Quantcast
Cura dei Gatti

Dermatite Felina. Che cosa succede al tuo Gatto?

posted by ange 0 comments

Che cosa succede al tuo Gatto quando ha la dermatite?

La pelle del tuo gatto è uno degli organi più grandi del suo corpo e ha molti lavori da fare.

Ad esempio, fornisce una barriera protettiva, aiuta a mantenere la temperatura corporea e produce una gamma di sostanze – tutto, dalle secrezioni oleose ai capelli e agli artigli.

Come per tutti gli organi importanti del corpo, ci sono una serie di disturbi che può influire sulla salute della pelle del gatto e, di fatto, le condizioni della pelle (tipicamente denominate dermatite o infiammazione della pelle) sono relativamente comuni nei gattini e possono essere fonte di notevole disagio.

Cause della dermatite felina:

Ci sono molte cause potenziali di malattia della pelle felina, tuttavia, possono essere generalmente classificate come infettive o non infettive.

Cause infettive:

Parassiti, comprese pulci e acari. Infestazioni da acari e dermatite da allergia alle pulci (FAD) sono cause molto comuni di dermatite felina

Infezioni batteriche, che spesso si verificano come una malattia secondaria della pelle danneggiata

Un’infezione fungina come tigna

Un’infezione virale come il vaiolo bovino

Cause non infettive della dermatite felina:

Disturbi del sistema immunitario, comprese allergie a pulci, sostanze ambientali o alimenti; così come il complesso granuloma eosinofilo felino, una sindrome in cui viene stimolato un numero eccessivo di eosinofili (un tipo di globuli bianchi), che porta a prurito, danni alla pelle e ulcere alle labbra

Danni del sole, in particolare a gatti e gattini bianchi con orecchi, nasi e palpebre bianche

Crescita e tumori cancerogeni, compreso il carcinoma a cellule squamose ei sarcomi del sito di iniezione

Sostanze chimiche che possono causare dermatite da contatto nei gatti sensibili

Reazioni farmacologiche

Incapacità di autogestirsi correttamente all’obesità, all’artrite o alle malattie dentali

Stress, che può portare a un eccessivo comportamento di grooming

Disturbi come ipertiroidismo, diabete, malattie del fegato e FIV o FeLV

Una condizione dolorosa di base come la malattia del tratto urinario inferiore può causare ai gatti un’eccessiva cura della zona, con conseguente irritazione e infiammazione della pelle

Trauma, inclusi morsi, ferite da combattimento e altre lesioni; colletti poco adatti; e corpi estranei

Sintomi della dermatite felina

Ci sono molti segni potenziali che il tuo gatto ha dermatiti e la maggior parte dipende da cosa causa l’infiammazione e la sua posizione. I gattini possono mostrare uno o più segni di disagio che possono comportare un singolo punto sul corpo o un problema più generalizzato (diffuso).

Di solito c’è un graffio persistente e spesso frenetico, scalpitare e sfregare le zone pruriginose – comunemente le zampe, viso, ascelle e base della coda. La pelle diventa infiammata e irritata. Possono svilupparsi punti caldi e ulcere.

La pelle del tuo gatto può diventare grassa, o secca e squamosa. Spesso si sviluppa un’infezione all’orecchio, e può esserci un cattivo odore proveniente dalle orecchie.

Altri sintomi della dermatite possono includere:

Scuotimento della testa o graffi dell’orecchioScabbing, crosta o desquamazione
Stuoia dei capelli [19659028] Calvizie
Cambiamenti di colore della pelleDisturbi che coinvolgono artigli, aiuole o zampe

È importante notare che la maggior parte dei gatti con dermatite si sentono pruriti e scomodi, ma tendono a essere riservati con la loro eccessiva cura, graffi e mordere i comportamenti. Solo perché in realtà non vedi che il graffio o la cura del gattino ossessivamente non significa che non stia accadendo.

Diagnosi della dermatite felina

Molto spesso, il percorso diagnostico coinvolto nell’identificazione del tipo e della causa principale di una condizione della pelle è una maratona piuttosto che uno sprint.

In primo luogo, il veterinario avrà una cronologia completa dello stile di vita e dei sintomi del tuo micio e eseguirà un esame fisico approfondito durante il quale cercherà problemi evidenti come le pulci.

veterinario eseguirà anche un esame fecale per cercare la presenza di parassiti interni. Tamponerà l’interno delle orecchie del tuo micio per verificare la presenza di segni di acari dell’orecchio o di altri ospiti indesiderati.

I raschiati della pelle potrebbero essere necessari per identificare i parassiti scavati nelle profondità dei follicoli piliferi. Un test della lampada di Wood può essere fatto per testare la tigna.

Se non si verifica nulla durante questa diagnostica, la ricerca continuerà con esami del sangue per cercare cause sistemiche di dermatite, inclusa la malattia autoimmune. Se il sangue del tuo gatto è normale, il passo successivo è spesso cercare reazioni di ipersensibilità con una causa ambientale o alimentare.

Trovo che le intolleranze alimentari siano una causa comune di dermatite, quindi inizio spesso con una prova di eliminazione dietetica di un grano / carb / amido libero, nuova dieta alimentare a base di proteine. Un buon indizio del fatto che il tuo gatto abbia a che fare con una reazione parassitaria o allergica è se il conteggio degli eosinofili è elevato nel sangue diagnostico (emocromo completo).

Trattamento della dermatite felina

Scopri le migliori cure per il tuo gatto!

Per trattare con successo la dermatite felina e prevenire la recidiva, è assolutamente necessario identificare e risolvere la causa / le cause della pelle prurita, irritata e infiammata del vostro animale domestico. Mi rendo conto che esiste un numero incredibile di potenziali fattori scatenanti per la condizione, ma non posso sottolineare abbastanza l’importanza di trovare e trattare (o evitare) la fonte.

Quando si tratta di guarire la pelle ferita del tuo gatto, lei prima deve essere impedito di leccarlo. Dovrà essere dotata di un collare elisabettiano (collare elettronico) nella maggior parte dei casi per interrompere il ciclo del prurito. Un’alternativa potrebbe essere una benda leggera e antiaderente. Ho anche avuto successo nel mettere delle magliette infantili su alcuni gatti.

Mantenere la ferita pulita è assolutamente essenziale. Raccomando di disinfettare l’area con Betadine diluito (iodio povidone) due volte al giorno.

I rimedi topici che ho usato con successo per incoraggiare la guarigione delle ferite includono:

  • Miele di Manuka applicato alla zona due volte al giorno
  • Willard Acqua o argento colloidale spruzzato sulla ferita più volte al giorno
  • Olio essenziale di lavanda diluito con olio di cocco
  • Iperico o crema calendula o tinture

Naturalmente, una volta che hai messo uno di questi prodotti sul tuo gatto , devi impedirle di leccarlo. Così hai il tuo E-colletto, benda antiaderente o T-shirt minuta pronta per essere utilizzata prima di applicare un balsamo curativo. Ci sono un certo numero di rimedi omeopatici che possono essere estremamente utili per i gatti pruriti, quindi ti incoraggio a lavorare con un omeopata per trovare quello giusto per il tuo gattino.

A mio parere, la sovra-vaccinazione è uno dei maggiori fattori scatenanti del sistema immunitario, quindi la disintossicazione dai vaccini (oltre a evitare ulteriori vaccini non necessari) è davvero importante.

Una revisione della dieta del tuo gatto

Indipendentemente dalla causa alla base della dermatite di un gatto, rivedo sempre la dieta come parte del mio workup per vedere quali cambiamenti potrebbero promuovere la guarigione e prevenire una ricaduta. Gli animali con prurito dovrebbero essere alimentati con una dieta anti-infiammatoria. Le diete che creano o peggiorano l’infiammazione sono ad alto contenuto di carboidrati.

La dieta del tuo gatto dovrebbe avere un contenuto di cereali molto basso e assolutamente priva di patate. Se aderisci all’energetica e ai principi del cibo cinese, eviterà anche di nutrire cibi “energeticamente caldi” o caldi durante i periodi di infiammazione del tuo animale domestico. Ciò significa evitare il pollo e il manzo come fonti proteiche.

Gli acidi grassi Omega-3 riducono anche l’infiammazione in tutto il corpo. Aggiungendoli alla dieta di un gatto con una malattia della pelle può essere molto utile. Le migliori fonti di omega-3 sono olio di krill, olio di salmone, olio di tonno, olio di acciughe, olio di sardine e altri oli per il corpo di pesce.

Consiglio anche l’olio di cocco perché contiene acido laurico, che aiuta a diminuire la produzione di lievito del corpo. L’uso di olio per il corpo di pesce con olio di cocco può aiutare a moderare o addirittura a sopprimere la risposta infiammatoria.

Queste informazioni sono solo a scopo informativo e non sono intese come un sostituto per la consulenza professionale, o la diagnosi o il trattamento da parte del veterinario per quanto riguarda il vostro animale domestico. Tuttavia, è stato verificato da un veterinario autorizzato per la precisione.
Facebook Comments
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: