volare con il gatto

Volare con il gatto: quale trasportino scegliere e come comportarsi (guida)

Quando decidiamo di viaggiare in aereo per questioni di lavoro, famiglia o vacanza dobbiamo sempre pensare a come poter portare il nostro amico a quattro zampe e in tal caso volare con il gatto.

Ciò che è importante in questi casi è come garantirgli un viaggio comodo, così da non crearci e soprattutto, creare a lui dei problemi e disagi durante il tragitto in volo.

In commercio, ci sono diversi accessori utili a rendere il viaggio del vostro gatto o cane quanto più confortevole possibile.

Le diverse tipologia di trasportino per gatti e altri animali domestici

Uno dei tanti esempi di attrezzature necessarie a portare con noi il nostro gatto o cane in volo, è il trasportino flessibile e compatto da mettere sotto il sedile, richiesto da molte compagnie aeree. Si può trovare su Amazon o in qualsiasi altro negozio e costa pochissimo.

Si badi però, che:

– affinchè possiamo portare con noi fido o micio in cabina aereo, è necessario tenere conto che il peso consentito comprende il peso del trasportino, dell’animale ed eventualmente il cibo.

– Inoltre, non si può aprire il trasportino durante tutto il volo, a meno che l’hostess non vi dia il permesso di coccolarlo un po nell’apposita cuccia senza estrarlo.

Per quanto riguarda il trasporto in stiva, invece, assicuratevi che il vostro animale domestico viaggi in un trasportino/kennel delle dimensioni adeguate. Assicuratevi perciò che ci siano almeno 5 cm tra la testa o le punte delle orecchie e il soffitto del trasportino quando l’animale è seduto o in posizione naturale.

Volare con il gatto? Leggi le direttive della tua compagnia aerea

volare con il gatto

Bisogna tener conto delle leggi e delle regole vigenti di ogni compagnia aerea; infatti, chi vuole portare con sé in aereo il proprio gatto deve prima di tutto controllare le condizioni valide per la compagnia aerea con cui viaggerà.

Mentre alcune compagnie non accettano animali in cabina, ma solo nella stiva, altre invece ne consentono la presenza. Tuttavia, ogni compagnia ha un preciso regolamento dove sono riportate tutte le informazioni sul peso e misura del trasportino; sono vivamente consigliati quelli morbidi per dare più comfort all’animale.

E’ necessario affinché il gatto o il cane non abbiano crisi di ansia, somministrargli tranquillanti. Chi vuole tranquillizzare il proprio gatto, può ricorrere invece a degli spray o come alternativa d’emergenza, ai fiori di Bach.

Ora che si conoscono tutti i regolamenti e i modi per viaggiare tranquilli sapendo che il nostro gatto è con in aereo, si può partire senza problemi e senza chiedersi se l’animale starà bene. E’ sempre bene pensare prima di tutto ai nostri animali, senza tralasciare niente.

Facebook Comments