentale scendono nella parte interna del dente e della gomma, con il risultato che il corpo monta una risposta immunitaria e murano la zona interessata.

Il trauma può verificarsi a seguito di un incidente (investito da un’auto) o mordere qualcosa di duro.

Ascesso e lesioni FORL

Lesioni FORL – Conosciuto anche come lesioni da riassorbimento , lesioni da percolazione felina , lesioni del collo, cavità, lesioni della linea cervicale e riassorbimenti invasivi , queste lesioni dolorose sono uno dei problemi dentali più comuni nei gatti.

Le lesioni di solito iniziano sotto il margine gengivale e sono causate da odontoclasti che sono cellule il cui ruolo è quello di assorbire l’osso e le radici dei denti decidui (piccoli).

Nei gatti con FORL, gli odontoclasti riassorbono i denti adulti. Le lesioni si presentano tipicamente sotto la linea di gomma, rendendo difficile l’identificazione precoce. FORL colpisce più spesso i premolari e il gatto mostrerà estrema sensibilità se le lesioni vengono toccate.

Esistono tre tipi di ascesso dentale:

Ascesso gengivale – Un ascesso del tessuto gengivale.
Ascesso parodontale – Un ascesso della gomma.
Ascesso periapicale – Un ascesso della polpa dentale.

Sintomi:

  • Gonfiore del viso
  • Drenaggio della ferita e / o sanguinamento dal naso o dalla faccia (sotto l’occhio, intorno alle guance ecc.)
  • Dente allentato
  • Dolore
  • Pawing alla bocca
  • Perdita di appetito e possibile perdita di peso
  • Febbre
  • starnuti
  • letargo
  • Piccola protuberanza rotonda nella bocca (sulle gengive), questo è generalmente di colore più chiaro a causa della presenza di pus.

Diagnosi:

Il tuo veterinario eseguirà un esame fisico del tuo gatto, prestando attenzione attentamente alla bocca e al viso.

Nella maggior parte dei casi, sarà possibile diagnosticare un ascesso dentale durante l’esame. Tuttavia, una radiografia dentale sarà necessaria per valutare l’estensione dell’ascesso e la condizione del tessuto dentale sottostante.

Trattamento:

La scelta del trattamento dipende dalla gravità dell’ascesso.

Scolare e pulire:

Se il tessuto sottostante è sano, il veterinario può drenare e pulire un piccolo ascesso dentale. Ciò comporta l’incisione dell’ascesso e il drenaggio del pus, quindi la pulizia della tasca, il confezionamento con antibiotici e la chiusura.

Trattamento canalare:

Se il tessuto sottostante è malato, il canale radicolare può essere raccomandato per salvare il dente. Il tessuto malato nel centro (canale) del dente viene rimosso, il canale viene irrigato e quindi riempito con un polimero e sigillato con cemento.

Estrazione:

Il tuo gatto riceverà sedazione, il veterinario incanterà l’ascesso, lo sciacquare con gli estratti salini il dente interessato.

Cura per casa:

Il vostro veterinario invierà il vostro gatto a casa con un foglio di cura, antibiotici e antidolorifici, somministrato come da istruzioni.

Prevenzione:

La corretta igiene dentale è estremamente importante non solo per prevenire ascessi dentali ma anche molti altri problemi dentali come gengiviti e malattie parodontali.

Pulisci regolarmente i denti del tuo gatto con uno spazzolino da denti per gatti e un dentifricio per gatti.

Non usare il dentifricio umano sul tuo gatto. Includere nella sua dieta colli di pollo crudo o zampe tagliati a pezzi di carne bovina a basso costo, questi alimenti aiutano a pulire i denti. Parla con il tuo veterinario della prescrizione di biscotti “per l’igiene orale”. Controllare regolarmente la bocca del gatto per segni di tartaro o problemi dentali.

exotic-shorthair1
Razze di Gatti

Exotic Shorthair: un gatto da amare

posted by Antonio 0 comments

Sia nell’aspetto che nella personalità, il gatto Exotic Shorthair è facile da amare. I suoi tratti includono:
• Una voce calma o dolce
• Una personalità vivace e amichevole
• Buono con i bambini e altri animali domestici
• Compagno leale e amorevole

Amerai condividere la tua casa con il tuo Exotic Shorthair. Giocosa, affettuosa e sociale, è un’eccellente compagna di famiglia.
Riconosciuto per la prima volta come razza propria nel 1967, l’esotico conserva l’atteggiamento affettuoso e disinvolto del persiano e ottiene il mantenimento del mantello più facile e livelli energetici più alti dei suoi cugini dai peli corti.

The Exotic Shorthair non richiederà molta attenzione, ma è una giocosa giocatrice che la rende un’ottima compagna per le famiglie con più animali domestici e bambini.

 

Storia Exotic Shorthair

L’esotico è una specie di razza accidentale.

L’intento originale degli allevatori di American Shorthair che facevano rotolare la palla era di allevare i loro gatti ai persiani, nel tentativo di portare il colore argento e gli occhi verdi di quella razza.

I gattini risultanti non sembravano American Shorthair , ma erano molto attraenti, con l’aspetto persiano ma con un cappotto corto e morbido. Altri allevatori portarono Blues birmani o russi per ottenere il gene per il pelo corto.

I vari discendenti furono riportati ai persiani e nacque una nuova razza: l’Exotic Shorthair, o semplicemente Exotic.

Oggi gli standard di razza per persiano ed esotico sono identici, tranne per la lunghezza del mantello. Entrambi hanno un’espressione dolce, il naso corto, gli occhi grandi e un corpo corto e quadrato, che si uniscono per formare una coccolosa bambola di un gatto.

The Exotic è una delle razze di gatti più popolari, seconda solo ai persiani, secondo la Cat Fanciers Association.

La salute del tuo Exotic Shorthair

Sappiamo che perché ti importa tanto del tuo gatto , vuoi prenderti molta cura di lei. Questo è il motivo per cui abbiamo riassunto le preoccupazioni per la salute che discuteremo con te per tutta la vita del tuo Exotic.

Conoscendo le preoccupazioni per la salute comuni tra gli Exotic Shorthair, possiamo aiutarvi ad adattare un piano di prevenzione individuale e, si spera, a prevenire alcuni rischi prevedibili nel vostro animale domestico.

Molte malattie e condizioni di salute sono genetiche, il che significa che sono correlate alla razza del tuo animale domestico.

Le condizioni che descriveremo qui hanno un tasso significativo di incidenza o un forte impatto su questa razza in particolare, secondo un consenso generale tra i ricercatori di genetica felina e i veterinari.

Questo non significa che il tuo gatto avrà questi problemi, solo che potrebbe essere più a rischio rispetto agli altri gatti. Descriveremo i problemi più comuni visti in Exotic Shorthairs per darti un’idea di cosa potrebbe emergere nel suo futuro.

Naturalmente, non possiamo coprire tutte le possibilità qui, quindi controlla sempre con noi se noti segni o sintomi insoliti.

Questa guida contiene informazioni sanitarie generali importanti per tutti i felini e informazioni sulle predisposizioni genetiche per i cetacei esotici. Le informazioni qui possono aiutare te e il team sanitario del tuo animale a pianificare insieme le esigenze mediche uniche del tuo animale.

Alla fine dell’articolo, abbiamo anche incluso una descrizione di cosa puoi fare a casa per mantenere il tuo Exotic Shorthair in cerca e sentirsi al meglio. Speriamo che queste informazioni ti aiutino a sapere cosa guardare e ci sentiremo tutti meglio sapendo che stiamo prendendo la migliore cura possibile del tuo amico.

Informazioni generali sulla salute per il tuo Exotic Shorthair

Controllo del peso
L’obesità è una malattia importante che contribuisce a un numero sorprendentemente elevato di malattie e decessi nei gatti.

Questa rivelazione è più nota e ben conosciuta oggi che negli ultimi decenni, ma troppi proprietari continuano a ignorare i pericoli di un sovrappeso sui loro animali domestici. L’eccesso di peso è uno dei fattori più influenti nello sviluppo di artrite, diabete e altre malattie potenzialmente letali.

Tutti sanno, molti in prima persona dall’esperienza personale, come persino lo spargimento di qualche chilo può migliorare la mobilità e aumentare la motivazione generale a essere attivi. E lo stesso vale per il tuo animale domestico.

La ricerca suggerisce che il trasporto di peso in eccesso può abbreviare la vita di un animale da almeno due anni e può causare l’insorgenza di artrite due anni prima. Il diabete, una malattia ereditaria, ha una probabilità molto maggiore di svilupparsi in animali sovrappeso e potrebbe non diventare mai un problema per un gatto sano.

Più un gatto diventa obeso, più è probabile che diventi diabetico. La lipidosi epatica, o fegato grasso, è un’altra malattia potenzialmente fatale negli animali sovrappeso; la lipidosi epatica può svilupparsi in meno di 48 ore quando un gatto in sovrappeso smette di mangiare per qualsiasi motivo.

Quindi, come possiamo aiutare i nostri animali a stare in ordine?

Comprendere le abitudini alimentari del tuo gatto è la chiave. Il gatto medio preferisce mangiare circa 10-15 volte al giorno, solo un paio di stuzzichini alla volta.

Questo metodo, l’alimentazione libera, funziona bene per la maggior parte dei gatti, ma la noia può aumentare il numero di viaggi fatti dal gatto alla ciotola del cibo.

Mantenendo il tuo gatto giocosamente attivo e impegnato, aiuterai il tuo animale a stare in salute e divertirti allo stesso tempo! Una corda legata a un bastone con qualcosa di increspato o sfocato sull’altra estremità della corda e un po ‘di immaginazione: tu e il tuo gatto sarete entrambi intrattenuti.

I puzzle alimentari, come le crocchette messe in un sacchetto di carta o sotto un cesto o una scatola rovesciati, possono aiutare a motivare i gatti con più interessi basati sul cibo a scatenarsi.

Per i casi veramente eccessivi di eccesso di cibo, dovrai prendere una posizione ferma e regolare l’assunzione di cibo del tuo gatto. Invece di riempire la ciotola del tuo gatto fino in cima, segui la guida di alimentazione sul pacchetto di alimenti e assicurati di alimentare una dieta per gatti adulti di alta qualità come raccomandato dal tuo veterinario.

Sostituisci le abitudini alimentari del tuo gatto quando sei annoiato dal tempo di gioco e dall’affetto in più.

I gatti in genere adattano i loro desideri all’interazione personale con la quantità di affetto che viene loro offerta, quindi in altre parole, ignorare il tuo gatto significa che il tuo gatto ti ignorerà.

Allo stesso modo, amare e giocare con il tuo gatto farà sì che il tuo gatto desideri quel tempo con te. Un gatto più attivo significa un animale domestico e un proprietario più sani e felici!

Informazioni sulla razza di gatto esotico shorthair

Malattia dentale

La malattia dentale è uno dei problemi cronici più comuni negli animali domestici che non hanno i denti spazzolati regolarmente. Sfortunatamente, la maggior parte dei gatti non si prende molto cura dei propri denti e questo probabilmente include il tuo Exotic. Senza ulteriore aiuto e cura da parte tua, è probabile che il tuo gatto sviluppi problemi dentali potenzialmente gravi. La malattia dentale inizia con residui di cibo, che si induriscono in tartaro che si accumula sulle parti visibili dei denti e alla fine porta all’infezione delle gengive e delle radici dei denti. Proteggere il tuo gatto dalle malattie dentalisin dall’inizio rimuovendo regolarmente i residui di cibo può aiutare a prevenire o ritardare la necessità di un trattamento avanzato della malattia dentale. Questo trattamento può essere stressante per il tuo gatto e costoso per te, quindi la cura preventiva è benefica in tutto. Nei casi gravi di infezione dentale cronica, il vostro animale domestico può persino perdere i denti o subire danni agli organi interni. E, se non altro, il tuo gatto sarà un compagno più piacevole e non busserà a tutti con un alito puzzolente! Ti mostreremo come mantenere puliti i bianchi perlati del tuo gatto a casa e aiutarti a pianificare gli esami dentistici di routine.

Infezioni prevenibili da vaccino

Come tutti i gatti, gli esotici Shorthair sono suscettibili alle infezioni batteriche e virali come la panleucopenia, il calicivirus, la rinotracheite e la rabbia, che sono prevenibili attraverso la vaccinazione .

Il rischio che il tuo gatto contragga queste malattie è elevato, quindi i vaccini corrispondenti sono chiamati vaccini “core”, che sono altamente raccomandati per tutti i gatti. Inoltre, i vaccini sono disponibili per offrire protezione da altre malattie pericolose come il virus della leucemia felina (FeLV).

Nel fare raccomandazioni sulla vaccinazione per il tuo gatto, prenderemo in considerazione la prevalenza di queste malattie nella nostra zona, l’età del tuo gatto e qualsiasi altro fattore di rischio specifico del suo stile di vita.

Parassiti

Tutti i tipi di worm e bug possono invadere il tuo corpo di Exotic Shorthair, dentro e fuori. Tutto, dalle pulci e zecche agli acari dell’orecchio può infestare la sua pelle e le orecchie.

I nematodi, i nematodi, i dirofilarie e i tricocefali possono entrare nel suo sistema in diversi modi: bere acqua sporca, camminare su un terreno contaminato o essere morso da una zanzara infetta.

Alcuni di questi parassiti possono essere trasmessi a te o a un membro della famiglia e sono una seria preoccupazione per tutti. Per il tuo amico felino, questi parassiti possono causare dolore, disagio e persino la morte, quindi è importante testarli regolarmente.

Molti tipi di parassiti possono essere rilevati con un esame fecale, quindi è una buona idea portare un campione di feci fresche (in un contenitore a prova di puzzolente, per favore) con il vostro animale domestico per lei due volte l’annoesami di benessere . Raccomanderemo anche i farmaci preventivi necessari per mantenerla in salute.

Sterilizzazione o no?

Una delle cose migliori che puoi fare per il tuo Exotic è farla sterilizzare (castrato per i maschi). Nelle donne, questa procedura include rimuovere chirurgicamente le ovaie e di solito l’utero; nei maschi i testicoli vengono rimossi chirurgicamente. Sterilizzare o sterilizzare il tuo animale diminuisce la probabilità di alcuni tipi di tumori ed elimina la possibilità che il tuo animale rimanga incinta o che porti figliate indesiderate.

Entrambi i sessi di solito diventano meno territoriali e hanno meno probabilità di vagare, e la castrazione riduce in particolare l’insorgenza di spruzzi di urina e comportamenti marcatori nei maschi.

Eseguire questo intervento ci dà anche la possibilità, mentre il tuo animale domestico è sotto anestesia, di identificare e affrontare alcune delle malattie che il tuo gatto è in grado di sviluppare.

Ad esempio, se il tuo animale ha bisogno di raggi X dell’ancaper verificare la presenza di displasia o un accurato esame dentale per cercare le stomatiti, queste procedure possono essere convenientemente eseguite contemporaneamente allo spay o al neutro per ridurre al minimo lo stress sul gatto.

L’ analisi del sangue di routine prima dell’intervento ci aiuta anche a identificare e prendere precauzioni contro i problemi comuni che aumentano il rischio di anestesia o chirurgia. Sembra molto da tenere a mente, ma non preoccuparti: discuteremo tutti i problemi specifici che cercheremo con te quando arriverà il momento.

Malattia del cuore

Cardiomiopatia è il termine medico per la malattia del muscolo cardiaco , o una condizione ereditaria primaria o secondaria ad altre malattie che danneggiano il cuore.

La forma più comune, chiamata cardiomiopatia ipertrofica o HCM, è un ispessimento del muscolo cardiaco spesso causato da una ghiandola tiroide iperattiva. Un altro esempio è la cardiomiopatia dilatativa, o DCM, che può essere causata da una carenza dietetica dell’aminoacido taurina.

Mentre il DCM era un grosso problema in passato, tutti i principali produttori di cibo per gatti ora aggiungono la taurina al cibo per gatti, quindi DCM è visto raramente nei gatti con diete di alta qualità oggi.

La cattura dei segni di cardiomiopatia precoce è importante, ma la normale tendenza di un gatto a nascondere la malattia può rendere i sintomi difficili da individuare. La prima cosa che un genitore domestico di solito nota è una respirazione rapida, letargia e uno scarso appetito.

Questi sintomi possono manifestarsi all’improvviso, spesso tra poche ore e alcuni giorni, ma nella maggior parte dei casi il gatto ha sofferto in silenzio per settimane o mesi e ora si trova in guai seri. Inoltre, l’HCM può causare la formazione di coaguli di sangue all’interno del cuore.

Questi coaguli possono quindi lasciare il cuore e alloggiarsi nelle arterie principali che trasportano il sangue alle zampe posteriori. Se questo accade, il gatto perderà improvvisamente l’uso di entrambe le zampe posteriori e la coda – le gambe diventeranno fredde al tatto e sembreranno estremamente dolorose. In entrambi i casi, se la respirazione rapida o la paralisi dolorosa,emergenza , e necessita di cure veterinarie immediate.

Per alcune razze di gatti sono disponibili test genetici per un’anomalia specifica del gene che causa l’HCM. La maggior parte dei gatti con cardiomiopatia ha un soffio al cuore che può essere rilevato durante un esame fisico di benessere, ma una diagnosi specifica richiede un imaging medico più avanzato.

Trovare questo problema in anticipo, quando il trattamento è più efficace, è un’altra ragione importante per fare in modo che l’animale venga valutato due volte l’anno per tutta la vita.

Sindrome brachicefalo

La sindrome brachicefalica, o sindrome da distress respiratorio, è una malattia che colpisce i gatti brachicefalici, quelli con il naso corto e la faccia piatta, come il vostro Exotic Shorthair.

Sebbene questi gatti abbiano la stessa quantità di tessuto nei loro nasi e gole come altre razze di gatti, le caratteristiche appiattite offrono meno spazio per la crescita del tessuto.

Di conseguenza, il palato molle, la zona morbida nella parte posteriore del tetto della bocca, cresce troppo a lungo per la bocca e si blocca nelle vie respiratorie.

Anche le narici sono spesso troppo piccole e talvolta la trachea, o trachea, è stretta e sottodimensionata. Tutti questi elementi contribuiscono a una via aerea stretta e ostruita nei gatti con sindrome brachicefalica. Molti gatti affetti riescono a malapena a respirare normalmente; molti hanno apnea del sonno e russamento, hanno infezioni respiratorie croniche, e sviluppare gonfiore e congestione nelle loro gole, che peggiora solo il problema.

I gatti con sindrome brachicefalica sono anche più inclini al colpo di calore e hanno un rischio più elevato di complicanze anestetiche. Molti gatti con questa sindrome muoiono in tenera età, ma correggendo i difetti con la chirurgia il più presto possibile, idealmente al momento della sterilizzazione o della castrazione, può aiutare il tuo animale a vivere una vita lunga e normale.

Con l’intervento chirurgico, il lungo palato molle può essere accorciato, le narici possono essere aperte e la respirazione più regolare può essere ripristinata.

Alcuni gatti con sindrome brachicefalica non sono gravemente colpiti nella fase iniziale, ma possono sviluppare problemi più gravi man mano che invecchiano, nel qual caso Molti gatti con questa sindrome muoiono in tenera età, ma correggendo i difetti con la chirurgia il più presto possibile, idealmente al momento della sterilizzazione o della castrazione, può aiutare il tuo animale a vivere una vita lunga e normale.

Cataratta

La cataratta è una causa comune di cecità nelle Exotiche più anziane.

L’inizio della malattia si presenta con le lenti degli occhi che diventano più opache, o più torbide che chiare. La chirurgia per rimuovere la cataratta e ripristinare la vista del gatto può essere un’opzione, anche se la maggior parte dei gatti si adatta bene a perdere gradualmente la vista e continua ad andare d’accordo nella vita.

Esamineremo sempre attentamente gli occhi del tuo gatto ad ogni esame biennale e discuterà con te le opzioni di trattamento se il gatto sviluppa la cataratta.

Agenesia palpebrale

L’agenesia palpebrale è un difetto alla nascita in cui la palpebra superiore non si forma correttamente. Questa malformazione lascia l’occhio costantemente vulnerabile ai materiali estranei che contattano la cornea, come polvere, ciglia e capelli. Inoltre, l’occhio non è mai adeguatamente idratato e, di conseguenza, rimane irritato, rosso e asciutto.

Nel corso del tempo, questa irritazione provoca ulcere corneali dolorose e tessuto cicatriziale a sviluppare, portando infine alla cecità parziale o completa. Nei casi lievi, il trattamento può includere l’applicazione di lubrificante per occhi e criochirurgia per rimuovere le ciglia che sfregano l’occhio.

Di solito, però, i gatti colpiti vengono trattati attraverso la ricostruzione chirurgica delle palpebre. Una volta guarite, le nuove palpebre dovrebbero funzionare normalmente e il gatto dovrebbe essere in grado di vivere una vita sana con una vista normale.

Quando il tuo gatto urina fuori dalla lettiera, potresti essere infastidito o furioso, specialmente se il tuo miglior paio di scarpe era il luogo scelto per l’atto.

Ma non arrabbiarti troppo in fretta – nella maggior parte dei casi, i gatti che urinano in casa inviano segnali di aiuto. Anche se la vera incontinenza urinaria, l’incapacità di controllare i muscoli della vescica, è rara nei gatti e di solito è dovuta a una funzione nervosa impropria da un difetto spinale, il più delle volte un gatto che urina in luoghi “cattivi” sta avendo un problema e sta cercando di farti notare.

Quello che una volta era considerato una sindrome urinaria si è rivelato essere diversi anni di ricerca, ma la terminologia corrente riunisce queste diverse malattie insieme sotto l’etichetta di Malattie del tratto urinario inferiore felino, o FLUTD.

Molte di queste malattie causano sintomi simili, ad esempio un gatto con urolitiasi, o calcoli alla vescica, mostra molti degli stessi sintomi di un gatto con un’infezione del tratto urinario, che può anche presentarsi come i sintomi di un gatto bloccato.

Osservare eventuali segni di minzione anormale, come urinare su superfici fresche (un pavimento di piastrelle o una vasca, per esempio), sangue nelle urine, sforzarsi di urinare con poca o nessuna produzione di urina, o piangere nella lettiera può aiutare a identificare il primo segni di un FLUTD.

I gatti sono molto bravi a nascondere quanto sono malati, quindi i primi segnali di FLUTD sono facili da perdere. Portare il tuo gatto in un normale test di analisi delle urine ci consente di verificare la presenza di segni di infezione, malattie renali, cristalli nelle urine e persino il diabete.

I raggi X e gli ultrasuoni possono anche aiutare a rilevare la presenza di calcoli nella vescica o nei reni. Malattia del tratto urinario inferiore può essere controllata con farmaci e diete speciali, anche se i casi gravi di FLUTD possono anche richiedere un intervento chirurgico.

Malattia del rene policistico

La malattia del rene policistico (PKD) è causata da un gene difettoso. La malattia è stata riconosciuta per la prima volta in Persiani ed è osservata occasionalmente in altre razze, tra cui Exotic Shorthairs.

I gattini colpiti nascono con minuscole cisti all’interno dei reni e talvolta il fegato che lentamente si ingrandisce nel tempo, distruggendo infine l’organo interessato. I sintomi di solito si manifestano in media intorno ai sette anni.

Questi sintomi includono perdita di peso, vomito, sete eccessiva e scarsa salute generale. Non esiste una cura per la PKD, sebbene diete e farmaci speciali possano rallentare il progredire del fallimento dell’organo risultante; diagnosticare la PKD il prima possibile può consentire un efficace supporto della funzione renale e epatica per anni.

Si consiglia pertanto di eseguire regolarmente esami periodici delle urine o del sangue per monitorare la disfunzione precoce degli organi in tutti i gatti adulti.

Se viene indicato PKD, può essere eseguito un esame ecografico dell’addome per visualizzare le cisti e valutare il danno corrente. È disponibile anche un test genetico per PKD e gli allevatori responsabili raccomandano che i gatti portatori del gene PKD non debbano essere utilizzati per la riproduzione.

Informazioni sulla razza di gatto esotico shorthairDisplasia dell’anca

Più comunemente osservata nei cani, la displasia dell’anca si può manifestare anche nei gatti, specialmente negli Exotic Shorthair. La displasia è una condizione ereditaria che causa malformazioni delle articolazioni dell’anca e successiva artrite. Di solito un gatto mostra pochissimi sintomi clinici da adolescente, ma inizia a rallentare e agire prematuramente come un gatto anziano entro i primi anni.

Tuttavia, i gatti gravemente colpiti possono mostrare zoppia di sei mesi. I raggi X pelvici sono necessari per rilevare la displasia dell’anca precoce; i gatti dovrebbero essere anestetizzati o sedati per questa procedura, in parte perché la macchina radiografica è una situazione spaventosa e stressante per i gatti, ma anche perché i raggi X della pelvi dovrebbero essere presi mentre il gatto è perfettamente immobile.

L’anestesia consente il corretto posizionamento del gatto per produrre una radiografia diagnostica chiara, senza il dolore e la paura la maggior parte dei gatti sperimenta con i raggi X, specialmente se hanno già i fianchi doloranti. La displasia dell’anca viene trattata al meglio quando diagnosticata precocemente, pertanto le radiografie iniziali dei fianchi sono raccomandate al momento della castrazione o sterilizzazione del gattino, di solito intorno ai tre-sei mesi di età.

Le radiografie possono anche essere programmate comodamente al momento della pulizia dentale annuale del tuo gatto, al fine di ridurre al minimo il numero di eventi anestetici subiti dal tuo gatto.

Se necessario, la displasia dell’anca può essere alleviata dalla ristrutturazione chirurgica del bacino per alleviare il dolore e consentire una maggiore mobilità per il gatto affetto. Poiché la malattia è genetica, se stai acquistando un gattino di razza, assicurati di chiedere al tuo allevatore se i fianchi dei genitori sono stati sottoposti a raggi X.

La displasia dell’anca viene trattata al meglio quando diagnosticata precocemente, pertanto le radiografie iniziali dei fianchi sono raccomandate al momento della castrazione o sterilizzazione del gattino, di solito intorno ai tre-sei mesi di età. Le radiografie possono anche essere programmate comodamente al momento della pulizia dentale annuale del tuo gatto, al fine di ridurre al minimo il numero di eventi anestetici subiti dal tuo gatto.

Se necessario, la displasia dell’anca può essere alleviata dalla ristrutturazione chirurgica del bacino per alleviare il dolore e consentire una maggiore mobilità per il gatto affetto. Poiché la malattia è genetica, se stai acquistando un gattino di razza, assicurati di chiedere al tuo allevatore se i fianchi dei genitori sono stati sottoposti a raggi X.

La displasia dell’anca viene trattata al meglio quando diagnosticata precocemente, pertanto le radiografie iniziali dei fianchi sono raccomandate al momento della castrazione o sterilizzazione del gattino, di solito intorno ai tre-sei mesi di età. Le radiografie possono anche essere programmate comodamente al momento della pulizia dentale annuale del tuo gatto, al fine di ridurre al minimo il numero di eventi anestetici subiti dal tuo gatto.

Se necessario, la displasia dell’anca può essere alleviata dalla ristrutturazione chirurgica del bacino per alleviare il dolore e consentire una maggiore mobilità per il gatto affetto. Poiché la malattia è genetica, se stai acquistando un gattino di razza, assicurati di chiedere al tuo allevatore se i fianchi dei genitori sono stati sottoposti a raggi X. Le radiografie possono anche essere programmate comodamente al momento della pulizia dentale annuale del tuo gatto, al fine di ridurre al minimo il numero di eventi anestetici subiti dal tuo gatto.

Se necessario, la displasia dell’anca può essere alleviata dalla ristrutturazione chirurgica del bacino per alleviare il dolore e consentire una maggiore mobilità per il gatto affetto.

Poiché la malattia è genetica, se stai acquistando un gattino di razza, assicurati di chiedere al tuo allevatore se i fianchi dei genitori sono stati sottoposti a raggi X. Le radiografie possono anche essere programmate comodamente al momento della pulizia dentale annuale del tuo gatto, al fine di ridurre al minimo il numero di eventi anestetici subiti dal tuo gatto.

Se necessario, la displasia dell’anca può essere alleviata dalla ristrutturazione chirurgica del bacino per alleviare il dolore e consentire una maggiore mobilità per il gatto affetto. Poiché la malattia è genetica, se stai acquistando un gattino di razza, assicurati di chiedere al tuo allevatore se i fianchi dei genitori sono stati sottoposti a raggi X.

Shunt portosistemico

Lo shunt portosistemico è una malattia osservata occasionalmente nei gatti, in cui invece parte del sangue viene trasferito al fegato attorno ad esso.

Questa condizione priva il fegato del flusso sanguigno completo di cui ha bisogno per crescere e funzionare correttamente, portando a un fegato sottodimensionato e male nutrito che non riesce a rimuovere completamente le tossine dal flusso sanguigno. Questi materiali di rifiuto non filtrati, come l’ammoniaca e gli acidi biliari, alla fine si accumulano nel sangue e agiscono come veleni per i sistemi del corpo.

Ad esempio, nei casi gravi, alti livelli di ammoniaca nel sangue possono causare problemi neurologici. I gatti colpiti da uno shunt portosistemico sono anche estremamente sensibili ai farmaci e agli anestetici, poiché il fegato non può pulire efficacemente il flusso sanguigno delle sostanze chimiche aggiunte.

Se il tuo gatto mostra sintomi di uno shunt portosistemico, eseguiremo analisi del sangue o un esame ecografico del fegato per controllare il disturbo. In alcuni casi, la chirurgia può ripristinare il corretto flusso di sangue al fegato.

Sensibilità alla FIP

Peritonite infettiva felina, o FIP, è una malattia fatale causata da un tipo di coronavirus. Tutti i gatti possono portare questo virus in uno stato dormiente, ma se il virus subisce una combinazione di mutazioni specifiche, può agire sul sistema immunitario del gatto sensibile, causando al gatto lo sviluppo della FIP.

I Shorthair esotici sembrano essere più a rischio di sviluppare la FIP rispetto ad altre razze. La FIP causa danni ai vasi sanguigni (vasculite) e accumulo di liquidi all’interno dell’addome o del torace.

Gli esami del sangue sono disponibili per rilevare i coronavirus nei gatti, ma questi test non si differenziano bene tra i coronavirus non dannosi e l’effettiva malattia FIP. La selezione di gatti per questa malattia prima di allevarli o venderli è quindi difficile e inaffidabile. La FIP è sempre un rischio per qualsiasi gattino, ma ancor di più quando si acquista un gatto di razza da un allevatore; una volta che la FIP si è sviluppata in un allevamento di gatti, è difficile liberarsene.

Prima di acquistare il vostro animale domestico, fate molta attenzione a chiedere qualsiasi storia di infezione FIP nella famiglia di un gattino o gatto o nella storia dell’allevamento. Sfortunatamente, non esiste attualmente un trattamento efficace per la FIP, ed è una malattia mortale.

FeLV Suscettibilità

Il virus della leucemia felina, o FeLV, è un virus che può causare anemia, suscettibilità ad altre infezioni e vari tipi di cancro. FeLV è una malattia mortale, sebbene molti gatti vivano per anni prima che i sintomi emergano. Fortunatamente, possiamo dare al tuo gatto il vaccino FeLV ogni anno per aiutare a proteggere dalle infezioni; prima della prima vaccinazione, il gatto deve essere sottoposto a test per assicurarsi che la malattia non sia già presente.

Tutti i gattini dovrebbero anche essere testati per FeLV e per il virus dell’immunodeficienza felina (FIV) anche dopo circa 12 settimane di età. Il 5-10% dei gatti è portatore di FeLV o FIV e alcune razze di gatti sembrano essere più inclini alle infezioni di altre. Tutti i gatti adulti devono essere testati prima della riproduzione, poiché il virus si diffonde attraverso l’accoppiamento e dalla madre ai gattini.

Gruppo sanguigno

Anche se odiamo pensare al peggio che succede ai nostri animali domestici, quando il disastro colpisce, è meglio essere preparati. Uno dei più efficaci trattamenti salvavita disponibili in medicina d’urgenza oggi è l’uso di trasfusioni di sangue.

Se il tuo gatto è sempre gravemente malato o ferito e ha bisogno di una trasfusione di sangue, più velocemente la procedura viene avviata, migliore è la possibilità di sopravvivenza dell’animale.

Proprio come le persone, i singoli gatti hanno diversi gruppi sanguigni. La maggior parte dei gatti domestici ha il sangue di tipo A, ma i gatti di razza, come il tuo Exotic Shorthair, hanno spesso un gruppo sanguigno diverso, di solito di tipo B o molto raramente, di tipo AB. Determinare il gruppo sanguigno del tuo gatto è essenziale prima di iniziare una trasfusione, quindi conoscere il tipo di gatto in anticipo può risparmiare minuti cruciali. La tipizzazione del sangue è raccomandata per tutti i gatti, ma è particolarmente importante per i purosangue.

Questo test può essere eseguito come parte di un normale esame del sangue del benessere e i risultati possono essere aggiunti al record del microchip del tuo animale domestico per un’azione rapida anche se non ci sei.

