fbpx
Razze di Gatti

Gatto Siamese: caratteristiche, carattere e prezzo

posted by Claudia 0 comments
gatto siamese

Il gatto siamese è uno dei gatti più apprezzati e ricercati dalle persone. Dall’aspetto elegante e il carattere particolare. Il gatto siamese infatti a differenza di altri gatti si attacca in modo quasi possessivo al suo padrone e questo fa si che desideri un rapporto simbiotico con lui.

Il suo aspetto è caratteristico. Ha un mantello chiaro che si fa però più scuro nelle estremità del corpo. I suoi occhi azzurri ammaliano e catturano la persona che desidera comprarlo e averlo come animale da compagnia.

Ciò che però colpisce la maggior parte delle persone non è solo la bellezza del gatto siamese ma anche il fatto che generalmente riesce a comunicare bene con il suo padrone modulando i toni e il miagolio per esprimere le sue necessità. Non solo, è il gatto perfetto per chi ama uscire con lui al guinzaglio.

Gatto siamese: le origini e la storia

Il gatto siamese è originario della Thailandia, la quale anticamente si chiamava Siam. Non è da tanto che questo gatto arrivò in Italia. Si parla infatti del 1871, quando fu proprio il re del Siam a regalare una coppia di questi stupendi gatti al console inglese a Bangkok. Un dono più che apprezzato e lo si nota dal fatto che decise di partecipare a una mostra a Londra per far conoscere questa razza di gatto.

Circa 20 anni dopo poi il gatto siamese arrivò anche in America, dove ebbe un successo decisamente superiore rispetto all’Europa. Questo perché, almeno dal popolo, nel vecchio continente non era un gatto particolarmente apprezzato. Divenne invece famoso tra i nobili per via del suo aspetto molto elegante. Venivano anche tenuti nei templi per poter custodire i vasi di gemme preziose.

In America invece ebbe successo e già nel XX secolo era uno dei gatti più amato. E’ vero però che la Thailandia e l’Inghilterra sono rimasti sempre i paesi dove il siamese è diffuso maggiormente e utilizzato anche per creare altri ibridi. Il siamese attuale nasce però nasce negli anni 60, quando dopo lunghe selezioni sono arrivati ad avere il siamese con le caratteristiche che conosciamo oggi.

Caratteristiche del gatto siamese

Iniziamo analizzando le caratteristiche fisiche del gatto siamese. Essendo un gatto di razza ha degli elementi unici. Si tratta di un gatto dal corpo longilineo e snello e dal pelo corto. Rientra infatti tra i gatti di taglia media, dal corpo spigoloso e lungo. Anche le sue zampe infatti sono lunghe e sottili, mentre i piedi sono piccoli e dalla forma ovale.

Il gatto siamese ha un collo slanciato e abbastanza muscoloso. Già questo è un elemento distintivo e che lo rende un gatto “elegante”. Anche la coda è caratteristica del gatto siamese, che è lunga e molto sottile. La sua testa invece è di forma triangolare, ha delle orecchie grandi e larghe. Il musino è di colore scuro, così come la coda, le orecchie e le zampette hanno tonalità più scure. Il corpo invece è bianco-crema. Esistono in verità diverse colorazioni ma sono tutti molto simili tra di loro.

Gli occhi del gatto siamese sono di una bella forma a mandorla oppure ovale e sono oblique se le proporzioniamo con la canna nasale. Sono di colore blu intenso e non possono essere di nessun altro colore.

Carattere del gatto siamese

Iniziamo analizzando le caratteristiche fisiche del gatto siamese. Essendo un gatto di razza ha degli elementi unici. Si tratta di un gatto dal corpo longilineo e snello e dal pelo corto. Rientra infatti tra i gatti di taglia media, dal corpo spigoloso e lungo. Anche le sue zampe infatti sono lunghe e sottili, mentre i piedi sono piccoli e dalla forma ovale.

Il gatto siamese ha un collo slanciato e abbastanza muscoloso. Già questo è un elemento distintivo e che lo rende un gatto “elegante”. Anche la coda è caratteristica del gatto siamese, che è lunga e molto sottile. La sua testa invece è di forma triangolare, ha delle orecchie grandi e larghe. Il musino è di colore scuro, così come la coda, le orecchie e le zampette hanno tonalità più scure. Il corpo invece è bianco-crema. Esistono in verità diverse colorazioni ma sono tutti molto simili tra di loro.

Quanto costa il gatto siamese

Il gatto siamese è riconosciuto ufficialmente come razza ed è piuttosto diffuso come abbiamo potuto vedere. Sono tante le persone che oggi ne desiderano uno e, almeno che non si ha la fortuna di incontrarne uno per la strada abbandonato oppure in un gattile, c’è da prendere in considerazione l’idea di comprarlo. Il prezzo di un gatto siamese si aggira intorno ai 700 e i 1000 euro. Questa variazione di prezzo dipende ovviamente dalla purezza del gatto stesso e se ha o meno il pedigree.

Facebook Comments

You may also like