Cistite idiopatica felina

Malattia del tratto urinario inferiore felino (FLUTD)  è un termine che descrive le condizioni che possono influenzare la vescica urinaria e / o l’uretra (il tratto urinario inferiore) dei gatti.

Sebbene molte diverse malattie possano colpire il tratto urinario inferiore, frustranti, un certo numero di gatti sviluppa una malattia senza alcuna evidente causa sottostante – la cosiddetta ” cistite idiopatica felina ” o FIC. Questa forma di malattia sembra avere molte somiglianze con una malattia nell’uomo chiamata “cistite interstiziale”, ma sia nei gatti che nell’uomo può essere difficile da gestire.

Si ritiene che la FIC rappresenti circa ⅔ di tutti i casi di FLUTD. Poiché questi gatti presentano segni di cistite ma non hanno evidenti cause sottostanti, è possibile che esista più di una condizione (non ancora identificata) che causa la FIC. Tuttavia, studi dettagliati su un numero di gatti con FIC hanno dimostrato che hanno molte somiglianze con una condizione nell’uomo chiamata “cistite interstiziale”.

Diagnosi di FIC

È importante sottolineare che attualmente non esiste un test diagnostico che confermi che un gatto soffre di FIC e quindi una diagnosi può essere fatta solo escludendo altre cause riconosciute di FLUTD. Ciò significa che i gatti dovrebbero essere studiati a fondo attraverso:

Analisi e coltura batterica di campioni di urina

Raggi X della vescica (compresi studi sul contrasto)

Forse ultrasuoni della vescica

Solo quando si escludono le cause riconosciute di FLUTD (vedere  FLUTD – segni, cause e indagine ) è possibile raggiungere una diagnosi di FIC.

Nei gatti con FIC, l’analisi di un campione di urina può mostrare la presenza di sangue e cellule infiammatorie, ma non esiste una causa sottostante riconoscibile (ad es. Calcoli alla vescica o infezione) per spiegare questi cambiamenti. È comune trovare anche prove microscopiche di cristalli nei campioni di urina (cristalli di struvite – magnesio ammonio fosfato – o ossalato di calcio più comunemente). Tuttavia, questi cristalli non sono la causa della cistite (infiammazione della vescica) e possono essere trovati nei gatti con e senza FIC poiché i gatti spesso producono urina molto concentrata (all’interno della quale possono formarsi i cristalli).

Cosa causa la FIC?

Per definizione, la FIC è una malattia di causa sconosciuta. Tuttavia, una serie di anomalie sembrano essere comuni nei gatti con FIC e possono contribuire alla malattia:

Rivestimento della vescica difettoso  : il rivestimento delle cellule della vescica è uno strato di muco composto da glicosaminoglicani (GAG) che aiutano a proteggere le delicate cellule della parete vescicale. Ciò è importante poiché l’urina contiene un’alta concentrazione di molte sostanze che altrimenti sarebbero irritanti per queste cellule. Nei gatti con FIC, sembra che questo strato di GAG sia difettoso e carente. Ciò può consentire danni alle cellule sottostanti (le cellule epiteliali transitorie della vescica) e può consentire lo sviluppo di aree di ulcerazione e irritazione / infiammazione.

Infiammazione neurogena  : i nervi nella parete vescicale possono essere stimolati dall’irritazione locale del rivestimento della vescica o, a volte, dalla stimolazione attraverso il cervello (ad esempio in risposta allo stress). La stimolazione di questi nervi provoca il rilascio di sostanze chimiche note come neurotrasmettitori che possono esacerbare l’infiammazione e il dolore locali.

Stress : esistono buone prove che suggeriscono che lo stress svolge un ruolo importante nella FIC. In molti gatti con FIC, un episodio di malattia può essere scatenato da un evento stressante e, anche se è difficile stabilire un’associazione diretta, è probabile che lo stress abbia un ruolo. I gatti tenuti esclusivamente in casa e i gatti che condividono il loro ambiente con uno o più altri gatti sono esempi tipici di dove può verificarsi lo stress e influenzano la malattia, anche se non sono presenti altri evidenti segni esteriori che suggeriscono che il gatto è stressato.

Risposte anormali allo stress – non solo ci sono buone prove che lo stress ha un ruolo nel provocare la FIC nei gatti affetti, ma ci sono anche prove che questi gatti non gestiscono lo stress in modo “normale”. In soggetti sani, lo stress provoca il rilascio di due tipi di ormoni dalle ghiandole surrenali (ghiandole vicine ai reni). Lo stress induce normalmente il rilascio di “catecolamine” (adrenalina e noradrenalina) e anche di cortisolo. Tuttavia, nei gatti con FIC, mentre le concentrazioni di catecolamina tendono ad essere elevate (riflettendo una risposta allo stress sottostante), in realtà hanno risposte al cortisolo non normali e quindi non rispondono in modo normale.

Cambiamenti simili a quelli sopra descritti che si osservano nei gatti con FIC sono stati osservati anche nell’uomo con cistite interstiziale. Si ritiene quindi attualmente che la FIC possa svilupparsi in alcuni individui che sono forse geneticamente programmati per rispondere allo stress in un modo leggermente anormale e forse avere anche qualche difetto locale nel rivestimento della vescica. Tuttavia, il meccanismo preciso con cui si sviluppa la FIC è ancora incerto.

Quali sono i segni clinici della FIC?

I segni clinici di FIC sono simili ad altri casi di FLUTD, il più comune dei quali:

Disuria  – difficoltà o minzione dolorosa

Pollakiuria  – aumento della frequenza della minzione

Ematuria  – sangue nelle urine

Periuria  : urina fuori dalla lettiera

Overgrooming  – specialmente intorno al perineo

Questi segni sono discussi più dettagliatamente in FLUTD: segni, cause e indagini . In alcuni gatti maschi con FIC, può verificarsi anche un blocco uretrale a causa di una grave infiammazione e spasmo dei muscoli che circondano l’uretra o se si sviluppa un tappo uretrale.

Con la FIC, molti gatti sviluppano episodi ricorrenti di segni clinici. Possono svilupparsi abbastanza rapidamente, e quindi spesso si calmano e si risolvono naturalmente in 5-10 giorni, per poi ripresentarsi più tardi. Nei casi più gravi, i segni possono ripresentarsi rapidamente e frequentemente e, in alcuni gatti, i segni possono persistere per lunghi periodi. La FIC può portare a una grave infiammazione della vescica e la parete della vescica ispessita che si sviluppa può essere difficile da distinguere da un tumore sottostante senza una biopsia.

Gestione della FIC

È stato dimostrato che l’approccio migliore per la gestione dei gatti con FIC consiste nell’utilizzare un trattamento multimodale: ciò significa semplicemente apportare una serie di modifiche diverse per aiutare a ridurre la probabilità di episodi ricorrenti di FIC. Sebbene la terapia farmacologica possa essere utilizzata e possa essere utile in alcune situazioni, questa non è in realtà una malattia farmacologica. Inizialmente molti farmaci sembrano funzionare perché i segni clinici tendono a risolversi spontaneamente nella maggior parte dei gatti affetti, ma studi a lungo termine hanno suggerito che pochi, se del caso, hanno un impatto reale su questa malattia. Piuttosto, è importante concentrarsi sulla dieta e sull’ambiente, riconoscendo che questi aspetti hanno un ruolo cruciale da svolgere.

Modifica dietetica per gatti con FIC

Incoraggiare la minzione più frequente e produrre urina più diluita (e quindi potenzialmente meno irritante per le cellule che rivestono la vescica) sembra essere utile nella FIC. Ciò può essere ottenuto, almeno in parte, modificando la dieta. Passare a una dieta umida (in scatola o in bustina) piuttosto che a una dieta secca è un importante obiettivo di gestione, insieme ad altre misure per aumentare l’assunzione di acqua.

Oltre al contenuto di acqua del cibo, alcune diete terapeutiche veterinarie (disponibili solo dal veterinario) sono progettate per aiutare in caso di FLUTD. Queste diete includono cose come acidi grassi polinsaturi aggiunti che potenzialmente possono aiutare a ridurre l’infiammazione nella FIC, anche se qualsiasi beneficio aggiuntivo rispetto agli alimenti “umidi” di routine è ancora incerto.

I gatti sviluppano spesso una forte preferenza per diete particolari e questo significa che a volte cambiare i gatti con una nuova dieta può essere difficile. Questi suggerimenti possono aiutare:

Apporta sempre una modifica graduale alla dieta, almeno per diversi giorni e talvolta per alcune settimane se il tuo gatto è piuttosto esigente

Iniziate mescolando un  molto  piccola quantità di cibo nuovo con il vecchio cibo del vostro gatto, e assicurarsi che sia ben amalgamato

Aumenta la quantità del nuovo cibo solo lentamente, una volta che il tuo gatto è felice di mangiare la vecchia miscela. Fai ogni passo in cui sostituisci il vecchio cibo con una maggiore quantità di nuovo cibo lento

Il riscaldamento del cibo a temperatura corporea (circa 30 ° C) può aiutare ad aumentare l’appetibilità

Se necessario, parla con il tuo veterinario sull’uso di droghe per aumentare l’appetito e facilitare la transizione

Altre misure per aumentare l’assunzione di acqua

Accertarsi che sia sempre disponibile una buona scorta di acqua dolce: i gatti dovrebbero essere incoraggiati a bere offrendo acqua da ciotole diverse, ecc

Usare acque aromatizzate (pollo o tonno, per esempio) o fontane d’acqua per incoraggiare a bere

Aggiungere ulteriore acqua al cibo (se tollerato senza influire sull’appetito)

Modifica ambientale – bere e urinare

Lo stress svolge un ruolo molto importante nell’innescare la FIC e nella modifica dell’ambiente per contribuire a ridurre lo stress e incoraggiare i gatti a bere e urinare più frequentemente sono obiettivi chiave nella gestione della FIC. È importante che i gatti siano in grado di assumere un certo controllo dell’ambiente in cui vivono.

Per incoraggiare i gatti a bere, è importante fornire acqua in luoghi diversi, dove il gatto è comodo per passare il tempo e bere. Evita luoghi rumorosi o ovunque vicino a una lettiera. Idealmente, fornire acqua (e cibo) in diverse posizioni e utilizzare ciotole di ceramica anziché metallo o plastica che possono lasciare un odore o un sapore sgradevole. Prova a usare scodelle poco profonde piuttosto che scodelle profonde in modo che il gatto possa vedere cosa succede nello stesso momento in cui beve e in modo che i baffi non si sfreghino contro i lati della ciotola (il che può essere irritante per i gatti). Inoltre, prova l’acqua aromatizzata o corrente (fontane per animali domestici) poiché sono preferite da alcuni gatti.

Assicurati che il tuo gatto abbia tutte le possibilità di urinare frequentemente. Assicurati che ci sia almeno una lettiera per ogni gatto della famiglia (e idealmente più di questo). Prova a mettere i lettiere in luoghi diversi e usa diversi tipi di lettiera per trovare il luogo e il tipo di lettiera che il tuo gatto preferisce. Evita di posizionare la lettiera in zone rumorose o affollate, in quanto i gatti cercheranno generalmente di evitare questi luoghi.

Modifica ambientale – riduzione dello stress

È importante cercare di identificare e modificare o evitare eventuali fattori scatenanti dello stress nell’ambiente: questo potrebbe essere un altro animale domestico in casa, bruschi cambiamenti nella dieta, sovraffollamento, stress del proprietario o cambiamenti nelle persone in casa. Laddove possibile, se vengono identificati specifici fattori scatenanti di stress, dovrebbero essere ridotti al minimo o evitati.

La singola causa più comune di stress nei casi di FIC è probabilmente il conflitto con un altro gatto in casa. Questo può essere molto difficile da rilevare, ma dovrebbe sempre essere sospettato in un gatto con FIC dove ci sono altri gatti nella stessa casa. Sebbene difficile, in alcuni casi il rehoming del gatto con FIC in una singola famiglia di gatti dovrebbe essere preso seriamente in considerazione in quanto ciò potrebbe migliorare notevolmente la situazione.

I gatti che trascorrono molto tempo al chiuso sono anche soggetti allo stress. Rispetto al loro vicino antenato, il gatto selvatico africano, i gatti domestici vivono spesso in spazi eccezionalmente limitati con poco da occupare veramente il loro tempo e le loro menti: questa mancanza di “arricchimento ambientale” può causare stress significativi. Semplici misure possono aiutare, come:

Trascorrere del tempo giocando con il gatto su base regolare – riservando del tempo ogni giorno e usando giocattoli nuovi e diversi

Consentire al gatto un accesso all’esterno, anche in una corsa chiusa, se necessario, può fornire interesse e stimolo

Modifica l’ambiente in modo che ci sia molto interesse per il gatto (tiragraffi, ecc.) E luoghi di riposo per il gatto. I gatti hanno bisogno di spazio e devono essere in grado di controllare il loro ambiente, almeno in una certa misura. È importante che possano esplorare il loro ambiente e avere nascondigli, idealmente in luoghi elevati (ad es. Sopra mobili o armadi).

L’uso del feromone facciale felino sintetico, ove disponibile, può essere di aiuto, sia come spray su lettiera e mobili e / o come diffusore plug-in per aiutare a ridurre lo stress e l’ansia.

Farmaci utilizzati per la gestione della FIC

La FIC non è principalmente una malattia farmacologica, ma in alcuni casi la terapia farmacologica può avere alcuni benefici aggiuntivi. Tuttavia, nella maggior parte dei casi, questi dovrebbero essere usati solo se i cambiamenti dietetici e ambientali non sono riusciti a risolvere la situazione.

Sostituti del GAG  – in teoria, se lo strato di GAG che riveste la vescica è carente nei gatti con FIC, la riparazione di questo dovrebbe essere di beneficio. Sono disponibili varie forme orali o iniettabili di GAG. Questi sono generalmente sicuri da usare (sotto la guida del veterinario), ma ci sono ancora poche prove del fatto che questa terapia sia di reale beneficio nella FIC, probabilmente perché i prodotti orali o iniettabili possono avere scarso effetto diretto sul rivestimento della vescica.

Antidepressivi triciclici : farmaci come l’amitryptiline sono stati usati in alcuni gatti con grave FIC refrattaria e possono essere di aiuto. Hanno una varietà di effetti oltre ad essere antidepressivi, ma possono anche avere effetti collaterali, quindi dovrebbero essere riservati a casi gravi di FIC non reattivi.

Uso di antidolorifici (analgesici)

La FIC è una condizione dolorosa, quindi negli episodi acuti, e specialmente se il gatto mostra segni di disagio, l’uso di un farmaco analgesico (prescritto dal veterinario) può essere prezioso.

Prognosi

Prove recenti suggeriscono che se si pone sufficiente enfasi sull’aumento dell’assunzione di acqua e sull’arricchimento dell’ambiente affinché i gatti allevino la noia e lo stress, la maggior parte dei gatti con FIC migliorerà in modo significativo. In generale, anche i gatti miglioreranno spontaneamente con l’età. Tuttavia, alcuni casi molto gravi possono essere più difficili da gestire.

 

 

 

 

Facebook Comments