 

Sindrome da ansia da separazione

Mentre la stragrande maggioranza dei felini preferisce uno stile di vita solitario, alcuni esemplari di Exotic Shorthair possono creare malsani ed eccessivi attaccamenti ai loro proprietari.

Possono diventare così attaccati che quando le loro controparti umane non sono in giro, diventano rapidamente ansiosi o annoiati, portando a comportamenti distruttivi come la distruzione della carta, la vocalizzazione o l’amnesia della lettiera.

Alcuni gatti possono anche mostrare comportamenti aggressivi quando sanno che i loro proprietari stanno per partire. Per evitare i vizi della noia, assicurati che il tuo gatto abbia un sacco di giocattoli speciali o enigmi alimentari per mantenere la mente e il corpo attivi mentre è lasciato da solo. Una costante routine quotidiana e un ambiente domestico stabile possono anche aiutare a prevenire i problemi dell’ansia di separazione.

Nei casi più gravi, può anche essere usato un farmaco anti-ansia per aiutare a mantenere rilassato il tuo amico preoccupato.

Distocia

La distocia è un termine che significa difficoltà a dare alla luce. In alcune razze, quasi tutte le cucciolate devono essere consegnate con taglio cesareo, poiché la nascita normale non è possibile a causa delle caratteristiche fisiche specifiche della razza. Mentre allevare qualsiasi gatto richiede un serio impegno nell’apprendere e preparare i problemi prevenibili di quella razza, gli allevatori professionisti avvertono che il corretto allevamento di Exotic Shorthair può essere costoso e comporta un rischio maggiore di morte sia per la madre che per i gattini rispetto ad altre razze.

Prendersi cura del tuo esotico Shorthair a casa

Informazioni sulla razza di gatto esotico shorthairMolto di quello che puoi fare a casa per mantenere il tuo gatto felice e sano è buon senso, proprio come lo è per le persone. Osserva la sua dieta, assicurati che faccia un sacco di attività fisica, si lavi regolarmente i denti e il cappotto e chiami noi o un ospedale di emergenza per animali domestici quando qualcosa sembra inusuale (vedi “Cosa guardare per” di seguito). Assicurati di aderire al programma di esami e vaccinazioni che raccomandiamo per il tuo animale domestico. Durante gli esami del tuo gatto, eseguiremo i suoi necessari “check-up” e testeremo le malattie e le condizioni che sono comuni in Exotic. Un altro passo molto importante nella cura del tuo animale domestico è la sua firma per l’assicurazione sanitaria per animali domestici . Ci saranno certamente test e procedure mediche di cui avrà bisogno per tutta la sua vita e l’assicurazione sanitaria per gli animali domestici ti aiuterà a coprire quei costi.

Cura di routine, dieta ed esercizio

Costruisci le cure di routine del tuo animale domestico nel tuo programma per aiutare i tuoi Exotic Shorthair a vivere più a lungo, a stare più sano e ad essere più felice durante la sua vita. Non possiamo enfatizzare l’importanza di una corretta dieta ed esercizio fisico per il vostro animale domestico.

Supervisiona il tuo animale domestico come faresti con un bambino piccolo.

Tieni le porte chiuse, riprendi da te e blocca le stanze se necessario. Questo ti aiuterà a tenerla lontana dai guai, dalle superfici inadeguate per saltare e lontano da oggetti che non dovrebbe mettere in bocca.

Ha un cappotto corto a bassa manutenzione. Spazzolare secondo necessità, almeno una volta alla settimana per una sana lucentezza.Gli shorthair esotici hanno generalmente dei bei denti e puoi mantenerli perfetti lavandoli almeno due volte a settimana!
Controlla settimanalmente le sue orecchie per cera, detriti o segni di infezione e pulisci quando necessario. Non preoccuparti, ti mostreremo come!

È incline all’obesità, quindi assicurati di vedere il suo peso.

Lavare regolarmente la faccia con un panno umido per evitare che le lacrime si sporcano sul viso.
È importante che il tuo gatto beva abbastanza acqua. Se non berrà acqua dalla sua ciotola prova ad aggiungere cubetti di ghiaccio o una fontana che scorre.Alimenta una dieta felina di alta qualità adeguata alla sua età.

Esercita regolarmente il tuo gatto ingaggiandola con giocattoli ad alta attività.

Un sintomo anormale nel tuo animale potrebbe essere solo un problema minore o temporaneo, ma potrebbe anche essere il segno di una grave malattia o malattia.

Sapere quando cercare aiuto veterinario e quanto urgente è essenziale per prendersi cura del proprio gatto. Molte malattie possono indurre i gatti ad avere una caratteristica combinazione di sintomi, che insieme possono essere un chiaro segnale che il tuo Exotic Shorthair ha bisogno di aiuto.

 

alimentazione-gatto-gattoblog
Alimentazione Gatto

Come avere cura della salute del proprio gatto: consigli utili

posted by Antonio 4 Comments

I gatti sono in grado di regalare, a coloro che li sanno amare e che riescono a prendersene cura al meglio, intense emozioni. Per tale ragione è importate sapere cosa fare ogni giorno per il loro benessere e per mantenerli in buona salute. Di fatto, al contrario di quello che pensano molte persone, non è necessario fare i salti mortali, ma solo seguire alcuni semplici accorgimenti e fare delle scelte quotidiane adeguate.

Il primo punto su cui vale la pena di soffermarsi è l’alimentazione. Infatti, nutrire al meglio il proprio amico a 4 zampe vuol dire permettergli di condurre un’esistenza più lunga, ma soprattutto migliore. Ma che come bisogna procedere esattamente? La dieta deve essere bilanciata e composta da alimenti genuini, in grado di apportate all’organismo tutti i nutrienti indispensabili per favorire una corretta crescita dell’animale.

Alcune persone si occupano di preparare personalmente i pasti per i loro amici pelosi. Tuttavia, bisogna dire che, oltre ad essere un impegno, spesso, è difficile riuscire a garantire tutto ciò che serve ai gatti per condurre un’esistenza piacevole. Dunque cosa fare? Le crocchette Monge sono la soluzione ideale, poiché sono preparate solo con ingredienti naturali, accuratamente selezionati e di elevata qualità.

L’importanza del movimento e del gioco

Da non sottovalutare è anche l’esercizio fisico. Del resto, per loro natura, i gatti sono animali curiosi e che amano esplorare e fare movimento. Dunque, per mantenere in salute il proprio amico peloso, basta incoraggiare il più possibile tale tratto peculiare. Negli ultimi anni, dopotutto, si sta diffondendo a macchia d’olio il problema dell’obesità tra gli animali domestici, che è da imputare ad una dieta inadeguata, ma soprattutto alla sedentarietà, che viene favorita dai padroni, che non si preoccupano abbastanza di far fare attività fisica ai propri mici.

A correre i maggiori rischi sono i gatti che vivono reclusi in appartamenti, in quanto tendono ad impigrirsi. Ed è proprio in questi casi che è necessario intervenire in maniera più decisa, stimolandoli con nuovi giochi ed attività divertenti. Non è necessario spendere una fortuna per acquistare articoli di questo tipo, poiché in commercio si possono trovare tante proposte interessanti ed a buon mercato. In alternativa, è possibile ricorre al fai da te: basta solo un po’ di fantasia!

Altri aspetti importanti da non trascurare

I gatti sono animali estremamente puliti e che amano l’igiene. Per questa ragione, è fondamentale mantenere pulito l’ambiente in cui vivono e la lettiera dove espletano i loro bisogni. Tuttavia, ciò non è sufficiente: è necessario sottoporli ad una regolare spazzolatura. Tale operazione deve essere eseguita quotidianamente, specialmente in caso di esemplari caratterizzati dal un pelo lungo.

Ma perché è indispensabile questo trattamento di bellezza? Poiché consente di eliminare eventuali nodi, che possono generare, a lungo andare, irritazioni, ma anche favorire l’accumulo di sporco e l’aggancio di ospiti indesiderati, quali zecche, parassiti e pulci. Inoltre, in questo modo è possibile rendere ancora più forte e speciale il legame già esistente tra animale e padrone.

Non bisogna dimenticare, poi, di sottoporre i gatti a regolari bagni, abituandoli fin da piccoli ad entrare in contatto con l’acqua ed a non averne paura. Infine, è d’obbligo portarli dal veterinario per sottoporli a regolari visite e controlli, così da verificarne la crescita e lo stato di salute generale, che può essere facilmente compromesso.

 

gatto-pulci-immagine
Cura dei Gatti

Anti parassitario per gatti: corsa ai rimedi

posted by Antonio 0 comments

Se si crede che la primavera sia il pericolo maggiore per i cani, per le loro lunghe passeggiate sui prati, ci si sbaglia alla grande: anche i gatti, così come i cani, sono soggetti ad attaccamento da pulci.

È vero che i gatti vengono attaccati meno frequentemente ma questo non toglie il rischio che corrono per le punture da zanzare, zecche pidocchi e pulci. Anche se tenuto dentro casa, il vostro felino va protetto contro i parassiti più comuni, a maggior ragione se hanno modo di entrare in contatto con i cani.

I metodi di protezione e cura da queste infezioni sono numerosi e differenti: dalle pipette spot-on, ai collari e diffusori ambientali, oppure prodotti come frontline combo gatti.

In caso di attacco da parassiti è necessario adottare per il vostro micio un antiparassitario specifico che abbia un’azione efficace contro le pulci con intervento immediato. In genere, e molti prodotti, assicurano una risoluzione già entro 24 ore, mentre per le zecche la reazione necessita di due giorni. Ci sono prassi e trattamenti che richiedono la giusta attenzione, bisogna quindi leggere attentamente i vari passaggi e seguirli con cura. La costanza e la premura della cura dipende soltanto da voi.

È importantissimo per il vostro micio che, dopo aver debellato i parassiti, assicurare una protezione; i prodotti in commercio assicurano una prevenzione che copre circa due mesi verso le pulci, e in genere un mese contro le zecche. Ogni parassita provoca reazioni differenti, ma chi sono questi nemici per i nostri animali?

Pulci (ctenocephalidesspp), zecche (ixodesricinus, dermacentorvariabilis, rhipicephalussanguineus) e pidocchi masticatori (felicolasubrostratus) sono i diavoletti che attaccano i nostri amici a quattro zampe. Saperli riconoscere, o meglio osservarne i sintomi da puntura, è il primo passo per sconfiggerli.

Come intervengono gli antiparassitari?

L’efficacia degli antiparassitari, generalmente, risiede nella complementarietà di una duplice azione: da una parte un’azione insetticida e acaricida su pulci, zecche e pidocchi, dall’altra parte un’azione ovicida e larvicida nei confronti di uova e lave degli insetti. In particolare, interrompendo il ciclo di vita delle pulci in ogni fase del loro sviluppo (uova, larve, adulti) evita anche il loro proliferare. In questo modo si ottiene una protezione totale dell’animale e dell’ambiente, prevenendo anche il rischio di reinfestazioni.

Quali sono i sintomi da infezione?

È difficile riconoscere le zecche e le pulci tra i peli del vostro micio; approfittate di controllare bene quando accarezzate il vostro gattino: se notate dei puntini neri potrebbe essere le feci dei parassiti. Ma, soprattutto, se notate sintomi ricorrenti allora l’infezione è quasi sicura. È normale che il vostro gatto si gratti, ma se notate che lo fa molto più frequentemente ed è associato a veri e propri episodi di grattatura violenta.

 Ci sono effetti collaterali da antiparassitario?

Importantissimo è non usare mai un antiparassitario per cani su un gatto: non sono tutti uguali e ogni animali ha le sue reazioni. Il gatto risulta molto sensibile a questa somministrazioni, potrebbe addirittura avere crisi convulsive e conseguenze anche gravi.

In altri casi, invece, di somministrazione adeguata ci sono ugualmente reazioni avverse, come la locale perdita di pelo o arrossamento, e desquamazione. È un bene per il vostro gatto tenerlo sotto controllo anche durante il trattamento.

Ricordiamo che l’attacco delle pulci e delle zecche è più comune durante la stagione calda ma in realtà i parassiti sono attivi tutto l’anno e soprattutto la loro trasmissioni non è soltanto diretta, a volte anche spazzole o coperte possono essere veicolo di contagio.

Tenere sotto controllo il proprio animale è il modo giusto per assicurargli il giusto benessere.

 

 

 

 

 

ARDS
Cura dei Gatti

Sindrome da distress respiratorio acuto (ARDS) nei gatti

posted by Antonio 0 comments

SHOCK POLMONARE NEI GATTI

La sindrome da distress respiratorio acuto (ARDS) comporta una grave infiammazione dei polmoni che alla fine porta a insufficienza respiratoria acuta e morte nei gatti colpiti. Questo è un problema pericoloso per la vita, che causa la morte nella maggior parte dei pazienti nonostante gli sforzi e le cure salvavita. Un tasso di mortalità di quasi il 100 percento è riportato nei gatti affetti da ARDS. È stato scoperto che i fattori genetici svolgono un ruolo nello sviluppo dell’insufficienza respiratoria acuta nelle persone, ma questi fattori non sono ancora stati studiati nei gatti.

SINTOMI E TIPI DI (ARDS)

La sindrome da distress respiratorio acuto può presentare una serie di condizioni e sintomi, che variano a seconda della causa sottostante. Di seguito sono riportati i sintomi generali osservati nelle ARDS:

  • Sforzi estremi per respirare
  • Tosse
  • Scarico dalle narici in alcuni pazienti
  • Febbre
  • Cianosi (scolorimento blu della pelle)
  • Altri segni correlati alla specifica malattia di base

LE CAUSE DELL’ARDS

Di seguito sono riportate alcune delle principali cause di ARDS nei gatti:

  • Polmonite
  • Inalazione di fumo e gas nocivi
  • Quasi annegamento
  • Ustioni termiche
  • Aspirazione di contenuti gastrici
  • Infezioni gravi
  • Lesione polmonare dovuta a trauma
  • Altre malattie gravi

DIAGNOSI (ARDS)

La sindrome da distress respiratorio acuto è un’emergenza potenzialmente letale che richiede un trattamento immediato per qualsiasi possibilità di recupero. Insieme al trattamento di emergenza, il veterinario proverà a trovare la causa sottostante del disturbo. Saranno ordinati vari pannelli di test di laboratorio, tra cui esami del sangue, test biochimici sierici, test delle urine e gas nel sangue. L’analisi dei gas nel sangue è uno dei metodi diagnostici più importanti utilizzati nella pratica veterinaria per l’ARDS. Il veterinario ordinerà anche le radiografie del torace e un’ecocardiografia per valutare i polmoni e il cuore.

TRATTAMENTO (ARDS)

Nonostante i recenti progressi, l’ARDS rimane uno dei problemi più difficili e difficili da trattare nella pratica veterinaria.

Una volta che al tuo gatto è stata diagnosticata questa sindrome, gli verrà somministrato un trattamento di emergenza; l’ossigenoterapia supplementare viene avviata immediatamente per ridurre al minimo l’angoscia respiratoria. I pazienti che non rispondono bene all’ossigenoterapia e che continuano ad avere gravi problemi respiratori, potrebbero aver bisogno del supporto del ventilatore. Per questo motivo, molto probabilmente il tuo gatto dovrà essere tenuto in un’unità di terapia intensiva, in cui il personale infermieristico può monitorare da vicino le condizioni fino a quando il gatto non si trova fuori dalla zona di pericolo e le sue condizioni si sono stabilizzate. Il personale infermieristico prenderà regolarmente letture di temperatura, pulsazioni, frequenza respiratoria e pressione sanguigna. Insieme al trattamento di emergenza, la musa della causa sottostante deve essere stabilita e trattata al fine di prevenire ulteriori complicazioni.

I farmaci che possono essere usati per curare il tuo gatto includono antibiotici, antidolorifici, fluidoterapia e corticosteroidi. I pazienti su supporto del ventilatore possono anche richiedere sessioni di fisioterapia regolari e frequenti cambi di posizione per prevenire complicazioni legate al supporto del ventilatore. Questi pazienti sono tenuti in stretto isolamento in gabbia fino a quando non si sono completamente ripresi.

VITA E GESTIONE

L’ARDS è un problema molto serio che richiede un costante supporto da parte vostra per il trattamento, la gestione e l’assistenza dopo il periodo iniziale di scoperta. Se la malattia di base non viene risolta, può seguire lo stesso episodio di difficoltà respiratoria. Assicurati di seguire le linee guida del veterinario per cure e trattamenti adeguati. Questi pazienti di solito hanno bisogno di tempo, riposo e una buona alimentazione per ottenere il pieno recupero, ma non limitano il gatto in un luogo chiuso o caldo.

Segui le raccomandazioni dietetiche e gestionali formulate dal tuo veterinario!

flatulenza nei gatti
Cura dei Gatti

Flatulenza (Gas) nei gatti: Cause e rimedi

posted by Antonio 0 comments

La flatulenza è definita come eccesso di gas nello stomaco o nell’intestino di un gatto. La flatulenza è più comune nei cani che nei gatti, ma i gatti possono sviluppare gas quando il cibo fermenta nel tratto digestivo, quando inghiottono aria dopo aver mangiato troppo velocemente o troppo, o se c’è un disturbo dello stomaco, dell’intestino tenue o del colon.

Un piccolo gas è una parte naturale del processo digestivo e di solito passa rapidamente. L’eccesso di gas, tuttavia, specialmente quando è maleodorante e accompagnato da altri sintomi, può indicare che c’è qualcosa di sbagliato nel sistema digestivo del tuo gatto.

Quali sono le cause della flatulenza nei gatti?

Le seguenti sono alcune delle cause più comuni di flatulenza nei gatti:

• Diete ricche di grano, mais, soia o fibra

• Latticini

• Cibo avariato

• Eccesso di cibo

• Allergie alimentari

• Cattivo assorbimento di cibo

• Mangiare troppo velocemente

• palle di pelo

• Parassiti intestinali

Cause del cancro polmonare Il fumo non è l’unico fattore di rischio.

Come faccio a sapere che il mio gatto ha gas nella pancia?

Può sembrare sciocco fare questa domanda, poiché la maggior parte delle persone conosce la flatulenza quando la annusa. Tuttavia, il 99% del gas intestinale è inodore. I seguenti segni aggiuntivi possono avvisarti che il tuo gatto sta avendo un problema digestivo:

• Brontolio nel tratto gastrointestinale

• Eccessivo passaggio di gas

• Dolore addominale

• Addome gonfio / gonfio

• Vomito • Diarrea

Come viene diagnosticata la flatulenza nei gatti?

Il veterinario ti informerà sulla dieta del gatto e sulle abitudini alimentari per scoprire se la causa della sua flatulenza è legata all’alimentazione. Verrà eseguito anche un esame fisico per verificare eventuali problemi di salute che potrebbero causare il gas. Se sono necessari ulteriori test, il veterinario può suggerire, tra gli altri aspetti diagnostici, analisi del sangue, analisi delle urine, esame fecale e / o radiografie dell’addome.

Come posso curare la flatulenza del mio gatto?

Potresti voler annotare ciò che il tuo gatto mangia in un periodo di 24 ore per vedere quali cibi potrebbero causare il suo gas. Di seguito sono riportati altri suggerimenti che possono aiutare il tuo gatto:

• Cambia gradualmente la dieta in un alimento a basso contenuto di fibre e facilmente digeribile. Chiedi al tuo veterinario per una raccomandazione.

• Offrire pasti più piccoli e più frequenti.

• Nutrire i gatti in famiglie con più gatti separatamente per evitare la competizione alimentare.

• Tieni il tuo gatto lontano da cibo avariato, vale a dire la spazzatura.

• Assicurati che il tuo gatto faccia regolarmente esercizio fisico.

Flatulenza è un segno di altri problemi di salute?

Un’eccessiva flatulenza può essere un segno che il tuo gatto soffre di una delle seguenti e ha bisogno di vedere un veterinario:

• Malattia infiammatoria intestinale

• Virus intestinale

• Cancro gastrointestinale

• Vermi o altri parassiti

• Problemi di pancreas

• Blocco intestinale

• Sensibilità alimentare

Quando è il momento di vedere il veterinario?

Si prega di consultare il vostro veterinario se il vostro gatto ha gas eccessivo con i seguenti sintomi, in quanto questi potrebbero indicare un problema di salute più grave:

• Dolore quando tocchi la pancia del tuo gatto

• Addome gonfio

• Diminuzione dell’appetito

• Vomito

• Diarrea

• Eccessivo sbavando

• Movimenti intestinali sanguinosi

 

[amazon box=”B01NAU7OQS”]

assicurazione-per-gatti-foto
Cura dei Gatti

Assicurazione per gatti: conviene?

posted by Antonio 0 comments

L’assicurazione dell’animale domestico ti aiuta a proteggerti da costi imprevisti legati al tuo animale domestico.

La ragione principale per avere un’assicurazione sul tuo gatto è coprire le spese veterinarie. L’assicurazione per animali fornisce principalmente una copertura per le spese veterinarie se il gatto è ferito o si ammala.

Una polizza di assicurazione dell’animale domestico conveniente e affidabile può quindi fornire la pace mentale del proprietario in caso di emergenza. Ci sono molti assicuratori di animali domestici e tipi di assicurazione tra cui scegliere e, comprensibilmente, i proprietari possono essere confusi sulle opzioni e sui benefici disponibili.

Per aiutare i proprietari su cosa considerare quando si sceglie una polizza assicurativa, abbiamo messo a disposizione un comparatore, che, dopo aver inserito i tuoi dati ti offre vari preventivi per assicurare il tuo gatto.

Perché l’assicurazione per gatti è importante?

I gatti sono una fonte inesauribile di divertimento e fascino e sono dei meravigliosi compagni ma, proprio come noi, possono ammalarsi e avere incidenti. Fortunatamente, i veterinari possono fare così tanto per aiutare i gatti malati e feriti. Tuttavia, non esiste un servizio sanitario nazionale per gli animali domestici.

L’assicurazione per gatti aiuta i proprietari a pianificare in anticipo le spese veterinarie impreviste. Questo di solito è il motivo per cui i proprietari scelgono di assicurare i loro gatti e, naturalmente, questo è sempre più importante nell’attuale clima economico.

Le polizze assicurative sui gatti possono coprire anche il costo di una serie di altri scenari legati agli animali domestici, come aiuto per trovare un gatto smarrito o randagio, indennizzo in caso di morte o perdita del gatto, spese per l’ assistenza domiciliare o gattile se il proprietario è malato, e molte altre situazioni che ti verranno elencate durante il preventivo.

Ricorda, non tutte le polizze assicurative per animali domestici sono uguali o funzionano allo stesso modo.

Cosa determina il costo di una polizza?

Quattro fattori chiave influenzano il rischio che il tuo gatto rappresenta per un assicuratore e quindi il prezzo che dovranno pagare: Pedigree e razza. Alcuni gatti di razza sono più suscettibili a determinate condizioni specifiche Età. Come gli umani, il rischio di ammalarsi di gatti aumenta man mano che invecchiano, mentre i giovani gatti tendono a farsi più graffi

I gatti all’aperto hanno più potenziali rischi di infortuni e incidenti, naturalmente. Tuttavia, i gatti di casa sono soggetti a gravi e costosi problemi di salute.

Ecco cinque motivi per cui dovresti assicurare il tuo Gatto:

1. I gatti sono bravi a nascondere i sintomi. I gatti sono più sedentari per natura, il che significa che i proprietari di gatti non sono così inclini a notare i sintomi che i loro gattini potrebbero mostrare.

2. I gatti di casa sono a rischio come quelli di strada. Possono anche avere lesioni accidentali all’interno. E stare in casa non li protegge dai comuni problemi di salute del gatto, tra cui cistite, disturbi digestivi, cancro, diabete, malattie della tiroide, leucemia, insufficienza renale, malattie cardiache e altro ancora.

3. Il costo del trattamento dei gatti è altrettanto costoso degli altri animali: i gatti tendono ad avere meno visite veterinarie in generale, ma quando hanno una malattia o un infortunio, i costi del veterinario possono essere ancora tra le centinaia e le migliaia.

4. La copertura assicurativa per gli animali è economica per i gatti e la presentazione di un reclamo non aumenta il premio.

5. I proprietari di animali domestici che hanno un’assicurazione per gatti al coperto saranno in grado di permettersi quasi cinque volte in più le cure veterinarie rispetto a quelli che non lo fanno. I progressi della medicina veterinaria hanno offerto molte più opzioni di trattamento rispetto al passato, ma spesso hanno un prezzo elevato. L’assicurazione dell’animale ti aiuta rimborsando le spese veterinarie del tuo gatto.

Nel complesso, l’assicurazione per i gatti consente ai proprietari di animali domestici di risparmiare per l’assistenza sanitaria dei propri gatti e offre la massima tranquillità in caso di emergenze sanitarie per animali e malattie impreviste.

Cosa aspetti fai un preventivo gratuito!

Compila la richiesta ed attendi il tuo preventivo gratuito.

adotta-gatto-foto
Curiosità Sui Gatti

Adottare o acquistare un gatto

posted by Antonio 0 comments

Eccoti alcuni utili consigli per portare a casa il tuo nuovo gatto.

Il Viaggio verso casa

Portare a casa un nuovo gatto è emozionante, ma per far si che tutto vada al meglio ti consigliamo innanzitutto di

non aprire il porta-gatti nel viaggio di ritorno a casa per non rischiare di farlo scappare

non provare a giocare con il tuo gatto / gattino in macchina poiché potrebbe essere parecchio spaventato.

Aspettare quindi fino a quando non si è all’interno della casa e nella nuova stanza del gatto prima di aprire il porta gatti e provare ad interagire o giocare con lui o lei.

Altre informazioni essenziali sono:

Scegli una stanza per il tuo nuovo gatto / gattino

fa in modo di tenere il tuo gatto / gattino in una stanza per 2-3 giorni, questo l’aiuterà a sentirsi più sicuro e protetto, e gli consentirà di stabilire un intesa maggiore con te e col suo territorio.

Assicurarsi che la stanza sia silenziosa, sicura e che abbia una temperatura confortevole, oltre ad essere ben ventilata.

Rendi la camera comoda è confortevole per il tuo gatto, acquistando magari un tira graffi, o una comoda cuccia o per esempio una fontana per gatti dalla quale sono molto attirati.

Ricorda di fargli trovare del cibo e dei giochi, ma soprattutto ricorda che molti gatti non amano avere la ciotola del cibo vicino all’acqua, quindi cerca di posizionare le due ciotole( o fontana per gatti) dai due lati della stanza.

Aiuta il tuo gatto ad approcciarsi al suo letto o alla sua coperta per dormire.

E molto importante di ricordarsi di posizionare la lettiera ad almeno un metro e mezzo dal cibo e il resto delle sue cose.

Rimuovi tutti i cavi pericolosi, i fili delle tende o gli oggetti che potrebbe mordicchiare o nei quali potrebbe ingarbugliarsi, insomma rimuovere eventuali oggetti taglienti o potenzialmente pericolosi. Oltre a rimuovere quelli che non vuoi che rovini graffi o altro.

Se la stanza è provvista di servizi igienici, e molto importante che ricordi di tenere chiuso il coperchio del water.

Esplorare la casa

Lascia che il tuo gatto esplori lentamente la casa, per evitare di sopraffarlo , dopo 2-3 giorni in una stanza, introducilo lentamente nel resto della casa, facendo la stessa cosa stanza per stanza.

Non preoccuparti se il tuo gatto si nasconde per qualche giorno, è un comportamento normale, cerca di fare il possibile per non creare stress intorno a lui, facendo maggiore attenzione a non spaventarlo.

Tieni il tuo nuovo gatto dentro casa, per evitare che scappi o che si perda, per i gatti adulti si consiglia un minimo di 3-4 settimane mentre per i gattini si consiglia minimo 6-8 settimane.

I gatti / gattini che non vengono sterilizzati non dovrebbero essere lasciati all’aperto fino a dopo essere stati sterilizzati (tutti i gatti e i gattini della SPCA saranno sterilizzati quando li si adotterà, ma i gatti / gattini di altri paesi potrebbero non esserlo).

Presentazione del tuo gatto alla famiglia

Non forzare troppa attenzione sul tuo gatto / gattino, specialmente all’inizio, poiché questo sarà travolgente e spaventoso.

Evita di introdurre l’intera famiglia in una sola volta.

Lascia che il tuo gatto esplori e incontri gradualmente altri membri della famiglia.

Va bene offrirgli un tocco delicato, ma cerca di non travolgerlo offrendogli attenzione e coccole tutto in una volta. Lascia che il gatto decida quando lui o lei è pronto e vuole interagire.

Specialmente quando ci sono dei bambini con i quali deve interagire, bisogna supervisionare sempre, ed insegnare ai bambini ad essere gentili e rispettosi nei confronti del nuovo amico peloso.

Mostrare loro come accarezzarlo in modo appropriato e un ottima cosa, in modo che né il bambino né il gatto vengano feriti o spaventati.

Presentazione di altri animali domestici

Allontana tutti gli altri animali domestici dal tuo nuovo gatto, inizialmente, fa si che si ambienti prima nella nuova casa, che si senta a proprio agio con i nuovi membri della famiglia per poi iniziare questa conoscenza.

Di sicuro delle volte può non essere facile.

Allevamenti gatti consigli utili:

Ecco un elenco di domande da considerare per chiedere al tuo allevatore di gatti:

1. I genitori dei gattini sono certificati ? Ciò significa che alcune razze sono spesso a rischio per condizioni genetiche come problemi cardiaci . La maggior parte di queste malattie sono ereditate, il che significa che la malattia è passata dal genitore al gattino. Molti allevatori avranno i loro gatti valutati e testati per quella malattia e alla fine “certificati” da uno specialista veterinario per essere indenni da malattia. Conoscere la razza e se ci sono problemi genetici comuni

2. Chiedi di incontrare i genitori del gatto. Nota se sembrano essere in buona salute e valutare il loro temperamento generale. Sono timidi o ben regolati?

3. Come hanno socializzato i gattini? I gattini sono stati in giro con altri gatti? Altre persone? La socializzazione è fondamentale nei cuccioli di età compresa tra 6 e 16 settimane. Un’adeguata socializzazione consistente in buone esperienze di un gattino con altri gattini e di diverse età, dimensioni e tipi di persone ti darà la migliore possibilità di avere un gatto ben adattato.

4. Quali vaccini ha avuto il gattino? Quanti colpi ha ricevuto e quando sarà il gattino dovuto per il suo prossimo gattino?

Queste sono domande fondamentali che chiunque si occupi di vendita gatti, saprà risponderti!

adenocarcinoma
Cura dei Gatti

Cancro polmonare (adenocarcinoma) nei gatti

posted by Antonio 0 comments

Adenocarcinoma polmonare nei gatti

L’adenocarcinoma è una neoplasia maligna, che costituisce circa il 75% di tutti i tumori polmonari primari nei gatti. L’adenocarcinoma cresce rapidamente e metastatizza in parti distanti del corpo e degli organi, inclusi cervello, occhi, ossa e linfonodi. Come altri tumori maligni, l’adenocarcinoma dei polmoni è di solito osservato negli animali più anziani (più di dieci anni). Questo tipo di carcinoma è relativamente raro nei gatti, senza disposizione di razza nota.

Sintomi e tipi

La maggior parte dei sintomi sono correlati al sistema respiratorio, ma in caso di metastasi i sintomi variano a seconda della posizione delle metastasi nel corpo. Di seguito sono riportati alcuni dei sintomi osservati in pazienti con adenocarcinoma polmonare:

  • dolore
  • dispnea (difficoltà respiratoria)
  • tachipnea (respiro rapido)
  • basso livello di energia e letargia
  • scarso appetito
  • perdita di peso graduale
  • emottisi (tosse con sangue)
  • pigrizia in caso di metastasi alle ossa
  • atrofia muscolare
  • febbre in alcuni pazienti
  • ascite (un accumulo di liquido nella cavità peritoneale dell’addome)

Le cause

  • idiopatica – la causa esatta è ancora sconosciuta
  • i fattori di rischio sospetti includono la vita in un ambiente urbano e il fumo passivo di sigarette, ma non sono stati dimostrati

Diagnosi

Dovrai fornire una storia completa della salute del tuo gatto, inclusa una storia di base dei sintomi. Dopo aver effettuato un’anamnesi dettagliata e aver effettuato un accurato esame fisico, il veterinario ordinerà vari test di laboratorio, tra cui un profilo ematico completo, un profilo ematico chimico, un emocromo completo e studi radiografici.

Le radiografie toraciche (al torace) sono lo strumento più importante per diagnosticare questa condizione negli animali domestici. Un’ecografia, una tomografia computerizzata (tc) e una risonanza magnetica (mri) possono anche essere utilizzate in alcuni pazienti per confermare la diagnosi. La tac e la risonanza magnetica possono anche aiutare a determinare la possibilità di metastasi del tumore in altre parti del corpo.

Trattamento

Dopo la diagnosi, il gatto può essere indirizzato a un oncologo veterinario per il trattamento. Esistono tre procedure principali per il trattamento del carcinoma, tra cui chirurgia, radioterapia e chemioterapia. Il protocollo o la combinazione di protocolli selezionati si baserà sulla natura, dimensione, posizione o presenza di metastasi (il singolo fattore prognostico più importante). Anche l’età del tuo gatto e altri fattori simili sono significativi nel determinare il corso del trattamento. Nessun singolo trattamento funziona per tutti i pazienti. La chirurgia verrà di solito scelta per la rimozione di un tumore ben localizzato nei polmoni e per la resezione del lobo polmonare interessato. La chemioterapia e la radioterapia sono spesso utilizzate in combinazione per migliorare la prognosi e aumentare il periodo di sopravvivenza. Oltre agli agenti chemioterapici,

Vita e gestione

I gatti con metastasi hanno di solito meno di un anno di vita, ma il trattamento può aumentare il tempo di sopravvivenza. Durante questo periodo puoi migliorare la qualità della vita del tuo gatto fornendo ulteriore cura e affetto. Nel miglior modo possibile, fai attenzione ai modelli respiratori del tuo gatto e proteggilo dall’esposizione al fumo passivo. Per il trattamento in corso, potrebbe essere necessario visitare il proprio oncologo veterinario su base regolare. Segui le linee guida del tuo veterinario, in particolare nel somministrare agenti chemioterapici a casa. Molti agenti chemioterapici possono essere pericolosi per la salute se non gestiti correttamente, consultare il veterinario sulle migliori pratiche di manipolazione.

 

rogna-gatto-foto
Cura dei Gatti

Rogna e scabbia nei gatti

posted by Antonio 0 comments

Raramente diagnosticata nei gatti ma una delle condizioni più comuni che colpiscono i cani, la rogna è una malattia della pelle causata da diverse specie di piccoli acari. Alcuni acari della rogna sono normali residenti della pelle di un gatto e dei follicoli piliferi, mentre altri sono considerati parassiti. Tutti gli acari possono causare infezioni della pelle da lievi a gravi se proliferano.

Quali sono le cause della rogna nei gatti?

La rogna sarcoptica felina ( Sarcoptes scabei ) è rara. A volte indicato come scabbia, la rogna sarcoptica è causata da acari che sono di forma ovale, di colore chiaro e microscopici.

La rogna Notedric ( Notredes cats ) è talvolta indicata come scabbia felina, perché la malattia è simile alla rogna sarcoptica nei cani. Questi acari causano gravi infezioni della pelle nei gatti, generalmente a partire dal viso e dalle orecchie e si diffondono al resto del corpo, e sono altamente contagiose.

La rogna demodectica (causata da Demodex cati o Demodex gatoi ) non è considerata contagiosa, né è comune nei gatti. Gli acari a forma di sigaro sono normali residenti della pelle di un gatto sano e dei follicoli piliferi. Mentre ci sono ancora diverse teorie sulla trasmissione interspecie degli acari Demodex, non c’è dubbio che gli acari non possono essere trasmessi ai gatti dai cani, che sono più spesso colpiti. Inoltre, la malattia si verifica solo quando gli acari sono presenti in grandi quantità, il che potrebbe essere un segno di un sistema immunitario compromesso.

Quali sono i sintomi generali della rogna nei gatti?

La rogna può causare irrequietezza, prurito intenso e graffi frenetici, sintomi che generalmente compaiono una settimana dopo l’esposizione. Di solito provoca anche perdita di capelli a chiazze e un aspetto tarme mangiato sulla pelle. Le aree più comunemente colpite sono le orecchie e il viso di un gatto, ma possono diffondersi a tutto il corpo.

Quando gli esseri umani sono in contatto con animali che hanno rogna, gli acari possono causare una serie di protuberanze rosse , simili alle punture di zanzara. La maggior parte delle infezioni da rogna da gatto negli esseri umani sono autolimitanti, poiché gli acari non riescono a completare il loro ciclo vitale dal loro ospite felino originale, ma la condizione è estremamente scomoda.

Cosa devo fare in caso di rogna?

Porta il tuo gatto da un veterinario, che eseguirà raschiature cutanee e confermerà la presenza di acari al microscopio. Può essere difficile identificare gli acari della rogna se sono sepolti in profondità nella pelle, in modo che il veterinario possa fare affidamento sui segni clinici o sulla storia del tuo animale per effettuare una diagnosi finale.

Alcuni gatti sono inclini alla rogna?

I gatti eccezionalmente malnutriti o quelli con sistema immunitario compromesso sono inclini alla rogna, che spesso appare come una condizione secondaria a un disturbo più grave.

Come viene trattata la rogna?

Il primo passo nel trattamento della rogna è l’isolamento del gatto per evitare che la condizione colpisca altri animali domestici e umani. Il veterinario prescriverà farmaci per uccidere gli acari. A seconda del tipo di rogna e del gatto, i farmaci possono essere applicati per via topica, per iniezione, o per shampoo e immersione. Il veterinario può anche prescrivere uno shampoo antibatterico o anti-infiammatori e antibiotici per trattare i problemi della pelle e alleviare l’infiammazione. Sebbene gli acari vengano rapidamente uccisi, i risultati si vedono di solito dopo un mese di trattamento.

Nota che alcuni insetticidi, collari e salse etichettati come sicuri per i cani possono essere tossici per i gatti e alcuni non dovrebbero essere ripetuti frequentemente, quindi controlla con il veterinario prima di iniziare qualsiasi programma di trattamento per la rogna.

Come posso prevenire una ricorrenza della rogna?
  • Se al tuo gatto è stata diagnosticata una rogna, dovrai pulire a fondo o sostituire la sua biancheria da letto, colletto, giocattoli, piatti, ecc.
  • Se sospetti che il gatto di un vicino possa essere infetto, tieni lontano i tuoi animali domestici per tenere a bada la malattia.
  • Porta il tuo gatto dal veterinario come indicato per ricontrollare per assicurarsi che gli acari siano stati sradicati.
[amazon bestseller=”rogna gatto” items=”4″]

 

gatto che beve
Cura dei Gatti

Sei sicuro che il tuo gatto abbia un adeguato livello di idratazione?

posted by Antonio 0 comments

Il tuo gatto beve abbastanza?

Cominciamo col dire che i fattori da esaminare sarebbero tanti, per esempio:

Un gatto alimentato solo con cibo secco quali croccantini, crocchette e altro, ha bisogno di molta più acqua
di un gatto alimentato con del cibo umido, (in natura la maggior parte del consumo di acqua di un gatto
proviene dal suo cibo, che dovrebbe essere carne ad alto contenuto di umidità).

La stessa cosa vale per un gatto che sta all’aperto, esposto a fonti di calore sotto il sole, rispetto ad un gatto
tenuto in casa al fresco, avrà bisogno di una quantità di acqua maggiore.
Diciamo che esaminare tutti questi fattori, quali ambiente, salute, esercizio fisico ecc, diventa alquanto
difficile.

Meglio l’acqua in ciotola o acqua corrente?

C’è da dire però che generalmente i gatti sembrano avere una vera e propria avversione nei confronti
dell’acqua stagnante o in ciotola, cioè immobile, infatti molti gatti tendono a colpire con la zampa la ciotola
prima di bere, ma diciamo che proprio come noi esseri umani anche loro apprezzano molto di più
dell’acqua corrente fresca.

Infatti quante volte avete sorpreso il vostro gatto col muso sotto la fontana della cucina o nel bagno? e
quante volte se lasciate scorrere un filo d’acqua loro accorrono incuriositi ?

Anche se, un altro appunto da fare sulle nostre amate palle di pelo, e che spesso possono essere parecchio
schizzinosi su ciò che mangiano e bevono, infatti l’acqua del nostro rubinetto anche se per noi è inodore e
insapore, per i nostri gatti può avere odore e sapore discutibili.

Una soluzione per idratare al meglio il tuo gatto

Ed è proprio per questo che oggi vogliamo parlarvi delle fontane per gatti, queste, con i loro svariati
meccanismi, permettono al tuo gatto di avere dell’acqua fresca come appena uscita dalla fontana, e non
solo abbiamo notato che stuzzicano di gran lunga il loro interesse facendoli bere di più.

Bhè che dire queste fontane per gatti sono particolarmente utili, non solo per risolvere problemi di disidratazione o
segni di disinteresse nel bere, ma anche per prevenire esattamente questi ultimi.

I gatti vogliono essere stimolati e noi siamo estremamente sicuri che una fonte di acqua corrente costante
stimolino molto di più il loro interesse, creando cosi anche un buon rapporto con l’acqua.

Un altro appunto che vogliamo fare e che spesso noi tendiamo a mettere l’acqua affianco alla ciotola del
cibo credendo di fare una cosa buona, ma in realtà i gatti non amano bere l’acqua vicino a dove
mangiano. Infatti in natura, vedrai i gatti trascinarsi via il cibo dalle fonti dell’acqua.

Piccolo consiglio pratico

Ed è per questo che vi consigliamo di mettere la vostra fontana in una posizione diversa (anche solo
dall’altra parte della stanza) rispetto alla ciotola del cibo del tuo gatto, per cercare di capire se il tuo gatto
cosi è più incoraggiato.

Segni che il tuo gatto amerà una fontana per l’acqua

Il tuo gatto beve raramente dalla ciotola, ma ama giocare e bere l’acqua che gocciola dal rubinetto?

Il tuo gatto beve dalla toilette? Mentre l’acqua del gabinetto potrebbe sembrare più sporca da un certo punto di vista, è anche più aerata di recente rispetto all’acqua che si trova nella ciotola del tuo gatto.

Il tuo gatto beve solo acqua subito dopo che la ciotola è stata riempita? Questo tipo di comportamento pignolo indica che sono pronti per un aggiornamento.

Identifichiamo le migliori caratteristiche di un’eccellente fontana d’acqua per gatti.

Dispone di un sistema di filtraggio integrato per garantire che l’acqua sia fresca, priva di odori e che abbia un buon sapore

Contiene un prefiltro per mantenere i capelli e i detriti fuori dalla pompa

Elevata capacità di acqua per ridurre al minimo la necessità di reintegrare l’approvvigionamento idrico del gatto

Produce un rumore minimo

Abbastanza pesante da proibire al tuo gatto di spingerlo in giro e far fuoriuscire l’acqua

Facile da pulire.

Ancora dubbi sull’acquisto di questo fantastico oggetto?

Lascia un commento a riguardo.

[amazon bestseller=”Fontana per gatti” items=”5″]
dente-rotto-gatto
Cura dei Gatti

Frattura dentale (dente rotto) nei gatti: cause, sintomi e trattamento

posted by Antonio 0 comments

Le fratture dentali sono una rottura dello strato esterno duro dei denti (smalto), che può penetrare attraverso il tessuto o le radici sottostanti. Le cause più comuni sono la masticazione di oggetti duri come le ossa cotte, le cadute, il trauma da taglio contundente (come un calcio alla faccia) e gli incidenti automobilistici possono anche portare a fratture dentali.

I denti canini (zanne) sono quelli più frequentemente colpiti dagli incisivi.

I denti sono costituiti da diversi strati:

Smalto:

lo strato esterno duro dei denti sopra la linea gengivale (corona). Lo smalto è il tessuto più duro nel corpo dei mammiferi.

Dentina:

Al di sotto dell’aspetto esterno, la dentina è un tessuto osseo denso e duro che forma la maggior parte di un dente. La dentina è organizzata come una raccolta di tubuli che vanno dalla polpa verso lo smalto.

Polpa:

La parte più interna del dente. La polpa è costituita da tessuto connettivo, nervi e un ricco apporto di vasi sanguigni.

Tipi di frattura dentale:

Le fratture dentali possono essere semplici o complicate, il tipo di frattura dentale determinerà le opzioni di trattamento.

Le fratture dentali non complicate interessano solo lo strato esterno di smalto e dentina e la porzione superiore dei denti (corona) e la radice che si trova sotto la linea di gomma.

Emissione di smalto – Microcracce all’interno dello smalto dentale del dente

Fratture dello smalto – Una frattura completa della corona con una perdita di sostanze della corona, nessun coinvolgimento della dentina o della polpa

Frattura della corona non complicata – Una frattura della corona e della dentina, ma senza esposizione della polpa

Le fratture dentali complicate coinvolgono lo smalto, la dentina e la porzione interna del dente (polpa). La polpa risponde al trauma da infiammazione (pulpite), che può diffondersi su o giù per la polpa. Se non trattati, i batteri possono invadere la polpa e le radici, causando danni irreversibili.

Frattura dello smalto-dentina che coinvolge l’esposizione della polpa, che ha una tonalità rosata

Frattura della radice  con o senza perdita della corona

Sintomi frattura dentale:

  • Manca una parte di un dente
  • Una crepa visibile nel dente o una porzione mancante del dente (come nella foto sopra)
  • Scolorimento del dente
  • Difficoltà o riluttanza a mangiare o mostrare una preferenza per mangiare da un lato
  • sbavando
  • Dolore
  • Ritiro
  • Perdita di peso
  • Gonfiore del viso se si è sviluppato un ascesso dentale

I sintomi possono variare a seconda della gravità della frattura e spesso un gatto con una frattura non complicata presenta sintomi.

Diagnosi frattura dentale:

La diagnosi precoce è importante, il dolore dentale può essere incredibilmente doloroso per il gatto e più a lungo rimane il dente non trattato, maggiore è il rischio per il tessuto sottostante.

Il veterinario effettuerà un esame fisico completo del gatto che includerà un esame orale approfondito.

I raggi x dentali saranno necessari per valutare l’osso alveolare, la radice, lo spazio della camera pulpare, lo spazio del legamento parodontale e lo spazio del canale radicolare.

Trattamento frattura dentale:

Il trattamento dipenderà dal tipo di frattura e dalla quantità di tempo trascorso dalla lesione. Tutte le procedure richiedono un’anestesia generale. Il veterinario può raccomandare test di riferimento per valutare la salute generale del gatto prima dell’intervento.

Le fratture non complicate che coinvolgono lo smalto devono solo essere levigate per evitare di danneggiare il tessuto molle circostante con una fresa diamantata o dischi di lucidatura per rimuovere eventuali bordi frastagliati.

Le fratture non complicate che coinvolgono lo smalto e la dentina sottostante richiedono un restauro composito per prevenire la sensibilità dei denti o l’invasione dei batteri attraverso i tubuli dentinali e nella polpa e ripristinare il dente con strati di sigillanti dentali e compositi.

Le fratture complicate con esposizione alla polpa richiedono cure immediate. Se sono trascorse meno di 24-48 ore, o il gatto è sotto i 12-18 mesi, il veterinario può essere in grado di eseguire una pulpotomia vitale e tappatura della polpa. La polpa malata è nella corona viene rimosso e la polpa sana rimanente è ricoperta da un materiale biocompatibile che stimola la formazione di dentina sulla zona.

Salvo trattamento entro 24-48 ore, le fratture che espongono la polpa hanno generalmente due opzioni di trattamento, la terapia canalare o l’estrazione.

La terapia canalare (chiamata anche trattamento endodontico ) comporta l’estrazione della polpa e della dentina malata, seguita da un canale di pulizia e sigillatura con un sigillante di gomma chiamato guttaperca . Se necessario, le corone estetiche (in porcellana o ceramica) sono posizionate sopra la corona per proteggerla. La terapia canalare è meno invasiva dell’estrazione e il gatto mantiene il dente danneggiato.

È sempre preferibile risparmiare i denti, tuttavia spesso l’unica soluzione è estrarre chirurgicamente il dente e le radici.

I gatti che hanno subito interventi di restauro dentale avranno bisogno di raggi x annuali, sotto anestesia per monitorare i denti.

 

igiene-gatto-foto
Cura dei Gatti

Igiene del gatto, cosa sapere

posted by Antonio 2 Comments

Gli amanti dei gatti lo sanno, si tratta di amici a quattro zampe davvero autonomi. Apparentemente scontrosi ma dal cuore tenero, a differenza dei cani gestiscono spazi e tempi della loro vita in totale autonomia. È così anche per la propria igiene. Questo non vuol dire che non sia possibile agevolarli nella routine quotidiana dedicata alla pulizia. Ecco una serie di consigli per rendere il vostro gatto felice e dal pelo sempre lucido e splendente.

Una lingua preziosa

Il segreto della pulizia del gatto è tutto nella sua lingua. Piccola e ruvida si presta benissimo a sostituire la spazzola e a favorire le operazioni di pulizia, portando via dal pelo sporco e polvere. Inoltre, la su salive contiene dei piccoli enzimi che svolgono un’azione antibatterica importante. Osservare il gatto quando si dedica alle attività di pulizia del proprio pelo è, a volte, quasi ipnotico. Seguire con lo sguardo la morbida lentezza dei suoi movimenti, l’eleganza e la compostezza con si ritaglia momenti preziosi per la cura del manto, incanta tutti, nessuno è immune al fascino felino.

Cosa fare per aiutare il nostro amico a quattro zampe

Ma come possiamo contribuire alla pulizia del gatto per agevolare le operazioni d toelettatura? La prima cosa da fare è ricordarsi di spazzolare bene il suo pelo, meglio se quotidianamente. Una procedura che assume ancora più importanza quando il nostro gatto ha il pelo molto lungo, come nel caso dei persiani o dei gatti norvegesi. In questo modo elimineremo una buona dose di peli che il nostro animale non ingerirà nel corso delle sue pulizie. Il rischio è quello di un accumulo di peli che crei un’ostruzione. Per questo è bene aiutarli a eliminare i peli ingeriti dall’intestino con la somministrazione periodica dell’apposita pasta che favorisce l’espulsione dei boli di pelo. Spazzolare attentamente il manto del nostro gatto non servirà, quindi, solo a renderlo più lucido e spedente ma anche a tutelarne la salute e a impedire che si vengano a formare fastidiosi nodi che rischiano di impigliarsi anche quando il gatto utilizza la lettiera.

Attenzione alla lettiera

Altro punto fondamentale per aiutare il nostro amico a quattro zampe nelle operazioni di pulizia è quello di garantirgli una toilette sempre pulita e pronta per l’uso. La lettiere del gatto, che potete acquistare anche on line, a prezzi competitivi, su portali come petingros.it, va pulita quotidianamente. Questo vuol dire che è bene eliminare grumi e feci solide ogni giorno, permettendo al gatto, animale attento alla pulizia, di utilizzare il suo bagno con la massima tranquillità. Un paio di volte alla settimana, poi, va sostituita l’intera vaschetta di sabbia, che va poi lavata e profumata con prodotti non tossici. Al bando, quindi, la candeggina. Un suggerimento: sul fondo della vaschetta mettete sempre del bicarbonato di sodio per facilitare l’assorbimento dei cattivi odori. Facile immaginare che queste operazioni richiedano, in estate, qualche attenzione in più perché il caldo favorisce la diffusione dei cattivi odori.

Occhi e orecchie, come pulirli

Tra le cose a cui prestare attenzione c’è, poi, la pulizia di occhi e orecchie. La scarsa igiene, infatti, potrebbe favorire l’insorgere di alcune patologie. Esistono prodotti studiati proprio per la pulizia delle orecchie del nostro gatto, basta versarne qualche goccia alla base e poi massaggiarla delicatamente. Per gli occhi, invece, è sufficiente una garza imbevuta di camomilla per effettuare una pulizia profonda ma delicat in caso di eccessiva lacrimazione.

 

[amazon bestseller=”igiene gatto” items=”10″]
Liquido nei polmoni dei gatti
Cura dei Gatti

Liquido nei polmoni dei gatti: Edema polmonare

posted by Antonio 0 comments

Edema polmonare nei gatti

L’edema polmonare si riferisce all’accumulo di liquidi nei polmoni ed è spesso associato a polmonite, sebbene ci siano molte altre possibili cause. I polmoni normali hanno un fluido che viene spostato dai polmoni nello spazio interno del corpo, un processo continuo per una normale funzione sana. Se viene aggiunta una pressione nei polmoni o altre condizioni sottostanti, questo meccanismo può danneggiarsi e il liquido può iniziare a svilupparsi nei polmoni.

Se questo liquido in eccesso non viene rimosso, si forma l’edema. Il danno può verificarsi se questa condizione non viene trattata, ma se trattato in modo appropriato, il risultato è positivo.

Sintomi e tipi

Alcuni dei sintomi più comuni di edema polmonare sono:

  • tachipnea
  • tosse secca
  • dispnea
  • wheezing
  • rumori scricchiolanti durante la respirazione (rantoli)
  • respirazione a bocca aperta

L’edema polmonare colpisce sia i sistemi respiratorio che cardiovascolare.

Le cause

Alcune delle cause più comuni di edema polmonare sono:

  • anemia
  • polmonite
  • cardiomiopatia
  • troppa poca proteina nel sangue (ipoproteinemia)
  • tossine (p. Es., fumo e veleno di serpente)
  • un’ostruzione delle vie aeree dell’animale
  • un quasi annegamento (dove un’alta quantità di liquido entra nei polmoni)

Diagnosi

All’esame, le seguenti condizioni dovranno essere escluse per un trattamento adeguato:

  • ostruzione delle vie aeree superiori
  • bronchite
  • polmonite
  • malattia del verme cardiaco
  • malattia del cuore

In genere viene eseguito un esame del sangue per cercare anomalie, nonché una radiografia per visualizzare potenziali segni di polmonite.

Trattamento

Il tipo di trattamento dipenderà dalla gravità della condizione medica. L’ossigeno può essere utilizzato per aiutare l’animale a respirare, mentre alcuni liquidi possono essere somministrati per favorire il flusso di fluidi all’interno del corpo del gatto.

Si consiglia il riposo per aiutare nel tempo di recupero del gatto. Inoltre, i diuretici si sono dimostrati efficaci nel ridurre l’edema, poiché lavorano per forzare l’acqua in eccesso e i liquidi fuori dal corpo dell’animale.

 

Vita e gestione

Questa è una condizione che ha un alto tasso di recidiva, quindi la gestione e l’osservazione in corso sono spesso raccomandate e richieste.

Prevenzione

Sfortunatamente, al momento non sono note misure preventive per l’edema polmonare.

 

maine-coon-gigante
Razze di Gatti

Maine Coon gigante: si chiama Ludo, ed è bellissimo

posted by Antonio 0 comments

Un bellissimo Maine Coon gigante, il più grande al mondo, si chiama Ludo, un esemplare maschio dalla stazza da record: ecco com’è.

Nome: Ludo
Paese di residenza: Wakefield, Inghilterra
Genitori: Kelsey e Matthew Gill.
Lunghezza: 118,3 cm
Peso: 15,5 kg

No, non stiamo parlando di un bambino, bensì di un gatto! Si avete capito bene! Queste misure da capogiro appartengono a Ludo, un bellissimo Maine Coon gigante.

Per chi non lo sapesse il Maine Coon è una razza felina nota per la sua imponenza. Non è raro che alcuni esemplari maschi arrivino a pesare 10 Kg, mentre le femmine rimangono intorno ai 6 kg. Amano molto le coccole e hanno un’indole piuttosto amichevole e allegra. Si adattano bene alla vita da appartamento, ma hanno bisogno di spazio per soddisfare la loro naturale vivacità e il loro spirito da esploratori.

Tornando a Ludo, come abbiamo appreso dal sito dedicato ai gatti Il mio gatto è leggenda, possiamo dire che questo Maine Coon gigante è veramente fuori da ogni standard. Nel 2015 in occasione della competizione Guinnes Word Record, Ludo è stato misurato dalla giuria esaminatrice e si è aggiudicato il primato del gatto domestico più grande del mondo.

E se ora è lungo ben 118,3 cm con un peso di 15,5 kg, anche da cucciolo non scherzava. La sua mamma umana ha dichiarato che era il più grande dell’intera cucciolata. Pensate, pesava ben 9.3 Kg già prima di aver raggiunto il primo anno di vita.

Vi chiederete: ma un gatto così grande quanti disastri combinerà?
Invece, dovrete ricredervi. Ludo è un vero e proprio gatto gigante gentile! La sua mamma umana, lo descrive come un gatto particolarmente affettuoso e soprattutto molto attento ai bisogni della sua famiglia. Soprattutto da quando nella famiglia sono arrivati Cameron e Ryder, i figli dei proprietari di Ludo.

Con entrambi, fin da quando erano in fasce, Ludo ha instaurato un vero e proprio legame. Se uno dei due bambini sta male lui gli si accoccola vicino e lo veglia incessantemente, quasi come se volesse proteggerlo e rassicurarlo.

E poi, naturalmente, condividono la passione per le marachelle che sono all’ordine del giorno…ma in questo non sono soli! A loro si sono uniti anche altri due gatti; Krum, Main Coon anche lui, e Arwen di appena 4,5 kg.

Insieme formano una squadra di tutto rispetto. Ma Ludo ricoprirà sempre il ruolo di protettore della famiglia e per tutti sarà sempre considerato il Maine Coon gigante gentile.

gionzaglio-gatto-foto
accessori per gatti

Gatti al guinzaglio: la guida

posted by Antonio 0 comments

Addestrare un gatto a camminare al guinzaglio arricchisce il suo stile di vita, consentendole di godersi tranquillamente i panorami ei suoni dei grandi spazi aperti. È anche un ottimo modo per esaltare la sua routine di esercizi. Non c’è dubbio che la personalità di un gatto abbia un ruolo importante nel decidere se giocare per una sfida all’aria aperta e essere legata a una cravatta per gatti. Un gatto avventuroso probabilmente abbraccerà quest’opportunità, mentre i gatti casalinghi possono resistere, preferendo invece la vista dal condominio del gattino.

E, ovviamente, è più facile introdurre l’idea su un gattino che su un gatto adulto. Ad ogni modo, la pazienza è la chiave. I gatti fanno tutto al loro ritmo.

Scelta di guinzaglio per gatti

Una pettorina per gatti e un guinzaglio da 4 a 6 piedi è la migliore combinazione per addestrare un gatto a divertirsi facendo una passeggiata. Un’imbracatura si siede comodamente sulle spalle, sotto il ventre e non sottopone a sollecitazione diretta l’area del collo. Inoltre, non interferirà con il colletto e le targhette identificative del tuo gatto: accessori indispensabili per qualsiasi attività all’aperto.

Molti gatti si sentono più sicuri in un’imbracatura. Sono stato al guinzaglio addestrando il mio gattino di 5 mesi, Tory, e, come genitore domestico, mi sento anche più in controllo usando un’imbracatura e quindi più sicuro di intraprendere le uscite. (Inoltre, è più facile divincolarsi da un collare che da un’imbracatura.)

Fortunatamente, a causa della crescente tendenza a portare i gatti all’aria aperta, c’è una buona selezione di imbracature disponibili sia per i gatti adulti che per i giovani cuccioli. L’imbracatura stile H di solito ha lo stesso spessore di un colletto e gira intorno alla zona delle spalle e intorno alla pancia. Un’imbracatura per gatti in stile maglia ha una fascia in rete sulle spalle e una fascia più sottile attorno alla pancia. Un’imbracatura che si aggancia sul lato del gatto e non sotto la pancia è molto più facile da usare. Sono spesso venduti in set combo al guinzaglio e al guinzaglio.

Lascia che inizi la formazione

Con un gatto, sono davvero piccoli passi. Inizia semplicemente lasciando sul guinzaglio sia l’imbracatura del gatto che il guinzaglio. Quando ho iniziato il processo con Tory, ho lasciato che il leash si trascinasse sul pavimento e le permettesse di “rincorrerlo”.

Insegnando a Tory il comando “sedersi” l’ha davvero aiutata a concentrarsi e rimanere in un posto abbastanza a lungo da assicurare l’imbracatura sul posto. Lasciarlo ogni giorno per circa 10 minuti per alcuni giorni è sufficiente per far sì che un gatto si senta a suo agio indossandolo.

Il passo successivo è stato quello di agganciare il guinzaglio all’imbracatura e lasciarla trascinare per la casa. Dopo che Tory stava ignorando sia l’imbracatura che il guinzaglio, lentamente ho iniziato a farla passeggiare per casa.

Non c’è davvero una regola fissa per quanto tempo ci vorrà perché un gatto si senta a suo agio a uscire dalla porta principale. E inizialmente, è davvero una buona idea tenere la porta aperta in modo che possa tranquillamente fare un giro di svolta e tornare indietro di sua spontanea volontà.

Stare vicino a casa

Allora, dove vai? I gatti, se sono ammessi fuori da soli, spesso si recano in un cespuglio e osservano insetti, farfalle e uccelli da questo punto di osservazione. Altri possono aggirarsi in giro, possibilmente arrampicarsi su un albero e osservare da un’altezza. Quindi non è essenziale prendere un felino per lunghe passeggiate nel quartiere. Ho un vicino che porta il suo gatto fuori dal suo appartamento, e si siede e legge un libro mentre il gatto “vaga” nella zona che il suo guinzaglio allungato consente. Questa è una grande opzione.

Conosci il quartiere

Traffico, persone e cani possono facilmente spaventare anche un gatto fiducioso al guinzaglio, facendola prendere dal panico e possibilmente tentare di scappare come un fulmine unto. Quindi individuare prima la rotta e l’ora migliore della giornata. Se è un percorso popolare per cani di quartiere imprevedibili, trova un’alternativa.

Sai cos’altro si annida nel tuo vicinato in termini di vita selvaggia. Molte aree suburbane sono luoghi di alimentazione popolari per i coyote. Si riduce a fidarsi dei propri istinti e del buon senso vecchio stile.

Viviamo su un canyon dove i coyote vagano in pieno giorno. Così ho addestrato il mio gatto, Ziggy, e attualmente sto insegnando a Tory a godermi seduto su un balcone del primo piano che offre una magnifica vista degli uccelli negli alberi vicini – per non parlare di quelli che si avventurano vicino al balcone. L’addestramento del guinzaglio qui implicato insegnava loro a rimanere al livello del pavimento e non a tentare di saltare su e saltare in cima alla sporgenza del balcone. Ziggy è ora autorizzato qui fuori senza guinzaglio ma sempre sotto controllo. E alla fine, a Tory saranno concessi gli stessi privilegi. Sono più che felice di unirmi a loro per una tazza di caffè e una dose di vitamina D. infusa dal sole.

Tratti della personalità felina: il tuo gatto è un gioco per grandi spazi aperti?

Determinare la personalità del tuo gatto ti aiuterà a determinare se potrà godere di escursioni all’aria aperta.

  • Gatto curioso o pagliaccio: un gatto con una personalità gregaria saluterà felicemente gli estranei ed è generalmente curioso, impavido e avventuroso e amerà andare all’aria aperta.
  • Gatto senza cure : questi gatti sono distaccati e di solito non si preoccupano di stare vicino alle persone. Tuttavia, un felino con questa personalità può divertirsi uscire con te se non c’è nessun altro in giro.
  • Gatto prudente: un gatto cauto rischia di essere timido e può correre a nascondersi sotto un cespuglio se qualcun altro è sul sentiero e deve essere convinto.
  • Gatto xenofobo: la xenofobia è una paura o un odio per qualcosa di strano o estraneo. I gatti pieni di paura sono meglio al chiuso. Arricchisci le loro vite con un sacco di divertenti giochi al coperto.

I migliori guinzagli per gatti su Amazon

[amazon bestseller = “guinzagli per gatti” items = “5”]
ocicat foto
Razze di Gatti

Gatto Ocicat: caratteristiche e carattere

posted by Antonio 0 comments

Gatto Ocicat panoramica generale:

  • Origine: Michigan, USA
  • Durata della vita: 12-14 anni
  • Occhi: oro, verde e rame
  • Energia: alta
  • Temperamento: fiducioso, estroverso, simile al cane
  • Peso: Maschi 6-8 kg (13.2 – 17.6 libbre), femmine 5-6 kg (11 – 13.2 libbre)
  • Colori: fulvo, blu, cioccolato, lavanda, cannella, fulvo, argento nero, argento blu, argento cioccolato, argento lavanda, argento cannella e argento fulvo.
  • Toelettatura: richiede un grooming settimanale

Informazioni sul gatto Ocicat:

Una razza addomesticata dall’aspetto selvaggio, l’Ocicat nasce incrociando un Abissino con un siamese.

Ocicats è un gatto di medie dimensioni, è attivo, amichevole ed estroverso. Alcuni li descrivono come cani. Vanno d’accordo con altri animali domestici e bambini e fanno un grande animale domestico di famiglia.

Storia del gatto Ocicat:

L’Ocicat è una razza di gatto creata dall’uomo che deriva il suo nome dall’Ocelot, un gatto maculato del Sud America. La razza Ocicat, tuttavia, non ha sangue selvaggio. Nel 1964, un allevatore di nome Virginia Day (Dalai) del Michigan accostò un maschio abissino a un Seal Point Siamese. L’obiettivo era stato quello di produrre un siamese con l’Abissino.

La lettiera risultante aveva tutti il tipo abissino (come ci si aspetterebbe). Ha poi accoppiato una femmina di questa cucciolata di nome Dalai She a un Chocolate Point Siamese di nome Whitehead Elegante Sun. Questa cucciolata successiva produsse gatti siamesi con punti Abyssinian con un’eccezione, un maschio color crema che aveva delle belle macchie dorate. La figlia di Virginia ha commentato che il gattino sembrava un Ocelot e gli ha chiesto di essere chiamato Ocicat. Questo gatto di nome Tonga è stato venduto come animale domestico e castrato. Virginia ha ripetuto questo accoppiamento che ha prodotto un ulteriore gattini maculati.

