Quantcast
Razze di Gatti

Cornish Rex: caratteristiche e origini

posted by Antonio 0 comments
Cornish Rex foto

Personalità del Cornish Rex

Il Cornish Rex appare soave e raffinato, ma poi il senso dell’umorismo e l’amore per l’attenzione di questo affascinante e molto intelligente gatto prendono il sopravvento e passeggia sul palco centrale, pronto a suonare il piano, a fare scherzi o a stupire gli spettatori con la sua abilità il punto più alto nella stanza. Le sue dita lunghe gli permettono di manipolare abilmente gli oggetti e di aprire porte e armadi con facilità. Assicurati di riporre in modo sicuro tutto ciò che non vuoi che abbia (e non farlo vedere da te).

Questo è un gatto fiducioso che ama le persone e le seguirà in giro, in attesa di qualsiasi opportunità di sedersi in grembo o di dare un bacio. Gli piace essere gestito, rendendo facile portarlo dal veterinario o addestrarlo per il lavoro di terapia.

Se non fosse offensivo, potrebbe essere corretto descrivere il Cornish Rex come “doglike”. Ciò include la sua volontà di recuperare i giocattoli lanciati. Ha la velocità di un levriero ma non condivide il temperamento rilassato del levriero. Il Cornish Rex è molto attivo , sempre in movimento. La sua velocità e l’elegante aspetto ricordano una macchina da corsa finemente sintonizzata, completa di avvii veloci e abilità in curva. Sebbene sia affettuoso e gentile, non è la scelta per qualcuno che vuole un gatto tranquillo e ornamentale. La sua voce varia da dolce a stridente, e anche se non è loquace quanto il suo antenato Siamese , farà una conversazione se sentirà il bisogno di esprimere la sua opinione.

Il Cornish Rex mantiene il suo atteggiamento da gattino ben oltre la vecchiaia. Non perde mai il desiderio di interagire con le persone ed è più adatto a una casa dove riceverà l’amore e la compagnia costante che desidera ardentemente.

Taglia del Cornish Rex

Il Cornish Rex in genere pesa dai 6 ai 10 chili.

Salute del Cornish Rex

Sia i gatti con pedigree sia i gatti di razza mista hanno incidenze variabili di problemi di salute che potrebbero essere di natura genetica. Il Rex della Cornovaglia è generalmente sano, ma le seguenti malattie sono state osservate nella razza:

  • Ipotricosi congenita, altrimenti nota come calvizie ereditaria, una condizione che è probabilmente il risultato di un gene recessivo ereditario. Il Cornish Rex ha naturalmente un pelo molto fine, ma quelli con meno peli del normale per la razza sono considerati ipotricotici.
  • Ernia ombelicale, che si verifica quando un difetto nella parete addominale, vicino all’ombelico, da cui il nome, consente a parte dell’intestino o altri organi addominali di sporgere attraverso la parete addominale. L’ultimo rapporto noto di ernie ombelicali nella razza era del 1997. Le ernie ombelicali possono anche avere cause non genetiche.
  • Cardiomiopatia ipertrofica, una forma di malattia cardiaca che è ereditata in alcune razze di gatti come il Maine Coon . L’ereditabilità non è stata dimostrata nel Cornish Rex.
  • Cura

Governare il Cornish Rex è in genere facile come lavarsi la mano sul cappotto. Alcuni gatti del Cornish Rex hanno un pelo più lungo o lanoso, tuttavia, e possono aver bisogno di aiuto da una spazzola a setole morbide o un pettine a denti fini per mantenere il loro mantello pulito. Sposo delicatamente in modo da non rompere i capelli delicati. La cosa migliore di un cappotto Cornish Rex è che i capelli sono così sottili che non sono molto evidenti su vestiti e mobili.

I bagni sono raramente necessari a meno che il gatto non sia bianco o abbia molto bianco sul mantello. Quei gatti possono cominciare a sembrare squallidi se non vengono regolarmente lavati.

Spazzolare i denti per prevenire la malattia parodontale . L’ igiene dentale quotidiana è la cosa migliore, ma il brushing settimanale è meglio di niente. Pulire quotidianamente gli angoli degli occhi con un panno morbido e umido per rimuovere eventuali perdite. Utilizzare un’area separata del tessuto per ciascun occhio in modo da non correre il rischio di diffondere un’infezione. Controlla le orecchie settimanalmente Se sembrano sporchi, pulirli con un batuffolo di cotone o un panno umido morbido inumidito con una miscela 50-50 di aceto di sidro e acqua tiepida. Evitare l’uso di cotton fioc che possono danneggiare l’interno dell’orecchio.

Mantenere la lettiera perfettamente pulita. Come tutti i gatti, i Cornish Rex sono molto attenti all’igiene del bagno.

