fbpx
News Feed

Quando il gatto fa la pasta: perché e cosa significa

posted by Mary 0 comments

A tutti sarà capitato vedere un gatto che fa la pasta o il pane, come si usa dire, ma dietro questo strano movimento che cosa c’è dietro? Cosa ci vuole comunicare il nostro gatto di casa quando fa la pasta?

Spesso interpretato come gesto di affetto, o di infantilismo da parte del gatto, sicuramente il massaggio che ci fa con le zampine è molto piacevole. Vediamo in questo articolo perché i gatti “fanno la pasta” e cosa significa.

Il gatto fa la pasta: come si muove?

L’atto dell’impastare ovvero “fare la pasta”, “fare il pane”, “fare il panettiere” in italiano, “kneading”, “making bread”, “making biscuits” in inglese, è eseguito dalle zampe del gatto spostate in alternanza dall’alto verso il basso e viceversa su una superficie morbida.

Per superficie morbida deve intendersi o un oggetto morbido come coperta, cuscino, cuccetta e altro oppure una parte morbida di un individuo quali la pancia, gamba o altro di un gatto, o altro animale (ad esempio un cane) oppure un essere umano (ad esempio il proprietario).

Quando il gatto fa la pasta, in genere, vengono coinvolte per questo movimento solo le due zampe anteriori, ma ci sono gatti che utilizzano tutte e quattro le loro zampe.

Un’altra caratteristica del tutto individuale, è l’utilizzo oppure no delle unghie: difatti, alcuni gatti le tengono totalmente retratte, altri le tengono fuori solo parzialmente, mentre altri ancora le hanno totalmente sfoderate in fuori, creando l’inconveniente di graffietti e fili tirati addosso al proprietario per esempio.

Perché il gatto impasta con le zampe

Etologicamente parlando, la prima volta in assoluto che un gatto impasta è quando, dopo esser nato, per necessità di sopravvivenza, stimola meccanicamente la fuoriuscita del latte materno “impastando” sulla zona della mammella a cui è attaccato a ciucciare. Anche la stessa mamma gatta, durante l’allattamento, simula il movimento dell’impasto rilasciando endorfine.

Una volta diventati adulti, i gatti continuano ad impastare, a prescindere che siano maschi o femmine. Ma non tutti i gatti adulti impastano come eccezione che conferma la regola, proprio perché ogni individuo è a sé e il “non impastare non è sintomo di nulla: non lo fa e basta!

I gatti che continuano a fare la pasta, però, lo fanno per vari scopi:

Comportamento infantile: come già accennato, rievoca un ricordo molto piacevole (mamma-gatta e il suo latte).Memoria ancestrale: i gatti selvatici antenati del gatto domestico impastavano con le zampe per verificare la sicurezza e la comodità del giaciglio dove poter dormire o partorire i propri piccoli. Leggi anche: Origini del gattoMarcatura olfattiva: mentre impasta, il gatto produce un particolare feromone, attraverso le ghiandole dei cuscinetti plantari, che rappresenta una vera e propria marcatura territoriale. In questo modo, il nostro gatto di casa ci “segna” come sua proprietà! Se si hanno più gatti in casa, capita che il gatto in grembo che ci sta “impastando” venga scacciato da un altro gatto che prepotentemente prende il suo posto per “rimpastarci” e, quindi “risegnarci” a sua volta.Estro: in prossimità del calore, talvolta le femmine, oltre ai forti miagolii e rotolamenti, possono impastare per far capire al maschio corteggiatore che è pronta ad accoppiarsi con lui.Cosa significa quando un gatto fa la pasta

Il vero significato del “fare la pasta” nel gatto è legato al suo stato di benessere. Difatti, un gatto che impasta produce endorfine che facilitano il rilassamento. Per questo motivo, mentre il nostro gatto fa la pasta, socchiude o chiude completamente gli occhi, respira lentamente fino ad immobilizzarsi per poi addormentarsi.

La soglia dell’attenzione su ciò che lo circonda è totalmente abbassata. Se il nostro gatto tende molto spesso e troppo a lungo ad impastare, potrebbe forzatamente farlo per estraniarsi dall’ambiente circostante, che gli provoca stress, stereotipando il comportamento dell’impastare.Leggi anche: Gatto stressato, che cosa fare

Molto spesso il gatto che impasta fa le fusa e, come le fusa sono utilizzare come attività sostitutiva per abbassare la tensione del momento (ad esempio durante la visita dal veterinario), anche l’impastare può essere utilizzato per lo stesso scopo.Leggi anche: Fusa del gatto, che cosa significano

Inoltre, se l’impastare di per sè non è legato al distacco precoce dalla mamma, il gatto che impasta e ciuccia, oppure impasta e succhia oppure, ancora, impasta e morde, può aver avuto un problema di mancato o errato svezzamento con le dovute conseguenze.

E tu hai un gatto che fa la pasta? Quando la fa e come si comporta? Scrivi la tua esperienza nei commenti.
L’articolo Quando il gatto fa la pasta: perché e cosa significa proviene da MicioGatto.it.

Facebook Comments