La lettiera risultante aveva tutti il tipo abissino (come ci si aspetterebbe). Ha poi accoppiato una femmina di questa cucciolata di nome Dalai She a un Chocolate Point Siamese di nome Whitehead Elegante Sun. Questa cucciolata successiva produsse gatti siamesi con punti Abyssinian con un’eccezione, un maschio color crema che aveva delle belle macchie dorate. La figlia di Virginia ha commentato che il gattino sembrava un Ocelot e gli ha chiesto di essere chiamato Ocicat. Questo gatto di nome Tonga è stato venduto come animale domestico e castrato. Virginia ha ripetuto questo accoppiamento che ha prodotto un ulteriore gattini maculati.

Altri allevatori hanno seguito l’esempio e l’American Shorthair è stato aggiunto al mix per migliorare il tipo e introdurre l’argento per l’allevamento. L’aggiunta di American Shorthairs ha portato Ocicat ad aumentare di dimensioni corporee.

La razza fu riconosciuta dal CFA nel 1966 ma non ricevette lo status di campione fino al 1987.

Aspetto del gatto Ocicat:

L’Ocicat ha un aspetto selvaggio, è tutt’altro. Ha un corpo grande e muscoloso con muscoli increspati, gambe lunghe e zampe ovali. La coda è lunga e affusolata.

La testa è un cuneo intermedio, che è più lungo di quanto sia largo. Grandi occhi a mandorla che si inclinano verso le orecchie. Le orecchie sono ampie e arrotondate alle estremità.

Il pelo è corto e lucido, con grandi macchie contrastanti. Ocicats è disponibile in una gamma di colori tra cui:

Fulvo, blu, cioccolato, lavanda, cannella, fulvo, argento nero, argento blu, argento al cioccolato, argento lavanda, argento cannella e argento fulvo.

I maschi pesano tra 5-7 kg e le femmine sono leggermente più piccole, con un peso compreso tra i 4 ei 5 kg.

Temperamento del gatto Ocicat:

Ocicats è estremamente vivace, sicuro di sé, estroverso, intelligente e ha molte caratteristiche cinofile come giocare a prendere. Molti Ocicats sono abbastanza felici di camminare al guinzaglio e si dice che siano facili da addestrare.

Proprio come i loro antenati siamesi, Ocicats ama parlare e si impegnerà felicemente in una conversazione con i loro compagni umani. Seguiranno spesso i loro compagni umani da una stanza all’altra.

Gli Ocicat sono molto fedeli ai loro proprietari e non amano essere lasciati soli per lunghi periodi di tempo, quindi se sei fuori casa è una buona idea avere un compagno per Ocicat. Vanno d’accordo con bambini, altri cani e gatti.

 

savannah gatto
Razze di Gatti

Gatto savannah: caratteristiche e prezzo

posted by Antonio 0 comments

Il Gatto savannah è un ibrido tra un servalo e un gatto domestico. Primo esemplare, una femmina di nome Savannah, nacque nel 7 aprile 1986, si ebbe un incrocio tra un maschio di servalo ed una gatta siamese.

Gatto savannah: carattere

savannah

L’alta intelligenza combinata con l’essere naturalmente curiosi li fa infrangere. A causa dell’elevata intelligenza, curiosità e alto fabbisogno energetico, sono più adatti ai proprietari attivi.

Il temperamento è eccezionale quando adeguatamente socializzato. Viene definito la versione felina di un cane. Compagni ideali per i proprietari che vogliono evitare requisiti extra canini. Cerca attivamente l’interazione sociale. Sono dati a fare il broncio se lasciato fuori. Rimanendo come un gattino durante tutta la vita. Profondamente fedele ai familiari più stretti. Mettere in discussione la presenza di estranei. Fare ottimi compagni leali, intelligenti e desiderosi di essere coinvolti. Dimostrato dalla capacità di imparare comandi semplici e complessi.

Gatto savannah: alimentazione

I requisiti nutrizionali sono gli stessi del gatto domestico medio. Quasi tutti i cibi per gatti provenienti da un negozio di alimentari non sono adeguatamente bilanciati per nessun tipo di gatto. Nutrire con un cibo a adatto “riempirà le ossa” fragili che possono rompersi facilmente. Gli alimenti economici sono stati collegati alla diarrea, alla perdita di peso e persino al cancro. I gatti della savana crescono a una velocità elevata, quindi un’alimentazione corretta è vitale. Non richiedono una dieta a base di carne cruda, tuttavia una dieta a base di carne cruda è la dieta più nutrizionale disponibile se adeguatamente preparata. Lavora con il tuo veterinario e allevatore per determinare la frequenza dei pasti. Cibo secco e acqua fresca dovrebbero essere disponibili in ogni momento.

Gatto savannah: caratteristiche

Savannah-Cats-1

I colori del gatto della savana sono marrone, argento, nero e fumo. I colori accettabili sono quelli che imitano il Serval africano. La variante più comune del Serval africano è un colore oro burroso con macchie nere a getto solido. L’oro è una tonalità di marrone, quindi è correttamente registrato come un tabby maculato marrone (BST).

Gli occhi dovrebbero essere di media grandezza e posti sotto una fronte leggermente incappucciata. La parte superiore dell’occhio assomiglia a un boomerang, che è impostato ad un angolo esatto in modo che l’angolo dell’occhio si inclini lungo la linea del naso. La metà inferiore dell’occhio ha una forma a mandorla. Gli occhi sono moderatamente profondi, bassi sulla fronte e coerenti con la simmetria facciale.

I segni delle macchie lacrimali sono presenti lungo e tra gli occhi e il naso. Tutti i colori degli occhi sono ammessi e indipendenti dal colore del mantello.

Le orecchie dovrebbero assomigliare a quelle del gatto africano serval. I gatti africani serval hanno le orecchie più grandi di tutti i felini e le orecchie più grandi in relazione alle dimensioni della testa di qualsiasi gatto. Di conseguenza, le orecchie del gatto della savana sono notevolmente grandi e alte sulla testa.

Orecchie

Le orecchie sono anche larghe con una base profonda. Le orecchie dovrebbero essere dritte e avere punte arrotondate. La base esterna dell’orecchio non dovrebbe iniziare più in basso sulla testa che all’altezza degli occhi, ma potrebbe essere impostata più in alto. La base interna delle orecchie è posizionata vicino alla sommità della testa, idealmente, linee parallele verticali possono essere disegnate dall’angolo interno degli occhi fino alla base interna delle orecchie. Segnali auricolari pronunciati ocelli sono desiderabili.

La testa dovrebbe essere larga, con contorni arrotondati. La testa dovrebbe essere più lunga di quanto sia larga. La vista anteriore del viso dovrebbe presentare una forma triangolare distinta e simmetrica. Il naso è lungo con un piccolo mento. È preferibile che la testa abbia la marcatura “ll” piuttosto che la marcatura “M”, sebbene questo non sia nello standard di razza.

Manto

Il motivo è costituito da punti scuri solidi che possono essere rotondi o ovali che attraversano il corpo e non devono essere collegati. Una serie di strisce parallele, dalla parte posteriore della testa a poco sopra le scapole, si allargano leggermente sulla schiena. Macchie più piccole possono essere trovate sulle gambe e sui piedi, oltre che sul viso. Il pelo è un pelo corto denso che può essere di consistenza grossolana o morbida.

Le generazioni rappresentano un numero di abbinamenti rimosso da un antenato esotico. Le generazioni sono importanti per gli allevatori perché i maschi non sono fertili fino a F6. La generazione F1 è il fondamento della razza (Serval x Domestic). Tutte le altre generazioni sono il successivo accoppiamento di un accoppiamento maschile Savannah con una femmina di Savannah.

L’alimentazione di generazioni con un alto patrimonio esotico garantisce un temperamento sano. Il biberon è richiesto nella prima settimana di vita. La gravidanza media del gatto domestico è di circa 63 giorni e la gravidanza del gatto servo africano è di circa 74 giorni.

Avere una differenza gestazionale di dieci giorni può portare ad alcuni gattini F1 leggermente prematuri. I gattini prematuri necessitano di cure speciali intense durante le prime settimane. Questo processo complesso porta a prezzi più alti a causa del tempo e del livello di abilità. È importante notare che qualsiasi razza di gatto che non fornisce una socializzazione adeguata porterà ad abitudini sociali disadattate.

L’infertilità ibrida è quando una croce ibrida non può riprodursi. Joyce Sroufe , il fondatore della razza, ha conservato tutte le generazioni che cercavano di ottenere maschi fertili. Joyce Sroufe non ha avuto successo finché non sono state rimosse cinque generazioni, i suoi accoppiamenti sono stati tutti out-cross che hanno portato a pochi contenuti esotici. In teoria questo contenuto deve essere pari o inferiore al 10%.

Man mano che la razza progredisce, l’accoppiamento diventa un contenuto più elevato, con conseguente ulteriore rimozione dei maschi per mantenere la fertilità. Se un maschio con un contenuto più elevato è trovato fertile, spesso ha delle piccole cucciolate e diventa sterile in un breve periodo di tempo (spesso entro un anno di provata fertilità).

Le allergie si verificano ancora nei pressi di Savannah Cats anche se sono di razza a pelo corto. Nessuna razza di gatto è veramente ipoallergenica. Nessun dato scientifico supporta le razze di gatti ipoallergeniche. La maggior parte delle persone che soffrono di allergie sono allergiche alla proteina presente nella saliva del gatto e non nei capelli, quindi sono allergiche a tutti i felini.

Gatto savannah: quanto vive?

La durata della vita dei gatti domestici può vivere fino a 15 anni, in genere 10-12 anni. I gatti servali vivono fino a 20 anni. I gatti della savana possono vivere 12-20 anni a seconda del patrimonio del gatto serval. È dimostrato che i gatti che mangiano una miscela di carne cruda adeguatamente bilanciata avranno maggiori possibilità di vita più lunga.

Gatto savannah: dimensioni

Le dimensioni di Savannah Cats sono spesso esagerate perché sono le più alte, più sottili e più corpose dei gatti domestici. Questo tipo di corpo più alto dà l’illusione di più peso. Il peso dipende dalla linea di sangue individuale. Il peso può variare tra 12-25 chili.

Gatto savannah: prezzo

savannah-cat-5

Il prezzo si basa sulla conformazione allo standard di razza, al temperamento, alla domanda e alla scarsità. Quando un gatto della savana ha tratti in linea con lo standard della razza, ha un valore superiore come animale domestico o allevatore. Gli allevatori sono obbligati come membri registrati TICA a fornire documenti di registrazione, vaccinazioni adeguate all’età e conservare gattini fino all’età di 10-14 settimane, il che è costoso.

Gatto savannah: allevamento

Il costo di allevamento di base di un cucciolo di razza registrato si traduce in prezzi di adozione superiori a € 1,200. Le generazioni di F1 e F2 hanno una cucciolata molto piccola una volta all’anno, a volte andando lunghi periodi senza parto. Ciò fa aumentare il costo di adozione di quelle generazioni.

I requisiti legali devono essere considerati in alcuni stati dell’UE.  I seguenti stati hanno restrizioni nella vendita: Alaska, Delaware, Georgia, Idaho, Iowa, New York, Nebraska, New Hampshire, Massachusetts, Rode Island, Texas, Vermont e Hawaii.

Savannah Cats: Storia

La Savannah Cat è una razza di gatti domestici maculata scoperta negli anni ’80. Sviluppato per dare l’impressione di grandezza e dignità di un gatto selvatico con un aspetto da ghepardo, occhi espressivi evidenziati da macchie scure in lacrime, colori vibranti del manto, macchie nere a contrasto solido, enormi orecchie da sonar e gambe lunghe. Dal 2006 hanno tenuto il Guinness Book World Record per il gatto domestico più alto del mondo.

La razza Standard richiede che tutti i tratti imitino quelli del suo antenato, il Serval africano. L’obiettivo della razza è quello di ottenere un temperamento a tutto tondo, ma è una razza selvaggia che rappresenta un’alternativa adatta a un animale domestico esotico. Le stirpi scarsamente sviluppate possono essere confuse con i gatti del Bengala, che hanno una struttura corporea opposta alla savana.

Gatto savannah: salute

Il livello di energia della razza è medio-alto, quindi è richiesto l’esercizio. L’esercizio combinato con la socializzazione è una parte estremamente importante dell’addestramento di un gattino nell’età adulta. L’esposizione ad atmosfere amichevoli con rinforzo positivo funziona meglio.

I problemi di salute non sono specifici per la razza in questo momento. Il test genetico è fondamentale per evitare lo sviluppo di malattie specifiche della razza a lungo termine. La riproduzione è molto difficile e i tassi di fertilità sono bassi. Cucciolate in media da 1 a 3 cuccioli nelle generazioni più elevate. Alcuni gatti sono sterili a causa della genetica. I gatti intatti sono notoriamente selettivi, abbinati solo a quelli con cui è cresciuto da piccolo. Il periodo di gestazione dell’Africano Serval è di 10 giorni in più rispetto a un gatto domestico, il che significa che sono immensamente difficili da produrre. Savannah Cats non richiede alcuna assistenza sanitaria speciale.

antiparassitari-gattini-foto
Cura dei Gatti

Antiparassitari gattini, quali scegliere?

posted by Antonio 0 comments

Dai parassiti alle infezioni, ecco i problemi di salute dei gattini a cui prestare attenzione
Un gattino può essere soggetto a numerose malattie, quindi è importante portarla dal veterinario il prima possibile dopo averla portata a casa.

La vita di un gattino può essere irta di pericoli, inclusi difetti alla nascita, malattie infettive e parassiti . Non tutte le malattie sono prevenibili, ma il modo migliore per proteggere il tuo gattino è portarla dal veterinario il prima possibile dopo averla portata a casa. Il veterinario può esaminare il tuo gattino, eseguire alcuni test diagnostici raccomandati e affrontare molti problemi diversi prima che diventino gravi o pericolosi per la vita.

La morte precoce del gattino può derivare da molte cause, tra cui difetti alla nascita come la palatoschisi , che rende difficile per il gattino curare. Meno comunemente, se la madre e i gattini non hanno tipi di sangue compatibili, i gattini possono morire di una condizione chiamata isoeritrolisi neonatale. Nella sindrome dei gattini in via di estinzione, i gattini cessano di curare, crescono gradualmente più deboli e sottili e muoiono. Se hai un gattino molto giovane che non sembra nutrire o cresce normalmente, consulta immediatamente il veterinario.

Problemi parassiti nei gattini

I parassiti sono particolarmente comuni nei gattini. Il coccidi è uno dei parassiti interni più comunemente osservati ed è particolarmente comune in condizioni sovraffollate o non igieniche. I gattini colpiti possono perdere peso, avere diarrea e diventare deboli e disidratati. Il veterinario può diagnosticare la condizione con un campione di feci e prescrivere un trattamento.
Il Cryptosporidium è un parassita simile a coccidi che può causare diarrea acquosa grave, perdita di peso e perdita di appetito. Il veterinario può diagnosticare la condizione con un campione di feci e prescrivere un trattamento.

La giardia è un altro parassita intestinale comunemente visto nei gattini. Gatti o gattini colpiti possono avere diarrea acquosa che può essere fatale. Giardia può essere diagnosticata attraverso un campione di feci e trattata con farmaci orali.

I nematodi sono molto comuni nei gattini perché i gattini possono acquisirli durante l’allattamento. Un numero elevato di nematodi può causare perdita di peso e aspetto panciuto nei gattini, a volte accompagnati da vomito , diarrea e perdita di appetito. Le gravi infestazioni possono persino provocare la morte del gattino. Il veterinario può diagnosticare i nematodi con un campione di feci e può prescrivere un trattamento.

I nematodi possono anche verificarsi nei gattini e nei gatti adulti . Un gran numero di loro può causare anemia (un basso numero di globuli rossi). I segni possono includere gengive pallide, diarrea, debolezza e possibile perdita di peso. Il veterinario può diagnosticare la condizione con un campione di feci e può prescrivere un trattamento.

È sempre una buona idea portare il gattino da un veterinario subito dopo averlo portato a casa. Una visita e un test fisico per i parassiti fanno normalmente parte di questa visita, quindi porta con te un campione di feci. Tutti i gattini dovrebbero essere sverminati come consiglia il veterinario. Evita i disertori da banco, che non sono sempre sicuri o efficaci.

Gli acari dell’orecchio sono anche una comune afflizione di gattini. Sono altamente contagiosi, quindi un gatto infetto deve essere separato dagli altri cani e gatti . Il gattino interessato si gratterà le orecchie, scuoterà la testa e forse tenderà a tenere la testa inclinata. Si possono anche vedere detriti brunastri e granulosi all’interno dell’orecchio. Il tuo veterinario può fare una diagnosi definitiva e prescrivere un trattamento efficace.

Altre preoccupazioni per la salute del gattino

La congiuntivite virale dell’herpes è un altro problema comune dei gattini ed è causata da un virus dell’herpes. In genere colpisce le membrane congiuntivali dell’occhio, che sono il rivestimento delle palpebre e delle cavità oculari. L’infezione da herpes è più probabile nei gattini stressati da altri fattori, come il sovraffollamento o le condizioni antigieniche, l’ infestazione da pulci , la malnutrizione o altre malattie. Lo scarico dall’occhio può essere così significativo che i coperchi si chiudono a tenuta; in alcuni casi, la cornea (la parte chiara dell’occhio) può essere danneggiata. Se il gattino sviluppa gli occhi con gli occhi, socchiudendo gli occhi, sfregando o arrossando, consulta il veterinario il prima possibile.

Antiparassitari più venduti su Amazon

[amazon bestseller = “antiparassitari gatti” items = “5”]
gabbie-per-gatti-foto
accessori per gatti

Le migliori gabbie per gatti

posted by Antonio 0 comments

Le migliori gabbie per gatti nel 2019

Potrebbe sembrare pura follia cercare di mantenere il tuo amico felino in una gabbia, ma ci sono parecchi usi per questi dispositivi versatili. Se il tuo gattino è in preda a una crisi, o ha bisogno di essere riqualificato per la lettiera, o si sta riprendendo da un intervento chirurgico, allora sei nel posto giusto. Anche se non sono abbastanza “addestrabili in una cassa” come i cani, i gatti possono effettivamente trarre beneficio dall’isolamento temporaneo e se ti trovi in quella situazione, può essere difficile fare una scelta.

Cosa cercare in una gabbia per gatti

Se sai a cosa serve limitare il tuo gatto, allora sei già sulla strada giusta. È un compito abbastanza semplice capire che cosa ti serve, ma abbiamo preparato una lista di controllo per assicurarti di avere tutto a posto al primo tentativo.

Materiale della gabbia – I gatti possono distruggere alcuni materiali più economici, ma per la maggior parte purché sia metallo, sei pronto per andare. Naturalmente, questo non significa che tu sia fuori dall’acqua, ma un tetto solido è d’obbligo se il gatto sta per stare all’aperto e le vernici possono aiutare a prevenire la ruggine nel tempo. Il metallo durerà quasi sempre almeno in ogni caso.

Facilità di accesso – Avrai voglia di essere in grado di ottenere rapidamente il tuo animale in caso. Questo significa porte grandi, e di solito multipli, in modo da poter raggiungere qualsiasi posto nella gabbia quando è necessario.

Dimensioni : a seconda del tuo scopo, potresti volere una gabbia più grande o più piccola. Se il tuo gatto ha la tendenza a scivolare silenziosamente nel vuoto la sera prima di una visita veterinaria, allora probabilmente vorrai assicurarti di averli a disposizione per la visita del veterinario con una gabbia facilmente trasportabile. Per la ricreazione all’aperto senza rischi, probabilmente qualcosa di più grande è meglio.

Facile da pulire : una gabbia pulita è una gabbia felice, indipendentemente da chi possa essere l’occupante. Ciò significa che vorrai qualcosa in cui puoi facilmente accedere al piano o ai piani per ripulire i disastri non appena sono fatti. Non c’è bisogno di fare un casino, dopo tutto.

Livelli diversi: i gatti hanno un innato bisogno di arrampicarsi e, fornendo loro più strati, saranno molto più felici. Alcune gabbie di fascia alta avranno persino amache e simili oltre alle normali piattaforme. Questi diventano di vitale importanza se stai ospitando più di un gatto alla volta.

Prezzi: i prodotti per animali domestici possono avere un prezzo piuttosto elevato. Potresti non voler concedervi il lusso se dopo tutto devi solo confinare un gatto per un recupero chirurgico, ma starai meglio mettendoti a tuo agio e adattandoti a un monarca felino se devi costantemente confinarli.

Finché tieni a mente quanto sopra, sarai in grado di trovare la gabbia per gatti perfetta. Sarai sorpreso di quanto possano essere confortevoli e sono piuttosto diversi. Immagina il tuo scopo, tieni a mente quanto sopra, e continua a leggere per poter arrivare a sei delle migliori gabbie per gatti attualmente sul mercato.

Le migliori gabbie per gatti su Amazon

[amazon bestseller = “gabbie per gatti” items = “6”]
letto per gatti foto
accessori per gatti

I migliori letti per gatti

posted by Antonio 0 comments

Il tuo gattino ama addormentarsi nei posti più strani, sia sul tuo letto, sul divano o anche sul lavandino … ma è comunque necessario che abbiano il loro posto speciale solo per loro.

Un gatto dorme tra le 14 e le 16 ore al giorno, quindi il loro posto di sonno è quindi della massima importanza. La scelta della lettiera dovrebbe prendere in considerazione diversi criteri e nessuno dovrebbe essere trascurato.

Tipi di letti per gatti

Quadrato, rotondo, ovale, rettangolare, a cupola, a tenda o addirittura a forma di igloo … ci sono un numero enorme di strutture per letti di gatti, ma il tuo gatto sarà più probabile che si senta a suo agio in un letto morbido. L’obiettivo principale è offrire al tuo gatto l’impressione di sicurezza e protezione. Si consiglia inoltre di scegliere un letto lavabile in lavatrice perché tenerlo pulito sarà più facile.

Fai attenzione: i letti di gatto sono i punti preferiti delle pulci. Per eliminare le pulci e le loro uova, è necessario lavare il lettino a oltre 50 ° C.

Letto aperto o chiuso?

In un ambiente interno ben riscaldato non è utile acquistare un letto in cui il gatto si senta confinato – un letto aperto è sufficiente.

Se la tua casa diventa più fresca nei mesi invernali, puoi scegliere un letto semi-chiuso che possa tenere al caldo se necessario.

Se il tuo gatto è solo il più delle volte, un letto aperto è l’ideale in quanto vorrebbe cercare la tua azienda. Tuttavia, se c’è molto rumore e trambusto in casa, si consiglia di offrire al gatto un letto chiuso in modo che possano riposare senza essere disturbati.

La dimensione del letto

È importante adattare la dimensione del letto al tuo gatto.

Non un letto troppo piccolo per il tuo gatto, anche se non ha bisogno di molto spazio perché un letto troppo piccolo può essere scomodo.

Un gatto può essere esigente e se a loro non piace il loro letto non esiteranno a evitarlo.

Mettendo il letto nel posto giusto

Il letto di un gatto è come un osservatorio per loro, non solo un posto dove dormire, perché a loro piace stare al di sopra del loro ambiente. Dovresti posizionare il letto lontano dalle correnti d’aria, in un punto caldo e preferibilmente in alto (o in un posto strategicamente sicuro).

Il posto migliore è fuori dal modo di frequentare e andare, ma in un posto dove il tuo gatto può spiare tutti i membri della famiglia.

Alternative a un letto

Un cuscino o una coperta spessa può anche essere usato e può essere lavato facilmente in una lavatrice. Puoi inserirli in un cestino di vimini mentre i gatti li adorano per il materiale antigraffio. Le scatole di cartone sono anche molto amate dai gatti.

In tutti questi casi, puoi far correre la tua immaginazione mentre scegli un comodo letto per il tuo gatto.

I migliori letti per gatti su Amazon

[amazon bestseller = “letti per gatti” items = “5”]

 

American Wirehair foto
Razze di Gatti

American Wirehair: caratteristiche e carattere

posted by Antonio 0 comments

Origini dell razza American Wirehair

L’American Wirehair è un’altra razza nata come risultato di una mutazione spontanea. Nel 1966 un gatto delle fattorie della Council Rock Farm di Vernon, nello stato di New York, diede alla luce un cucciolo di cucciolata. Uno di questi gattini, un maschio rosso e bianco, aveva un insolito mantello di lana. Il proprietario della fattoria, Nathan Mosher, lo ha venduto a un allevatore di gatti locale, la signora Joan O’Shea, che ha capito l’importanza di un gatto così unico. È stato nominato Council Rock Farms Adams di Hi-Fi (Adam).

Questo è dove la storia varia un po ‘. Alcuni dicono che prima della sua adozione, la cucciolata di gattini fu attaccata da una donnola, con solo Adam sopravvissuto. Altri non ne parlano e affermano che Joan O’Shea ha adottato una femmina della stessa figlia con il nome di Tip-Top of Hi-Fi (Tip-Top). Va notato che alcune fonti dicono che la femmina era chiamata Tip-Toe. Quello che crediamo è che Tip-Top provenisse dalla stessa fattoria di Adam e che fosse o un fratello o un suo parente.

Adam e Tip-Top sono stati accoppiati e hanno prodotto una cucciolata di gattini che conteneva due gattini a pelo duro come il loro padre. Queste prole sono state vendute ad altri allevatori. L’American Wirehair è stato accettato per l’iscrizione al CFA nel 1967 e lo stato di Campionato nel 1978.
Il gene responsabile del mantello ( Wh ) è dominante con penetranza incompleta, poiché i gatti con l’allele dominante possono avere un pelo normale, ma producono gatti con il mantello filiforme. È interessante notare che gli accoppiamenti ripetuti tra i genitori di Adam (chiamati Fluffy e Bootsie) non sono riusciti a produrre altri gattini “wirehaired”.

L’incrocio è consentito con la razza agli Shorthair americani.

Aspetto del American Wirehair:

Il cappotto dell’American Wirehair è unico tra le razze di gatti. È fragile, con ogni pelo piegato o agganciato. Il mantello ha un aspetto denso, duro e si sente elastico al tatto. L’American Wirehair ha anche baffi ricci. Vengono negli stessi colori del cappotto dell’americano Shorthair.

Tutto il resto della razza è paragonabile all’americano Shorthair. Il corpo è di taglia media, muscoloso con disossamento moderato. La testa è rotonda con zigomi alti, gli occhi sono larghi e rotondi, le orecchie sono medie e arrotondate sulla punta, il muso è medio con un mento forte.

Temperamento del American Wirehair:

L’American Wirehair è una razza affettuosa di gatti che ama essere accarezzati e coccolati, sono molto orientati alle persone. Vanno d’accordo con i bambini e altri animali domestici e fanno un grande animale domestico di famiglia. Se sei fuori casa per lunghi periodi di tempo, ti consigliamo di prendere due gatti.

Sono intelligenti, easy going, giocosi, e si dice che amano arrampicarsi. Ma sono altrettanto felici di rannicchiarsi anche sulle tue gambe. Hanno una voce tranquilla.

Cura speciale del American Wirehair:

Il mantello non ha requisiti speciali e la razza è generalmente sana senza disturbi genetici noti.

Durata media di vita del American Wirehair:

12-14 anni.

gatto mau egiziano foto
Razze di Gatti

Mau egiziano

posted by Antonio 0 comments

Mau egiziano caratteristiche generali:

  • Durata della vita: 12-14 anni
  • Occhi: verdi
  • Energia: da media ad alta
  • Temperamento: giocoso, estroverso, curioso, affettuoso
  • Peso: Maschi 4-5 kg (8,8 – 11 libbre), femmine 3,5-4 kg (7,8 – 8,8 libbre)
  • Colori: peltro, bronzo, argento e fumo
  • Governare: una volta alla settimana
  • Bene con i bambini? Eccellente
  • Costo: $ 1.000 – $ 1,600

Origini del Mau egiziano:

Si ritiene che il Mau egiziano discenda dal gatto africano selvaggio a causa del loro aspetto straordinariamente simile. Si sapeva che i gatti selvaggi africani vivevano nella stessa regione in cui il Mau apparve per la prima volta. Non importa come siano arrivati, una volta addomesticata questa razza è diventato indispensabile.

L’egiziano Mau arrivò per la prima volta negli Stati Uniti nel 1956. La principessa russa espatriata Natalie Troubetskoy emigrò dall’Italia dove aveva allevato una femmina di fumo appartenente all’ambasciatore egiziano in Italia con una donna d’argento del Cairo, producendo un gattino d’argento di nome Baba. Baba è stata quindi ricondotta a suo padre e due gattini di nome Joseph (soprannominato JoJo) e Jude sono nati. Jude è morto, ma JoJo è stato accoppiato con la madre, producendo una femmina con il nome di Liza. Questi tre Mau furono portati negli Stati Uniti dalla principessa Natalie e dovevano diventare lo stock fondatore del Mau egiziano negli Stati Uniti. Il CFA ha riconosciuto il Mau egiziano nel 1977.

La parola Mau significa gatto in egiziano.

Storia del Mau egiziano:

Il Mau egiziano è un’elegante bellezza che adornava l’arte antica egiziana già nel 2200 aC. Questi gatti erano visti come amati compagni e preziosi protettori in tutta la linea temporale dell’antico Egitto.

I Maus egiziani furono originariamente addestrati a cacciare le prede, come uccelli e pesci, e restituire la generosità ai loro umani. Inoltre è stato insegnato a proteggere i raccolti tenendo lontani i piccoli animali che li avrebbero disturbati. I gatti erano tenuti in grande considerazione che se qualcuno fosse stato catturato uccidendo un gatto in quel periodo, sarebbero stati immediatamente lapidati per il loro crimine.

Aspetto del Mau egiziano:

Corpo:

Il Mau egiziano è un gatto di piccole e medie dimensioni. È muscoloso, con le zampe posteriori più lunghe delle zampe anteriori. Il pelo è setoso con una trama sottile.

Capo:

La fronte ha una forma M scura e linee mascara che scorrono dalle guance e dal collo. Le orecchie sono grandi e gli occhi a forma di mandorla sono di uva spina verde.

Cappotto:

Il mantello è piatto contro il corpo e ha una lucentezza lucida. Le macchie scure si stagliano su uno sfondo più chiaro.

Il Mau egiziano è l’unica razza nazionale di gatto con macchie. Altri gatti maculati includono il Bengala e l’Ocicat, tuttavia, queste due razze sono create dall’uomo .

Personalità:

Il Mau egiziano è un gatto intelligente, estroverso, giocoso, vivace e attivo. Loro prosperano sull’attenti e non amano essere lasciati soli per lunghi periodi. Questa è una razza che si lega profondamente con la loro famiglia umana e va d’accordo con animali domestici e bambini.

Sono atletici e amano arrampicarsi. Il Mau egiziano è la razza di gatti domestici più veloce.

Sono una razza piuttosto socievole di gatto e un’altra forma di comunicazione a cui sono affezionati è la coda che scuote quando sono felici.

Colori:

Il Mau egiziano è disponibile in quattro colori:

  • Peltro
  • Bronzo
  • Argento
  • Fumo

Salute del Mau egiziano:

Il Mau egiziano è una razza sana senza problemi di salute noti.

Scegliere un Mau egiziano:

I gatti di razza dovrebbero essere acquistati da un allevatore di gatti registrato. Dovrebbero essere in grado di fornirti il consiglio del gatto di cui sono membri.

Dove possibile, visita l’allevamento per vedere il gattino ei suoi genitori e l’ambiente in cui i gatti sono allevati. Dovrebbe essere pulito e ben curato.

Chiedete al selezionatore delle garanzie sanitarie e di eventuali test genetici effettuati sui genitori e / o sui gattini.

Decidi se vuoi un animale domestico o mostrare un gattino di qualità e lasciare che l’allevatore conosca le tue preferenze. Un gattino di qualità spettacolo è un buon esempio della razza, un gattino di qualità animale domestico può avere un difetto  minore che non ha alcun impatto sulla salute del gattino, significa solo che non andrebbe altrettanto bene sulla panchina dello spettacolo. I cuccioli di compagnia costano meno dei gattini di qualità.

La maggior parte degli allevatori getta i gattini (spay o neutri) prima di andare nella loro nuova casa. Questo per evitare che i gatti vengano allevati da allevatori o gatti nel cortile domestico. Inoltre, risparmia tempo e denaro al nuovo proprietario poiché la maggior parte degli allevatori è in grado di ottenere uno sconto dal proprio veterinario.

Gli allevatori australiani devono microchipare i gatti prima di andare nella loro nuova casa. Questa è una forma permanente di identificazione.

Cura del Mau egiziano:

Il Mau egiziano è facile da curare. Una spazzola di cinque minuti una volta alla settimana rimuoverà i peli sciolti dal mantello.

Tutti i gatti hanno bisogno di cure dentistiche adeguate per prevenire l’accumulo di tartaro sui denti. Spazzolare ogni giorno con uno spazzolino da denti e dentifricio e / o sfamare due o tre volte alla settimana colli di pollo crudo o pezzi di bistecca.

Tieni il gatto in casa o fornisci un sicuro recinto per gatti all’aperto per evitare il roaming, i combattimenti con altri gatti e la caccia alla fauna selvatica.

 

 

Devon Rex foto
Razze di Gatti

Devon Rex: Caratteristiche e carattere

posted by Antonio 0 comments

Caratteristiche generali del Devon Rex

Durata della vita: 12-14 anni
Occhi: tutti i colori degli occhi
Energia: da media ad alta
Temperamento: giocoso, estroverso, curioso, affettuoso
Peso: Maschi 4-5 kg (8,8 – 11 libbre), femmine 3,5-4 kg (7,8 – 8,8 libbre)
Colori: tutti i colori e le fantasie sono accettati
Governare: facile

Storia del Devon Rex

Nel 1959, Miss Beryl Cox venne a conoscenza di un gatto randagio che viveva in una miniera di latta deserta vicino a Buckfastleigh nel Devon. Questo tom aveva un insolito e corto cappotto riccio. A questo punto, Miss Cox si presentò con un guscio di tartaruga rivestito dritto e una femmina bianca che era incinta. Nel settembre del 1959 consegnò quattro gattini in fondo al giardino di Miss Cox, uno dei quali aveva lo stesso cappotto riccio che aveva osservato nel tom smarrito. Chiamò il gattino maschio Kirlee e progettò di tenerlo come un animale domestico.

Cornish Rex:

Nel 1960, la signorina Cox lesse un articolo di giornale che includeva una foto di un Cornish Rex con rivestimento riccio (scoperto 10 anni prima). L’articolo era per una gatta in uscita e incluso nell’articolo c’era una foto di un gattino ricoperto di ricci dal nome Du-Bu Lambtex. Continuò a dire che era l’unica gattina riccia in Gran Bretagna. La signorina Cox ha scritto all’allevatore del gattino, Agnes Watts spiegando che anche lei aveva un gatto ricoperto di ricci. Si presumeva che Kirlee avesse lo stesso gene del Cornish Rex.

Brian Sterling-Webb, che aveva lavorato a un programma di allevamento con il gatto “Rex”, acquistò Kirlee dalla signorina Cox, sentendo che Kirlee poteva essere usata come un incrocio. Con loro grande sorpresa quando accoppiati con diverse femmine Rex, tutti i discendenti avevano cappotti diritti. I tentativi ripetuti di accoppiare Kirlee a regine del Cornish Rex hanno continuato a produrre prole dai capelli lisci e si è concluso che il genotipo di Kirlee era diverso da quello del Cornish Rex. I due geni recessivi sono stati nominati: Gene 1 (Cornish Rex) e Gene 2 (Devon Rex).

I lavori iniziarono a stabilire sia il Cornish Rex che il Devon Rex come razze uniche. Kirlee andò a vivere con un membro del gruppo Cornish Rex con il nome della signora P. Hughes. Ha accoppiato Kirlee a una delle femmine con rivestimento dritto con il nome di Broughton Purley Queen. La cucciolata era composta da tre gattini, due dei quali erano rivestiti e una femmina (Broughton Golden Rain) era ricoperta di riccioli come suo padre. E così iniziò la razza Devon Rex … Tutti i Devon Rexes possono rintracciare i loro antenati a Kirlee.

Sadly Kirlee è stata uccisa in un incidente stradale nel 1970.

Aspetto del Devon Rex:

Apparentemente simile a Pixie, Devon Rex è un gatto di piccole e medie dimensioni. Il corpo è muscoloso, con le zampe posteriori più lunghe delle zampe anteriori.

Ha modificato la testa a forma di cuneo con occhi grandi, zigomi larghi, mento forte e muso corto. Le orecchie sono grandi e basse.

Il pelo è corto, morbido e riccio e contiene tutti e tre i tipi di protezione per capelli, awn e down. Baffi e sopracciglia sono brevi e increspati.

Temperamento del Devon Rex:

Il Devon Rex è una razza di gatto intelligente, dispettosa e attiva. Anche se sono una razza molto impegnata, prosperano anche nella compagnia umana e amano essere vicini ai loro proprietari. A loro piace sederti sulle ginocchia, coccolarti con te a letto e persino cavalcarti sulla testa o sulle spalle. Sono stati descritti come una ” scimmia negli abiti del gatto “.

I Devons non sono gatti particolarmente loquaci ma a loro piace cinguettare. Anche se non ho mai avuto un Devon Rex personalmente, ho passato molto tempo con questa razza, sono una razza di gatto felice, accomodante, energica e divertente. Stanno andando d’accordo con tutti.

Colori del Devon Rex:

Il Devon Rex è disponibile in tutti i colori. Alcuni esempi includono tortie solidi, bicolore, visone, a punta (noto come Si-Rex), nero, bianco, fumo.

Scegliere un Devon Rex:

Se stai cercando di portare un Devon Rex nella tua casa, ti consigliamo di scegliere un allevatore di gatti registrato. Sono registrati presso un consiglio cat locale o nazionale e devono rispettare regole severe.

Se possibile, cerca un allevatore che alleva i loro gattini sotto i piedi, cioè all’interno della casa, così sono abituati a molte interazioni umane e al trambusto che accompagna la maggior parte delle famiglie.

La maggior parte degli allevatori non permette ai gattini di andare nella loro nuova casa fino a che non sono almeno 10 settimane, molti allevatori di Devon Rex si attardano più a lungo sui gattini perché sono una razza piuttosto piccola e molti veterinari non smetteranno un gattino finché non sarà almeno 2 kg.

La maggior parte degli allevatori dessex gattini prima di andare nella loro nuova casa. Questo perché allevatori responsabili vendono esclusivamente gattini ad altri allevatori registrati. Se vuoi un gattino con cui allevare, dovresti dichiararlo quando entri in contatto con l’allevatore.

Requisiti speciali:

Devon Rexes può produrre più cerume rispetto ad altre razze che potrebbero richiedere una pulizia.

A causa della loro natura fiduciosa e del rivestimento sottile, Devon Rexes deve essere tenuto all’interno, preferibilmente con accesso a un recinto esterno.

La cura dei denti è importante per tutti i gatti. Questo può essere ottenuto con uno spazzolino da denti per gatti e dentifricio e / o nutrendo i colli di pollo crudo Devon o pezzi di carne di manzo.

Il tuo Devon Rex dovrebbe ricevere tre vaccini di base come un gattino seguito da un colpo di richiamo a 12 mesi. Le linee guida di vaccinazione aggiornate raccomandano vaccinazioni triennali per gatti a basso rischio, ma parlano con il proprio veterinario in quanto potrebbero raccomandare un programma di vaccinazione diverso.

Durata media di vita del Devon Rex:

10 – 15 anni.

Devon Rexes sono adatti per:

Famiglie attive. I Devons prosperano in compagnia e possono diventare distruttivi se lasciati per lunghi periodi da soli. Vanno d’accordo con altri animali domestici della famiglia, compresi i cani, e vanno d’accordo con i bambini.

Devon Rexes è ipoallergenico?

In verità, un gatto rex non è diverso da qualsiasi altro gatto e produce allergeni come tutti gli altri gatti. Non sono ipoallergenici con qualsiasi mezzo, come sostenuto da alcuni.

Allora perché alcune persone sembrano non avere reazioni allergiche ai gatti rex? Non esiste una risposta semplice a questa domanda in questo momento e sono necessarie ulteriori ricerche per ottenere le risposte necessarie. Un’ipotesi possibile è che, poiché i gatti rex hanno meno peli da capannone, semplicemente depositano meno peli allettati in casa. Ma, qualunque sia la ragione, alcune persone allergiche sembrano tollerarle.

Da studi personali e osservazioni di Margaret Lawrence nel Regno Unito, ha scoperto che circa il 10% delle persone allergiche ai gatti tollerano i gatti rex. Per favore, prima di correre fuori e cercare un gatto rex, ricorda che dovresti sempre testare le tue allergie visitando casa o allevamenti che possiedono solo gatti rex e testare continuamente per diverse settimane o mesi. Come non vuoi che il povero gattino venga re-homed se scopri di essere allergico a lui o lei. Non lasciare che il tuo nuovo gatto diventi un’altra statistica in un rifugio.

gatto-miaooo
Curiosità Sui Gatti

Gatti che miagolano: scopri quali sono i diversi motivi

posted by Antonio 0 comments

Perché i gatti miagolano? 

Le ragioni cambiano man mano che crescono da gattini a gatti.

I gattini miagolano alle loro madri quando hanno fame , freddo o paura. Ma una volta che i gatti invecchiano, usano altre vocalizzazioni – come ululare, sibillare e ringhianghiare – per comunicare tra loro.

“Meo” è riservato per le loro comunicazioni con le persone.

Ovviamente, la quantità di miagolii varia a seconda della razza e persino del gatto. Le razze orientali, in particolare i gatti siamesi, sono conosciute come grandi “chiacchieroni”, quindi chi non ama miagolare probabilmente dovrebbe evitare queste razze.

Ad alcuni gatti sembra proprio piacere sentire le proprie voci, altri sembrano voler continuare una conversazione con i loro proprietari, mentre per alcuni piangono a causa di un dolore. Se il tuo gatto sta parlando un po’ più di quello che vorresti, prova prima a capire la causa. Una volta che conosci la ragione, puoi lavorare per far miagolare meno il tuo gatto.

Scopri il significato dietro il miagolio del tuo gatto

miagolio-gattino

Sapevi che i gatti miagolano per le persone, ma non per gli altri gatti?

Ti sei mai chiesto che cosa stai cercando di dire? Capire il tuo gatto è una parte importante della tua relazione. Osservando i loro schemi vocali, dei suoni che produce puoi iniziare a riconoscere le tecniche di comunicazione del tuo gatto. Esplora il significato dietro il miagolio del tuo gatto e scopri cosa stanno cercando di dirti.

Cosa significa il verso del gatto?

miao-gatto

I gatti si parlano tra loro attraverso il profumo, l’espressione facciale, il linguaggio del corpo completo e il tatto. Miagolare tuttavia è un linguaggio sviluppato esclusivamente per gli umani. L’unico miagolio fatto tra i gatti viene fatto tra una madre e i suoi cuccioli. I gattini usano i loro piccoli miagolii per attirare l’attenzione della madre, ed è per questo che una volta cresciuti, i miagolii si fermano.

I gatti miagolano alle persone per ragioni simili. Il tuo gatto dipende da te e ha imparato che non rispondi ai messaggi di profumo o al linguaggio del corpo. Usano il miagolio come un modo per comunicare e gli scienziati credono di aver perfezionato questo linguaggio per conversare specificamente con gli umani.

Cosa significano i diversi suoni del miagolio?

Ci sono dozzine di suoni miagolanti nel linguaggio del gatto che variano in altezza, lunghezza e volume. Un miagolio corto e acuto è il tuo “ciao” standard, mentre un mrrrooowww elaborato è una richiesta per qualcosa come “apri la porta ORA”. Prestando attenzione ai diversi suoni del miagolio, sarai in grado di scoprire cosa sta cercando di dire il tuo gatto.

I miagolii sonori piacevoli sono generalmente usati come richieste di cibo o attenzione, mentre il miagolio sgradevole è solitamente riservato alle richieste o per esprimere fastidio. Non dovrebbe sorprendere il fatto che i “gatti” capiscano queste differenze spesso sottili di tono e tonalità rispetto ad altre.

Decifra il suono del tuo gatto: ecco i versi più diffusi

  • Breve miagolio o miagolio: saluto standard. “Ciao!”
  • Mese multiple o mews: saluto emozionante. “Bello vederti!”
  • Mezzo passo falso: chiedere qualcosa. “Vorrei mangiare.”
  • Mrrroooow disegnato: domanda di qualcosa. “Apri la porta ORA.”
  • Mrrrooooowww di bassa tonalità: denuncia di un torto che hai fatto. “Ehi, la mia ciotola è ancora vuota!”
  • High-pitch RRRROWW !: Rabbia o dolore. “Questa è la mia TAIL che hai appena calpestato!”

Il tuo gatto è un chiacchierone? Scopri perchè miagola

gatto-miao

Un miagolio eccessivo è spesso dovuto al fatto che il gatto ha imparato che questo tipo di comportamento fastidioso gli farà ottenere quello che vogliono. In questa situazione, la cosa migliore da fare è ignorare le loro grida. Il tuo gatto è abituato a ottenere ciò che vuole quando miagola, quindi dà loro da mangiare solo quando sono silenziosi. Assicurati di dare loro molta attenzione quando sono silenziosi e nessuna quando miagola eccessivamente.

La comunicazione è la chiave per una relazione sana. Ma cosa succederebbe se il tuo amato fosse un cattivone su quattro gambe, fissando in silenzio la finestra per ore o miagolando a voce alta mentre gironzola nella tua camera da letto alle 5 del mattino?

Per i proprietari di gatti per la prima volta, le emozioni, i desideri e i bisogni di un gattino possono sembrare inspiegabili come la “Grande Sfinge”. I gatti non hanno l’espressività facciale dei cani, sono generalmente più tranquilli e i loro comportamenti possono essere più difficili da interpretare.

Ma questo non significa che la mistica felina sia completamente impenetrabile. Puoi capire meglio il tuo amico peloso prestando attenzione alle sue vocalizzazioni, posizioni del corpo e routine quotidiane. Col tempo, potresti diventare così in sintonia con la personalità e le abitudini del tuo gattino che sarai in grado di rilevare sottili cambiamenti nel suo stato d’animo e persino riconoscere i problemi di salute prima che compaiano i segni fisici di malattia.

Il vocabolario del tuo gatto può sembrare limitato, ma puoi imparare ad associare i suoni che crea con certi stati d’animo o desideri.

Il “meow” per tutti gli usi può essere un saluto, un comando, un’obiezione o un annuncio, come “Ecco il tuo topo!”. Chirpidi e trilli sono come una mamma gatto dice ai suoi gattini di seguirla, e se hai più di un gatto, converseranno spesso tra di loro in questo modo. (Se il tuo micio ti cinguetta, potrebbe volerti condurre da qualche parte, probabilmente nella sua ciotola di cibo.) “Parlare” è lo strano rumore che il tuo gatto fa quando è seduta alla finestra a guardare gli uccelli o gli scoiattoli. Il suo “brontolio” fa le fusa di solito è un segno di contentezza, ma a volte può fare le fusa quando è ansiosa o malata come un modo per confortarsi, come un bambino che succhia il pollice.

Ringhiando, sibilando e sputando indica che il tuo gatto è infastidito, spaventato, arrabbiato o difensivo. Lo yowl o l’ululato sono un miagolio lungo e tirato con pochi significati possibili: il tuo gatto è spaventato, sofferente, cerca un compagno o ha catturato la preda.

Ma i suoni sono solo una parte della storia. “Le vocalizzazioni … non si verificano nel vuoto, ci sono comunicazioni per la lingua del corpo che vengono inviate allo stesso tempo. ”

Ad esempio, il tuo gatto miagola e inarca la schiena per incontrare la tua mano quando la accarezzi? Questo significa che si sta godendo il contatto con te e invita di più. Lei miagola e si restringe sotto il tuo tocco? Sta cercando di dirti di salvare le coccole per dopo; non è interessata adesso.

Non comprendere questi segni è comune nei rapporti umani-felini, specialmente con i proprietari di gatti per la prima volta. Segnali chiari come il sibilo o il ringhio sono difficili da perdere – o interpretati in modo errato – ma gran parte della comunicazione con il gattino è più sottile. Guarda gli occhi, le orecchie, la coda e la postura del tuo gatto per trovare indizi su come si sente e su ciò che potrebbe provare a dirti.

Il contesto e l’impostazione possono anche aiutare a interpretare vocalizzazioni ambigue, Ad esempio, un miagolio davanti a te in cucina dove stai aggiustando il cibo del gatto potrebbe avere un significato diverso dal gatto che entra nella stanza, ti vede e miagola. Entrambi possono includere un miagolio, ma il vero significato per il gatto potrebbe essere un po ‘diverso.

Dopo aver passato abbastanza tempo con un nuovo gatto, probabilmente inizierai ad associare suoni specifici a determinate situazioni.

Gatto chiacchierone e tipi di miagolii forti e silenziosi

gatto-miagolio

Mentre la maggior parte dei cani abbaia quando un estraneo bussa alla porta, è probabile che il gatto lo tenga a distanza. Questo non significa che sia indifferente alle vicende domestiche, solo che la sua storia evolutiva l’ha adattata per una reazione più tranquilla.

Gli antenati dei cani sono animali da soma, mentre i gatti discendono dal gatto selvatico africano, una creatura generalmente solitaria. Per questo motivo, l’intero carattere della comunicazione gatto differisce da quello dei cani. I gatti usano le vocalizzazioni molto più per comunicare con le persone che con altri gatti. La maggior parte della loro comunicazione [con altri gatti] è progettata per evitarsi l’un l’altro.

I gatti possono anche diventare sempre più vocali mentre invecchiano, miagolando forte e frequentemente. Due possibili ragioni per questo, sono la demenza senile e il deterioramento della vista.

Un gatto che si sente ansioso o confuso può miagolare per cercare rassicurazione. La perdita dell’udito può anche causare un gattino a vocalizzare più forte del solito perché non è in grado di determinare il suo volume. (Qualsiasi cambiamento pronunciato del comportamento dovrebbe far scattare un viaggio dal veterinario per assicurarsi che il tuo gatto non sia malato o dolorante).

Se il tuo gatto parla tutto il giorno o è un felino di poche parole, diventare più rilassato può migliorare la tua relazione con il tuo animale domestico e darti un’idea della vita da un’altra prospettiva. Una volta che inizi a prestare attenzione … assumerà un nuovo significato.

E poiché i gatti domestici hanno speso migliaia di anni coltivando il miagolio per comunicare meglio con i loro amici umani, è giusto che prestiamo attenzione.

Tutto quel miagolio del gatto significa che il tuo gatto è in calore.

Naturalmente, questo è il motivo per cui un miagolio è continuo nella tua gatta, significa che è in dolce attesa o in calore (se logicamente la tua gatta non è sterilizzata). Ma se la tua gatta non sterilizzata di cinque o sei mesi improvvisamente inizia a miagolare e continuare, potrebbe essere anche in calore . I suoni di gatto in calore sono stranamente rumorosi e quasi come se il gatto provasse dolore quasi come se piangesse e di solito sono accompagnati da un comportamento super-affettuoso e da una posizione strana, con il dondolio, quando si accarezza vicino alla groppa.

L’eccessivo miagolio del gatto potrebbe segnalare ipertiroidismo.

Tipicamente presente nei gatti più anziani, l’ ipertiroidismo mostra una serie di sintomi, tra cui la perdita di peso nonostante la fame famelica, l’eccessiva attività e l’eccessiva vocalizzazione. Se il tuo gatto sta mostrando questi sintomi, portalo immediatamente dal veterinario per un controllo e un’analisi del sangue.

Il tuo gatto potrebbe miagolare a causa della perdita della vista e / o dell’udito.

Se il tuo gatto più vecchio piange come un bambino smarrito dopo aver spento le luci e andato a letto, potrebbe davvero sentirsi persa. Un gatto parzialmente cieco o sordo non sarà in grado di farsi strada attraverso la casa e potrebbe non essere in grado di sentirti.

I gatti senili miagolano molto

.
Sì, i gatti possono diventare senili. Questa condizione, nota come disfunzione cognitiva felina o demenza del gatto, può causare una serie di problemi che lasceranno il gatto spaventato e disorientato. La sua risposta sarà guai , ululati e miagolii eccessivi. Un gatto con disfunzione cognitiva può anche diventare più irritabile, dormire di più o avere cicli di sonno alterati, perdere la coordinazione e anche occasionalmente diventare incontinente.

Il miagolio del gatto potrebbe essere un segno di sindrome da iperestesia felina.

Un gatto con questa condizione a volte ha gli occhi sbarrati e impazzisce, quasi come se fosse un’allucinazione. Si farà piangere e ululato ad alta voce, può avere sbalzi d’umore bizzarri, la sua pelle può incresparsi come se anche l’aria le facesse male, e potrebbe avere improvvisi attacchi di governare se stessa come una pazza, anche portando a perdita di capelli .

Il miagolio del gatto potrebbe segnalare dolore.

I gatti mostrano raramente il loro dolore , ma a volte quando fanno davvero del male, chiamano. (L’ho visto una volta quando il mio gatto ha avuto un’infezione alle vie urinarie: è corsa avanti e indietro verso la lettiera e ha provato a fare pipì, ma non è uscito nulla e lo sforzo è stato così doloroso che ha pianto. Naturalmente, sono andato dal veterinario dopo aver visto questo comportamento!)

Il tuo gatto miagola a causa della solitudine o della noia.

gattino-miagola

I gatti singoli che sono strettamente legati ai loro padroni sono particolarmente sensibili alla solitudine o alla noia. Questo tipo di costante miagolio o pianto del gatto di solito inizia dopo che vai a letto e continua fino a quando non rispondi o si stanca di chiamare per attirare l’attenzione. Se il tuo gatto miagola perché è sola, questi suggerimenti potrebbero essere utili. Oppure, considera l’ adozione di un secondo gatto .

 

 

Ecco alcuni audio di gatti che miagolano: audio “gatto che miagola”

Dicci: il  tuo gatto sta miagolando tutto il tempo? Hai già trovato la causa? Raccontaci nei commenti!

 

gestazione-gatti
Cura dei Gatti

Gestazione gatti: sintomi, durata e fasi

posted by Antonio 0 comments

Gestazione dei Gatti: cosa fare quando la tua gatta è in calore?

Cosa puoi fare, come proprietario di una gatta in calore, per prenderti cura del tuo amore mentre porta avanti una gestazione?

Noi consigliamo sempre di confrontarti con un veterinario, anche se il tuo gatto non avrà bisogno dell’aiuto di nessuno perché ad aiutarlo ci pensa madre natura.

Gatta in Calore: segni e sintomi

gestazione-gatti-1

Se il tuo gatto femmina è in calore, e non è stato sterilizzato, è più facile riconoscere quando è in calore e distinguere i primi segni o sintomi di una possibile gestazione.

Quindi, come puoi riconoscere le fasi del ciclo di mestruo del tuo gatto?

I gatti sono poliestri; possono andare in calore ogni tre settimane circa, specialmente durante i mesi più caldi.

Poiché i gatti si sviluppano e maturano rapidamente, una femmina può sperimentare il suo primo ciclo tra i cinque e i sei mesi.
Per evitare gravidanze indesiderate, è fondamentale che i gatti vengano sterilizzati il più presto possibile dopo l’adozione o la nascita . Per attirare potenziali compagni, un gatto in calore potrebbe spruzzare l’urina sulle superfici della casa ed esterne.

A livello vocale, sentirai tutti i nuovi suoni, iniziando con un miagolio basso, seguito da chiamate più forti e più lunghe mentre la voglia di accoppiarsi si intensifica.

Altrimenti, i segni di un gatto in calore si esprimono attraverso cambiamenti nel comportamento, come un notevole aumento della quantità di affetto fisico che mostra.

Durata e segni della gestazione del gatto: Quanto dura la gestazione di un gatto?

Circa 60 giorni. In effetti, due mesi sono molto più brevi del periodo di gestazione umana di nove mesi.
Naturalmente, come puoi immaginare, c’è molto di più da sapere sulla gestazione dei gatti.

Come in ogni mammifero che si trova in una famiglia, ci sono fasi distinte del processo di gestazione.
Queste sono solo stime; a seconda della fonte che si consulta, la durata varia da 58 a 72 giorni.

Come puoi sapere se un gatto è gravido?

gestazione-gatti-2

Foto fornita dall’allevamento della Fata Morgana

Notando i segni classici, potreste iniziare a vedere evidenti cambiamenti esteriori nell’aspetto o comportamento fisico fino a metà della gestazione o intorno ai 30 giorni.

Prima che l’addome si gonfia notevolmente, un segno che il tuo gatto sta aspettando è che i suoi capezzoli diventeranno più grandi e più rosa. Questo può non essere facile se non passi molto tempo ad osservare le condizioni dei capezzoli del tuo gatto.

Una visita al veterinario e un’ecografia possono fornire una conferma definitiva se sei preoccupato o curioso.
I prossimi cambiamenti evidenti non si verificano fino alle ultime due settimane del calendario della gestazione, durante il quale il gatto mostrerà un aumento dell’appetito e inizierà ad avere i comportamenti di nidificazione in preparazione al parto.

Circa due giorni prima che partorisca, il gatto smetterà di mangiare.

Quali sono le fasi della gestazione in gatto?

Potrebbe essere difficile tracciare la progressione della gestazione del tuo gatto, ma gli stadi possono essere chiaramente descritti.

A differenza degli uomini o dei cani, i gatti non si ovulano in anticipo.

Il congresso sessuale con un maschio scelto è ciò che fa scattare il rilascio delle sue uova per la fecondazione.

Questo succede nel corso della prima settimana.

A seconda del numero di partner che ha in quel periodo, una singola figliata può avere padri multipli. Tra le settimane 2 e 3, i gattini nascenti iniziano a svilupparsi nell’utero del gatto.

Nella seconda metà del periodo di gestazione del gatto, il corpo della madre inizia ad espandersi.

I suoi capezzoli crescono, le sue ghiandole mammarie iniziano a produrre latte e la sua pancia si gonfia.

A questo punto, i gattini in rapida crescita sono solo una settimana circa. Una volta che ha trovato un posto adatto per il nidificazione, inizia il vero lavoro. Il lavoro di gatto progredisce rapidamente.

Nel giro di un’ora o più di lavoro, ha già consegnato la prima delle sue nuove creature, con il resto seguente a intervalli di 15-20 minuti.

Prendersi cura di un gatto gravido

gestazione-gatti3

Se lo sai, il tuo gatto sa di aspettare dei gattini, c’è qualcosa che puoi fare per facilitare o facilitare il processo?

La semplice verità è, non molto. (Ho avuto un gatto che rimase incinta, nel 1998, e ha dato alla luce i suoi gattini nel mezzo di una gomma nel garage quando nessuno prestava attenzione). I gatti gravidi sono sorprendentemente forti, elastici e autosufficienti.

È davvero sorprendente. Ci sono certe cose che puoi fare che potrebbero aiutarti, e di sicuro non daranno fastidio, alla gatta in attesa.

Quando il suo appetito aumenta e chiaro che i gattini al suo interno hanno bisogno di cibo, e lei richiederà naturalmente un ulteriore sostentamento.

Dovrebbe essere abbastanza facile da assicurare che il tuo gatto abbia accesso immediato a cibo e acqua freschi durante le settimane centrali della sua gestazione.

Poiché un brusco cambiamento nel tipo o nella qualità del cibo di qualsiasi gatto può causare disturbi digestivi, non è necessario apportare modifiche radicali alla sua dieta.

Dato che determinerà il suo posto di nidificazione finale, probabilmente tra le sue posizioni preferite intorno alla casa, puoi fornirle una serie di opzioni sicure, che si tratti di letti per gatti o di ampie scatole rivestite di asciugamani, lenzuola scartate o carta da giornale.

american shorthair foto
Razze di Gatti

american shorthair

posted by Antonio 0 comments

American Shorthair a prima vista:

  • Origini: Europa, Nord America
  • Durata della vita: 12-14 anni
  • Occhi: nocciola, verde, oro, blu
  • Energia: media
  • Temperamento: indipendente, amichevole, accomodante e giocoso
  • Peso: Maschi 5 – 6 kg, femmine 4 – 5 kg
  • Colori: ogni colore è accettato
  • Toelettatura: richiede una spazzolatura settimanale

Storia del gatto shorthair americano (american shorthair):

Lo shorthair americano (ASH) è discendente dai gatti europei a pelo corto che sono arrivati in Nord America attraverso i primi viaggiatori ed esploratori. I registri suggeriscono che i gatti furono portati negli Stati Uniti sul Mayflower nel 1620. I gatti erano popolari sulle navi per tenere a terra i parassiti e proteggere il carico dai danni. Una volta in America, questi gatti rimanevano vicini ai loro umani, agendo come efficienti controllori di parassiti nelle fattorie. I gatti potevano essere trovati ovunque si verificassero gli insediamenti. A differenza dei felini coccolati di oggi, questi gatti sarebbero rimasti prevalentemente fuori, adattandosi al clima spesso rigido sviluppando un cappotto spesso e lussuoso.

Nel 1800, questi gatti erano conosciuti come “shorthair” e in seguito “shorthairs domestici”. Il nome è stato cambiato in American Shorthair negli anni ’60.

Nei primi anni del 1900 questi gatti iniziarono ad apparire alle sfilate di gatti. Gli allevatori iniziarono a allevare selettivamente l’American Shorthair, scegliendo i migliori esemplari della razza che potevano. Un tabby arancione con il nome di Champion Belle di Bradford arrivò negli Stati Uniti e sarebbe diventato il primo Domestic Shorthair ad essere registrato. Poi, nel 1904, un fumo maschile di nome Buster Brown fu il primo gatto nato negli Stati Uniti ad essere registrato. Jane Cathcart era proprietaria sia della Champion Belle di Bradford che di Buster Brown.

Aspetto del gatto shorthair americano:

Corpo:

Non c’è nulla di estremo in questa razza. Sono un gatto medio grande che è muscoloso e ben ossuto. Il corpo è leggermente più lungo della coda. Il torace è profondo e ampio, il petto ben sviluppato.

I maschi sono in genere più grandi delle femmine.

Capo:

Rotondo, il naso è di lunghezza media con una leggera rottura. Occhi rotondi a grandangolo che variano dal rame al verde.

Cappotto:

Il pelo è corto, spesso e lucido. Potrebbe sembrare un po ‘duro a seconda del periodo dell’anno. Il cappotto è disponibile in 80 colori, combinazioni di colori e motivi.

Temperamento:

L’American Shorthair è un gatto amichevole e alla mano. Sono piuttosto giocherelloni e rimangono così fino a un’età relativamente avanzata.

Gli American Shorthair sono una razza indipendente che amano essere intorno a te, ma non su di te o sul tuo volto costantemente. Un compagno perfetto per la famiglia che ama la compagnia di un gatto a cui piace stare in giro, ma che non richiede costantemente attenzione. Le femmine sono più attive delle loro controparti maschili.

Questa è una razza che va d’accordo con bambini e adulti.

Cura del gatto shorthair americano:

Gli American Shorthair richiedono un grooming settimanale per eliminare i peli sciolti.

Pulisci i denti ogni giorno con uno spazzolino da denti e un dentifricio per gatti, oppure nutre due o tre volte alla settimana colli di pollo crudo / pezzi di manzo.

Le visite veterinarie annuali sono un must, aumentando fino a due volte l’anno dai sette anni in modo che eventuali problemi di salute possano essere risolti rapidamente.

Durata di vita media:

12-15 anni.

 

sokoke gatto foto
Razze di Gatti

Gatto Sokoke: carattere e caratteristiche

posted by Antonio 0 comments

Gatto Sokoke descrizione

Una delle razze più antiche e rare di gatti domestici del mondo, la Sokoke è una razza naturale originaria della Arabuko Sokoke Forest in Kenya. C’era speculazione che la razza era un incrocio ibrido tra un gatto selvatico e un gatto domestico, tuttavia, i recenti progressi con il test del DNA ha indicato che la razza proviene dal gruppo di gatti asiatici che sono discendenti del gatto selvatico arabo.

Storia del gatto sokoke:

Nel 1978 Jeni Slater ha trovato una femmina e i suoi cuccioli vicino a Watamu in Kenya. Un maschio e una femmina sono stati alzati a mano da Jeni che in seguito ha allevato la coppia.

Un amico di Jenni, Gloria Moeldrop, che era in visita dalla Danimarca, prese due gatti con il nome di Jeni e Mzuri come loro a casa. Per rafforzare il pool genetico, è stato necessario importare più gatti dal Kenya in seguito.

Nel 2001, Jeannie Knocker stava progettando di presentare il Sokoke. Con l’aiuto di bambini locali, i gatti che incontravano la descrizione del Sokoke venivano portati a Jeannie. Il finanziamento del film cadde e, con l’aiuto di Internet, il figlio di Jeannie, Will, contattò gli allevatori di Sokoke in Europa e negli Stati Uniti che avevano un disperato bisogno di nuove linee. Questi gatti sono stati in grado di introdurre nuovi geni nel piccolo pool genico.

La razza è stata accettata per la registrazione con FiFE nel 2003 e TICA li ha accettati per la registrazione solo nel 2004.

Aspetto del gatto sokoke

Capo:

Una testa a forma di cuneo, che è piccola rispetto al corpo. Il naso è dritto, che porta a un mento deciso. Le orecchie sono di medie dimensioni con punte rotonde, si siedono in alto sulla testa. Gli occhi a forma ovale sono ben distanziati e variano di colore dall’ambra al verde.

Corpo:

Di taglia media, flessuosa e atletica, con gambe snelle e zampe ovali. Le zampe posteriori sono più lunghe delle zampe anteriori. La coda è lunga e affusolata fino a un punto.

Cappotto:

Il pelo è molto corto e sottile, c’è poco sottopelo. Il Sokoke si verifica solo nel modello di tabby marrone macchiato che assomiglia al colore della corteccia di albero.

Carattere del gatto sokoke

Il Sokoke si distingue come un gatto unico. Sono molto simili ai cani e si affretteranno a salutarti quando tornerai dal lavoro. Il Sokoke è una razza intelligente che è facile da addestrare per camminare al guinzaglio.

Il legame di Sokoke profondamente con i loro proprietari e non è mai lontano. Sono una razza giocosa, curiosa e leale che va d’accordo con i bambini e altri animali domestici.

 

gatto-tigrato-foto
Razze di Gatti

Gatto tigrato o Tabby

posted by Antonio 0 comments

Gatto tigrato o Tabby si riferisce al modello del mantello di un gatto e non è una razza. Si ritiene che il nome “tabby” derivi da Atabi, che è un tipo di taffetà a strisce (noto come tabbi ) prodotto nel distretto di Attabiah di Baghdad.

Harrison Weir nel suo libro Our Cats And All About Them, datato 1889 descrive le origini in questo modo:

La parola tabby derivava da una specie di taffettà, o seta a costine, che quando calandrato o che ora viene chiamata acqua, è per quel processo coperto di linee ondulate. Questa roba, in tempi passati, era spesso chiamata tabby: da qui il gatto con linee o segni sulla sua pelliccia era chiamato un gatto “tabby”. Ma potrebbe anche, si potrebbe supporre, con altrettanta giustizia, essere chiamato un gatto taffey, a meno che la calandratura di “taffey” lo abbia fatto diventare “tabby”. Certo è che la parola tabby si riferiva solo alla marcatura o alle strisce, non al colore assoluto.

Geneticamente tutti i gatti sono tabby, tuttavia, molti possiedono geni modificatori che inibiscono questo modello dall’essere espressi. Il tabby dello sgombro (Mc) è il modello predefinito ( tipo selvaggio ), con il modello classico recessivo (mc). I geni recessivi richiedono due copie (una da ciascun genitore) per poter essere espresse. Il tabby maculato è essenzialmente un tabby dello sgombro con un gene modificatore che rompe i segni dalle strisce in punti. Se i gatti fossero autorizzati a fare le loro cose (per così dire), e non si verificassero più allevamenti selettivi, alla fine sarebbero tornati al modello di tabby predefinito dopo alcune generazioni. Questo è noto come ripristinare il testo .

Il gene per il pattern tabby è noto come agouti ed è dominante, il codice per questo gene è A / a (una lettera maiuscola simboleggia che il gene è dominante, una lettera minuscola significa che il gene è recessivo). Quindi, se un gatto eredita due recessivi  a geni, allora sarà un non-gatto soriano (solido) come la presenza delle maschere un / al modello tabby.

A / A = tabby

A / a = tabby

a / a = non tabby (solido)

Il soriano è disponibile in tre colori principali.

  • Il tabby marrone presenta macchie e strisce più scure su uno sfondo più chiaro come macchie / strisce nere su uno sfondo marrone,
  • Il tabby argento ha macchie / strisce grigio scuro su uno sfondo grigio chiaro.
  • Il tabby rosso presenta macchie e strisce rosso scuro su uno sfondo rosso chiaro / crema.

Altri colori includono tabulati crema e tabbie blu.

Modelli di gatto tigrato:

Classico (noto anche come chiazzato o marmorizzato)

Marcature scure e chiaramente definite, su uno

sfondo più chiaro. Linee, vortici e spirali che sono ininterrotti sulla parte superiore del gatto e roteati lungo i lati, con barring sulle gambe e anelli intorno alla coda.

Sgombro

Strisce verticali chiaramente definite che circondano il corpo del gatto. Le strisce di sgombro sono più strette di quelle del classico tabby. Le gambe hanno braccialetti e la coda è barrata.

Macchiato

Macchie scure su uno sfondo più chiaro.

Il tabby barrato presenta bande di colore scure e chiare su ciascun capello.

Tutti i gatti tabby hanno una M distintiva sulla fronte. Ci sono diverse leggende su come ciò si è verificato.

  • Quando Gesù nacque, giacendo nella sua culla, iniziò a tremare dal freddo. Un gatto soriano saltò nella mangiatoia e scaldò il piccolo Gesù sdraiandosi accanto a lui. Per ringraziare il gatto, Mary ha lasciato il segno del suo nome, una M sulla fronte del gatto.
  • Un gatto di nome Muezza era il gatto preferito del Profeta, Muhammad. Un giorno, quando fu udita la chiamata delle preghiere, Muezza dormiva sulla manica della veste del Profeta. Invece di svegliare il gatto, tagliò la manica, lasciando dormire Muezza, accarezzandola sulla testa tre volte.
  • Un gatto stava attaccando il Profeta, Muhammad, Muezza uccise il serpente, salvandogli la vita. Il Profeta ha benedetto il gatto appoggiando la mano sulla fronte del gatto, segnandolo con una M e dando tutta la capacità di atterrare sempre in piedi.

Il pattern tabby è dominante su quasi tutti gli altri pattern di mantello con un’eccezione per i geni bianchi di mascheramento e macchia bianca.

Razze di gatto tigrato:

Ci sono un numero di razze che accettano il modello di gatto soriano. Il gatto tigrato è abbastanza comune tra i moggi (domestici).

I gatti di razza che possono entrare nel modello di soriano includono:

Il tabby pattern si può trovare anche in razze appuntite di gatti come Siamese , Colorpoint Shorthair, Himalayan , Balinese ,

Birman e Ragdoll  (punto tabby o lynx).

 

lavare-gatto-foto
Cura dei Gatti

Come lavare il gatto: guida

posted by Antonio 0 comments

È di nuovo quel momento: è ora di lavare il tuo gatto! Dopotutto, tutti abbiamo bisogno di un buon bagno o doccia ogni tanto, giusto? Sebbene i gatti siano generalmente animali molto puliti, a volte si sporcano con cose che non dovrebbero (per esempio, grasso per auto). Da qui la ragione per cui un bagno potrebbe essere necessario. Molte persone credono che i gatti odino l’acqua. Anche se questo può essere vero per alcuni, è un mito che tutti i felini odiano bagnarsi, altri assolutamente lo amano e in realtà godono di un bel tuffo nella vasca.

Avere tutti gli attrezzi da bagno pronti

Ora, prima di aprire il rubinetto e gettare il gattino nel lavandino(scherzo ovviamente!), dovresti avere tutti i suoi prodotti per il bagnetto pronti. Fidati di me su questo! Una volta che il tuo gatto è effettivamente nel lavandino o nella vasca, non vorrai lasciare la stanza, perché se lo fai, posso quasi garantire che il gatto se ne andrà prima che tornerai! Quindi quali prodotti ti serviranno per lavare il tuo gatto? Si prega di consultare l’elenco qui sotto:

  • Shampoo per gatti
  • Asciugamani
  • Pettine
  • Spazzola (se hai un gattino dai pelilunghi)
  • Brocca o altro contenitore per il risciacquo
  • Tappetino di gomma da posizionare nel lavandino o nella vasca in modo che il micio non possa scivolare e cadere

Non solo dovresti avere gli articoli sopra elencati a portata di mano, ma dovresti anche, se possibile, avere un amico o un familiare a disposizione per aiutarti. Quando si tratta di fare il bagno a un gatto, quattro mani sono meglio di due! Va anche notato che l’uso di uno shampoo per gatti e “senza lacrime” è molto importante in quanto lo shampoo può irritare e pungere gli occhi del gatto. Se il veterinario ha prescritto uno shampoo particolare, assicurati di seguire esattamente le istruzioni.

Ok, ora sei pronto per fare il bagno al tuo gatto!

Attenzione!

Evitare di bagnare i condotti dell’orecchio o dell’orecchio poiché l’acqua può causare infezioni.

Istruzioni passo dopo passo!

1: è ora di prendere il tuo gatto! Ovviamente, la prima cosa che devi fare è portare il tuo gatto in bagno. I gatti che sono stati lavati già qualche volta andranno sicuramente volentieri. Gatti che non sono mai stati bagnati – “beh, questa è una storia diversa” (tendono a farsi prendere dal panico)! Una volta che avrai portato il tuo gatto nell’area di balneazione designata, chiudi subito la porta! Fidati di me, il tuo gatto coglierà ogni occasione per scappare, e l’ultima cosa che vuoi è un gattino arrabbiato e insaponato giri per casa tua. È molto importante che tu rimanga calmo durante il processo di balneazione. Più sei stressato, più il tuo gatto diventerà stressato.

2: riempire il lavandino o la vasca con circa quattro centimetri di acqua calda. Assicurati di controllare la temperatura dell’acqua prima di mettere il gattino nella vasca da bagno (non vuoi che l’acqua sia troppo calda, per non parlare del fatto che potresti ustionarlo!). Dopo aver controllato la temperatura dell’acqua, posizionalo delicatamente nella vasca. Assicuratevi di usare entrambe le mani e afferrate saldamente il vostro gatto (senza ferirlo).

3: Bagnare a fondo la pelliccia del tuo gatto (se possibile, evita la sua faccia!). Dopo che la pelliccia è bagnata (fino alla pelle), versare delicatamente dello shampoo sul suo corpo. Successivamente, strofinare delicatamente lo shampoo nella pelliccia (lavorando una bella schiuma mentre si procede).

4 : Una volta lavato tutto il corpo del gatto, è ora di risciacquare! Usando acqua tiepida risciacquare tutto il sapone. È molto importante non lasciare alcun sapone alle spalle. Perché? Bene, una volta che il tuo gatto è completamente asciutto, il sapone rimasto inizierà a irritare la pelle del tuo gatto, facendolo grattare. Può anche leccare un po’ di sapone rimasto, che non è buono in quanto può causare disturbi allo stomaco, a seconda di quanto mangia effettivamente.

5 : Ora è tempo di lavare la faccia del tuo gatto. Basta prendere un panno che è stato immerso in acqua tiepida (senza sapone) e pulire delicatamente il viso. Non dovresti mai spruzzare acqua direttamente sul viso del tuo gatto, né dovresti mai inumidire la testa del tuo gatto sott’acqua! Perché può prendere il raffreddore.

6 : Una volta che hai finito di sciacquare il tuo amico felino, è tempo di portarlo fuori dalla vasca. Avvolgi il tuo gatto in un asciugamano pulito e caldo (il calore è molto importante) e mettilo in una stanza calda e senza correnti in cui possa asciugarsi in tutta sicurezza. Puoi asciugare il tuo gatto, tuttavia, va notato che molti gatti hanno paura dei suoni che gli asciugacapelli tendono a produrre. Se il tuo gatto è già stressato, in preda al panico, è meglio saltare il phon. Tuttavia, se il tuo gatto è un professionista del bagno e non disdegna il phon, quindi, usalo (non usare un’impostazione alta perché puoi ustionarlo). Ricorda di testare prima il phon. Le ustioni termiche possono facilmente verificarsi se il phon è troppo vicino all’animale. Non possono dirci se fa troppo caldo! Ora il tuo gatto dovrebbe essere asciutto!

Quando si tratta di fare il bagno al tuo gatto, la chiave è la pazienza! Più calmo sei, più calmo sarà il tuo gatto. È anche importante parlare con il tuo gatto durante l’intero processo (usa una voce calma e tranquillizzante). È molto importante non perdere la calma e non urlare al tuo gatto. Dopo tutto, lui o lei è già in modalità panico al 100%. È importante non affrettare il processo di balneazione. Pertanto, dovresti fare il bagno al tuo gatto solo quando hai un sacco di tempo. Va anche notato che prima si introduce il bagno al tuo gatto, meglio è. I gatti che sono stati bagnati da gattini tendono ad essere più facili da lavare rispetto ai gatti più anziani che sono nuovi al processo.

Cosa abbiamo imparato: una breve panoramica

  • Avere tutti gli attrezzi da bagno pronti prima di mettere il micio nella vasca.
  • Utilizzare solo uno shampoo per gatti e seguire le istruzioni sulla bottiglia.
  • Controllare la temperatura dell’acqua prima di mettere il micio nella vasca.
  • Se possibile, chiedi aiuto ad un amico.
  • Assicurati di lavare via tutto il sapone sul corpo del tuo gatto.
  • Lavare il viso del gatto con un asciugamano caldo. Non utilizzare sapone.
  • Non immergere mai la testa del tuo gatto sott’acqua.
  • Parla con il tuo gatto durante il processo di balneazione. Usa una voce calma e rilassante.
  • Lascia asciugare il gatto in una stanza calda e priva di correnti d’aria. Basta un phon se il tuo gatto non ha paura.
  • La pazienza è la chiave per un bagno di successo!

Prima introduci il tuo gatto nel processo di balneazione, meglio è! I gatti più anziani che non sono mai stati bagnati non saranno felici e presenteranno una sfida.

E se lui non avrebbe assolutamente cooperato?

Infine, va notato che se il tuo gatto non vuole assolutamente cooperare quando si tratta di fare il bagno, non rischiare di avere gli occhi artigliati. Portalo da un tolettatore professionista o anche dall’ufficio del veterinario. Il veterinario può sedare il tuo gatto (in sicurezza) e poi lavarlo, senza rischi.

In bocca al lupo!

[amazon bestseller=”shampoo per gatti” items=”5″]
gatto-mercurio-foto
Cura dei Gatti

Avvelenamento da mercurio nei gatti

posted by Antonio 0 comments

Gatti e avvelenamento da mercurio

Panoramica dell’avvelenamento da mercurio
Storicamente, l’avvelenamento da mercurio era un evento comune sia nella popolazione umana che in quella animale. La sostituzione di prodotti a base di mercurio utilizzati a scopo medicinale, agricolo o industriale ha portato a un declino dell’avvelenamento acuto e cronico, sebbene molte specie selvatiche siano a rischio. Le specie predatrici considerate vicine alla parte superiore della catena alimentare, come pesci, foche, orsi polari e varie specie di uccelli, accumulano quantità significative di mercurio da fonti alimentari. I prodotti ittici commerciali come il tonno sono stati associati ad avvelenamento cronico in popolazioni umane e animali (gatti). Il mercurio esiste in una varietà di forme chimiche, tra cui mercurio elementare (ad es. Termometri, lampadine), sali inorganici mercurici (mercurio o mercurio) (ad esempio, batterie, vernici al lattice) e mercurio organico (arilico, metilico o etilico). I combustibili fossili rappresentano un’importante fonte ambientale di mercurio. Nell’ambiente, le forme inorganiche di mercurio vengono convertite in metilmercurio in condizioni anaerobiche nel sedimento della maggior parte dei corpi idrici. Conversioni simili possono anche verificarsi nel corpo.

Patogenesi dell’avvenelamento da mercurio del gatto:

Le proprietà fisiche, chimiche e cinetiche delle varie forme di mercurio giocano un ruolo importante influenzando le manifestazioni cliniche, l’estensione e la natura delle lesioni e la distribuzione tissutale del mercurio. Le forme organiche del mercurio, principalmente il metilmercurio, sono liposolubili e ben assorbite per via orale. Di conseguenza, il bioaccumulo è esteso nei tessuti come il cervello, i reni e il feto. Il metilmercurio interferisce con l’attività metabolica, con conseguente degenerazione e necrosi in molti tessuti, sebbene il cervello e il feto siano più sensibili. Nel cervello, istologicamente, la degenerazione neuronale e la cuffia perivascolare sono evidenti nella materia grigia cerebrocorticale. Si osservano atrofia cerebellare o ipoplasia e degenerazione cellulare di Purkinje. Anche l’encefalomalacia, la perdita di mielina e la necrosi degli assoni possono essere evidenti. Il metilmercurio è mutageno, cancerogeno, embriotossico e altamente teratogeno. Le forme inorganiche di mercurio, incluso il mercurio elementare, sono scarsamente assorbite dopo l’esposizione cutanea. I vapori di mercurio elementare vengono inalati e assorbiti rapidamente. Questa forma altamente tossica di mercurio produce bronchite corrosiva e polmonite interstiziale. Tutte le forme di mercurio attraversano la placenta. Le forme inorganiche di mercurio si legano ai gruppi sulfidrilici in enzimi e altre molecole contenenti tiolo come la cisteina e il glutatione. I tessuti ricchi di questi componenti, come la corteccia renale, accumulano concentrazioni significative di mercurio. Le forme inorganiche di mercurio sono citotossiche e altamente corrosive. Di conseguenza, queste forme di mercurio causano grave infiammazione, ulcere e necrosi tissutale diretta nel tratto gastrointestinale. Pallido,

Risultati clinici dell’avvelenamento da mercurio nei gatti:

L’inalazione di vapori elementali corrosivi di mercurio che producono dispnea grave e compromissione della funzione respiratoria è solitamente fatale a livelli elevati di esposizione. Le manifestazioni neurologiche possono eventualmente svilupparsi se l’esposizione non è eccessiva. Il mercurio inorganico, correlato alla sua natura corrosiva, produce principalmente manifestazioni gastrointestinali, tra cui coliche, anoressia, stomatite, faringite, vomito, diarrea, shock, dispnea e disidratazione. La morte si verifica spesso in poche ore ad alti livelli di esposizione. Gli animali che sopravvivono possono presentare eczema, cheratinizzazione cutanea, anuria, polidipsia, ematuria o melena. Le manifestazioni neurologiche, compresa la depressione o eccitazione del SNC simile a quella che si verifica nell’avvelenamento da mercurio organico, possono svilupparsi dopo esposizione cronica. A seconda del livello di esposizione ai composti organici del mercurio come il metilmercurio, le manifestazioni cliniche possono richiedere giorni di sviluppo. Poiché questi composti non sono corrosivi, i segni GI non sono visibili. Le manifestazioni neurologiche che predominano includono cecità, atassia, incoordinazione, tremori, comportamento anormale, ipermetria, nistagmo (gatti) e convulsioni tonico-cloniche. Gli stadi avanzati possono essere caratterizzati da depressione, anoressia, difetti propriocettivi, totale cecità, paralisi e alta mortalità. Il sistema nervoso degli animali giovani e in via di sviluppo è particolarmente suscettibile all’esposizione al mercurio organico, che è frequentemente manifestato dall’atassia cerebellare e dalla morte. e convulsioni tonico-cloniche. Gli stadi avanzati possono essere caratterizzati da depressione, anoressia, difetti propriocettivi, totale cecità, paralisi e alta mortalità. Il sistema nervoso degli animali giovani e in via di sviluppo è particolarmente suscettibile all’esposizione al mercurio organico, che è frequentemente manifestato dall’atassia cerebellare e dalla morte. e convulsioni tonico-cloniche. Gli stadi avanzati possono essere caratterizzati da depressione, anoressia, difetti propriocettivi, totale cecità, paralisi e alta mortalità. Il sistema nervoso degli animali giovani e in via di sviluppo è particolarmente suscettibile all’esposizione al mercurio organico, che è frequentemente manifestato dall’atassia cerebellare e dalla morte.

Diagnosi dell’avvelenamento dei gatti col mercurio:

La notevole variazione associata alle manifestazioni cliniche legate alla forma del mercurio e alla durata dell’esposizione accentua la necessità di analisi multiple dei tessuti. Poiché le forme inorganiche di mercurio sono escrete nelle urine, le concentrazioni di mercurio urinario sono l’indicatore di esposizione più affidabile. Al contrario, i composti organici del mercurio, che si bioaccumulano nei tessuti molli, sono valutati in modo più appropriato nel fegato, nei reni o nei tessuti cerebrali. Nella maggior parte delle specie, il sangue, il rene, il cervello e le concentrazioni di mangime di mercurio <0,1 mg / kg (peso umido) sono considerati normali. Nelle specie avvelenate, le concentrazioni> 6 mg / kg (sangue), 10 mg / kg (rene), 0,5 mg / kg (cervello) e 4 mg / kg (mangime, peso secco) sono coerenti con una diagnosi di avvelenamento da mercurio. In generale, il rene è considerato il tessuto diagnostico più utile. Le concentrazioni in tutti i tessuti possono essere sostanzialmente più alte dopo l’esposizione cronica. I pesci e i mammiferi marini contengono spesso concentrazioni di mercurio sostanzialmente aumentate che potrebbero non essere associate a malattie cliniche (poiché tali concentrazioni sarebbero associate a specie animali tradizionali o animali da compagnia), ma potrebbero essere una potenziale fonte di esposizione per specie più sensibili, in particolare il feto o gli animali più giovani. Altre misurazioni, inclusa la presenza di proteinuria, azotemia o anemia non rigenerativa, possono fornire prove utili a supporto di una diagnosi di avvelenamento da mercurio. La diagnosi può essere fatta sulla base dell’analisi dei tessuti in associazione con istopatologia appropriata, patologia clinica, manifestazioni cliniche e storia. Le diagnosi differenziali possono includere condizioni che producono disturbi GI, malattia renale o disfunzione neurologica manifestata da tremori, atassia o convulsioni. Metalli come piombo, arsenico, tallio o cadmio; insetticidi, compresi composti organofosfati, carbammati o composti organoclorurati; ossalati; vitamina D; o le micotossine come la tossina T-2 dovrebbero essere considerate. Le malattie infettive, tra cui il colera di maiale, l’erisipela e il parvovirus felino, possono assomigliare ad avvelenamento da mercurio.

Trattamento e controllo del gatto avvelenato dal mercurio:

Poiché il danno neurologico e renale è irreversibile, le alternative di trattamento possono essere inefficaci. Di conseguenza, la prognosi per un recupero completo è molto scarsa. Negli animali destinati alla produzione di alimenti, l’accumulo significativo di mercurio nei tessuti commestibili e gli effetti profondi sulla riproduzione limitano le opzioni di trattamento. Si raccomanda l’eutanasia e lo smaltimento, in consultazione con i funzionari di regolamentazione. La somministrazione orale di carbone attivo (1-3 g / kg) e di sodio tiosolfato (0,5-1 g / kg) si lega al mercurio e limita l’assorbimento. La vitamina E e il selenio, che sono antiossidanti, possono limitare il danno ossidativo. La terapia chelante può essere utile se il trattamento viene iniziato subito dopo l’esposizione prima che gli effetti nefrotossici diventino gravi. Il chelante liposolubile dimercaprol(3 mg / kg di peso corporeo, IM, ogni 4 ore per 2 giorni, seguito dal trattamento con qid al giorno 3 e trattamento di offerta per 10 giorni) può essere utile. Per l’avvelenamento da mercurio organico, l’acido 2.3-dimercaptosuccinico (10 mg / kg, PO, tid per 10 giorni) è stato utile nei cani. Se il tratto gastrointestinale è stato decontaminato per il mercurio, la somministrazione di penicillamina (50-100 mg / kg / die, PO, per 2 settimane) può ridurre i segni clinici.

la gattara dei simpson
Curiosità Sui Gatti

La gattara dei simpson: la vera storia di Eleanor Abernathy

posted by Antonio 0 comments

Eleanor Abernathy detta La gattara (The Crazy Cat Lady, in originale), è una donna anziana, mentalmente instabile, che ogni volta  lancia uno o più gatti contro qualsiasi persona le rivolga la parola.

Il suo vero nome viene rivelato da Kent Brockman durante un’intervista. Nell’episodio Come eravamo… a Springfield si scopre che è laureata in legge e medicina, ma che l’affrontare contemporaneamente la professione di medico e di avvocato l’ha resa isterica, per poi portarla definitivamente alla pazzia. Ha i tratti di una strega malconcia: simile d’aspetto ad una stracciona, con capelli grigi, lunghi e assolutamente non curati, e con un naso pronunciato, un solo dente e labbra screpolate. Eleanor Abernathy indossa un abito rosa con il colletto bianco, e sopra di esso una giacca viola-grigia. Viene talvolta raffigurata mentre spinge un carrello (come è di consuetudine per molti vagabondi) contenente altri gatti. Segni della sua pazzia, oltre al fatto di tirare gatti contro ogni persona, sono l’occhio sinistro strizzato e una pronuncia strascicata.

In un episodio il professor Frink inventa un traduttore universale che riesce a far capire le parole della gattara.

Nell’episodio Robot-Homer (15×09) dona a Lisa un nuovo gatto identico a Palla di Neve II, dopo che questo è stato investito da Julius Hibbert e dopo che altri gatti sono prematuramente scomparsi nel corso della puntata. Il nome di questo gatto sarà Palla di Neve V.

Stava per essere un personaggio sciocco a caso in un episodio, ma piacque così tanto … che le è stato permesso di rimanere in giro e apparire continuamente qua e là.

Quindi, come mai questa pazza vecchia donna è diventata ciò che è adesso?

Ecco gli episodi in cui appare:

Stagione 9, episodio 21

Bart e Lisa sono in competizione per essere l’ancora principale dello show Kidz Newz che Channel 6 ha creato. Bart riceve aiuto dal Kent e riceve molta attenzione dalle sue storie di interesse umano. Lisa ora cerca di trovare una grande storia che mostrerà a tutti che è brava come Bart. Finisce a parlare della povera gattara: “Qualcuno che ama i gatti è davvero pazzo?” Bene! Allora in quel momento la gattara apre la porta e inizia a lanciare gatti a Lisa. Lisa prova ancora a raccontare una storia diversa su una linea ferroviaria “abbandonata” … proprio mentre passa un treno. Una volta passata l’ultima macchina, vediamo di nuovo La gattara che sta aspettando, i gatti pronti a lanciarli a Lisa.

Questa è la prima volta nella serie che abbiamo visto di sfuggita la Crazy Cat Lady che ora conosciamo.

Stagione 16, episodio 8

I Simpson stanno facendo una passeggiata in quello che è un bellissimo Springfield Park. Ora è una discarica piena di spazzatura infestata dai topi. Si imbattono nella gattara ma in quel caso è sana di mente. I Simpson sono scioccati dal fatto che lei sia … normale? Spiega che lei prende una medicazione psicoattiva per i suoi brevi momenti di lucidità, finché Marge sottolinea che sono solo pezzi di Reeses, e subito torna a scagliare i gatti.

Stagione 18, episodio 13

Viene raccontato un documentario, Occhio Up Springfield, sullo sfondo di molti personaggi di Springfield. Seguendo la maggior parte dalla loro prima infanzia al loro stato attuale. Vediamo lil Eleanor all’età di 8 anni con le speranze e i sogni di diventare un medico e un avvocato. All’età di 24 anni, vediamo che si era laureata alla Harvard Medical in una legge di Yale.

Ma dopo 8 anni, vediamo un Eleanor diverso. Un po’ stressata, fumava e “occasionalmente” beveva un bicchiere di vino con il suo gatto Buster. Possiamo iniziare a vedere un po’ di pazzia mostrata a piccoli sprazzi. Parla persino di possibilmente ottenere un altro gatto.

Quindi sembra che questa povera donna sia stata molto intelligente e talentuosa allo stesso tempo. Una carriera incredibile. Due lavori (dottore e avvocato). La vita è diventata troppo difficile e lei ha avuto un po’ troppo stress. Un lavoro stressante come quello è abbastanza per far scattare una persona, figuriamoci due. Forse quella bevuta occasionale si trasformava occasionalmente in una “bella bevuta”. Ti rende triste pensare che una mente brillante come quella sia andata sprecata? D’altra parte, non avremmo la gattara senza il crollo di Eleanor. LoL

C’è qualche altro segno che Eleanor esiste ancora da qualche parte là dentro?

Stagione 17, Episodio 6

Dopo un enorme incidente che coinvolge praticamente l’intera città, Homer salva molti dagli incendi. La città definisce Homer un eroe. Gli viene assegnata una chiave magnetica per la città durante una riunione cittadina. Il segretario e il nipote di Quimby sottolineano che Quimby è un terribile sindaco. Ricorda ai cittadini che solo un richiamo alle elezioni può rimuoverlo dall’incarico. Quindi un voto di richiamo si avrà. Sembra che tutti vogliano correre alla carica. Luigi, Wolfcastle, Homer, Kent, Old Gil, Miss Springfield e persino Jimbo. Ovviamente anche Eleanor sta correndo. Al dibattito Mayoral di Springfield, Kent le chiede come potrebbe aumentare la base imponibile commerciale della città. Si diverte in modo incoerente, ma i bit e i pezzi vengono fuori come; incentivi alle piccole imprese, responsabilità aziendale e gatti nei pantaloni di tutti.

Bene, immagino ci sia un po’ di sinistra. Un piccolo pezzetto. Che ne dici di una vita sentimentale? Deve avere qualcuno di speciale in giro una volta o l’altra, giusto?

Stagione 20, episodio 16

Boe ha iniziato una storia d’amore online con qualcuno di nome Maya. Non ha mai sentito battere le sue battute. Mentre le sta raccontando di sé, afferma che accanto a lui c’è un uomo più spaventoso … errr … in realtà è una donna. Infatti, La gattara, ricorda a Boe che loro avevano un gatto insieme, che aveva solo anche dei cuccioli, poi lei iniziò a scagliare i gattini a Boe.

Stagione 22, episodio 13

È il giorno di San Valentino a Springfield e l’amore è sicuramente nell’aria, anche per il la gattara. È fuori da uno dei negozi che lancia i suoi gatti quando si rende conto che un cane è stato scagliato contro di lei. Vede un uomo pazzo con dei cani solo un edificio sopra. Sembra che sia amore al primo gatto / cane. Non sei sicuro di quanto tempo durerà quella storia d’amore, dato che i gatti e i gatti non sembrano prendersi così bene l’uno con l’altro.

E per ora sembra che de la gattara dei simpson non ci sia traccia, ma aspettiamo altre nuove puntate.

Lascia un commento e se impazzisci ti prego non lanciare gatti! 🙂

 

 

lettiera-foto
accessori per gatti

Come insegnare ai gatti ad usare la lettiera: guida

posted by Antonio 0 comments

Hai dei gattini che devono imparare a usare la lettiera? Hai trovato un gattino randagio e ora devi presentargli il concetto di usare una lettiera?

Se la risposta a una delle domande precedenti è “sì”, continua a leggere.

Quando dovresti iniziare ad insegnare ai gattini all’uso della lettiera?

L’addestramento dei gattini dovrebbe iniziare nello stesso momento in cui li introduci del cibo solido alla dieta del gattino. Questo di solito è tra le 3 e le 5 settimane.

Quando i gattini vengono allattati dalla mamma, ottengono tutti i loro nutrienti da lei. Tutti i loro problemi di igiene vengono curati dalla  madre. L’eccezione sono i cuccioli orfani che vengono nutriti artificialmente e hanno bisogno del loro “genitore” umano per aiutarlo a nutrirsi.

I gattini continueranno ad allattarsi dalla loro madre per molte altre settimane , ma una volta che iniziano a mangiare cibo, il processo di svezzamento è iniziato.

Una volta che decidi che è ora di offrire il cibo per i tuoi cuccioli, dovresti preparare la lettiera per loro.

Non tutti i gattini mostreranno interesse per il cibo allo stesso tempo, e non tutti i gattini impareranno a usare la lettiera allo stesso tempo.

Finché i gattini sono ancora in gran parte allattati, probabilmente la mamma gatto continuerà a ripulire i loro escrementi. Man mano che crescono e mangiano più cibo, la mamma gatto non aiuterà più con l’eliminazione degli escrementi, e da 6 a 7 settimane dovrebbero essere per lo più svezzati, e se non ancora usato la lettiera dovrebbe imparare velocemente.

Che tipo di lettiera è il migliore per insegnare ai gatti ad usarla?

La migliore lettiera per addestrare i giovani gattini è quella a basso profilo e facile da usare. Dovrebbe anche essere più piccolo delle lettiere per adulti.

Se decidi di acquistare una lettiera da utilizzare per addestrare i gattini, quelle trovate nei negozi per animali sono buone opzioni, in quanto di solito sono piccoli e bassi.

Le lettiere grandi o coperte, così come quelle per l’autopulizia, non dovrebbero essere usate fino a quando il cucciolo non sarà molto più grande.

A volte è possibile acquistare “kit di partenza” per la lettiera di un gattino. Assicurati che i rifiuti non siano agglomerati, dato che i rifiuti possono essere pericolosi per i cuccioli. Ci concentreremo ulteriormente sui rischi di ammassare rifiuti e cuccioli di seguito.

Ecco alcune che ti consigliamo:

[amazon box=”B07FP1S6VH,B07F1BGSTQ,B07F9YBBYJ”]

Quante lettiere avete bisogno per i gattini?

Con i gattini, più lettiere avete a disposizione, e meglio è.

Dovresti fornire almeno una lettiera per ogni gattino, poiché è probabile che una volta che un gattino decide di usare la lettiera, gli altri  lo seguiranno. È inoltre necessario assicurarsi chele lettiere siano visibili e facilmente accessibili, anche se ciò significa avere lettiera in più di una stanza.

Una volta che il tuo gattino è un adulto , non avrai bisogno di avere lettiera dietro ogni angolo. Tuttavia, la regola generale per il numero di lettiere per gatti adulti è di una lettiera per gatto.

Molte famiglie “multi-gatto” hanno meno lettiere del numero raccomandato.

E anche con i gatti adulti, di solito è meglio averne una più. Alcuni gatti preferiscono effettivamente fare pipì in una scatola e cacca in un’altra, quindi 2 sarebbero raccomandate per un solo gatto. È sempre meglio iniziare con più lettiere di quante tu pensi di aver bisogno. Puoi sempre portarne via una, se è ritenuta non necessaria.

Dov’è la migliore posizione in cui collocare le lettiere per gatti?

Le lettiere devono essere collocate in luoghi in cui è probabile che il gattino stia quando deve utilizzarli.

Con i gatti adulti, la regola è di non posizionare mai la loro lettiera vicino ai piatti di cibo.

Tuttavia, poiché i gattini spesso hanno bisogno di usare la lettiera subito dopo aver mangiato, questa è l’unica volta in cui la regola sopra può essere infranta. Più si avvicinano a una lettiera, meno si ha la possibilità di un incidente.

Dovresti anche avere lettiera vicino a dove dormono i gattini, dato che spesso devono “andare” svegliandosi da un pisolino.

E se i gattini hanno la completa casa a disposizione, dovrai disporre di diverse piccole cassette per i rifiuti sparpagliate in tutte le stanze, perché non vuoi che il gattino debba correre troppo lontano per trovare una lettiera.

Che tipo di lettiera dovresti usare?

Prima di tutto, NON usare una lettiera usata quando i cuccioli sono in cattività.

I giovani cuccioli possono provare a assaggiare qualsiasi cosa che sembra commestibile quando iniziano a mangiare cibo, compresi i rifiuti.

Anche i rifiuti agglomerati possono attaccarsi alla pelliccia del gattino, o rimanere bloccati tra le dita dei piedi, e potrebbero quindi essere ingeriti quando si puliscono da soli.

Una volta ingerito, i rifiuti ammassati possono attaccarsi agli intestini del gattino e causare stitichezza o blocco. Pertanto, per evitare qualsiasi rischio, evitare l’accumulo di rifiuti finché i cuccioli non sono più grandi.

Come allenate effettivamente un gattino per usare la lettiera?

Se sei davvero fortunato, una volta che inizi a dar da mangiare ai gattini e metti fuori le loro lettiere, la mamma gatto insegnerà ai suoi gattini come “fare usare il vasino”.

In effetti, alcuni gattini impareranno guardando la loro mamma e potrebbero persino provare a usare la lettiera da soli. Quindi, per questo motivo, potrebbe essere utile tenere la lettiera per il gatto della madre nella stessa stanza dei gattini. Assicurati, tuttavia, che la lettiera della madre sia pulita sempre, nel caso in cui i gattini cerchino di mangiarle gli escrementi.

Se i gattini non seguono la guida della madre, l’umano dovrà intervenire e aiutare a insegnare loro la procedura.

Inizia posizionando il gattino nella lettiera ogni volta che pensi che potrebbe dover andare in bagno. I tempi comuni sono dopo il risveglio e dopo aver mangiato. Puoi semplicemente puoi posizionare il gattino nella lettiera, quindi fare piccoli movimenti di scavo con la sua zampa. Alcuni gattini si accingeranno subito.

Se hai uno “studente” particolarmente lento, puoi provare a tenerli sopra la lettiera, cercando di stimolarli a fare pipì o cacca strofinando delicatamente le loro aree genitali. Questo può aiutarli a stabilire la connessione tra la lettiera e i propri bisogni.

Quando fanno pipì o cacca nella lettiera, lascia che ne senta l’odore, poi lascia che ti guardino mentre la copri o aiutala gentilmente a coprirla con la zampa.

Quanto tempo ci vorrà per preparare un gatto all’uso della lettiera?

Alcuni gattini impareranno a usare immediatamente la lettiera. Altri impiegheranno più tempo e avranno piccoli incidenti lungo la strada.
Aiuto! Il mio gattino fa pipì o cacca al di fuori della lettiera?
Proprio come i bambini umani, i cuccioli avranno incidenti quando vengono introdotti per la prima volta nella lettiera.

Ricorda, tuttavia, che i gatti e gli obblighi non vanno d’accordo , quindi non cercare di punire i tuoi cuccioli quando hanno un incidente.

Quando i gattini fanno pipì da qualche parte oltre la lettiera, è molto importante pulire accuratamente l’area in modo che non rimanga odore di urina persistente. Se il gattino odora l’urina, potrebbe pensare che sia giusto continuare a fare pipì nello stesso punto. L’unico detergente che rimuoverà completamente il profumo dell’urina è un detergente enzimatico come questo:

[amazon box=”B016ULN2B6,B07F8C4WBF”]

Se il gattino non sembra avere voglia di fare pipì nella lettiera, quando fa pipì sul pavimento, asciugalo con un fazzoletto di carta e posiziona il tessuto nella lettiera del gattino. Quindi posiziona il gattino nella lettiera e lascia che annusi il tessuto imbevuto di urina. Quindi coprirlo. Cosicché capirà il suggerimento.

Fai la stessa cosa con qualsiasi cacca che trovi fuori dalla lettiera.

Come accennato in precedenza, quando i gattini stanno imparando a mangiare cibo solido, tendono a provare a mangiare qualsiasi cosa e tutto ciò che vedono, e a volte ciò include gli escrementi. Questo è il motivo per cui è molto importante non utilizzare la lettiera autopulente finché i cuccioli non sono più grandi.

Quando li vedi mentre mangiano rifiuti, fermali e cerca di toglierteli dalla bocca se possibile. Quindi mettili davanti al loro piatto di cibo. Se pensi che il tuo gattino possa aver mangiato una notevole quantità di rifiuti, ti preghiamo di contattare il veterinario.

Perché il mio gattino gioca / dorme nella cassetta dei rifiuti?

A volte i gattini decidono che la loro lettiera è un ottimo posto dove giocare. O dormire.

Potrebbero scavare nella lettiera, facendola sparpagliare per tutto il pavimento. Possono scavare e spedire accidentalmente un pezzo di rifiuti che sorvola il lato della lettiera. Possono anche provare a lottare con la paletta della lettiera se viene lasciata incustodita nella lettiera. Oppure possono rannicchiarsi contro il lato e fare un pisolino.

Ma perché stanno facendo questo nella lettiera?

È possibile che i gattini annusino il loro profumo nella lettiera e quindi si sentano al sicuro. Inoltre, è una scatola. E la maggior parte dei gatti ama le scatole!

Anche se potrebbe non essere desiderabile che il tuo gattino usi la lettiera come una sabbiera, devi assicurarti che qualsiasi tentativo di scoraggiare il loro “divertimento” non li costringa a collegare la lettiera con una risposta negativa e ad iniziare un’eliminazione inappropriata da qualche altra parte la casa.

Se la dispersione dei rifiuti è causata dal fatto che il cucciolo scava per coprire i suoi rifiuti, potrebbe significare che è ora di prendere una lettiera più grande. Ma non solo togliere la lettiera originale e sostituirla con quella nuova. Conserva la lettiera originale fino a quando non si è sicuri che il micio è a proprio agio con quello nuovo.

Ho trovato un gattino randagio. Come si addestra ad usare una lettiera?

A seconda della storia del gattino, potrebbe non aver mai visto una lettiera e non avrà familiarità con il concetto di usarla.

I gatti, tuttavia, normalmente hanno l’istinto di coprire i loro rifiuti, in particolare quelli esterni che non vogliono attirare l’attenzione sul loro territorio lasciando la pipì o la cacca scoperta. Quindi dovrebbero avere l’idea di coprire ciò che depositano nella lettiera.

Tuttavia, gattini o gatti adulti che hanno vissuto solo all’esterno probabilmente hanno coperto i loro rifiuti con terra, erba o foglie e non saranno facilmente addomesticabili. Se sembrano esitanti nell’usare la lettiera, a volte aiuta aggiungere una spolverata di terriccio non fertilizzato sopra la lettiera.

Come con l’introduzione di gattini in una lettiera, mostra al gattino randagio e cerca di scavare delicatamente con la sua zampa nella lettiera.

Se il gattino è spaventato, o troppo selvaggio da gestire, mettilo in una stanza sicura con cibo, acqua e la lettiera, e lentamente inizia il processo di socializzazione.

Come scegliere la lettiera giusta?

I proprietari di gatti per la prima volta sono spesso stupiti dalla grande varietà di lettiere disponibili. Dai un’occhiata alla nostra selezione accurata di lettiere per gatti in fondo all’articolo.

Fondamentalmente, le lettiere possono essere aperte o coperte. Oltre aperto o coperto, ci sono diverse varietà attualmente disponibili sul mercato, ognuna con i suoi vantaggi e svantaggi. Esaminiamoli e vediamo cosa potrebbe essere adatto per il tuo gatto.

Lettiera Aperta

Questo è il design più basilare e intrinseco per una lettiera. Deve essere abbastanza profonda, abbastanza grande e facile da pulire. È così semplice nella sua progettazione che viene consigliata all’uso da parte dei gattini.

Eccone alcune che abbiamo attentamente selezionato:

[amazon box=”B073V3LV1Z,B075R96VNZ”]

La lettiera usa e getta

Si tratta di lettiera aperta fatta di materiali usa e getta, spesso in cartone o carta riciclata indurita. L’idea è di usarli con lettiere normali, e quando è il momento di cambiare l’intero contenuto, basta prendere la scatola e buttarla via. Non è necessario lavare la scatola stessa o utilizzare rivestimenti. Queste scatole possono essere profumate o possono avere il bicarbonato di sodio come ingrediente aggiuntivo, per aiutare con il controllo degli odori.

Eccone alcune che abbiamo attentamente selezionato:

[amazon box=”B072TQVKT3,B07DFMCFKR”]

La lettiera aperta con bordi

Sono ancora lettiere aperte, ma sono dotati di lati extra alti per impedire al gatto di tirare fuori i rifiuti dalla scatola, come alcuni gatti sono inclini a fare. Le lettiere con bordi hanno solitamente un punto di entrata a forma di U, rendendo più facile per il gatto entrare nella scatola senza dover saltare. Potrebbe essere una caratteristica importante per i gatti anziani o artritici. Una lettiera normale può essere tagliata su un lato per fornire un tale punto di ingresso.

Eccone alcune che abbiamo attentamente selezionato:

[amazon box=”B06XH7LL5Q,B01M4M90DP”]

La lettiera angolare

Questa è semplicemente una scatola a forma triangolare pensata per l’uso nell’angolo della stanza. Può essere a bordo alto o di altezza normale e può anche essere una scatola coperta. Il suo principale vantaggio è estetico, nel caso in cui decidessi di posizionare la scatola nell’angolo di una stanza.

Eccone alcune che abbiamo attentamente selezionato:

[amazon box=”B01MUAIOR7,B00SFSKUK4,B074H9VXRT,”]

Lettiera coperta

Come suggerisce il nome, la lettiera coperta ha una copertura, o un cappuccio, che si trasforma in una scatola chiusa con un’apertura nella parte anteriore. L’apertura è di solito una porta scorrevole che consente al gatto di entrare e uscire a proprio piacimento mantenendo lo spazio della lettiera invariato all’interno.

Ad alcune persone piace perché pensano che sia un modo per mantenere gli odori indesiderati all’interno della scatola, ma questa è una linea di pensiero non proprio esatta. In sostanza, significa che non ti importa se l’interno della scatola puzza o meno, non dovrebbe essere così perché dovrebbe essere sempre pulita. Come ti piacerebbe usare un bagno sporco e puzzolente? Il tuo gatto farebbe lo stesso. Se si opta per una lettiera coperta, assicurarsi che sia pulita come qualsiasi lettiera aperta e prendi in considerazione la rimozione del lembo per evitare che gli odori vengano intrappolati all’interno e scoraggiare i gatti dall’utilizzare la lettiera. Dovresti anche assicurarti che sia abbastanza grande da poter essere usato dal tuo gatto.

Eccone alcune che abbiamo attentamente selezionato:

[amazon box=”B006WAIAJK,B01DU8TQM6,B00I7WL962,B01LWAHQGJ”]

Le lettiere “di lusso”

Eccone alcune che abbiamo attentamente selezionato:

Lettiera automatizzata

Le lettiere automatizzate sono dispositivi per risparmiare tanto lavoro. In poche parole, setacciano la lettiera per le feci e le urine da sole. Alcune di queste macchine eseguono il processo di pulizia in base a un programma prestabilito, fino a una volta all’ora, mentre altre utilizzano sensori per verificare la presenza di gatti e pulire una volta che il gatto ha lasciato la scatola.

I lettiere automatizzate possono essere un’ottima soluzione per le persone che sono troppo impegnate o non possono pulire la scatola regolarmente. Sono abbastanza costosi ma ti cambiano la vita. Per aiutarti a scegliere quello giusto per te, abbiamo fatto un attentissima ricerca per trovare quelle con un rapporto qualità prezzo ottimo:

Eccone alcune che abbiamo attentamente selezionato:

[amazon box=”B009B83V76,B00L4CB9X0,B07CL2W495,B07JRDJ746″]

 

E tu? Hai mai dovuto addestrare i gattini per usare la lettiera? Condividi i tuoi suggerimenti in un commento qui sotto.

Per favore aiutaci a diffondere le informazioni sulla cura del gatto condividendo questo articolo. Grazie! 🙂

 

gatto-cura-veterinario
Cura dei Gatti

Consigli sulla salute del gatto: prevenire è meglio che curare

posted by Antonio 0 comments

Vogliamo tutti che il nostro gatto sia sano e in forma. Per aiutarti, il team di Veterinario in città ha creato un elenco di accorgimenti e suggerimenti su cosa e come cercare quando lo esamini. Se hai dei dubbi sullo stato di salute del tuo animale domestico, è sempre una buona idea contattare il veterinario.

Prevenzione dei problemi di salute

La famosa frase “Prevenire è meglio che curare” è valida anche per la salute del tuo gatto. Devi assicurarti che il tuo gatto venga periodicamente vaccinato contro le principali malattie feline e che il veterinario somministri i farmaci preventivi per la sverminazione interna ed esterna. Dovresti anche lavargli i denti frequentemente per aiutarlo a mantenere la sua salute orale. Un altro fattore importante per la prevenzione di problemi di salute è una dieta di qualità.

Stato fisico

Quando passi la mano sul retro del tuo gatto, dovresti essere in grado di notare o persino vedere le sue costole con relativa facilità, coperto solo da un sottile strato di grasso. Visto dall’alto, dovresti essere in grado di apprezzare una vita a clessidra ben definita, così come una piccola pancia.

Caratteristiche facciali

Le orecchie dovrebbero essere sempre pulite e prive di spessa “cera” marrone; on dovrebbero avere un cattivo odore o mostrare arrossamento o irritazione. Normalmente non è necessario pulire le orecchie del gatto, ma se lo fai, utilizza un pezzo di cotone morbido inumidito e asciuga accuratamente le aree visibili. Non inserire mai oggetti nel condotto uditivo, specialmente se sono duri, in quanto potrebbero danneggiare seriamente il timpano.
Gli occhi dovrebbero essere luminosi e chiari e non essere lacrimosi, rossi o gonfiati.
In condizioni normali il naso dei gatti è morbido e umido al tatto. La superficie deve essere priva di croste e il naso non deve gocciolare o sanguinare.

Cura della bocca

L’alitosi può indicare l’esistenza di un sottostante problema digestivo o renale. Generalmente è un possibili indizio di batteri o placca sui denti o sulle gengive che può portare a carie e gengiviti.
I denti dovrebbero essere bianchi, senza eccessi di tartaro e le gengive dovrebbero avere un colore rosa sano (o nero secondo la pigmentazione della pelle). Se si rileva arrossamento, infiammazione o emorragia, è necessario indagare sulle cause. Chiedi al veterinario di insegnarti come spazzolare i denti del gatto. Spazzolare spesso usando un dentifricio e uno spazzolino morbido speciale per gli animali contribuirà a preservare la salute dei denti e delle gengive del gatto.

Pelle e pelo

La pelle può essere rosa o nera, a seconda dei pigmenti naturali della razza. Il pelo deve essere spesso (a seconda della razza) e lucente, senza peli rotti, aree glabre, forfora o pulci. I gatti possono perdere i peli tutto l’anno, ma la perdita di solito è più importante in estate e in autunno.

Cibo e bevande

A quanto pare i gatti non bevono molta acqua (anche se preferiscono bere da luoghi insoliti), ma dobbiamo assicurarci che abbiano sempre un grande contenitore con acqua pulita disponibile. Assicurati che il contenitore sia metallico o in ceramica (con i contenitori di plastica l’acqua può acquisire un sapore sgradevole e dissuadere alcuni gatti dal bere). Inoltre, ti consigliamo di utilizzare un contenitore piatto abbastanza grande da garantire che i baffi non tocchino i bordi del contenitore mentre beve.
I gatti possono essere un po’ delicati con il cibo, ma è importante assicurarsi che il gatto segua una dieta equilibrata di qualità

Alcuni rigurgiti occasionali di cibo o espulsioni di palle di pelo sono normali in alcuni gatti, ma il vomito persistente può essere associato ad una vasta gamma di problemi digestivi o di malattie sistemiche. Pertanto, ai primi sintomi di vomito, portalo dal veterinario. Le feci devono essere solide e avere un colore marrone uniforme senza la presenza di stitichezza, sangue o muco.
Se il tuo gatto urina frequentemente o si sforza senza urinare o defecare, probabilmente ha un problema con il tratto urinario inferiore. Se rilevi sangue nelle urine del tuo gatto, vai immediatamente dal veterinario. Allo stesso modo, se il tuo gatto non urina, portalo immediatamente dal veterinario perché potrebbe avere un blocco nel tratto urinario, che dovrebbe essere trattato con urgenza.

Comportamento

I gatti sono esperti a nascondere i loro problemi di salute; se notate che il vostro gatto evita il contatto con gli umani, questo è di solito un segnale di avvertimento. Un cambiamento nel comportamento abituale del tuo gatto è un altro segnale che ci deve allarmare.
Può anche accadere che i gatti malati inizino a urinare in luoghi insoliti o che siano aggressivi senza alcun motivo apparente. Dobbiamo essere vigili perché i gatti sanno come nascondere molto bene i loro mali. I cambiamenti di comportamento sono un buon indicatore.

Curiosità Sui Gatti

Gatto e cetriolo: perché i gatti sono spaventati dai cetrioli?

posted by Antonio 0 comments
I gatti sono animali curiosi per natura.Internet li adora e anche la scienza.

Le ultime prove ci mostrano che sono dei piccoli leoni che ti vedono solo come uno stupido gatto gigante senza peli e che non hanno bisogno di te. Alla lunga lista dei video e curiosità presenti si aggiunge la loro strana paura per i cetrioli.

La sua bizzarra guerra con questo ortaggio è diventata virale negli ultimi mesi per un paio di video pubblicati su YouTube.

Perché i gatti hanno paura dei cetrioli?

Apparentemente, i felini domestici hanno una strana fobia per i cetrioli, che ha provocato un intenso dibattito.

Nella maggior parte dei video vengono osservati i proprietari che posizionano furtivamente i cetrioli dietro ai loro animali mentre mangiano, distratti, quando il gatto si gira e vede ciò che prima non c’era, perde la testa e fa un balzo per scappare. In altri rimane a guardare, con l’occhio vigile, in attesa che il cetriolo faccia il suo primo e minaccioso movimento.

Ma perché questo terrore felino per i cetrioli? La scienza ha risposte per tutto e in questa guerra non sarebbe stata da meno. In realtà, la vera paura del gatto è verso l’ignoto.

Come dice Roger Mugford, specialista in comportamento animale , “la reazione è dovuta all’inaspettato , qualcosa che abbiamo messo senza che se ne accorga. I gatti non si fidano di ciò che non capiscono, come la maggior parte degli animali (compresi noi, ovviamente). Il cetriolo potrebbe rappresentare un pericolo per un predatore. Sicuramente ci sarebbe la stessa reazione con un ragno di plastica, un pesce di plastica o una maschera di un volto umano “, secondo Mugford.

Il biologo Jerry Coyne punta su questa teoria della paura dei predatori, in particolare del temuto serpente. Nel suo blog commenta che “i gatti hanno una predisposizione genetica a fuggire dai serpenti, che hanno sviluppato nel corso di milioni di anni gatti selvatici e hanno ereditato”. Chiaramente, i felini hanno una naturale tendenza ad evitare il contatto con oggetti estranei allungati e sottili (come nel caso del cetriolo minaccioso.

Vuoi far spaventare il tuo gatto con un cetriolo? Non è una buona idea!

gatti-cetriolo

Se sei il possessore di un gatto, sicuramente penserai a quanto sarà divertente vedere la sua reazione. Beh, secondo i veterinari, non dovresti. Le reazioni dei gatti nei video mostrano che sono stati sottoposti a molto stress.

Il suo sistema nervoso simpatico (quello che ci prepara all’azione) è stato messo alla prova e ha causato un tremendo aumento della frequenza cardiaca. Se lo fai ripetutamente, metti l’animale sotto stress e potrebbe persino danneggiare la sua salute.
Tieni presente che sono esseri molto solitari, che sono accompagnati da noi umani, uno degli animali più sociali che esistono, quindi sono già abbastanza sconcertati dal nostro comportamento.

Quindi non fare la stupidità di spaventare il tuo gatto con un cetriolo, è pericoloso per l’animale.
I veterinari sono inorriditi dai video virali e concordano che è crudeltà. Un tale spavento può causare conseguenze psicologiche nel felino.

Da quando un giapponese ha postato il primo video, nel maggio 2015 , si ripete l’idea che i gatti abbiano paura del cetriolo perché assomiglia a un serpente.

Gli esperti concordano sul fatto che una cosa del genere può causare una paura permanente. Il fatto che i cetrioli siano posizionati vicino alla loro postazione del cibo è particolarmente crudele, perché i gatti associano quel posto alla sicurezza. Con un semplice scherzo possono smettere di sentirsi al sicuro nella propria casa.

Un tecnico ospedaliero per gatti, dice in un’intervista :
“Se hai giocato con questo scherzo col tuo gatto, è possibile che senza rendertene conto hai indotto una paura permanente dei cetrioli. Reagiscono così perché pensano che qualcosa li danneggerà. E stai provocando insicurezza in casa tua, dove poi vorresti che si sentano sicuri e protetti.
I gatti tendono ad essere melodrammatici per natura, almeno dal punto di vista delle persone, fare lo scherzo dei cetrioli può innescare un problema complesso: da quando, per pura paura, inizia ad attaccarti, fino a quando gli alti livelli di stress causano seri problemi di salute .

Il nostro veterinario ci parla del caso di un gatto che ha cambiato completamente comportamento dopo che i suoi proprietari hanno rinnovato la stanza. Durante la consultazione hanno fatto una serie di test in cerca di qualche ferita, ma niente. Fino a quando il proprietario non ha unito i punti e capito quando il problema era iniziato.

Opinioni:

Certo, non tutti i gatti prendono male i cambiamenti o lo stress allo stesso modo. Se il tuo gatto è spaventoso per natura, uno spavento a morte con un cetriolo in una delle poche volte in cui è rilassato è decisamente una cattiva idea. Se stiamo parlando di un gatto normale, lo spavento di un cetriolo sul dorso non dovrebbe essere peggiore di quando qualcosa di metallico cade a terra.

Alcuni di questi gatti che sono diventati famosi su YouTube ora hanno una paura irrazionale del cetriolo. Qualcosa è cambiato nella sua testa per un semplice scherzo. Non fare quella stupidità al tuo gatto, puoi farlo non sentirsi più al sicuro nella sua stessa casa.

Quindi noi di GattoBlog ti sconsigliamo di provare questa pratica se come noi ami i gatti e specialmente il tuo! 🙂

Scopri altre curiosità sui gatti!

Cibo per gatti disidratato foto
Alimentazione Gatto

Cibo per gatti disidratato

posted by Antonio 0 comments

Il miglior cibo per gatti disidratato

[amazon bestseller=”Cibo per gatti disidratato” items=”10″]
CIBO UMIDO PER GATTI PIÙ VENDUTO foto
Alimentazione Gatto

Cibo umido per gatti più venduto

posted by Antonio 0 comments

Il miglior cibo umido per gatti che puoi trovare online

[amazon bestseller=”Cibo umido per gatti” items=”10″]
gatto che non mangia foto
Cura dei Gatti

Cosa fare quando il tuo gatto non mangia

posted by Antonio 0 comments

La gente scherza sui gatti e le loro abitudini alimentari pignoli, ma in realtà è un problema serio se il tuo gatto non mangia.

Anche se il rifiuto di mangiare riguarda tutti gli animali domestici, può essere più pericoloso per i gatti .

Quando gli animali non mangiano abbastanza, devono fare affidamento sulle loro riserve di grasso per l’energia. Prima che il grasso immagazzinato possa essere utilizzato per il carburante, deve essere processato dal fegato. Questo passaggio richiede forniture adeguate di proteine.

Con una rapida perdita di peso in un gatto che smette di mangiare, le scorte di proteine sono presto esaurite e il fegato diventa schiacciato da tutto il grasso. Ciò si traduce in una condizione pericolosa nota come lipidosi epatica, che può portare a insufficienza epatica.

La perdita di appetito di un gatto spesso indica una malattia, quindi dovresti consultare il tuo veterinario non appena noti un cambiamento nelle abitudini alimentari del tuo gatto. Più velocemente rispondi al problema, più sarai in grado di fare qualcosa che ti aiuterà.

Perché il tuo gatto non mangia

Malattia. La perdita di appetito è uno degli indicatori chiave che qualcosa non va. Quindi assicurati di prestare attenzione se il tuo gatto smette improvvisamente di mangiare. Possono essere responsabili diverse condizioni, tra cui infezioni, insufficienza renale , pancreatite, problemi intestinali e cancro . Ma non è sempre serio – qualcosa di semplice come un mal di denti può far smettere di mangiare il tuo gatto.

Vaccinazione recente?

Hai notato la perdita di appetito del tuo gatto poco dopo averlo portato dal veterinario per le vaccinazioni di routine ? Se è così, la ragione per cui il tuo gatto non mangerà potrebbe essere una reazione avversa agli spari. Sebbene i vaccini siano stati salvavita per milioni di animali, in alcuni hanno causato effetti collaterali. La perdita di appetito è tra i più comuni di questi effetti collaterali, che di solito sono temporanei e miti.

Viaggio e dintorni non familiari.

Come molte persone, molti gatti sono creature abitudinarie. Quindi un cambiamento nella routine può provocare una perdita di appetito. Inoltre, alcuni animali soffrono di cinetosi quando viaggiano in auto o in aereo, il che può portare a nausea e al rifiuto di mangiare.

Pazzia o problemi psicologici.

Se il tuo veterinario ha stabilito che il tuo gatto non è fisicamente malato, allora l’ansia o la depressione potrebbero essere il motivo per cui il tuo gatto non mangia. I cambiamenti familiari possono essere fastidiosi per i gatti sensibili, ea volte nuove persone o cambiamenti in programmi familiari possono influenzare il benessere emotivo di un gatto. O il tuo gatto potrebbe essere solo un mangiatore schizzinoso. Tieni presente che i gatti, in generale, impiegano molto tempo per adattarsi ai nuovi tipi di cibo, quindi un recente cambiamento nella dieta potrebbe essere il colpevole.

Cosa puoi fare quando il tuo gatto non mangia

Se il tuo gatto è malato, ansioso o semplicemente schizzinoso, ricorda che un rifiuto totale del cibo può avere conseguenze devastanti. Quindi, anche se stai cercando di far mangiare al tuo gatto una dieta prescritta dal medico, non far morire di fame il tuo gatto per mangiare un certo tipo di cibo.

Se la malattia è la ragione per cui il tuo gatto non mangia, lavora con il tuo veterinario per progettare il regime migliore per te e il tuo animale domestico. Questo può includere un cambiamento nel tipo di cibo o nella consistenza; alcuni gatti possono essere allettati a mangiare offrendo cibi in scatola quando non stanno bene. Nei casi più estremi, i veterinari possono prescrivere farmaci che agiscono come stimolanti dell’appetito o raccomandano di somministrare siringhe al tuo gatto una dieta liquida. O il veterinario può raccomandare il posizionamento di un tubo di alimentazione per garantire un’alimentazione adeguata.

Quando la malattia non è il colpevole, ci sono cose che puoi provare ad incoraggiare il tuo gatto a mangiare.

Potresti aver scoperto che determinati alimenti, come fegato o tonno in scatola, possono agire come stimolanti dell’appetito per alcuni gatti. Ricordati di offrire questi alimenti solo in piccole quantità. Grandi quantità possono danneggiare il tuo animale causando carenze o sovrabbondanza di alcune vitamine.

Invece di fare affidamento sul cibo della gente , prova a incoraggiare il tuo gatto a mangiare cibo in scatola. Potresti scoprire che riscaldare il cibo o mescolare l’olio di pesce, il brodo o l’uovo cotto potrebbe invogliare il tuo gatto schizzinoso a mangiare. Se il tuo gatto continua a non mangiare, porta via il cibo e fornisci cibo fresco nel corso della giornata. Se il cibo viene lasciato indurire e diventare stantio, il tuo gatto potrebbe imparare a evitarlo in futuro.

Se il tuo gatto ha mangiato esclusivamente cibo umano, assicurati di passare il tuo animale domestico per diverse settimane mescolando insieme il cibo preferito del tuo animale con cibo per gatti . Nel tempo, dovresti essere in grado di modificare il rapporto fino a quando il tuo animale domestico sta mangiando solo cibo per gatti .

Molti esperti raccomandano di far ruotare la dieta del tuo gatto tra le diverse marche da due a quattro volte l’anno usando una tecnica simile. Questa pratica può aiutare a ridurre il mal di testa e anche a minimizzare lo sviluppo di allergie alimentari e problemi intestinali.

 

BAFFO-GATTO-FOTO
Curiosità Sui Gatti

Perché i gatti hanno i baffi?

posted by Antonio 0 comments

Quei peli rigidi sul viso e sulle gambe del tuo gatto non si limitano ad aumentare la sua carineria – hanno un vero lavoro da fare. I baffi sono sistemi GPS e radar per il tuo gatto.

Come funzionano i baffi dei gatti?

Ogni grosso baffo è pieno di minuscoli nervi supersensibili che aiutano il tuo gatto a giudicare distanza e spazio.

È il modo in cui prende le decisioni del tipo: questa scatola è troppo piccola per entrare? Quanto lontano devo saltare per raggiungere quel segnalino?

È anche il modo in cui scopre cosa c’è intorno .

“I gatti che sono ciechi possono navigare nelle stanze molto bene semplicemente camminando e lasciando che i loro baffi capiscano dove sono spazialmente.

I follicoli – le sacche che trattengono i peli – sono profondi, con molte terminazioni nervose che inviano messaggi al cervello del gatto.
C’è anche un organo sensoriale sulla punta di ogni baffo. Raccoglie vibrazioni nell’ambiente che aiutano il gatto a capire dove si trova e quali altre creature sono intorno a lei.

La maggior parte dei baffi sono radicati negli spessi cuscinetti sul labbro superiore, ma i set più piccoli si trovano nella zona del sopracciglio, lungo il mento e vicino ai piedi.

Quelli sui lati del naso hanno la stessa larghezza del corpo del tuo gatto; la aiutano a capire se uno spazio è abbastanza ampio da penetrare.
Baffi sul retro delle gambe aiutano il tuo gatto ad arrampicarsi sugli alberi.

Qual è l’umore del tuo gatto? Guarda i suoi baffi

Un complesso insieme di muscoli sul viso muove i baffi avanti e indietro.
Il modo in cui un gatto li organizza dirà ad un altro animale – o noi umani – come si sente. Quando un gatto è rilassato, i suoi baffi rimarranno immobili, sporgendo direttamente da un lato della sua testa. Se è curiosa o è a caccia, lei li spingerà leggermente in avanti. I gatti nervosi o sconvolti rimetteranno i baffi verso la faccia.

I baffi non hanno bisogno di rifilature!

Come altri peli sul corpo di un gatto, i baffi perdono. È normale. Ma non dovresti mai tagliarli.
Un gatto con i baffi tagliati diventerà disorientato e spaventato.
Se li tagli, è come bendare qualcuno, togliendo uno dei loro modi di identificare ciò che c’è nel loro ambiente.

FELV-FOTO
Cura dei Gatti

Felv o leucemia felina: sintomi, cure e prevenzione

posted by Antonio 0 comments

Infezione da virus della leucemia felina (FeLV) nei gatti

Informazioni sul virus della leucemia felina

Il virus della leucemia felina (FeLV) è secondo solo al trauma come la principale causa di morte nei gatti, uccidendo l’85% dei felini persistentemente infetti entro tre anni dalla diagnosi.

Il virus causa comunemente anemia o linfoma, ma poiché sopprime il sistema immunitario, può anche predisporre i gatti a infezioni mortali.
Tuttavia, l’esposizione al virus della leucemia felina non deve essere una condanna a morte; circa il 70% dei gatti che incontrano il virus è in grado di resistere alle infezioni o di eliminare il virus da solo.
Come viene trasmesso il virus della leucemia felina

La leucemia felina è una malattia che colpisce solo i gatti – non può essere trasmessa a persone, cani o altri animali. Il FeLV viene trasmesso da un gatto all’altro attraverso la saliva, il sangue e, in una certa misura, l’urina e le feci. Il virus non vive a lungo al di fuori del corpo del gatto – probabilmente solo poche ore. Governare e combattere sembra essere il modo più comune per diffondere l’infezione. I gattini possono contrarre la malattia in utero o attraverso il latte materno infetto. La malattia è spesso diffusa da gatti apparentemente sani, quindi anche se un gatto appare sano, potrebbe essere infetto e in grado di trasmettere il virus.

Felv:fattori di rischio del tuo gatto

L’esposizione a gatti infetti aumenta il rischio del gatto di contrarre FeLV, specialmente per gattini e gatti giovani adulti. I gatti più anziani hanno meno probabilità di contrarre l’infezione, perché la resistenza sembra aumentare con l’età. Per i gatti soli al chiuso, il rischio di contrarre FeLV è molto basso. I gatti nelle famiglie multi-gatto o negli allevamenti sono più a rischio, specialmente se condividono piatti di acqua e cibo e cestini per i rifiuti.

Solo il 3% circa dei gatti nelle famiglie con un solo gatto ha il virus, ma per i gatti che trascorrono del tempo all’aperto, il tasso è molto più alto. Tuttavia, la prevalenza di FeLV è diminuita negli ultimi 25 anni a causa di vaccini e test affidabili.
Sintomi del virus della leucemia felina
I gatti infetti da FeLV possono presentare uno o più dei seguenti sintomi:
• Gengive pallide
• Colore giallo in bocca e bianco degli occhi
• Linfonodi ingranditi
• Infezioni della vescica, della pelle o delle vie respiratorie superiori
• Perdita di peso e / o perdita di appetito
• Condizioni di pelo scadente
• Debolezza progressiva e letargia
• Febbre
• Diarrea
• Difficoltà respiratoria
• Problemi riproduttivi come la sterilità nei gatti femminili non trattati
• Stomatite: malattia orale che include ulcerazione della gengiva

Diagnosi del virus della leucemia felina

Il veterinario può diagnosticare la malattia eseguendo un semplice esame del sangue chiamato ELISA, che identifica le proteine FeLV nel sangue. Questo test è altamente sensibile e può identificare i gatti con infezioni molto precoci. È importante ricordare che alcuni gatti riusciranno a liberare l’infezione entro pochi mesi e successivamente si riveleranno negativi.
Un secondo esame del sangue, l’IFA, rileva la fase progressiva dell’infezione e è improbabile che i gatti con risultati positivi per questo test liberino il virus. Il test IFA viene eseguito in laboratorio, piuttosto che nella clinica del veterinario. In generale, i gatti positivi all’IFA hanno una prognosi sfavorevole a lungo termine.

Trattamento per il virus della leucemia felina

L’ottantacinque percento dei gatti infettati in modo persistente con il virus della leucemia felina muoiono entro tre anni dalla diagnosi. Tuttavia, regolari controlli veterinari e una buona assistenza sanitaria preventiva possono aiutare a mantenere questi gatti bene in forma per un po ‘di tempo e a proteggerli dalle infezioni secondarie. Esami fisici biennali, test di laboratorio e controllo dei parassiti possono prevenire complicazioni e identificare rapidamente i problemi. Tutti i gatti infetti da FeLV devono essere tenuti in casa ed essere sterilizzati.

Attualmente non esiste una cura per l’infezione da FeLV. Le infezioni secondarie possono essere trattate come sembrano e i gatti con cancropossono ricevere la chemioterapia. Tuttavia, la prognosi è grave per i gatti con compromissione del midollo osseo o linfoma diffuso.

Protezione del gatto dal virus della leucemia felina

Mantenere il gatto in casa e lontano dai gatti infetti è un modo sicuro per impedirgli di contrarre FeLV. Inoltre, i vaccini possono essere somministrati a gatti ad alto rischio di esposizione, come quelli che vanno al di fuori o vivono in rifugi o gattili. Solo i gatti che risultano negativi al test FeLV devono essere vaccinati e anche quelli che hanno ricevuto il vaccino devono essere sottoposti a test se vi è stata una possibile esposizione al virus. Il test non deve essere somministrato prima di 30 giorni dalla possibile esposizione. Secondo l’American Association of Feline Practioners, ogni gatto che è malato dovrebbe essere testato. Questo perché esiste un’ampia varietà di problemi di salute che possono essere associati al virus.

Nuovi gatti o gattini di età superiore alle otto settimane dovrebbero essere testati per il virus prima di essere introdotti in una famiglia multi-gatto. La maggior parte dei veterinari consiglia di non introdurre un nuovo gatto in una famiglia con un gatto FeLV-positivo, perché potrebbe essere a rischio di contrarre l’infezione – anche con la vaccinazione. Inoltre, lo stress di un nuovo arrivato può influire negativamente sul gatto FeLV-positivo.

Trattamento della leucemia felina

Il veterinario prescriverà farmaci per trattare i sintomi e le cause di FeLV. Successivamente, si raccomanda una vaccinazione annuale per i virus respiratori e intestinali. Il tuo gatto non sarà ricoverato in ospedale a meno che non abbia gravi infezioni secondarie, basso numero di globuli rossi o estrema perdita di peso con perdita muscolare. In questi casi, sarà tenuto sotto cura ospedaliera fino a quando le sue condizioni si stabilizzeranno. Talvolta è necessario un trattamento di emergenza, come le trasfusioni di sangue.

Le infezioni opportunistiche sono un’altra preoccupazione. Queste sono infezioni che si verificano indirettamente a causa del sistema immunitario indebolito dell’animale (dovuto al FeLV). La terapia di supporto, come fluidi o integratori alimentari, è utile in questi casi.
Diarrea, malattia renale o perdita muscolare a lungo termine (cronica) possono richiedere una dieta speciale. Inoltre, i denti infetti o le gengive devono essere puliti; l’estrazione dei denti è necessaria nei casi più gravi.

Vivere e gestire la leucemia felina

Dovrai monitorare il tuo gatto per i sintomi dell’infezione e rimanere in contatto con il veterinario per quanto riguarda il trattamento e il test di follow-up. Più del 50% dei gatti che hanno persistentemente FeLV nel sangue (noti come gatti viremici FeLV) soccombono a malattie correlate entro due o tre anni dopo l’infezione.

Tieni i gatti infetti da FeLV al chiuso e separati da gatti sani per prevenire la diffusione della malattia. Una buona alimentazione è importante, così come il controllo di eventuali infezioni batteriche, virali o parassitarie secondarie.

Prevenzione della leucemia felina (felv)

Mantenere separati i gatti infetti (e metterli in quarantena) è l’unico modo per prevenire FeLV nei gatti sani. Sono disponibili diversi vaccini commerciali per la malattia. Tuttavia, testare il gatto prima della vaccinazione iniziale, poiché potrebbe già essere stato infettato.

bombay-gatto-foto
Razze di Gatti

Gatto Bombay: caratteristiche e prezzo

posted by Antonio 0 comments

Questo è un gatto intelligente che ama giocare e prospererà con una famiglia che è disposta a insegnargli trucchi, giocare con lui e fornirgli un sacco di giocattoli interattivi.

Bombay Americano Caratteristiche:

Corpo: Taglia media, muscoloso, allungato, massiccio, sostenuto da zampe con cuscinetti neri. I maschi sono più robusti delle femmine

Costituzione: Robusta (gli esemplari maschili tendono ad essere più robusti e pesanti)

Peso: dai 2 ai 5 kg circa (gatto adulto)

Testa: tonda, faccia paffuta e grande con muso corto e naso nero

Occhi: rotondi di colore giallo o rame scuro e distanziati

Orecchie: di media grandezza e protese in avanti, larghe alla base e arrotondate sulle punte

Arti: lunghi, con zampa piccola e cuscinetti neri

Vita media: approssimativamente dai 15 ai 17 anni

Peculiarità: Persistente appetito che può condurre al diabete

Bombay Americano: Storia

bombay gatto foto 3

Gli allevatori di gatti sono un lotto sperimentale, creando nuove razze distintive o costruendo mutazioni genetiche naturali o incrociando razze per ottenere un nuovo aspetto, colore o disegno. Il gatto Bombay Americano, chiamato per la città portuale esotica dell’India, non ha alcun collegamento con il subcontinente, ma è stato creato da croci tra nero birmano e nero americano Shorthairs per assomigliare ad una pantera nera in miniatura.
L’allevatore Nikki Horner di Louisville, Kentucky, è accreditato dello sviluppo del Bombay, a partire dalla fine degli anni ’50. Il suo obiettivo era un gatto nero lucido e brillante con un corpo muscoloso e un temperamento amichevole. Gli allevatori britannici hanno ottenuto lo stesso aspetto e la stessa personalità con incroci di birmani e peli neri domestici.
La Cat Fanciers Association ha dato il pieno riconoscimento a Bombay nel 1978. Oggi la razza è riconosciuta da tutte le associazioni di gatti. Per mantenere il loro tipo di corpo e la consistenza del rivestimento, i Bombay possono essere reincarnati a Zibellino. Il CFA consente anche incroci verso Black American Shorthairs, ma raramente questo viene fatto a causa di differenze nel tipo di corpo.

Bombay Americano: Personalità

Il vivace e affettuoso Bombay ama le persone ed è adattabile a molti ambienti e stili di vita diversi. La sua natura calma lo rende un buon abitante dell’appartamento, ed è disponibile alla vita con altri animali domestici , anche se sicuramente vuole essere il migliore.
Aspettatevi di trovare Bombay che intasca il punto più caldo della casa. Questo include sotto le coperte prima di coricarsi. La maggior parte sarà conversare con il loro popolo in una forte caratteristica, ma non voce .
I Bombay sono spesso bravi a giocare a prendere, e alcuni hanno imparato a camminare al guinzaglio. Questo è un gatto intelligente che ama giocare e prospererà con una famiglia che è disposta a insegnargli trucchi, giocare con lui e fornirgli un sacco di giocattoli interattivi .

Bombay Americano: Salute

bombay gatto foto 2

Sia i gatti con pedigree sia i gatti di razza mista hanno incidenze variabili di problemi di salute che potrebbero essere di natura genetica. I bombay sono generalmente sani, anche se una delle malattie genetiche osservate in birmano è stata vista anche a Bombay: difetto craniofacciale.
Talvolta chiamato difetto della testa birmana, l’anomalia craniofacciale è occasionalmente osservata nei gattini appena nati, che possono avere teste gravemente deformate. Quei gattini sono soppressi per via dell’eutanasia , quindi le persone che comprano gattini Bombay non incontreranno il problema, ma gli allevatori dovrebbero ricercare attentamente i pedigree per assicurarsi che non allevino gatti che portano il gene per il difetto.

Bombay Americano: Cura

Il pelo corto ed elegante del Bombay è facilmente curabile con pochi colpi di mano o al massimo settimanalmente spazzolando o strofinando con un camoscio per rimuovere i peli morti , distribuire l’olio per la pelle e lucidare il pelo per il suo splendore migliore. Raramente è necessario un bagno .

Spazzolare i denti per prevenire la malattia parodontale. L’igiene dentale quotidiana è la cosa migliore, ma il brushing settimanale è meglio di niente. Pulire gli angoli degli occhi con un panno morbido e umido per rimuovere eventuali perdite. Utilizzare un’area separata del tessuto per ciascun occhio in modo da non correre il rischio di diffondere un’infezione. Controlla le orecchie settimanalmente Se sembrano sporchi, pulirli con un batuffolo di cotone o un panno umido morbido inumidito con una miscela 50-50 di aceto di sidro e acqua tiepida.

Evitare l’uso di cotton fioc che possono danneggiare l’interno dell’orecchio.
Mantenere la lettiera perfettamente pulita. Come tutti i gatti, i Bombay sono molto attenti all’igiene del bagno.
Pianifica di sterilizzare o neutralizzare Bombay a 6-9 mesi di età. Non è raro che Bombays raggiunga la maturità sessuale già a partire dai 5 mesi di età.

E ‘una buona idea tenere un Bombay come unico gatto per proteggerlo da malattie trasmesse da altri gatti, attacchi da cani o coyote, e gli altri pericoli che devono affrontare i gatti che vanno all’aria aperta , come essere investito da una macchina. Le bombe che escono all’aperto corrono il rischio di essere rubate da qualcuno che vorrebbe avere un gatto così bello senza pagarlo.

Bombay Americano Colore del pelo

Fatta eccezione per il suo cappotto nero, il Bombay assomiglia molto ai birmani , ma con alcune differenze fisiche come un corpo più grande e più lungo e gambe più lunghe. Ha una testa arrotondata con orecchie di media grandezza ben distanziate, occhi che variano dal colore all’oro al rame e una coda diritta di media lunghezza. Il pelo corto e sottile sembra satinato al tatto e brilla come la vernice.

Anche se il gene per il mantello nero è dominante, un gattino color sabbia talvolta nasce in una lettiera di Bombay. Alcune associazioni permettono a questi gattini di essere registrati come birmani.
Il Bombay è un gatto di taglia media; quando viene sollevato, si sente più forte di quanto sembri. La razza si sviluppa lentamente e maschi potrebbero non raggiungere la massima grandezza e la muscolatura fino a quando sono a 2 anni di età.

Gatto Bombay prezzo:

Il cuccioli del gatto nero di Bombay si aggirano intorno ai 1000€

REAL E ZIA SERGUNTA foto2
Libri, Film e Canzoni sui gatti

RECENSIONE “REAL E ZIA SERGUNTA” DI ILARIA GOFFO

posted by Antonio 0 comments

Nella storia “Real e zia Sergunta” scritta da Ilaria Goffo ed edita da Youcanprint nel 2016, il protagonista è un gatto nero pigro e coccolone che difficilmente si allontanerebbe dalla sua padroncina Zia Sergunta.

Una storia divertente per bambini e non solo che rovescia gli schemi tradizionali del gatto che rincorre il topo e del topo che fugge da un gatto affamato come nel conosciutissimo cartone animato di Tom e Jerry.

Nella storia il gatto Real protagonista è sicuramente un gatto che ama dormire e che è molto affezionato al suo tappeto, ma ad un certo punto diventa estremamente infastidito dai rumori e dalla polvere di una casa che Zia Sergunta ama tenere in ordine. Proprio perché infastidito Real si sposta fuori su un muretto assolato che diventa il luogo dove si svolge qualcosa di insolito: l’incontro con topo piuttosto dispettoso che sembra non avere alcuna paura del nostro amico Real.

C ‘è la necessità dell’autrice di rovesciare gli schemi tradizionali, di rompere gli stereotipi delle storie e della quotidianità, forse per creare nel lettore bambino/adulto quel senso di libertà nell’immaginare l’inimmaginabile e di divertire portando a pensare ciò a cui non si è per nulla abituati.

Il colpo di scena finale, che qui non sveliamo, spiega il rovesciamento di ruoli della storia. Tipico delle storie comiche e divertenti, il capovolgimento delle caratteristiche dei personaggi fa sorridere e diverte il lettore. Nel racconto incontriamo, infatti, un gatto che appare pauroso o infastidito da un topo che si prende gioco di lui senza per nulla temere di essere mangiato.

Il finale, d’altro canto, riporta il lettore a rilassarsi, a fare quasi un respiro di sollievo semmai gli capitasse di vedere topi che rincorrono gatti o chissà in una futura storia leoni che si fanno inseguire da agili e furbe gazzelle. Nel finale tutto torna alla normalità, a quella routine di cui i bambini hanno bisogno, ad una tranquilla e serena quotidianità.

Il finale rassicurante della storia è come un abbraccio nel quale il bambino si sente ancora di poter credere nei suoi punti di riferimento che per un attimo sembravano essere caduti definitivamente creando perplessità e dubbio, dimensioni necessarie per la crescita dell’adulto di domani.

Un racconto per bambini che è efficace nel momento in cui porta il lettore a porsi delle domande. Probabilmente i bambini si chiederanno semplicemente “come può un gatto essere infastidito da un topo?” o “come può un topo essere così fastidioso e il gatto non mangiarselo in un boccone?” o ancora “ma allora il gatto può essere anche così pauroso e il topo così coraggioso?”

Domande utili e necessarie per crescere, per maturare, per vedere la realtà con nuovi occhi anche se solo per un istante.

 

gatto certosino foto
Razze di Gatti

Gatto Certosino: origini e caratteristiche

posted by Antonio 0 comments

Il gatto Certosino , questo animale dalla folta pelliccia grigio-blu e gli intensi occhi color zafferano, è allo stesso tempo enigmatico e maestoso. È un compagno piuttosto discreto, ma se mostri rispetto per lui, guadagnerai la sua fiducia e ti mostrerà fedeltà e amore senza limiti.

Origine: Francia

Formato: da medio a grande. Il maschio è considerevolmente più grande e più grande della femmina.

Aspettativa di vita media: dai 15 ai 20 anni

Colore degli occhi: sfumature tra walleye e arancio.

Tipo di pelo: Breve, molto denso, lanoso, brillante e impermeabile. Il sottopelo è ben fornito e leggermente lanoso, che conferisce alla pelliccia un doppio spessore.

Caratteristiche fisiche del gatto Certosino

Nella razza del gatto Certosino, c’è una differenza abbastanza marcata tra gli attributi morfologici del maschio e della femmina. Il maschio è di taglia media o grande e deve essere molto massiccio . Il petto e le spalle sono ampi e il suo corpo è composto da una muscolatura forte e un osso solido.

Le zampe, anche se sembrano belle, sono robuste quanto il resto del corpo. Finiscono con piedi larghi e arrotondati con cuscinetti blu-grigio. Le femmine sono più piccole, meno massicce e meno paffute, ma sono altrettanto robuste dei maschi. In entrambi i sessi, la coda è spessa alla base e si assottiglia verso la punta arrotondata.

Il gatto Certosino ha una testa trapezoidale rovesciata con contorni arrotondati; la mascella è potente e le guance sono paffute, il che conferisce un caratteristico sorriso permanente. Le orecchie, strette alla base e arrotondate alla punta, sono poste alte e dritte sul cranio.

Gli occhi del gatto Certosino, grandi, rotondi ed espressivi, sono di colore intenso che vanno dal dorato all’arancio. Se ha gli occhi verdi, il gatto non può sopportare il titolo di certosino, anche se ha tutte le caratteristiche tipiche della razza. La pelliccia del gatto Certosino adulto è morbidissima, lanosa, impermeabile e voluttuosa. Anche i capelli sono aderenti al corpo e hanno un aspetto brillante.

Lo spessore e l’impermeabilità del mantello del gatto Certosino lo rendono particolarmente adattabile a tutti i tipi di climi, quindi alla sua grande robustezza. Per quanto riguarda l’abito del gatto Certosino, l’unico colore accettato è il blu in tutte le sue sfumature. Pertanto, la pelliccia può variare dal blu-grigio chiaro al blu-grigio scuro, purché il colore sia uniforme dalla punta dei capelli alla radice.

I gattini nascono spesso con segni di tabby (strisce), ma questi scompaiono gradualmente nei primi sei-dodici mesi di vita. La pelle è interamente di colore grigio-blu.

Lo sapevi?

La struttura corporea, il colore degli occhi e il colore della pelliccia sono definitivi nel Certosino solo intorno ai tre o quattro anni.

Origini del gatto Certosino

Il Certosino è una delle più antiche razze di gatti . È noto che fu importato nell’Europa orientale da navi commerciali intorno al 1110, ma non è possibile confermare con certezza se si trattasse della Turchia o dell’Iran. La leggenda narra che la razza “Certosino” fosse chiamata perché viveva in monasteri con i monaci Certosini e veniva usata per cacciare i topi in un periodo in cui la peste bubbonica stava devastando l’Europa. Si dice che per non spaventare e non scacciare i topi, il gatto Certosino doveva essere molto sottile e silenzioso, il che spiegherebbe perché la razza miagola molto poco.

Un’altra ipotesi circa il nome della razza è che il gatto ha una pelliccia molto denso e lanoso, deve il suo nome alla lana spagnola “impilare certosino” particolarmente ricercato per la sua natura gentile, compatto e lanoso.

Negli anni ’20, gli allevatori si interessarono molto alla razza e incrociarono con i gatti persiani . Nel 1926, le sorelle Léger trovarono una colonia di Certosino e si presero cura di loro per assicurarne la sopravvivenza. Questo segna l’inizio del primo allevamento di gatti Certosino. I loro sforzi furono premiati nel 1933 in una mostra del Cat Club de Paris, dove il loro gatto “Mignonne de Guerveur” divenne campione internazionale e si dedicò “al gatto più estetico della mostra”.

Nel 1939 viene stabilito il primo standard della razza. Una prima coppia di gatti Certosino viene esportata negli Stati Uniti nel 1972 da Helen Gamon, California. Questi primi certosini americani sono gli antenati della maggior parte dei gatti certosini nati negli Stati Uniti.

In Quebec, il contributo francese e americano del Certosino consente una grande diversità nei lignaggi. La razza è presente oggi in molti paesi e ben rappresentata in mostra.

Comportamento e tratti caratteriali del gatto Certosino

Indipendenza e discrezione

Il gatto Certosino è un compagno calmo, fedele e amorevole, che ha anche una spiccata indipendenza . Quando il cuore glielo dice, è gentile e affettuoso con i suoi maestri, ma non gli piace essere trattato come un animale di pezza.

È un gatto dignitoso che vuole essere rispettato , e non tollera di essere fisicamente costretto. Con il gatto Certosino, non cercare di averlo sempre tra le tue braccia; è lui che decide quando abbracciare e stare alla presenza dei suoi padroni. Se sente che lo rispetti, siederà felicemente sulle tue ginocchia mentre sei seduto in silenzio davanti al televisore. In generale, il maschio è più tollerante e socievole della femmina, che è spesso timida e riservata.

È un gatto discreto e poco rumoroso , che emette solo un leggero suono miagolante. Quindi, il gatto Certosino è molto poco invasivo; non chiede attenzione costante e tollera molto bene la solitudine.

Giochi

Se è soprattutto un gatto tranquillo, il Certosino ha anche un lato giocatore. Egli ama la caccia giochi dove può affermare le sue qualità cacciatore ha ereditato. Il gatto Certosino apprezza le sessioni di gioco con i suoi maestri ed è in grado di riportare i giocattoli lanciati contro di lui. Se non ha nessuno con cui giocare, troverà comunque un modo per intrattenere se stesso con un giocattolo o qualsiasi oggetto trovato. Detto questo, i periodi di gioco non sono mai molto lunghi e di solito non torna a dormire nel suo angolo.

Per quanto riguarda gli abbracci, il certosino suona solo quando ne ha voglia; è inutile forzarlo, per non essere distante. Il gatto Certosino va molto d’accordo con i suoi congeneri e con i cani, purché lo rispettino. Se sono aggressivi o invadenti, fai attenzione a loro!

Toelettatura del gatto Certosino

Sebbene il gatto Certosino abbia i capelli corti, la sua pelliccia doppia e molto densa richiede un’accurata pulizia. Alcune volte alla settimana, il gatto deve essere pettinato con un pettine a denti fini per evitare la formazione di nodi ed eliminare i peli morti trattenuti nel mantello.

La muta primavera è importante ai Certosini, perché perde il pelo invernale. In questo momento, è necessaria la pulizia quotidiana. Si noti che la vita all’aria aperta, specialmente in inverno, accentua l’aspetto lanoso dei capelli Certosino.

Il gatto Certosino è adatto a te?

Spazio richiesto

Il Certosino è un gatto esterno robusto e rustico . Grazie alla sua pelliccia lanosa, si adatta facilmente al clima freddo e trascorrere una notte all’aperto non lo intimorisce affatto.
Il Certosino è anche un cacciatore nell’anima , motivo per cui è necessario un giardino recintato in modo che l’animale possa allenarsi a cacciare. Se non vuoi che il gatto esca, è meglio avere uno spazio spazioso nel seminterrato o in una stanza in modo che possa praticare le sue abilità di caccia.
Il certosino ama ancora il suo comfort e ha bisogno di un angolo tranquillo e confortevole all’interno dove riposare.

Il carattere mite e calmo del gatto Certosino lo rende particolarmente adatto a persone tranquille .
Benché discreto e indipendente, questo gatto è molto legato ai suoi maestri e apprezza l’attenzione che gli umani portano. Quindi, il Certosino ha bisogno di un maestro attento e disponibile per prendersi cura di lui regolarmente (toelettatura, sessioni di gioco, coccole, ecc.).
Si noti che il gatto Certosino ama la compagnia di altri animali domestici e bambini, ma non gli piace essere infastidito o trattato con mancanza di rispetto.
Il Certosino è un gatto muscoloso e massiccio, certamente, ma questo non significa che debba essere sovraccarico. Affinché il Certosino non perda la sua buona forma, è essenziale monitorare attentamente la sua dieta e non superare le porzioni suggerite dal vostro veterinario.
Da considerare nel gatto Certosino

Punti positivi e Punti negativi

Piacevole gatto domestico per la famiglia
Tranquillo, discreto e molto poco invasivo
Gatto robusto con salute di ferro
Si adatta a tutti gli ambienti
Non chiedere attenzione costante, tollera la solitudine
Toelettatura frequente, perdita di capelli significativa durante la muta
Gatto indipendente, meno “appiccicoso” della maggior parte degli altri gatti di razza
Tendono a essere sovrappeso se non si muove abbastanza e / o se la dieta non è controllata
Richiede un posto spazioso per allenarsi a cacciare, con il rischio di scappare

 Laser per gatti-foto
accessori per gatti

I puntatori laser per gatti sono effettivamente buoni come giocattoli?

posted by Antonio 0 comments

La risposta è a volte. E dovresti sempre usare i giocattoli puntatore laser gatto in determinate circostanze e in modi che sono buoni per il tuo gatto.

I gatti sembrano impazzire inseguendo l’inafferrabile raggio di luce. I puntatori laser Cat e i giocattoli laser per gatti possono frustrare i gattini, stimolarli eccessivamente e, in alcuni casi, indurli ad agire in modo aggressivo verso i compagni di gioco. Nella maggior parte dei casi, i puntatori laser dovrebbero essere lasciati nell’ufficio in cui soddisfano la loro ragion d’essere – precisando le specifiche nelle presentazioni.

Il più delle volte, scoraggiamo le persone dall’usare i puntatori laser per giocare con i gatti. Ci sono così tanti altri giocattoli eccitanti da usare. Tuttavia, ci sono situazioni in cui i puntatori laser sono l’unico modo in cui i gatti possono essere “giocati”. O un gioco laser o nessun gioco.

L’importanza di giocare con i gatti

Oltre ad essere un’attività ricreativa per i gatti e la loro gente, giocare con i gatti è un affare serio . I gattini imparano importanti abilità di caccia e di risoluzione dei problemi e i gatti adulti perfezionano la loro abilità predatoria. Il gioco insegna l’inibizione del morso di gatti e li aiuta a sviluppare la coordinazione. Gatti e gattini imparano limiti e abilità sociali mentre costruiscono relazioni. Il gioco aiuta anche a sviluppare i muscoli e mantiene i gatti in forma e nella parte superiore del loro gioco.

È anche mentalmente stimolante.
Anche i neurotrasmettitori, inclusa la dopamina, svolgono un ruolo molto importante. Durante le diverse fasi del gioco, la dopamina, associata a comportamenti premiati, viene rilasciata nel cervello. Anche se gli atti di stalking, agguato e inseguimento sono intrinsecamente gratificanti, i gatti devono avere la soddisfazione di catturare le prede e sentire i loro sudati premi sotto le loro zampe.

I problemi con giocattoli laser e gatti

Non è una novità che i laser siano pericolosi. Raggi laser brillanti negli occhi, sia umani che felini, possono causare danni permanenti agli occhi. Le ultime notizie mettono in evidenza i pericoli dei puntatori laser puntati su elicotteri e aeroplani. Tuttavia, i problemi con i puntatori laser non si limitano agli occhi e agli aerei.

La gente di solito gioca con i puntatori laser per gatti in un modo che vanifica e prende in giro i gatti. I giocatori laser solitamente puntano e danzano le travi a caso sui pavimenti e sui muri perché i loro gatti inseguano. Alcuni di una cattura di successo, saltano solo per scoprire che non c’è nulla sotto le loro zampe. Il punto rosso vivo scompare, o indugia sul muro o si fissa per un istante su una zampa. I gatti sono lasciati frustrati, senza la possibilità di sentire la sensazione tattile della loro preda sudata. I felini devono avere la soddisfazione della caccia – catturare e sentire la loro preda sotto le loro zampe.

Le migliori tecniche di gioco per i gatti

Le tecniche di gioco ideali imitano la caccia, ma senza perdite. Queste “migliori pratiche di gioco” incoraggiano i gatti a inseguire, inseguire, lanciare e, infine, a prendere il loro premio. In natura, i felini non prendono la loro cena ad ogni tentativo, ma alla fine ce la fanno.

I migliori giocattoli da utilizzare per questo tipo di gioco sono giocattoli di tipo polare. Tirare via il giocattolo dal gatto usando avviamenti rapidi, arresti e balbetti imita i movimenti della preda. Imitando la preda, il giocattolo non si muove verso il gatto. Nella vita reale, la preda, a meno che non sia danneggiata, non ritorna verso il predatore. I giocattoli di tipo polare dovrebbero essere disponibili per i gatti solo quando c’è qualcuno intorno a supervisionare l’attività.

Le buone tecniche di gioco coinvolgono i gattini incoraggianti a catturare il giocattolo in modo che non si scoraggino e si sentano frustrati. Immediatamente dopo l’ultimo fermo della sessione, le loro persone preferite dovrebbero sfamare i loro piccoli cacciatori con pasti sontuosi.

Non tutti possono trascinare i giocattoli in giro per i gatti per inseguire o giocare a prendere con loro. Molte persone non sono in grado di correre in giro per le loro case tirando un giocattolo da palo o recuperando giocattoli lanciati. A volte ci sono solo due scelte: usare il puntatore laser o non giocare affatto. In questo caso preferisco giocare, ma giocare che usa il puntatore laser in un modo che minimizza la frustrazione.

Utilizzare il laser per gatti nel modo giusto

Prima di entrare in azione, imposta l’ambiente per il gioco. Oltre al puntatore laser, per il lavoro sono necessari giocattoli morbidi per gatti e cibo per gatti molto pregiato. Prima di giocare, posiziona i giocattoli strategicamente in tutta la zona di gioco. Avere cibo e dolcetti pronti.

Inizia il gioco laser puntando il raggio di fronte al gatto e zigzagandolo via da lei. Periodicamente, incoraggia il gatto a “catturare” il raggio inafferrabile mettendo in pausa la luce su uno dei giocattoli imbottiti che ora sta raddoppiando come preda. Prima di spostare il raggio dal giocattolo, il gatto ha bisogno di sentire il giocattolo solidamente sotto le sue zampe.

L’intensità e la durata delle sessioni variano e dipendono dall’età del gatto, dal condizionamento fisico e dal livello di interesse. Le finali delle sessioni di gioco sono importanti quanto le loro origini. Invece di terminare bruscamente, rallenta gradualmente il raggio fino a quando finalmente si ferma su un peluche.

Dopo che il gatto ha ottenuto la presa finale della sessione, dai da mangiare a un buon pasto. Mangerà, si prenderà cura di lui e poi farà un sonnellino.

Noi di gattoblog abbiamo fatto una selezione dei migliori laser per gatti che puoi trovare su Amazon in base alle recensioni dei clienti:

I migliori laser per gatti su Amazon (in base al prezzo e recensione):

– Laser per gatti GIMARS con luce led interattiva – Set da due

laser per gatti gimars

  • Prezzo 9.99 spedizione inclusa [ VERIFICA QUI DISPONIBILITÀ E PREZZI ]
  • Dimensioni e/o peso: 21,8 x 10,4 x 4,4 cm ; 99,8 g
  • Specifiche:
    Misure di Oggetto:10*4.5*1.5cm
    peso:45g
    Alimentato:2*AAA Batterie (Nota:Non Incluse)
    Forma: Punto rosso
    Materiale:ABS plastica+silicone
    2 Modalità: lampeggiante o acceso
    Funzione: Il puntatore a punta rosso è il giocattolo più popolare per il gatto. Il gioco appropriato di inseguimento può mantenere i tuoi amici in salute e migliorare la forza d’azione.

    Suggerimenti di sicurezza:
    L’esposizione diretta del puntatore agli occhi di un gatto e del suo proprietario va sempre essere evitata. Assicurati di restare in controllo del livello e del tempo di gioco durante questo gioco interattivo.

    Pacco Include:
    1* Bianco + Luce LED rosa
    1* Nero + Luce LED rosa

-FYNIGO – Laser per gatti, set da due e in omaggio Topolino Giocattolo (2 pezzi)

FYNIGO - Laser per gatti

  • Prezzo 12,98 spedizione inclusa [ VERIFICA QUI DISPONIBILITÀ E PREZZI ]
  • Dimensioni e/o peso: 11,4 x 1,5 x 1,5 cm
  • 【Pulsante Aggiorna】Design del pulsante di scorrimento, non è necessario tenere premuto il pulsante tutto il tempo, basta rilasciare le mani
  • 【Funzione 2 in 1】I nostri giocattoli interattivi per gatti non solo sono in grado di offrire un divertimento senza fine, ma possono anche esercitare il corpo e l’agilità del tuo animale domestico. può anche fornire l’illuminazione di emergenza domestica
  • 【Batterie AA standard】Utilizzando 1pc la batteria AA più comune e meno costosa (non inclusa nella confezione), non è più necessario preoccuparsi dell’acquisto di costose batterie a bottone Mini
  • 【Materiali di alta qualità】Guscio in acciaio inossidabile di alta qualità con nastro anti-off, che fornisce un tocco confortevole e più durevole per l’uso
  • 【Garanzia al 100%】2 x prodotti, 1 x mouse giocattolo come regalo, vi preghiamo di contattarci comunque se avete problemi di qualità

 

– Petsafe Frolicat laser per gatti