Il Cornish Rex è caldo al tatto, ma è sempre alla ricerca di calore. Se hai freddo, probabilmente lo è anche lui. Compragli un bel maglione o due per aiutarlo a trattenere il calore.

È una buona idea tenere un Cornish Rex come un gatto solo per proteggerlo dalle malattie diffuse da altri gatti, dagli attacchi di cani o coyote e dagli altri pericoli che affliggono i gatti che escono all’aperto , come essere investiti da un’auto. Il Cornish Rex che esce all’aperto rischia anche di essere rubato da qualcuno che vorrebbe avere un gatto così insolito senza pagarlo. Se possibile, costruisci il tuo Cornish Rex un grande recinto esterno dove può saltare e arrampicarsi in sicurezza. Se il tuo Cornish REx ha un involucro esterno che consente di prendere il sole, assicurati di applicare una crema solare cat-safe sul suo corpo per evitare scottature.

Colori del gatto Cornish Rex

Con il cappotto di velluto stropicciato, il corpo snello, esile e i baffi ricci, il Cornish Rex è un dandy di un gatto. Oltre alla sua pelliccia morbida e ondulata e al corpo sinuoso, si distingue per una piccola testa a forma di uovo, circa un terzo più lunga di quanto sia larga. Le sue caratteristiche facciali includono una fronte arrotondata, gli zigomi alti di una top model, un naso romano con un ponte alto e prominente e occhi ovali che si inclinano leggermente verso l’alto. Seduti in alto sulla testa ci sono orecchie grandi che sembrano come se potessero inserire segnali satellitari.

I riccioli della Cornish Rex sono presenti alla nascita. Alcuni gattini attraversano un palcoscenico durante il quale il pelo è piatto e suedito, ma man mano che maturano il pelo diventa di nuovo ondulato. All’età adulta, di solito tra 18 mesi e tre anni, il pelo è corto, morbido e setoso, senza peli di guardia. La pelliccia si trova vicino al corpo in onde strette, come la pettinatura marinata di una star del cinema degli anni ’40. Non dovrebbe essere scarso o spoglio in alcuni punti.

Il cappotto arriva in una profusione di colori e modelli. I colori solidi sono bianco, nero, blu, rosso, crema, cioccolato e lavanda. Sono anche disponibili in vari colori e modelli tabby, tartarugato, calicò, bicolore e motivi a punta, per citarne solo alcuni. A seconda del colore del mantello, gli occhi possono essere oro, verde o nocciola.

Storia del Cornish Rex

La Cornovaglia è una sorta di angolo magico della Gran Bretagna. E ‘stato il luogo di nascita di King Arthur, ed è stato il luogo di nascita di una delle razze di gatti più insolite e interessanti in esistenza: il Cornish Rex rivestito di ricci. Un gattino ricoperto di riccioli è nato nel 1950 per un gatto tartaruga pelo corto e un gatto domestico bianco di nome Serena, che apparteneva a Nina Ennismore e Winifred Macalister. Gli altri quattro gattini nella cucciolata avevano i capelli corti, quindi Kallibunker, come veniva chiamato, si distinse per la sua strana giacca, il risultato di una naturale mutazione spontanea. Come spesso accade, il padre della figliata non è stato identificato, sebbene sia stato sospettato di essere Ginger, un soriano rosso dai capelli corti che era il fratello di figlia di Serena.

Dopo aver ottenuto consigli su come stabilire il nuovo tratto, Ennismore ha cercato di produrre più gattini, allevandoli l’un l’altro e incrociandoli con i gatti a pelo corto. Ha avuto un certo successo, allevando tra gli altri un gatto di nome Poldhu e sua figlia LaMorna Cove, i quali hanno contribuito allo sviluppo successivo della razza, che è stata chiamata la Cornish Rex, dopo il suo luogo di nascita e il suo tipo di mantello, simile nella trama a quello dei conigli rex.

La Morna Cove era stata esportata negli Stati Uniti e i suoi cuccioli – da un allevamento con Poldhu prima di fare il suo viaggio attraverso lo stagno – contribuirono a stabilire la razza negli Stati Uniti. A causa della mancanza di riproduttori, i gatti negli Stati Uniti sono stati incrociati con il Siamese . Un figlio di Poldhu, Sham Pain Chas, generò una cucciolata in Gran Bretagna nel 1960, mantenendo viva la razza in patria. Alla sua sopravvivenza contribuì anche la nascita di due gattini riccioluti nella Germania dell’Est, che erano determinati ad avere una mutazione simile compatibile con quella del Cornish Rex.

L’American Cat Fanciers Association e la Canadian Cat Association hanno riconosciuto il Cornish Rex nel 1963, seguito dalla Cat Fanciers Association nel 1964. La razza è ora riconosciuta da tutti i registri cat.

Facebook Comments
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: